E l’assalto all’Italia continua: 500 in 48 ore

Il flusso nel canale di Sicilia non si ferma, intercettate quattro imbarcazioni

Nel Mediterraneo è emergenza continua. Non c’è solo Aquarius e lo sbarco a Valencia a misurare il ritorno dell’emergenza sbarchi. La pressione sale in tutte le acque affacciate sul Nord Africa. Nel canale di Sicilia nelle ultime 48 ore le navi della guardia costiera hanno recuperato 500 migranti su quattro imbarcazioni nel mar Libico, 118 dei quali erano stati raccolti da una nave mercantile che aveva poi proceduto al trasbordo.

A Lampedusa sono invece in arrivo le 42 persone che si trovavano su un gommone che si è rovesciato - provocando 12 vittime - e sono state salvate dalla nave Trenton della Marina degli Stati Uniti per la prima volta coinvolta in operazioni di questo tipo. Sabato, invece, era arrivata nel porto di Reggio Calabria la nave militare inglese «Protector», impiegata nell’operazione Frontex, con a bordo 46 migranti iracheni e pakistani, tra cui 27 uomini, nove donne e dieci minori. Un aumento degli sbarchi si registra anche in Spagna dove tra il 2014 e il 2018 a oggi sono sbarcati circa 56mila migranti, rispetto ai 640mila arrivati in Italia. Nella penisola iberica sono 57 le imbarcazioni arrivate nelle ultime ore, con 629 persone a bordo: cifre che non si vedevano dal 2014, quando in un solo giorno avevano raggiunto la costa spagnola 920 migranti a bordo di 94 imbarcazioni. Un evento che il ministro dell’Interno marocchino ha attribuito ad «alcune disfunzioni» nel controllo delle coste.

Venerdì coincideva con Eid al Fitr, la festa della fine del Ramadan, una delle feste più importanti per i musulmani, quando gli uffici, le aziende e i negozi chiudono, e presumibilmente si verifica un rilassamento anche della vigilanza operata dai servizi di polizia e di sicurezza. Politicamente se il Pd continua ad attaccare frontalmente la linea del governo con Marco Minniti che definisce la vicenda Aquarius «un azzardo politico e umanitario visto che non c’è una emergenza sbarchi», il centrodestra si mostra compatto a difesa della linea messa in campo dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Se Fratelli d’Italia insiste nel chiedere il blocco navale al largo delle coste libiche, Forza Italia invita ad allargare il raggio d’azione. «Arginare le Ong era una richiesta avanzata da Forza Italia nel 2017, perciò difendiamo le scelte di Salvini» dice Andrea Cangini. «Ma non vorrei che l’aver spostato l’attenzione sulle Ong impedisse di vedere che gli sbarchi dalla Libia continuano senza sosta: oltre 2000 immigrati solo l’ultima settimana».

«Molto positivo bloccare le Ong, che continuano peraltro ad agire in Libia» aggiunge Maurizio Gasparri «ma bisogna evitare che la Guardia Costiera, la Marina Militare Italiana, americani e inglesi scarichino migliaia di clandestini nei nostri porti». Linea dura contro le Ong e i trafficanti di esseri umani chiede Stefano Maullu, europarlamentare azzurro. «Ora la sfida non è più solo italiana, ma grazie alla fermezza del governo è stata portata a livello europeo».

Commenti

oracolodidelfo

Lun, 18/06/2018 - 09:41

La nave militare inglese li scarica in Inghilterra. Il mercantile che li raccoglie, generosamente.........doverosamente, li scarica nella Nazione della quale batte bandiera. Così imparano ad iscrivere le imbarcazioni in Paesi compiacenti.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 18/06/2018 - 09:52

L'importante e` che ora non ci si nasconda dietro al reimbarco sui mezzi della marina militare per poterli poi tranquillamente continuare a sbarcare in Italia. E questo vale soprattutto PER LE NAVI MILITARI DEGLI ALTRI PAESI.

Duka

Lun, 18/06/2018 - 09:53

Ora vedrete che li trasbordano in mare così arrivano con navi NON ONG ma il business da voltastomaco continua.

maricap

Lun, 18/06/2018 - 09:54

La guardia costiera italiana deve operare a ridosso delle nostre coste, e non essere inviata a perfezionare il lavoro degli scafisti, a ridosso delle coste africane. La navi militari della marina italiana, devono intercettare e far tornare in Libia, i barconi trovati fuori delle acque territoriali di quella nazione. L'Europa deve finanziare la Libia, per la messa in opera di misure atte a sbarrare la strada, a chi viene a farsi mantenere da noi, ancorché a delinquere. Martina con quella bocca puoi fare ciò che vuoi, meno che seguitare a sproloquiare contro il popolo italiano. Ormai è appurata la legge di natura, “ Più sono fessi e più sono rossi” Ahahahah

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 18/06/2018 - 10:00

La cosa giusta da fare ORA e` DENUNCIARE l'accordo di salvataggio in mare, nato per salvare NAUFRAGHI INVOLONTARI e non VOLONTARI CHE PRENDONO IL MARE CON LA PRECISA INTENZIONE DI FARE NAUFRAGIO ED ACCAMPARE COSI` DIRITTI CHE NON GLI SPETTANO. Qualcuno ha definito questo atteggiamento "la tentazione di Dio", nel senso di gettarsi volontariamente in un pericolo pretendendo soccorso automatico da parte di una forza superiore. Non puo` esistere alcun richiamo alla solidarieta` in questi termini, chi fa azioni sconsiderate ne deve pagare le conseguenze.

seccatissimo

Lun, 18/06/2018 - 10:06

Il compito della guardia costiera è di salvaguardare il mare delle coste italiane ed insieme alla marina militare italiana l'inviolabilità dei confini italiani. Non è certamente loro compito di andare davanti alle coste africane per imbarcare e poi traghettare in Italia avventurieri, falsi naufraghi e clandestini invasori ! Guardia costiera e marina militare debbono rimanere nei pressi delle coste italiane che non debbono lasciare sguarnite come succede ormai da troppo tempo !

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Lun, 18/06/2018 - 10:09

Il tanno vituperato ministro Minniti aveva tagliato dell'87% gli arrivi. Primi 5 mesi 16300 arrivi. Le pagliacciate di salvini non fermano nessuno. Anzi. Vedremo sbarchi a decine di migliaia. I suoi incidenti diplomatici portano a questo. Contenti voi. Questo è un miserabile bullo incapace. Capace sol odi affermare non di fare.

routier

Lun, 18/06/2018 - 10:13

In codesti casi, i media usano impropriamente ed in modo irritante il verbo: "salvare". Quando ci si mette in mare cavalcando dei tubi di gomma gonfiati ad aria (ridicolmente chiamati gommoni) il naufragio è praticamente assicurato, pertanto il "salvataggio" da parte degli "accoglioni" è parte integrante della "navigazione" intrapresa dai migranti (come ampiamente dimostrato dalle navi ONG stanziate a ridosso delle coste libiche). Farli passare per intrepidi navigatori strappati alla furia del mare è assurdamente ridicolo ed offensivo nei confronti di chi annega durante la traversata e di chi in mare ci naviga con mezzi adatti e rischia comunque la pelle per guadagnarsi la vita. E' ora che qualcuno dica le cose come stanno!

Carlo36

Lun, 18/06/2018 - 10:16

Se dal cielo è possibile vedere tutto con i Predator in volo, perché non inviare la marina militare a fare retrocedere i barconi ai punti di imbarco. L'aviazione, la marina e l'esercito hanno il dovere di respingere e stroncare l'invasione richiesta da chi odia l'Italia e gli italiani! Bloccare gli imbarchi, incarcerare gli equipaggi delle ONG criminali e gli scafisti a loro connessi. Sequestrare e distruggere le navi ONG. Solo così si contrasta l'invasione di clandestini. Non cercare scuse. Basta clandestini che turbano la quiete sociale e portano solo spaccio, violenze su cittadini, carabinieri e poliziotti, donne isolate. Non ascoltare il capo dei cattocomunisti e distruttore del cristianesimo meglio noto come il "pampero". Che errore eleggerlo. Ora chi lo ha immeritatamente eletto deve cercare che rinunci e obbligarlo a tornare nella pampas. Possibile che i cardinali non sappiano liberarsi da questo individuo.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 18/06/2018 - 10:36

E inutile chiudere i porti alle ONG se poi il loro ruolo viene rilevato dalla nostra guardia costiera. Blocco navale senza se e senza ma.

tonipier

Lun, 18/06/2018 - 11:00

" CI POSSONO INVADERE QUANDO VOGLIONO I GALOPPINI SONO IN AGGUATO" Il lassismo legislativo è la causa prima della recrudescenza della delinquenza, della escalation della criminalità organizzata al giro vertiginoso creato dai compagni.... del business

steluc

Lun, 18/06/2018 - 11:00

GC e MM rigorosamente nelle acque territoriali. Per non rendere vana l'azione contro le ong. Leggi internazionali? la prima legge è semplice , chi entra in uno stato senza documenti compie un reato . Punto. O in galera o a casa sua.

oracolodidelfo

Lun, 18/06/2018 - 11:01

Riflessiva, se Salvini è un bullo, non vorrei che lei fosse una bulla....anzi una "bullona"...

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 18/06/2018 - 11:14

Semplice il trucchetto, no? La guardia costiera, se così si chiama, deve pattugliare le coste italiane, quindi si dovrebbe posizionare più vicina alle nostre acque territoriali. Le navi che li imbarcano li scarichino nei porti di "bandiera", altrimenti siamo punto e a capo. Con i moderni mezzi di intercettazione, anche a livello droni o satelliti, si sa da dove partono e dove trasbordano, per cui al limite con un blocco navale si rispediscono indietro i poveracci sfruttati da mafie. Infine collaborare con i paesi nord Africa ma se qualcuno fa il furbo per ingrassarte il proprio salvadanaio è bene chiarirgli le idee.

Eraitalia

Lun, 18/06/2018 - 11:17

Il tanto decantato ministro Minniti è stato favorito dalle cattive condizioni del mare negli ultimi mesi invernali, nonché', dall'aver pagato gli scafisti per non farli salpare, altro che bravo.....

INGVDI

Lun, 18/06/2018 - 11:22

Salvini, non prenderci in giro. Inutile il blocco alle ong se poi il lavoro di trasporto migranti continua ad essere svolto dalla marina italiana. E poi smettetela di parla di salvataggi, si tratta di OPERAZIONI TRASPORTO MIGRANTI (più o meno concordate con gli scafisti, i criminali libici, l'isis). Giornalisti, basta ipocrisie! Almeno voi che non aderite al pensiero unico delle sinistre.

27Adriano

Lun, 18/06/2018 - 11:22

Riportateli da dove sono partiti. E' la via più breve e sicura.

steffff

Lun, 18/06/2018 - 11:23

Il porto sicuro piu' vicino al punto di raccolta nella maggior parte dei casi e' un porto tunisino. Il ministro degli esteri vada a negoziare un'intesa col governo tunisino e poi la guardia costiera raccolga tutti i migranti e li ridepositi in Tunisia. Nel giro di due sttiimane il traffico si azzerera'

Reip

Lun, 18/06/2018 - 11:39

Fermate l’ invasione! Salvini da solo non basta. Ci vuole un popolo che lo sostiene! Un popolo che combatte nelle piazze, per la propria sopravvivenza! Non e’ piu’ una questione politica e di convenienza economica. Il palese commercio della nuova carne da macello, del traffico di schiavi, il business dei recuperi per mare, della finta accoglienza e dello sfruttamento di quello che saranno milioni di finti profughi clansestini, deve cessare! In Africa sono stati censiti per difetto piu’ di un miliardo e trecento milioni di persone. La stragrande maggioranza sta male. Per quanti altri anni si puo’ andare avanti cosi? Quanti altri africani disperati, affamati, ma anche quanti altri criminali tagliagole pedofili e stupratori si possono ancora accogliere in Italia e in Europa? Dove verranno collocate tutte queste persone? Cosa faranno, come vivranno e chi paghera’ per loro? Quali saranno gli effetti di questa invasione? Quale sara’ il futuro della vostra nazione?

tonipier

Lun, 18/06/2018 - 11:50

" SE NON CHIUDETE LE FRONTIERE CON LA FORZA SARANNO GUAI SERI ANDREMO SOTTO RICATTO" Il giro vertiginoso creato dai compagni è di gran lunga pappatoia.... Nella attualità storica ai partiti si addice l'invettiva di Antonio Rosmini di "vermi che corrodono la società e che hanno varie origini: da interessi, da opinioni, da passioni popolari, ma la cui fonte è ugualmente ignobile e tenebrosa.

DRAGONI

Lun, 18/06/2018 - 11:53

VIETATO L'INGRESSO IN ITALIA A CHI NON HA DOCUMENTI E QUINDI RIAPRIRE L'ASINARA PER ACCOGLIERLI IN ATTESA DI UN RAPIDO PROCESSO A SEGUITO DEL QUALE , CON UNA NAVE MILITARE , TRASPORTALI NELLA ACQUE IN CUI SONO STATI "SALVATI" E FARGLI RAGGIUNGERE CON UN MEZZO IDONEO LA TERRA FERMA!!

acam

Lun, 18/06/2018 - 11:53

non saran questi giovani africani quelli, che siamo stati invitati ad adottare a distanza ?

Ritratto di DVX70

DVX70

Lun, 18/06/2018 - 11:54

Dimostrazione che Salvini è sì nel giusto, ma quanto sta facendo è del tutto insufficiente.

tosco1

Lun, 18/06/2018 - 12:09

Quello che non capisco e' perche' dobbiamo salvarli soltanto noi.In quelle acque incrociano imbarcazioni Tunisine, Marocchine, Francesi,Spagnole ecc.ecc. della Nato.E non e' che tutti vogano con forza e volontariamente vero le Motovedette Italiane.? Ho letto un commento che mi e' piaciuto, e non ricordo in quale articolo, che diceva una cosa giusta.Bisognerebbe che la Finanza facesse accertamenti bancari ed altro a carico dei comandanti e collaboratori della flotta italiana che opera stranamente con grande intensita' in quelle acque.Perche',in effetti, e' da sempre risaputo che,come dice il proverbio, chi pratica lo zoppo, impara presto a zoppicare.E nei paraggi di quel mare di zoppi ce ne sono tanti.Io qualche dubbio ce l'ho.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Lun, 18/06/2018 - 12:12

"oltre 2000 immigrati solo l’ultima settimana" mentre salvini issa lo striscione "mission accomplished" . tutto rego raga!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 18/06/2018 - 12:12

guardia costiera hanno recuperato 500 migranti su quattro imbarcazioni nel mar Libic..TOGLIETELE LA BANDIERA ITALIANA DELLA MARINA, VISTO CHE PATTUGLIANO LE COSTE DI UNO STATO EXTEACOMUNITARIO!!!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 18/06/2018 - 12:22

IL grullino toninelli, da cui dipende la gc che fa???è alla ricerca delle scie chimiche??Non lo sa che se si chiama gc deve controllare le coste ITALIANE . non quelle di stati stranieri o peggio extraue!! ciaparatt in trasferta

Sceitan

Lun, 18/06/2018 - 12:32

Se Salvini non riuscira' a imporsi sui comandanti generali di Marina e Guardia Costiera, obbligandoli a presidiare i nostri confini marini, invece di sostituire le navi negriere, costoro, prima o poi, troveranno il "comitato di ricevimento" in porto e non scommetterei un soldo bucato sulla loro sorte. Il popolo ha capito l'antifona e non lo fregate piu'.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 18/06/2018 - 13:02

Basta,Basta!Occorre non solo dire,ma fare,e fare significa "difendere i nostri confini",evitare che questi "entrino/sbarchino" sul NOSTRO territorio!Basta andarli a "salvare" appena salpati dalla Libia!Tutti i problemi "a monte" sono "principalmente" i loro!("il problema dell'Africa, sono gli Africani stessi")

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 18/06/2018 - 13:15

Il punto di non ritorno dell'invasione è già stato superato, basta guardare le strade delle nostre città. La prima generazione, completamente mantenuta e fruitrice di gratuità assolute in ogni settore, sta per avvicinarsi all'età della proliferazione. Ovvero i primogeniti sono già grandi. Quelli appena sbarcati basta vederli, a fronte di analfabetismo totale hanno però tre o quattro pargoli che sembrano uguali da tanto son vicini nell'età, che garantiscono assegni e sussidi e nuovi mantenimenti perenni. Il punto di non ritorno, dicevo, è già andato. Ora si attende un nuovo punto, il fallimento del welfare, il fallimento della sanità su base regionale e quindi la necessaria tassazione straordinaria di chi ancora produce qualcosa. Poi, a cascata, la necessaria decurtazione straordinaria di stipendi e pensioni degli italiani per mantenere i mantenuti che non hanno mai versato. Questa sarà la nuova boa. Il resto è storia passata.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 18/06/2018 - 13:24

Non era difficile capire che le ong vengono di fatto sostituite dalla nostra marina che di fatto torna a fare da taxi nel mediterraneo.Salvini è riuscito a far esultare i suoi fans usando il pugno contro le ong e fin li era semplice e conveniente per lui.Adesso però trattandosi di marina e di conseguenza di diritto internazionale, la musica è un pò differente.Resta tutta irrisolta la questione immigrazione che non può prescindere dalla collaborazione dell'europa e dell'onu, senza le quali siamo purtroppo da soli a svuotare il mare con la forchetta.Alleanze con paesi come ungheria e austria non ci servono perchè quelli non ne vogliono sapere di prenderseli.Senza una strategia internazionale non si risolve nulla, al massimo qualche vittoria di pirro spacciata per evento del secolo, gli allocchi magari se la bevono, gli altri no.

Gianni11

Lun, 18/06/2018 - 13:37

La MM e' lavora PER noi o CONTRO di noi?

Happy1937

Lun, 18/06/2018 - 13:37

Finche’ non si sequestrano le navi delle ONG, colluse con gli scafisti, non smetteranno mai di partire dalle coste africane.

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 18/06/2018 - 13:44

“Nel canale di Sicilia nelle ultime 48 ore le navi della guardia costiera hanno recuperato 500 migranti su quattro imbarcazioni nel mar Libico.”. Proprio ieri in un commento per la centesima volta ho scritto che il Canale di Sicilia è quel tratto di mare fra la Sicilia e la Tunisia; e non fra la Sicilia e la Libia. Voi stessi, qui, specificate che le imbarcazioni si trovavano nel “mar libico”. Allora perché continuate a citare erroneamente, il Canale di Sicilia, come fate (voi e tutti i media) da dieci anni? Dobbiamo pensare che si tratti di semplice ignoranza, oppure di qualcosa di più grave?

ginobernard

Lun, 18/06/2018 - 13:44

sono d'accordo che questo è il risultato di accordi che partono da lontano. In momenti non emergenziali. Quindi persino dare tutta la colpa al governo del PD è ingiusto visto che si sono trovati di fronte accordi sottoscritti in precedenza. Bisogna ripristinare assolutamente le vecchie regole se no siamo fottuti. E farlo il più presto possibile. Il fatto che alleati della Nato invece di aiutare ci danneggiano è secondo me la risposta alla nostra apertura verso Putin. Garantito al 100% ... la Russia è definita nemico dalla Nato. E sempre lo sarà finché non si assoggetterà al volere atlantico diciamo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 18/06/2018 - 13:47

Salvini e da SOLO contro TUTTO l'apparato PREESISTENTE e temo che NON ce la fara. Sono troppo involucrati tutti i GANGLI dello stato, ad iniziare dal Comando della guardia Costiera di Roma. E da li che partono gli ORDINI, di spingersi e portarsi fino in acque Libiche, appena ricevono la chiamata col satellitare. Li bisogna cambiare e modificare il sistema. Bisogna fare come da sempre fanno gli Americani in Florida con i BALZEROS Cubani o Dominicani o Haitiani. Li aspèttano dentro le acque territoriali Americane e se riescono da soli ad arrivarci li salvano altrimenti AMEN!!! E nessuno ha mai condannato gli USA per questo. Buenos dìas dal Nicaragua.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Lun, 18/06/2018 - 13:52

Sceitan, sara' bellissimo vedervi presi a manganellate

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Lun, 18/06/2018 - 14:03

eh si povero raperonzolo giallo è già stato superato, ma scusa, giallo? a proposito non sara' che questa sfumatura di colore sia indice di perdita di purezza attraverso proliferazione non protetta? controllerei. babbeo arcobaleno ahahahah

Ritratto di s@ndrino.

s@ndrino.

Lun, 18/06/2018 - 14:08

CONTINUA IL SERVIZIO TRAGHETTI A SPESE DEGLI ITAGLIOTI

lavieenrose

Lun, 18/06/2018 - 14:08

ATTENZIONE: si sta superando il livello di guardia, tra un pò nelle strade italiane si aprirà la caccia. Tutto sta a vedere chi sarà la preda e chi il cacciatore. FERMATEVI IN TEMPO e ripensate seriamente alla gestione del problema. Con buona pace dei buonisti italiani la Spagna e Malta sparano, la francia blocca le frontiere, la germania sta saltando per aria. FATE VOI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

mareblu

Lun, 18/06/2018 - 14:11

SALVINI!!!!!!!!MANTIENI LE PROMESSEEEEE!!!!!!O LI BLOCCHI OPPURE SEI FINITOOOOO PER SEMPREEEE!!!!!!!.

rasiera

Lun, 18/06/2018 - 14:22

riflessiva 10:09 che Minniti avesse lavorato benissimo ha dovuto ammetterlo (sottovoce) persino Salvini. Ora, chi vivrà vedrà, il problema con la Lega è che si sentono in campagna elettorale permanente, con le loro sparate. Ma se sei al governo, fa qualcosa, invece di parlare! Succedeva già con Bossi "Lega forza di lotta e di governo", e di imboscamento quattrini, aggiungo io.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 18/06/2018 - 15:02

...MAS...

ginobernard

Lun, 18/06/2018 - 15:02

l'intervento di navi militari di paesi Nato secondo me è la risposta alla apertura del governo verso la Russia. Punto. Detto questo deve essere chiaro secondo me un concetto ... se Salvini perde perde tutto il paese. Non ci confondiamo. Questa invasione porterà solo miseria e violenza. Arrivano genti abituate alla violenza più bestiale. Si sono passivati. E molti la hanno perpetrata. Chi ha veramente a cuore la propria vita dovrebbe unirsi dietro a Salvini invece di criticarlo o rimanere indifferenti. Mai il nostro paese è stato minacciato così pericolosamente dal dopoguerra.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 18/06/2018 - 15:37

Piantiamola di colpevolizzarci appena ci accorgiamo che non sappiamo fare i miracoli che qualcuno ci vorrebbe imporre di fare, li facciano gli altri, se ci riescono. Inoltre la quasi totalita` degli intrusi, essendo francofona, non proviene neppure da ex aree coloniali italiane, se ne facciano carico i Francesi, dato che sono loro ad aver sfruttato i loro Paesi d'origine. E cominciamo ad applicare una semplicissima e logica regola, che dice che chi vince le elezioni GOVERNA e chi le perde NON METTE I BASTONI TRA LE RUOTE.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Lun, 18/06/2018 - 19:56

nada MAS fronteras

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 18/06/2018 - 21:47

@tosco1:certo,occorre smontare TUTTO l'apparato "legale"(incluso l'art.10 della "più bella costituzione del mondo"),che consente a questa "magistratura"(da trasformare il più presto in "elettiva"..) ai "TAR",alla "Corte Costituzionale",alla Consulta",al CSM",al "diavolo a quattro",di remare contro,tenere il freno a mano,sul volere del popolo sovrano,che finalmente al 70%,si è risvegliato,dopo anni di torpore!!

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Lun, 18/06/2018 - 22:37

Zagovian hai già problemi a smontare una lampadina. Calmati.

routier

Mar, 19/06/2018 - 08:34

Il problema (irrisolvibile) dell'Africa sono gli africani stessi e dovunque si traghettino rimarranno sempre un problema. E un fatto genetico: muscolarmente sono superiori agli europei, per il resto...per carità di patria , lasciamo perdere!