Egiziano cosparge la moglie di benzina. E le dà fuoco con una sigaretta

Orrore a Milano. In manette l'immigrato. In passato la donna aveva già abortito a causa delle botte del marito

"Bruciato mia moglie... bruciato tutto, gambe e capelli...". Sono le parole di Ahmed El Sayed Abdelghany, 38enne egiziano, a riecheggiare nel centralino del numero unico d'emergenza. L'immigrato ha subito provato a dire che si era trattato di un incidente domestico. Ma la polizia, che già lo scorso 26 marzo era intervenuta con una Volante a casa della coppia per un episodio di violenza, non gli ha creduto. E sono scattate le manette ai polsi dell'egiziano che adesso è accusato di aver dato fuoco alla moglie, una 46enne marocchina.

La donna è ancora in prognosi riservata al centro grandi ustioni del Niguarda. La poveretta ha ustioni di terzo grado sul 55% del corpo. Dietro al folle gesto di Ahmed El Sayed Abdelghany c'è una lunga storia di maltrattamenti familiari. La polizia era intervenuta già una volta ma la donna, pur raccontando dei continui pestaggi del marito, non aveva voluto sporgere denuncia. Anche la sera del 14 luglio, quando sono arrivati gli agenti, l'uomo ha raccontato di un incidente domestico. La versione, però, nomn stava in piedi. Tanto che gli agenti hanno scoperto che a gettare della benzina addosso alla moglie era stato proprio l'immigrato che aveva, poi, innescato le fiamme con una sigaretta che stava fumando.

Ahmed El Sayed Abdelghany è un nullafacente. In Italia è arrivato da clandestino. E irregolarmente ci è rimasto finché non si è sposato e ha usufruito del ricongiungimento familiare. La donna è arrivata nel 2007 in Italia in modo regolare, assunta da un parente che aveva un ristorante nel Pavese dove lavorava come lavapiatti e cameriera. Conosciuto l'egiziano, i due si sono sposati in quattro e quattr'otto. All'inizio hanno vissuto separati in alloggi che ospitavano rispettivamente soli uomini e sole donne. Quando si sono trasferiti a Milano, dove sono andati a vivere insieme, la marocchina ha trovato lavoro in una pizzeria dove tuttora è regolarmente assunta, mentre lui ha continuato a farsi mantenere. Nel 2011, poi, la prima avvisaglia di maltrattamenti: la vittima ha perso un figlio al settimo mese di gravidanza. Gli inquirenti non escludono che l'aborto sia stato causato delle continue percosse ricevute dal marito. Quattro mesi fa, poi, la coppia ha avuto una bambina che adesso vive insieme ai nonni materni in Marocco.

Commenti

cgf

Ven, 22/07/2016 - 13:29

grande risorsa che ha capito come funziona, non è lui a pagare le nostre pensioni, ma noi a mantenere lui e così sono il 90% degli arrivi. Percepiscono 35euro al giorno quando lavorare nei campi ne prendi a malapena 30 e devi stare capo chino sotto il sole per 10/12/14 ore al giorno... altra cultura, ma mica fessi come crede la boldrina.

Italianoinpanama

Ven, 22/07/2016 - 13:30

sono animali!

Italianoinpanama

Ven, 22/07/2016 - 13:30

no meglio bestie perche gli animali si offenderebbero

Ritratto di MLF

MLF

Ven, 22/07/2016 - 13:31

Mica ci vuol tanto ad intuire perche' un egiziano nullafacente e clandestino abbia "sposato" una marocchina regolare e lavoratrice, di 8 anni piu' vecchia...

FRANZJOSEFVONOS...

Ven, 22/07/2016 - 13:51

CLANDESTINO? ALLORA E' PROTETTO DAL PD MILANESE CONO A CAPO LE ORMAI ARCINOTE RAPPRESENTANTI DEL PD CHE SONO SEMPRE PRESENTI NELLE TRASMISSIONI DI TELEVISIONI PRIVATE MILANESI AD ACCUSARE COLORO CHE DENUNZIANO I PREGIUDICATI CLANDESTINI E SITUAZIONI DI SCHIFO IN ITALIA. BOLDRINI NON HAI NULLA DA DIRE OLTRE LE CxxxxxE DELLA TURCHIA INI EUROPA?

fft

Ven, 22/07/2016 - 14:05

"Egiziano cosparge la moglie di benzina. E le dà fuoco con una sigaretta". Con una sigaretta? Sicuri?

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 22/07/2016 - 14:12

Chiedo sempre umilmente alla tuttologa Boldrini come,secondo lei, questo spregevole indivivduo che lei definisce risorsa,potra' mai pagarmi la pensione: esaminando i fatti, ad essere in "pensione" era lui,nullafacente conclamato,a farsi mantenere dalla povera moglie.In piu' ora quasi assassino....Complimenti,sig.ra Boldrini, per la sua arguzia e lungimiranza.

antonio54

Ven, 22/07/2016 - 14:38

Classico esempio di integrazione... avanti cosi.

Lucky52

Ven, 22/07/2016 - 14:39

Che cosa ci faceva in Italia un nullafacente anche se coniugato con una marocchina col lavoro? Basta ai ricongiungimenti familiari di chi non è in grado di mantenersi.

marcomasiero

Ven, 22/07/2016 - 14:54

non bastano i nostri di fuoridimelone dobbiamo sopportare anche sta melma ???

marcs

Ven, 22/07/2016 - 15:11

Sapete che dall'inizio dell'anno sono state uccise da parenti mariti fidanzati 59 donne o più e che praticamente tutti gli assassini erano italiani. Ma il vOstra modo di pensare non ha niente a che vedere con l'obiettività e l'ultima icone modo che avete per sentirvi "vivi" e l'aggressività verso lo straniero, il gay, il papa che a voi non piace....forse meno ipocrisia e più pensiero vi sarebbe d'aiuto. Saludos da casa mia

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Ven, 22/07/2016 - 15:18

La cosa che più mi fa arrabbiare e preoccupa allo stesso tempo è che questo criminale (si, ho detto criminale!) clandestino e parassita si era già macchiato del crimine di omicidio - avendo fatto abortire la moglie a suon di botte - ed era tranquillamente a piede libero a vivere a sbafo della moglie e dei contribuenti, e la polizia ha aspettato che desse fuoco alla moglie per arrestarlo. Ma non andava messo in galera e ai lavori forzati e poi rimpatriato già quando aveva ammazzato il nascituro nel grembo della donna? Anzi, faccio ancora un passo indietro: cosa ci faceva questo clandestino in Italia? Perché è stato fatto entrare nel paese quest'assassino, clandestino e parassita? Ah dimenticavo, la sinistra...

Gianca59

Ven, 22/07/2016 - 16:19

E' ormai evidente che stiamo importando una cultura totalmente incompatibile con la nostra: fatti come questi sarebbero finiti nelle notizie in breve dell cronaca estera, giusto per riempire la colonna, mentre ora sono nella nostra cronaca nera; qui finisce in galera, la sarebbe un comportamento compatibile con la loro cultura e la loro legge. E' ora di finirla !

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 22/07/2016 - 17:14

INSISTO E QUATTRO!!! Queste sono le USANZE e la CULTURA di queste RISORSE che i vostri S/governanti continuano IDEFESSAMENTE ad IMPORTARE!!!lol lol PS Per quel COCOMERIOTA che cerca di IMITARMI nei saluti, proprio perchè ne abbiamo gia a sufficenza dei NOSTRI, non è il caso di continuare ad importarne degli altri. Saludos dal Nicaragua.

Rossana Rossi

Ven, 22/07/2016 - 17:20

Vi rendete conto che tutti i santi giorni abbiamo di questi illuminati esempi di civiltà e integrazione da parte delle 'risorse'? ma qualcuno fa qualcosa? No anzi dobbiamo sentire la solita musica stonata della sboldrina che li vuole tutti qui........

edo1969

Ven, 22/07/2016 - 18:05

E, NOTIZIA DI OGGI, UN MAROCCHINO HA UCCISO A COLTELLATE LA COMPAGNA, ITALIANA! Sapete quando finirà questa strage quotidiana? Quando la Presidenta si leverà dai *** lei e tutti i suoi compari filo-barbari cammellieri. Maledetti

edo1969

Ven, 22/07/2016 - 18:06

Ai funerali di questa poveretta quanti rappresentanti del governo vedremo?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 22/07/2016 - 18:18

Attendiamo il commento (idiota) della Sboldrinova...

Zizzigo

Ven, 22/07/2016 - 18:21

Dettami della dottrina islamica, oppure è ateo? Comunque usi e costumi confacenti, per il nostro governo. Così vogliono che si abituino a comportarsi anche gli italiani?

lbstefano

Sab, 23/07/2016 - 08:20

Per fft la sigaretta ha una Temperatura che arriva ad oltre i 400 gradi la benzina ha un punto di fiamma di 250 quindi ci siamo. Ma cosa volete sono risorse.... poveri noi

al59ma63

Sab, 23/07/2016 - 09:07

E i servizi sociali e magistratura di fronte a questi aguzzini cosa ha fatto in difesa della donna e i suoi figli in arrivo? Le femministe sono tutte in vacanza permanente? Quelle che negli anni 70 erano in piazza per i diritti delle donne dove sono?

Pietro2009

Sab, 23/07/2016 - 10:21

1981 – Le disposizioni sul delitto d’onore e sul matrimonio riparatore sono abrogate dal Parlamento Italiano con la legge n. 442. Tale costume, diffuso soprattutto al Sud, era anacronistico, tragico, umiliante soprattutto per le Donne ed era un “residuo legislativo” del Codice Rocco, in vigore dal Fascismo, e in forte contraddizione con il Nuovo Diritto di famiglia e il divorzio, vigenti da tempo nella legislazione italiana. VEDI FILM COME: DIVORZIO ALL'ITALIANA e SEDOTTA E ABBANDONATA. I CASI D' ITALIANI CHE UCCIDONO IN MODI ANCHE TERRIBILI LE PROPRIE COMPAGNE SPOSE O EX SONO PURTROPPO NUMEROSSISIMI. ...E CI SIAMO GIA' DIMENTICATI DEI CASI ERBA, NOVI LIGURE, di Pietro Maso e del giovane Stasi? BUONA GIORNATA A TUTTI.

risorgimento2015

Sab, 23/07/2016 - 12:41

A` tutto l'apparato che a voluto l'italia diventasse "multimerda" si pensavano che in italia venivano delle grandi menti d'inteligenza come:Einstein,Freud, Da Vinci,Michelangelo ,Tolstoi ,Verdi,ect...ect...ect...Di bianchi cristiani europei !!