E Sgarbi adesso lancia il "festival Cocaina"

L'idea del deputato di Forza Italia e neo sindaco di Sutri: "Lo chiameremo Cocaina, anche con l'intendimento di ribadire che l'unica 'droga' è la bellezza"

L'ultima idea di Vittorio Sgarbi si chiama "Cocaina". E si tratta di una rassegna di arte e letteratura dal nome, ovviamente, volutamente provocatorio. L'annuncio è stato dato, in un comunicato stampa, dallo stesso deputato di Forza Italia e neo sindaco di Sutri.

Ed è proprio qui che il critico d'arte ha intenzione di lanciare il festival. "Abbiamo deciso di fare un gemellaggio con Viterbo - ha spiegato Sgarbi, uscito vincitore dalle ultime elezioni amministrative - dove si svolge il celebre festival 'Caffeinà, programmandone uno parallelo a Sutri denominato 'Cocaina', anche con l'intendimento di ribadire che l'unica vera 'droga' è la bellezza".

L'obiettivo, insomma, è quello di far capire a cittadini, appassionati e semplici curiosi che "nell'arte come in letteratura occorre essere 'stupefacenti"'. Il Festival 'Caffeina' collabora attualmente con Sutri, occupando si della organizzazione di alcuni spettacoli che vengono realizzato nella città oggi amministrata dal vulcanico critico d'arte, Vittorio Sgarbi.

Commenti

manfredog

Sab, 30/06/2018 - 23:11

..eroino..mah..!! mg.