Diario dell'ignoranza al potere

La galleria degli orrori di Conte, Di Maio, Renzi & Co.

La classe dirigente sarebbe, in teoria, l'élite del Paese. Non si direbbe, a giudicare dagli errori dei protagonisti degli ultimi governi (con qualche licenza «poetica»).

BEVUTE «L'uomo è fatto d'acqua per oltre il 90%» (Luigi Di Maio). Il restante 10 per cento è vodka.

MARE NOSTRUM «Siamo un Paese alleato degli Stati Uniti, ma interlocutore dell'Occidente con tanti Paesi del Mediterraneo come la Russia». (Luigi Di Maio)

ARMISTIZIO/1 «Oggi è l'8 settembre. Una data particolarmente simbolica della nostra storia patria, perché in quell'estate di 75 anni fa si pose fine ad un periodo buio della nostra storia, culminato con la partecipazione dell'Italia a una terribile guerra. Con l'8 settembre, inizia un periodo di ricostruzione prima morale e poi materiale del nostro Paese. Un periodo che è stato chiamato, con la giusta enfasi, miracolo economico» (Giuseppe Conte, presidente del Consiglio). L'8 settembre 1943 iniziano la guerra civile e l'occupazione tedesca ma pazienza.

ARMISTIZIO/2 «È qui che nel 1631 venne firmata la Pace che concluse la guerra del Monferrato, durante la peste che fa da sfondo ai Promessi sposi. È qui che più tardi, nel 1796, Napoleone impose a Vittorio Emanuele III l'armistizio con cui decretò la capitolazione sabauda» (Valeria Fedeli, ex ministro dell'Istruzione). Vittorio Emanuele III salirà sul trono quasi un secolo dopo. L'armistizio fu firmato da Vittorio Amedeo III.

SOLDI «Lasciamo che si arricchischino» (Giuseppe Conte).

COMPETENZA «I Benetton erano e sono soci di Repubblica, Espresso, Messaggero» (Danilo Toninelli, ministro delle Infrastrutture, sul caso del Ponte Morandi). Peccato sia falso.

CONQUISTADORES «Nel '700, '800 e '900 si occupavano militarmente altri Stati. Noi ci prendevamo l'Istria, Nizza e la Savoia» (Matteo Renzi a Porta a porta). Bruno Vespa allibito nega che sia vero. Renzi: «Non facciamo i precisini».

IMPERATORI «Macron piace a tutti quanti voi come se fosse Napoleone ma almeno quello combatteva sui campi ad Auschwitz e non nei cda delle banche d'affari» (Alessandro Di Battista). Napoleone? Auschwitz? Non sarà Austerlitz?

AFRICA «Nigeria, vai su Wikipedia: il 60% del territorio è in mano ai fondamentalisti islamici di Boko Haram, la restante parte Ebola» (Alessandro Di Battista, 5 stelle). Insorse perfino il New York Times: «Affermazione ridicola».

IO È UN ALTRO «Incontro i miei alter ego degli altri Paesi» (Luigi Di Maio). Voleva dire: «I miei omologhi».

BAR MITZVAH «Sarò breve e circonciso» (Davide Trepiede, 5 stelle alla Camera). Simone Baldelli, Forza Italia, lo corregge (si fa per dire): «Coinciso, si dice».

UCCELLI «L'Italia è considerata meravigliosa, ma poi fatica come il celebre airone di Baudelaire, le cui grandi ali la fanno volare da terra, ma sono anche il grande inciampo» (Matteo Renzi). Il celebre airone di Baudelaire in realtà è il celebre albatro di Baudelaire. Per Renzi non è un problema. Ad esempio, ha letto una poesia raccattata su internet attribuendola a Jorge Luis Borges. Dove? A Buenos Aires. Alla Casa Bianca, nel suo saluto a Obama, ha invece citato uno dei passi più famosi della Divina Commedia: «Fatti non foste a vivere come bruti, ma per seguire virtude e conoscenza». Peccato sia «canoscenza». Ma non facciamo i precisini.

ARTE «L'Ultima cena? Di sicuro non è a Firenze... È in Toscana» (Dario Nardella, sindaco di Firenze).

LE DOPPIE TRADITRICI «Lo so che è dura, e lo so che non se ne può più, perché sono oltre 80 giorni che subite come cittadini questi continui, queste continue accellerazioni e decellerazioni» (Luigi Di Maio). Di Maio ha bisogno di decelerare e levare le doppie «l».

PROVACI ANCORA GIGI/1 «Se c'è rischio che soggetti spiano massime istituzioni dello Stato qual è livello di sicurezza che si garantisce alle imprese e cittadini?» (Luigi Di Maio su Twitter).

PROVACI ANCORA GIGI/2 «Se c'è rischio che massime istituzioni dello Stato venissero spiate qual è livello di sicurezza che si garantisce alle imprese e cittadini?». (Luigi Di Maio su Twitter).

PROVACI ANCORA GIGI/3 «Se c'è il rischio che due soggetti spiassero le massime istituzioni dello Stato qual è il livello di sicurezza che si garantisce alle imprese italiane e ai singoli cittadini?» (Luigi Di Maio su Facebook). Di Maio sbaglia per tre volte di fila il congiuntivo (spiino) nel tentativo inutile di correggersi.

PROVACI ANCORA DANILO «Come fa Salvini a dire che non vuole tradire Berlusconi? Lo avrebbe tradito la mezzanotte del 4 marzo andando con Renzi se la somma dei seggi avrebbe dato la maggioranza» (Danilo Toninelli). Sarebbe avesse ma deve aver imparato i congiuntivi da Di Maio.

PROVACI ANCORA VALERIA «Sarebbe opportuno che lo studio della storia non si fermasse tra le pareti delle aule scolastiche ma prosegua anche lungo i percorsi professionali. Questo se non vogliamo sentirci rispondere anche da un adulto: Hitler chi?» (Valeria Fedeli). Il congiuntivo chi? La Fedeli sfida Di Maio. Era giusto «proseguisse».

DITTATURA «Renzi ha occupato con arroganza la cosa pubblica, come ai tempi di Pinochet in Venezuela» (Luigi Di Maio). Pinochet era cileno.

PIÙ MEGLIO «C'è il rafforzamento della formazione per i docenti che svolgono le funzioni di tutor dedicati all'alternanza. Perché offrano percorsi di assistenza sempre più migliori a studenti e studentesse» (Valeria Fedeli).

GERUNDIO «Il migrante è gerundio, quando migri sei un migrante» (Matteo Salvini, ministro dell'Interno). Non chiedeteci cosa volesse dire.

NUMERI «Le donne rappresentano il 50 per cento della popolazione femminile» (Laura Boldrini, ex presidente della Camera).

NOMI «Rivolgo il mio saluto alla presidente del Senato Maria Alberti Castellati» (Roberto Fico, presidente della Camera). Purtroppo si chiama Maria Elisabetta Alberti Casellati.

FANTOZZI BATTI LEI «Vadano avanti, lavorino, concorrino al clima di pacificazione» (Pierferdinando Casini, leader Udc).

E infine la migliore, anche se non contiene alcuno strafalcione grammaticale:

BULLO «Scusate il ritardo, ma ho passato la notte a salvare l'Europa» (Matteo Renzi).

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 12/09/2018 - 09:00

ecco perché vi definisco cre.tini :-)

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 12/09/2018 - 09:04

Siete patetici nel lungo elenco non compare uno dei nostri. Al di là della dimenticanza se mettevate anche i nostri , ne sarebbero uscite come minimo dieci pagine.

Angel59

Mer, 12/09/2018 - 09:09

la grande rivoluzione del 1968 è anche questo!

maxxx666

Mer, 12/09/2018 - 10:09

Non ha di meglio da scrivere? Ha dimenticato le cavolate dette da Berlusconi tipo "Romolo e Remolo" o "ho portato le pensioni a 1000 lire" o ancora "ho fatto entrare la Russia nella nato", etc., etc., etc., etc.

mistermodus

Mer, 12/09/2018 - 10:14

Madonna Santissima: TSO urgente di gruppo!

Mefisto

Mer, 12/09/2018 - 10:37

ahahah... che fossino ignoranti lo si sapresse.

27Adriano

Mer, 12/09/2018 - 10:43

Con la rivoluzione del '68 hanno laureato anche i gli appartenenti a magistratura demokiatika.

Atlantico

Mer, 12/09/2018 - 10:47

Manca il più noto e prolifico gaffeur degli ultimi 25 anni ma Gnocchi se ne è dimenticato.

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Mer, 12/09/2018 - 11:11

Totò sarebbe sconvolto nel leggere quest'articolo, mai avrebbe pensato si potesse raggiungere tanto orrore. Ma d'altronde cosa vogliamo attenderci da chi ha trascorso il suo tempo su internet, senza studiare e senza mai lavorare ed ora si trova a reggere Ministeri di peso in questo Governo.

roseg

Mer, 12/09/2018 - 11:11

Angel59 hai ragione, anche per me il mondo rovinato dal 68 e dalla globalizzazione!

diesonne

Mer, 12/09/2018 - 11:19

diesonne la cultura internet produce fichi secchi

sergioxxxx

Mer, 12/09/2018 - 11:23

l'ignoranza al potere? invece quelli che c'erano erano degli statisti di calibro! renzusconi? ma mi faccia il piacere...eravamo la barzelletta del mondo

nipotedimubarakk

Mer, 12/09/2018 - 11:27

GELMINI, FORZA ITALIA: Un Tunnel di 730 km dal CERN al Gran Sasso. Per tutte le gaffes di Silvio ci vuole un'enciclopedia, purtroppo

nipotedimubarakk

Mer, 12/09/2018 - 11:32

SILVIO:ho portato le pensioni a mille lire mmmph

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 12/09/2018 - 12:11

ma della galleria che unisce Ginevra al Gran Sasso, citata dalla Gelmini, non ne vogliamo parlare?

rokko

Mer, 12/09/2018 - 12:26

Vedo che nalla lista sono stati accuratamente filtrati gli strafalcioni degli "amichetti" ... Eppure ce ne sarebbero a iosa, a partire dal tunnel della Gelmini, passando per il Trapano (nota città siciliana) della Santanchè, per Jim Morrison preso per un ladro di origine balcanica da Gasparri, i fratelli Cervi e Romolo e Remolo di Berlusconi, il "casus belli" di Salvini ecc. ecc. Il punto è un altro: finchè si fa uno strafalcione, chissenefrega. Il problema è quando ci si accusa a vicenda di fare strafalcioni, e di politica non se ne parla più.

Ritratto di paola2154

paola2154

Mer, 12/09/2018 - 12:28

Mi piacerebbe conoscere l'utilità di questo articolo.

mavalala

Mer, 12/09/2018 - 12:40

Classico articolo esca per vedere quanti som@relli abboccano all'amo. Vedo molti seguaci del cadavere tronfi e impettiti pronti a far valere la perfetta cultura di un partito in estinzione....naturale per fortuna.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Mer, 12/09/2018 - 12:42

LO vede egregio che vespaio ha scatenato.... ora tutti quelli delle "parti opposte" si scatenano a ricordare aneddoti e strafalcioni enunciati dai loro nemici alla morte... Tutto ok dico io, ma questi di ora, non si spacciavano per quelli del cambiamento in quanto depositari del "nuovo"? Invece non sono altro che la continuazione con cambiamento in peggio semmai. Ma le bubbole più grosse, sono le promesse fatte sapendo di non poterle mantenere e che vengono costantemente reiterate.

Slomb

Mer, 12/09/2018 - 12:48

Che articolo pettegolo e capzioso. I giornalisti italiani, invece, di strafalcioni non ne fanno mai vero quando scribacchiano di vari fatti e argomenti senza mai verificare se quello che scrivono abbia o non abbia una minima aderenza con la realtà? E a proposito delle elite del paese, ormai è noto che a far politica vanno i peggiori, umanamente parlando, perché i migliori hanno una diversa sensibilità, un'etica e una morale e certe cose - senza le quali si è esclusi dal sistema - non le farebbero mai. Direi che al posto di far la morale agli altri sugli strafalcioni che fanno (chiedete a Trump o a Berlusconi se sanno cos’è l’airone di Baudelaire), sarebbe ora che facciate un profondo esame di coscienza sul come fate informazione e a che pro e per chi la fate. Terzo invio.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 12/09/2018 - 13:18

E’ innegabile, gli strafalcioni dei politici sono sempre spassosi, ma il record di strafalcioni concentrati in pochi minuti spetta a lui, Silvio Berlusconi, 13 febbraio 2018 in occasione di un intervento a Confcommercio. 1) Il mio governo ha alzato le pensioni a mille lire; 2) l'evasione fiscale in Italia ammonta a 800mila euro... 3) ...il doppio del Pil emerso che è 1.600 euro; 4) …ho abolito l’IRPEG (sostituita nel 2004 dall’IRES); 5) (correggendosi) …dell’IRAP (Noo… dell’IRES!!!); 6) Il 73% delle mogli preferirebbe il cagnolino anziché il marito (mah!); 7) “L'ho sentito al telefono (Cottarelli, ndr), mi ha ringraziato, si è dichiarato disponibile e potrà essere dentro la nostra squadra di governo”. Risposta di Cottarelli: “Vorrei chiarire di non aver dato la mia disponibilità a nessun schieramento a partecipare a un futuro governo”.

Ora

Mer, 12/09/2018 - 13:32

xAlessandro Gnocchi: Niente strafalcioni detti dal padrone? Tipo Romolo e Remolo ecc. ecc.

oracolodidelfo

Mer, 12/09/2018 - 13:44

Alessandro Gnocchi, si preoccupi ed elenchi anche gli strafalcioni che compaiono su questo Quotidiano......

bremen600

Mer, 12/09/2018 - 13:44

Voi del giornale siete proprio arrivati alla frutta,come d'altronde gli altri "giornalai",scrivete siocchezze contro questo governo,solo perchè avete paura di perdere il vostro potere/denaro.comunque se pensate di andare avanti cosi,preparatevi ad una gloriosa sconfitta.Dimenticavo,se volete pubblicare una enciclopedia di stupidaggini e strafalcioni,avete un autore perfetto:il Signor RENZI.!!

Ritratto di mircea69

mircea69

Mer, 12/09/2018 - 13:45

Il confronto politico ridotto a basso pettegolezzo. Altri argomento non ne avete per attaccare l'avversario?

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 12/09/2018 - 13:45

Ah ah ah ah, se lo sapevo non sarei venuto.

manfromutopia

Mer, 12/09/2018 - 14:13

Gnocchi? ma lei è figlio di Gene? Capisco;)

frabelli1

Mer, 12/09/2018 - 14:50

Siamo messi veramente bene. Un mare d'intelligenza e (k)ultura.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Mer, 12/09/2018 - 15:10

Ma datevi na calmata sempre a fare gli eunuchi del padrino di arcore.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 12/09/2018 - 15:30

Ah ah ah ah, se lo sapevo non avrei venuto.

stegio

Mer, 12/09/2018 - 15:38

Buongiorno dottor Gnocchi, e' sempre simpatico leggere questi "stupidari politici", seppur a senso unico. Mi chiedo se possiamo chiamare semplice svista la sua, oppure se lei sia dotato di autoironia sufficiente per scrivere anche uno "stupidario giornalistico"... Le ricordo che la circoncisione ebraica non si chiama BAR MITVAH (maggiore eta' religiosa a 13 anni) bensi' BRIT MILLAH (8 giorni dalla nascita).