Don Giorgio attacca: "Bugie Salvini sotto giuramento. Non mi piego"

Neppure la condanna da parte del tribunale di Lecco è servita a placare l'accanimento dell'ex parroco contro il leader della Lega: "Ho più di 80 anni, e per me sarebbe per lo meno da sciocco cedere ora, riponendo le 'armi' e lasciando perciò via libera ai prepotenti"

Dopo essere stato condannato dal giudice del tribunale di Lecco Nora Lisa Passoni al pagamento di 7.500 euro ed al risarcimento di ulteriori 7mila alla parte lesa, ovvero il leader della Lega Matteo Salvini, torna a parlare don Giorgio De Capitani.

Sul suo sito personale, l'ex parroco di Monte a Rovagnate (Lecco) rivendica le proprie posizioni e non retrocede di un millimetro, nonostante le decisioni prese nei suoi confronti. Tuttaltro, si dice pronto a spingersi anche oltre. "Né le querele né le condanne mi frenano, anzi servono a stimolarmi con maggiore determinazione", afferma il religioso.

"Da anni, e sono tanti, sto lottando per una politica 'altra', ovvero per una concezione 'diversa', diciamo 'nobile' della gestione politica, in particolare della nostra Nazione, e non solo. Una 'battaglia' che non mi risparmia mai nel mettere in gioco tempo e risorse culturali, oltre naturalmente una passionalità interiore, che è l’anima che mi tiene sempre vivace in prima linea", sostiene con orgoglio.

Una battaglia che lo ha portato ad apostrofare in modi decisamente volgari ed al di sopra della pubblica decenza il suo nemico giurato Matteo Salvini. Per il leader della Lega, come ricordato durante l'udienza dal legale Claudia Eccher, una ridda di insulti ed espressioni più che colorite ad esso indirizzate. "Idiozia, pezzo di m***a, morto di fame, la m***a richiama m***a, Salvini è uno schizzo salito un po' più in alto, pluri-assenteista di m***a", solo per citarne alcune tra le più celebri. "Se è lecito uccidere chi minaccia la nostra vita. allora io ho il diritto di uccidere Salvini: infatti mi sento minacciato da lui perché ci sta rubando la democrazia", proclamò a "La Zanzara". Un rischio evidentemente ben calcolato da don Giorgio, dato che non si scusa neppure dopo la condanna, ma anzi rivendica le sue azioni.

"Più gli ostacoli sono tosti, le difficoltà sembrano insormontabili, la politica partitica fuoriesce di strada assumendo personalismi populisti da farmi inorridire, più tiro fuori dal mio essere interiore l’energia che ritengo la 'migliore', anche se può assumere talora nel linguaggio toni e vocaboli poco ortodossi alle orecchie dell’opinione pubblica.", prosegue l'ex parroco. "Non lotto solo contro un sistema politico corrotto o poco consono al perseguimento del bene comune, ma vorrei che il mio lottare servisse anche per risvegliare la coscienza di qualcuno tra la massa 'dormiente. Ho più di 80 anni, e per me sarebbe per lo meno da sciocco cedere ora, riponendo le 'armi' e lasciando perciò via libera ai prepotenti", ribadisce ancora.

L'accusa poi rivolta ancora al leader del Carroccio è quella di aver mentito in tribunale. "I miei difensori hanno evidenziato che Salvini ha detto il falso sotto giuramento. Hanno evidenziato che mi ha accusato di un reato grave sapendo bene che non avevo istigato nessuno ad ucciderlo, eppure silenzio. Silenzio di tutti, giudice, p.m e soprattutto giornalisti. Il potere evidentemente spaventa. Nessuno o quasi gradisce la minaccia sottesa delle querele. Così il potere diviene intoccabile", affonda ancora don Giorgio.

"Condannatemi ancora nei tribunali, uscirò sempre a testa alta, 'onorato' di aver dato per lo meno fastidio al potere, e di aver suscitato qualche allarme tra la massa che pensa solo a campare", afferma sprezzante il religioso. "Spezzatemi pure, ma non mi piegherò!"

Commenti
Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Dom, 17/11/2019 - 19:09

QUESTO VECCHIO ESALTATO DEVE FINIRE I SUOI GIORNI IN CARCERE!

cgf

Dom, 17/11/2019 - 19:11

Forse è l'età, NON si rende conto del peso delle sue parole, dire [RIFERITO A SALVINI] che "è lecito uccidere chi minaccia la nostra vita. allora io ho il diritto di uccidere Salvini: infatti mi sento minacciato da lui perché ci sta rubando la democrazia" non è istigazione ad uccidere? Qualcuno non potrebbe prenderlo in parola perché giustificato, oltre a tutto da un uomo di Chiesa? Questo prete, mi spiace, andrebbe tenuto lontano dai fedeli e, soprattutto da giovani e bambini.

venco

Dom, 17/11/2019 - 19:13

Prete satanico.

ruggerobarretti

Dom, 17/11/2019 - 19:14

Perle di grande cultura, non c' è che dire!!!

kennedy99

Dom, 17/11/2019 - 19:14

quando sarà il giorno che questi personaggi penseranno alla loro chiesa vedendo come è ridotta e capiranno di starsene alla larga dalla politica.

manfredog

Dom, 17/11/2019 - 19:25

...è assai frequente, nella storia di certa chiesa, che il diavolo abbia potuto assumere delle belle sembianze, anche quelle di un prete!! mg.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Dom, 17/11/2019 - 20:36

IN GALERA!!!!

wainer

Dom, 17/11/2019 - 21:37

Il problema è: che già è un prete, e in un momento difficile (il Bergoglianesimo), poi probabilmente non capisce un bel nulla da sempre, inoltre una pesante aggravante "l'età" che non con tutti si comporta educatamente, il risultato finale è demenza...!

cgf

Dom, 17/11/2019 - 21:44

Quindi, seguendo il suo filo logico, Salvini è legittimato ad uccidere tutti coloro che lo vogliono morto perché attentano alla sua vita? C'è una lista lunga e dopo vi sarebbero anche molti meno ospiti nei salotti TV. Ma forse anche il Papa dovrebbe essere ucciso perché con la sua bontà e carità attira proseliti?

cgf

Dom, 17/11/2019 - 21:45

Quindi, seguendo il suo filo logico, Salvini è legittimato ad uccidere tutti coloro che lo vogliono morto perché attentano alla sua vita? C'è una lista lunga e dopo vi sarebbero anche molti meno ospiti nei salotti TV. Ma forse anche il Papa dovrebbe essere ucciso perché con la sua bontà e carità attira proseliti, quindi mette a rischio la vita di diverse religioni, bla bla bla?

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 18/11/2019 - 08:23

una volta i preti si limitavano a dire messa..e qualcuno invitava a votare per un partito democratico e cristiano,ora sono diventati tutti di sx..come il loro kapo