Quel figlio con lo studente, la prof indagata: "Pronta al test del Dna"

La donna avrebbe avuto un figlio dal 14enne a cui faceva ripetizioni: "Un'accusa terribile. Io sono innocente e lo dimostrerò"

"Io mi sento tranquilla, ma adesso temo le chiacchiere. Questa storia è sulla bocca di tutti, se poco poco si capisce chi sono, poi non vivo più". È l'avvocato della docente indagata per violenza sessuale sull'alunno 14enne a riportare i pensieri della sua cliente.

"Il bimbo che ho avuto cinque mesi fa? Certo che l’ho voluto, avrei potuto abortire e invece oggi sono una mamma felicissima. Non ho proprio niente da nascondere, tanto che sono andata in Questura a dare il mio consenso per il prelievo del Dna sul bambino, affinché si chiarisca una volta per tutte di chi è la paternità. E sapete con chi sono andata dalla polizia? Con mio marito, mi ha accompagnato lui, questo pure vorrà dire qualcosa", ha affermato la docente, come riporta il Corriere.

Per fare luce su quanto accaduto, la Squadra Mobile di Prato ha perquisito la casa della donna e sequestrato telefono e memoria del computer. E lo stesso è stato fatto con lo studente.

La donna, spiega il quotidiano, ha 35 anni, è sposata e ha un figlio di 7 anni. Di professione fa l’infermiera, ma conosce così bene le lingue straniere da fare ripetizioni d’inglese al ragazzino con il quale avrebbe avuto un figlio.

Le lezioni quasi quotidiane si sarebbero nel tempo trasformate in un'ossessione, da quanto si percepisce dalla denuncia presentata dai genitori del ragazzo. "Chiaramente la donna era innamorata del ragazzino", ha affermato l'avvocato della famiglia.

"Un'accusa terribile, sono scioccata non vedo l’ora di essere interrogata per poter chiarire tutto con i magistrati. Io sono innocente e lo dimostrerò", ha affermato la donna.

Commenti

nopolcorrect

Dom, 10/03/2019 - 14:29

Su, su, non facciamola tanto lunga, tutti noi avremmo voluto a 14 anni una professoressa come quella, cerchiamo di non essere ipocriti, nessuna "violenza", il ragazzo ha subito solo un piacere. Piantiamola con l'ipocrisia.

fifaus

Dom, 10/03/2019 - 17:20

Si, ma anche con la calunnia

Ritratto di pediculus

pediculus

Dom, 10/03/2019 - 18:55

Un caso molto semplice e comprensibile: si tratterebbe di un'esperta ed abile infermiera che ha istruito con passione un bravo ragazzotto con problemi di lingua. Ed alla fine pare abbia ottenuto risultati oltre modo lusinghieri ! Dove sta il problema ?

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Dom, 10/03/2019 - 19:10

Non scherziamo. L'adolescente ha subito davvero un danno irreparabile: essendosi incaponito ad avere un'esperienza con una donna, come si usava nei tempi piu' bui del regime fascista, adesso si rende conto che non avra' piu' alcuna possibilita' di essere accettato in nessun Gay Pride, ed in tal modo si e' bruciato stupidamente una futura e strepitosa carriera politica in LeU, +Europa o nel PD.

SpellStone

Lun, 11/03/2019 - 01:59

ma.... tanto per dire... LA PILLOLA?!?!?!?!?!?