Efe Bal, il transessuale compra una pagina del Corriere: "Voglio pagare le tasse"

Efe Bal, già noto per aver partecipato a numerose trasmissioni tv, compra una pagina sul quotidiano milanese: "Mi assumi? Voglio pagare le tasse e avere una pensione in futuro"

L'annuncio a pagamento pubblicato da Efe Bal sul Corriere della Sera

I lettori milanesi del Corriere della Sera, questa mattina, tra un biscotto e un bicchiere di succo d'arancia, avranno avuto una "bella" sorpresa sul tavolo della colazione: a pagina 11 dell'edizione locale compare infatti una pubblicità che definire insolita sarebbe poco. Il quotidiano di via Solferino ospita infatti l'annuncio - che occupa tutta quanta la larghezza del broadsheet - di Efe Bal, transessuale già comparso in alcune trasmissioni televisive e autrice di un libro per Mondadori. Efe Bal, il cui nome campeggia in rosa a caratteri cubitali sulla sommità della pagina, affida al Corriere il proprio appello: "Mi assumi? Vorrei pagare le tasse e ricevere una pensione in futuro."

"Da dove cominciare non lo so, sarà difficile. Sono nata ad Istanbul e da tanti anni vivo a Milano. Grazie ad uno scandalo in cui non c'entravo nulla, oggi posso dire di essere diventata una persona molto nota. Diverse sono le mie apparizioni sui giornali, così come in tv dove ho anche condotto programmi televisivi per un breve periodo. Nel libro che ho scritto racconto la mia storia. Nonostante non vado fiera della mia vita, mi sono guadagnata la gratitudine e il rispetto di tutti. Per questo chiedo a 'politici, giornalisti e alla gente comune di aiutarmi a poter regolarizzare certi lavori'."
Il messaggio è corredato da una foto, per la verità piuttosto sobria, in cui il transessuale mostra il proprio libro "Efe. Quello che i mariti non dicono - confessioni di una trans", e dalla figura stilizzata di due sandali col tacco.

Non è la prima volta che Efe Bal pubblica annunci di lavoro a pagamento sul quotidiano milanese, ma ora l'accento è posto sulla questione delle tasse, che - ovviamente - i lavoratori e le lavoratrici del sesso non potrebbero pagare nemmeno volendo. Certo è che per comprare un'intera pagina sul Corriere Efe Bal non deve guadagnare poco, e ora vorrebbe una forma di assicurazione sul proprio futuro economico. Di qui l'appello lanciato ai lettori e ai politici per cambiare le cose: un messaggio provocatorio lanciato nella maniera più spettacolare.

Commenti

Mechwarrior

Mer, 19/02/2014 - 13:32

veramente con i guadagni che fa.......potrebbe tranquillamente farsi una pensione privatamente ed essere certa che verrà pagata

angelomaria

Mer, 19/02/2014 - 15:03

come si puo'

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 19/02/2014 - 17:13

Ma si che paghino le tasse. Facendo un lavoro "esentasse" questi/e usufruiscono di tutti i servizi gratis. Inconcepibile ed alla faccia di chi si fa un mazzo grande quanto una casa e viene adeguatamente sucato dallo stato avido a dismisura. APRIRE I CASINI E FAR PAGARE LE TASSE.

Ritratto di frank60

frank60

Gio, 20/02/2014 - 08:52

in natura?

piedilucy

Ven, 21/02/2014 - 13:33

la solita parassita che sfrutta la solita tiritera gay vuoi la pensione? apriti un bar, un ristorante, una ditta e paga i contributi