"È il partito dei cattolici". Ma Rete Bianca guarda al Pd

Nasce "Rete Bianca", che si propone di raggruppare i cattolici. Ma le analisi pubbliche già segnalano un dialogo aperto col Partito Democratico

Alla fine un tentativo si farà: "Rete bianca" è quel "partito dei cattolici" di cui tanto si è parlato prima delle elezioni europee. Il coordinamento nazionale ha avuto luogo lo scorso 22 luglio, presso la Sala Marcora del Palazzo della Cooperazione, a Roma. L'universo politico centrista è parecchio eterogeneo. Non è detto quindi che tutte le anime posseggano la certezza di aderire.

La rotta sulla mappa, però, indica almeno una traiettoria. L'appello, nel corso della passata estate, lo aveva lanciato il giornalista Giorgio Merlo sull'Huffington Post. Il nome già c'era. L'introduzione del primo appuntamento assembleare, invece, è stata pronunciata da Dante Monda. Dagospia ha raccontato dell'operazione, rimarcando più di qualche particolare: intanto il giovane cui è stata affidata l'apertura dei lavori è il figlio del direttore de L'Osservatore Romano, poi c'è un presunto placet, che proviene dallo "spin doctor" di Papa Francesco, il gesuita e direttore de La Civiltà Cattolica padre Antonio Spadaro. In Vaticano e dintorni, come è intuibile, non dovrebbero ostacolare la parabola disegnata.

Sì, ma quale collocazione politica nell'epoca della polarizzazione? "In secondo luogo è ormai acclarato che l’esperienza dei partiti identitari è tramontata", appunta sempre Giorgio Merlo su Il Domani d'Italia. Sondaggi e risultati direbbero altro. Quando si è scoperto come i cattolici praticanti avessero votato Lega di Matteo Salvini per la maggioranza numerica, la Conferenza episcopale italiana, tramite il presidente e cardinale Gualtiero Bassetti, ha interpretato il dato, partendo da un assunto: "crisi di proposte". Detto fatto, insomma. A leggere i commenti rintracciabili sulla fonte sopracitata, la soluzione sembra essere stata trovata.

Il tema del "con chi" non è così urgente, ma se ne dibatte:"Personalmente - scrive all'interno di una missiva Giancarlo Infante - non credo che si sia già nella condizione di parlare delle alleanze: se vogliamo essere realisti, in relazione alle condizione del nostro mondo; concreti, se si valutano le vere intenzioni del Pd, visto che soprattutto di esso si parla". Prima la costruzione dal basso, dunque, poi semmai verrà posto il tema dei compagni di viaggio. Ma il Partito Democratico viene citato a iosa nelle riflessioni pubbliche che immaginano la prospettiva, tanto da essere definito anche "casa madre". C'è un virgolettato a circoscrivere quella espressione, ma tant'è. Nella stessa analisi, viene fatto anche il nome di Bruno Tabacci.

Facendola breve: i cristiano-democratici di sinistra sembrano pronti alla reunion. Il percorso da intraprendere, ancora, viene decantato attraverso una dialettica partecipata, che si svolge soprattutto su Il Domani d'Italia. Lorenzo Dellai, ex sindaco di Trento, estende un po' la materia del contendere, inoltrando, certo, un ragionamento agli "amici" del Partito Democratico, ma facendo notare pure un distinguo relativo alle distanze: quella coi populisti sovranisti è abisalle, quella coi grillini è condita da un "'quasi'tutto". Non si sa mai.

La segretria di Nicola Zingaretti vuole aprire al civismo e alle realtà di questo tipo. "Rete Bianca", "partito dei cattolici", che predica terzietà rispetto ai due poli principali, non è ancora nata o se è nata è ai suoi albori, ma ha già individuato un interlocutore privilegiato: il Partito Democratico.

Commenti
Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 29/07/2019 - 14:31

Tabacci si è messo con i radicali.... un cattolico da morite dal ridere. i cattolici votano per la Lega o FDI e se ne feregano della CEI e di queste iniziative cabarettistiche ed autoreferenziali

DIAPASON

Lun, 29/07/2019 - 14:33

presidente il cardinale Parolin segretario rivedremo l'accoppiata fini casini

Sologiustizia

Lun, 29/07/2019 - 15:54

Allora siete rimasti male che parlino con il PD?

leopard73

Lun, 29/07/2019 - 15:56

Rete bianca il PARTITO dei magnoni e LAZZARONI!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 29/07/2019 - 16:04

Come simbolo hanno scelto falce, martello e croce?

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 29/07/2019 - 16:06

Ma hanno già fatto l'accordo con FI... o non ancora?

Calmapiatta

Lun, 29/07/2019 - 16:19

Negli anni le due sponde sono andate sempre più avvicinandosi e ora siamo alla saldatura. La sx e i Cattolici non sono mai stati più uniti. Il trionfo del cattocomunismo è un fatto. Tutto il paese è pervaso da un'ondata di ipocrisia manichea senza precedenti. Mancano solo quelli che girino a coprire le pudenda delle statue con posticce foglie di fico. Non è, a pensarci, poi così strano che forze una volta ostili ora vadano a braccetto. In fondo, quando perdi la tua conotazione ideologica e ideale per correr dietro a potere, soldi e benefici, ogni compagno di letto utile al perseguimento dello scopo è quello giusto.

Macrone

Lun, 29/07/2019 - 16:40

I camaleontici Casini, Tabacci, Follini, magari Fini ed ex democristiani di sinistra ci provano sempre. Cambiano simboli, loghi, ma dietro ci sono sempre loro i cattocomunisti. Brutta genia, peggio dei komunisti. A dx ci siamo liberati di loro, considerando che anche mezza FI potrebbe unirsi a loro, adesso che si divertano a sinistra. Con tutti i galli che hanno nel pollaio con i nuovi arrivi sono rovinati. Gli ex DC di sinistra sono la nostra arma segreta nel campo del PD.

edoardo11

Lun, 29/07/2019 - 16:56

R I D I C O L I! Durante l'omelia diranno di votare questo partito? P A T E T I C I!

baio57

Lun, 29/07/2019 - 17:01

Tabacci in politica fin dai primi anni '80 : Dc,Udc,Rosa Bianca,Alleanza per Italia,Centro Democratico,Più Europa....non si è fatto mancare neppure un posticino nel consiglio comunale presieduto da Pisapia...e le primarie del PD. Insomma ,il nuovo che avanza...un sacrestano cattocomunista di alto spessore...

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 29/07/2019 - 17:33

giustamente la chiesa con l'8x1000 e salvini sta rubando meno allora ci vuole anche il partito. le ferrari e lo champagne hanno un costo

Totonno58

Lun, 29/07/2019 - 17:50

"Il partito dei cattolici" è un'espressione che mi fa venire l'orticaria

investigator13

Lun, 29/07/2019 - 18:10

movimento politico RETE BIANCA ravvisa molto il partito della scheda bianca. Ormai non ci crede più nessuno a questa politica morente, allora arrivano in soccorso falsi medici che ben conosciamo per vedere di rianimarla, ma sarà la sua agonia.

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 29/07/2019 - 18:18

I cattolici? Tra cui tabacchi? Ahajahaj

krgferr

Lun, 29/07/2019 - 18:32

"Quando il fondo schiena diventa frusto il Padrenostro diventa giusto": l'adagio in piemontese suona assai più birichino ma devo contenermi ritenendo che il senso risulti comunque chiaro. Questo vale certo per i "Progressisti" alla ricerca del votante perduto quanto per il Vaticano che rimpiange i fasti romani dei secoli scorsi; posto che ad entrambi riesca la ri-pesca miracolosa di Pietro per una parte e "il ri-avanti Popolo" per l'altra, credo possa essere uno spasso vedere, chessò, i redattori e lettori di "Repubblica" confessarsi per poi fare la Comunione; per i seguaci dei nuovi Catechismi Mondialisti non sarà invece un problema: fra i roghi ripristinati e le fucilazioni alla Stalin non c'è poi grande differenza. Saluti. Piero

Holmert

Lun, 29/07/2019 - 18:34

Ma quali cattolici,quelli che porgono guance ed anche le chixppe? In Italia ci vorrebbe un partito di diavoli scatenati,capace di tenere la barra dritta e di assestare mazzate ai delinquenti con una magistratura seria e severa con chi delinque. E vanno rifatti codici e pandette e tutta questa costituzione nata dalla resistenza con addosso la paura che potesse tornare Mussolini, e perciò garantista e fine a se stessa. E guadate come ci siamo ridotti. Carabinieri che vengono infilzati come polli allo spiedo. Altro che cattolici e bergogliani. Mandatelo ad abitare per un po' alle periferie romane e poi vedremo cosa avrebbe da ridire.

adal46

Lun, 29/07/2019 - 18:40

Per favore non parliamo di "Partito dei cattolici" in questo contesto. Ciabattoni, si, ma nulla a che fare con il Vangelo e dintorni, con buona pace di Parolin, Paglia, ecc. Che NON sono garanti di nulla. I cattolici, parecchi, hanno capito chi votare e in questo momento più parlano i portavoce del vaticano e più si farà il contrario: non per questioni politiche, ma per SALVARE L'ANIMA. Il resto viene poi.

Cheyenne

Lun, 29/07/2019 - 18:48

L'ENNESIMO SINISTRO PARTITINO GUIDATO DA QUEL DEMENTE PARACULO DI TABACCI

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Lun, 29/07/2019 - 19:03

Ci sono solo due tipi di cattolici, quelli che baciano le chiappe al parroco argentino ed i veri Cristiani con una Fede profonda!...Ora attendo gli strali di Staminchia, Maurizio e soci...

sparviero51

Lun, 29/07/2019 - 19:08

I SOLITI QUATTRO CATTOCOMUNISTI VAGANTI D'ACCATTO !!!

ziobeppe1951

Lun, 29/07/2019 - 19:45

MA...È UNA CAGATA PAZZESCA

Adespota

Lun, 29/07/2019 - 20:55

Il termine rete bianca o rete nera mi fa venire in mente le acque di scarico, appunto...di scarico.

Ritratto di Evam

Evam

Lun, 29/07/2019 - 21:05

Ma pensa, il Diavolo e l'Acquasanta formano un partito che con l'apporto di(si spera)tanti cogljoni, darà nuova voce e nuova musica a quel "criminal-politico-spirituale gospel" già ben noto ai fatti di Cronaca.

Ritratto di akamai66

akamai66

Lun, 29/07/2019 - 21:09

Sono giochi di prestigio, trucchi da imbroglioni e poi l'alleanza preventiva con i compagni la dice lunga. Sembra la rifodazione della DC.

carlottacharlie

Lun, 29/07/2019 - 21:19

Proprio vero che le menti non hanno più intelletto, s'affidano al Pd, l'odiatore di chiese e preti. Intelligentoniiii!