E il camerata Zuckerberg censura i nuovi fascisti

Chiusi. Bannati. Cioè messi al bando. Reclusi in una specie di confino digitale. Spenti. Ieri i profili Facebook e Instagram di Casa Pound e Forza Nuova sono stati bloccati. Decine di pagine di esponenti dei due movimenti sono stati oscurati. Compresa la pagina ufficiale di Casa Pound, che conta più di 280mila iscritti. «Le persone e le organizzazioni che diffondono odio o attaccano gli altri sulla base di chi sono non trovano posto su Facebook e Instagram. Candidati e partiti politici, così come tutti gli individui e le organizzazioni devono rispettare queste regole, indipendentemente dalla loro ideologia», spiegano fonti dei social network. Tappare la bocca a due movimenti che si sono presentati alle elezioni (raccogliendo peraltro pochissimi voti) è uno strano modo di esercitare la democrazia. Vagamente totalitario. Facebook è una azienda privata e può fare quello che vuole, ma combattere le idee mozzando le lingue non è mai una buona idea. Non è con una censura fascista che si ferma il fascismo. E soprattutto: possiamo permettere che una delle principali infrastrutture della nostra comunicazione, anche politica, possa scegliere unilateralmente chi può avere agibilità sociale? I contenuti di odio devono essere bloccati, ovvio. Ma è molto preoccupante che vengano silenziate le voci che non piacciono a sua maestà Mark Zuckerberg e alle vestali del politicamente corretto. Un sovrano che, se indossassimo gli occhiali dell'antifascismo militante e ossessivo, non esiteremmo a definire fascista.

Commenti

edo1969

Mar, 10/09/2019 - 18:27

Queste organizzazioni da Big Brother orwelliano che controllano i dati degli abitanti del mondo intero sono sempre più pericolose. In nome del politicamente corretto esercitano una dittatura soft con possibilità tecnologiche di accesso alla nostra sfera privata sempre più spaventoso; un giorno neanche tanto lontano le nostre democrazie saranno in pericolo sotto i colpi dei vari facebook e google. Consiglio a chi non l’abbia visto il bellissimo film “the circle” con tom hanks, per capire come stanno le cose.

ST6

Mar, 10/09/2019 - 18:49

"Non è con una censura fascista che si ferma il fascismo." Quindi ci conferma il loro essere fascisti. Perfetto.

routier

Mar, 10/09/2019 - 19:09

Facebook (et similia) è un orpello inutile ed io sono ben felice di averlo sempre ignorato.

MPP

Mar, 10/09/2019 - 19:17

Il cancro, il tarlo di questa società non è più il fascismo, non è più il comunismo. Il danno mortale l'ha fatto questo orgasmico bisogno di "social" dove tutti si confrontano real-time con gli altri vivendo in una simbiosi di comportamenti che diventano immediatamente "pretesa" di vivere e avere quello che la massa ritiene giusto si abbia. Ma solo per il fatto di...esistere e non per esserselo meritato e, perché no, per essere stati fortunati. A questa dittatura del conformismo social diffuso trasversalmente tra genti e continenti fascismo e comunismo gli fanno un baffo, sembrano timide riunioni di condominio.

FlyingV

Mar, 10/09/2019 - 19:30

"una delle principali infrastrutture della nostra comunicazione, anche politica, possa scegliere unilateralmente chi può avere agibilità sociale" Forse che il problema è facebook? Non è che gli diamo (io non lo uso) troppa importanza e potere? Quei gruppi neo fascisti ritorneranno al ciclostile e ad operare nell'ombra, così i benpensanti potranno far finta che non esistano.

carlottacharlie

Mar, 10/09/2019 - 20:56

Lei sa meglio di me che sono anni che cercano d'imbavagliare oppure togliere il pensiero alle menti. Oggi ci sono tanti, troppi per loro che hanno mire, che non ci stanno più al lavaggio del cervello; si prepara una rivolta, credo e spero, e loro cominciano usare metodi forti. Sicuramente si ha in mano un'arma potente, quelli che usano i social, quest'arma salverà loro ed il mondo se si togliessero da quel pulpito per analfabeti lasciando in mutande Mr FB e con un palmo di naso i farabutti che vogliono un mondo di robot. Spero che i cervelli siano superiori numericamente alla fuffa di bassa lega ma sicuramente la mia è una speranza vana già che conosco gli umani ed il mondo.

rino biricchino

Mar, 10/09/2019 - 21:04

Del Vigo qui non si tratta di ' tappare la bocca', qui su tratta che la nostra costituzione vieta l'apologia dei fascismo e del nazismo. Non si se riesci a cogliere il nocciolo della questione..

Cosean

Mar, 10/09/2019 - 23:51

Ma non sa che il Fascismo può anche crescere democraticamente? Ma chi è questo???? Hitler vi è riuscito, anche se il suo si chiamava Nazismo. Credo che prima di parlare del Fascismo dovrebbe sapere che la sua caratteristica principale è quella di essere antidemocratica. E' logico che per non volere il Fascismo in Democrazia, è quello di respingerlo in maniera non Democratica. Altrimenti saremmo ancora in dittatura. Non a caso abbiamo risolto con una guerra mondiale i casi precedenti. Gli alleati erano Guerrafondai? Antidemocratici? Invasori? Ma chi è questo?

umberto1964

Mer, 11/09/2019 - 00:26

Compagno compagno , ma quando devono pagare le tasse si eclissano

Ritratto di gian td5

gian td5

Mer, 11/09/2019 - 08:50

Come disse Pier Paolo Pasolini, non c'è peggior antifascismo di quello praticato dagli antifascisti.

pasquinomaicontento

Mer, 11/09/2019 - 09:39

...ma quale apologia der fascismo,qui se tratta de denigrallo,infamarlo, ingiuriarlo,scordannose de paesi e città che vivono perchè l'ha inventate Benito,un esempio? solo nel Lazio:Guidonia,Pomezia,Sabaudia,Aprilia, Latina, Pontinia,quelle che m'aricordo,er Malarificio,l'ammazzamento de Madama Malaria pe' capisse...ma poi sò venuti i democristi,i comunisti i repubbli-cani,i liberali? i leghisti,e compagnia "magnante" e vai co' l'abbuffata...è che ho fatto un fioretto e nun vojo dì più parolacce,ce ne avrei un vocabolario sano,ma ripeto,ho fatto un fioretto...comunque le sottindenno,capìsca chi le vò capì.

dagoleo

Mer, 11/09/2019 - 09:42

basta cancellarsi da facebook come me e non avrete più alcun problema.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Mer, 11/09/2019 - 10:28

Siamo giunti alle visioni futuristiche e liberticide dei libri di George Orwell. In peggio, naturalmente. Siamo al cancro virtuale al cervello.

Jon

Mer, 11/09/2019 - 11:28

CANCELLIAMOCI tutti in segno di protesta..Vedremo il titolo Fessbook crollare..Solo allora riapriranno i filtri..!!

Fab73

Mer, 11/09/2019 - 14:32

Jon@ intendi tutti i tuoi 11 amici fascisti e il camerata che scrive su sto giornaletto??? Zuckerberg starà già tremando di paura...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 11/09/2019 - 17:56

Il politicamente corretto è dogma di Stato e chi lo lede è un nemico della società ... stessa musica in Cina Russia e nei liberali Paesi del cosiddetto Occidente dove vige il "guizzo" della classe politica.

lorenzovan

Mer, 11/09/2019 - 18:12

bellissimi i legofascisti che arrivano pure a citare l'oodiatissimo..solo Saviano ci si avvicina per odio profuso dai neroverdi...Pasolini...lolol..senza vergogna come il loro caporale fallito

Destra Delusa

Mer, 11/09/2019 - 19:20

GIUORNALISTA!!! QUEI GRUPPETTI SI SALUTANO ANCORA CON IL SALUTO ROMANO. INVECE DI BANNARLI BISOGNEREBBE METTERLI FUORI LEGGE PER APOLOGIA DI NAZI-FASCISMO E IL NAZI-FASCISMO NON E' UNA OPINIONE MA UN VIRUS CHE METTE IN PERICOLO LE NOSTRE LIBERTA'. DOBBIAMO PROTEGGERE IL NOSTRO PIANETA DAI PERICOLOSISSIMI RITORNI DEL VIRUS.

carlottacharlie

Mer, 11/09/2019 - 19:51

Santa pazienza, a quando la fine dell'apologia comunista? A quando un poco di buonsenso? Il fascismo è morto, se risorge è proprio grazie ai comunisti che si comportano tali e quali i nazionalfascisti in camicia bruna. Come si può non capirlo già che l'informazione seria viaggia sul web e ci sono libri e giornali seri a raccontarlo? Personalmente penso che quelli che son fascisticomunisti son la stupidità fatta persona e nulla potrà cambiare la loro bassa mente, nemmeno Dio. Lasciamo vivere voi comunisti e perchè no chi ha idee forse più sane delle vostre?

pilandi

Mer, 11/09/2019 - 20:29

Non è difficile da capire! Facebook è una società privata con le sue regole che chi si iscrive accetta. Se le regole stanno strette basta non iscriversi! Provate ad entrare in un locale dove è richiesta la giacca e la cravatta con maglietta e jeans, cosa pensate possa succedere?

Cosean

Mer, 11/09/2019 - 23:08

carlottacharlie Mer, 11/09/2019 - 19:51 Apologia del comunismo????? Siamo in Italia! Non abbiamo avuto il comunismo sovietico di Lenin e Stalin. Tuttalpiù quello di Berlinguer, persona odiata dall'URSS tanto da subire un attentato da parte dei "Comunisti". Noi abbiamo avuto il Fascismo! E siccome ne abbiamo sofferto ampiamente, si è deciso di metterlo fuori legge. IN ITALIA può esserci apologia del Fascismo. Non del Comunismo! (Italiano)

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 12/09/2019 - 11:40

Cosean, quanti anni hai? 100? Non credo, quindi come hai fatto a soffrire del fascismo?. Credo tu abbia sofferto di più per tutte le porcate del comunismo italiano che di quelle del fascismo, dato che non c'eri a quell'epoca. Oppure l'INPS e le pensioni ti creano sofferenza visto che le ha inventate il fascismo? Le 8 ore di lavoro e le ferie pagate, ti creano problema e sofferenza? I sindacati, altra invenzione fascista, l'assistenza sanitaria... ha creato più cose per il sociale il fascismo in pochi anni, che il comunismo italiano dal dopoguerra in avanti.

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Gio, 12/09/2019 - 13:05

Ho l'impressione che facebook sia una congrega di digitalcomunisti dediti alla censura di chi non la pensa come loro. Io da tempo mi sono defacebookizzato e suggerirei a tutti di fare altrettanto. Facebook è la prigione virtuale dei nostri giovani ed è tutto fuorchè social.

BoycottPolitica...

Gio, 12/09/2019 - 14:27

Dopo anni di marketing ossessivo con il quale hanno addomesticato e obnubilito molte fragili menti ora è iniziata la censura politica da parte del sovra-governo transnazionale del politicamente corretto. Chi fa suoi i dogmi pret-à-porter del politicamente corretto potrà continuare a esprimersi (anche con odio inenarrabile, come più e più volte visto, del tutto impunemente) chi invece vuol restare libero e fuori dal gregge non avrà spazio per esprimersi, nemmeno sommessamente. Hanno capito che delegittimare, criminalizzare, isolare socialmente funziona molto meglio dei carri armati in piazza. Lo scopo è sempre lo stesso, loro son sempre quelli, cambia solo il metodo. Non che abbia mai usato social media né tanto meno guardato o condiviso le cose di FN o CP ma il fatto che mi sia impedito di farlo se volessi è la più aberrante forma di censura nazista che ho mai sperimentato in vita mia.

Cosean

Gio, 12/09/2019 - 22:52

Loudness Gio, 12/09/2019 - 11:40 Non ho 100 anni! Ma questo significa che non devo avere una memoria storica? Sei mai stato sotto un Tram? Non occorre provarlo per sapere che fa male! Non avevo mai incontrato uno che nega l'esperienze umane, per fare apologia del fascismo. O l'hai scritto solo per appellarti all'infermità mentale se qualcuno ti denuncia per questo reato?