Donna minacciata con il cane e rapinata su un treno

Un tossicodipendente le ha aizzato contro il cane obbligandola a consegnare i pochi euro che aveva in borsa

Una donna è stata minacciata su un convoglio della linea S4 Milano-Camnago, precisamente in prossimità della stazione di Varedo, comune in provincia di Monza. Un pregiudicato le ha aizzato contro il proprio cane, minacciandola di farla sbranare se la donna non gli avesse consegnato i soldi che aveva con sé. Come se non bastasse, l’uomo era anche in possesso di un grosso coltello. Il fatto è avvenuto ieri pomeriggio. L’aggressore, insieme a un complice, ha avvicinato la vittima con il suo cane, dalle prime informazioni risultato un incrocio tra un pastore australiano e un pastore tedesco. Il malvivente a questo punto ha intimato la donna di consegnargli i soldi che aveva, minacciandola sia con il cane che con il coltello a serramanico.

La donna, ovviamente terrorizzata, ha dato ai suoi aggressori tutto ciò che possedeva, pochi euro in effetti, sembrerebbero cinque in totale. La vittima è poi scesa dal treno alla stazione di Bovisio Masciago e subito si è recata dai carabinieri per denunciare quanto avvenuto. Grazie alla sua testimonianza e ai particolari che ha saputo fornire ai militari, i carabinieri della Compagnia di Seregno sono riusciti a beccare il rapinatore e a identificare il complice che era con lui al momento dell’aggressione. Si tratterebbe di un tossicodipendente di 38 anni. L’uomo è stato rintracciato alla stazione di Seveso, con il suo cane al guinzaglio, e posto in stato di fermo. Il suo complice invece sarebbe un italiano di 46 anni, che aveva ancora con sé il coltello usato per la rapina. E’ stato denunciato.

Commenti

maricap

Gio, 14/03/2019 - 10:22

Liberarsi della zavorra della società.