Errori per una pensione su quattro: come ottenere il rimborso

L'allarme arriva dai patronati che segnalano una serie di errori soprattutto sulle pensioni più basse, ovvero tutte quelle che non superano i 1200 euro

Una pensione su quattro contiene errori sul calcolo dell'assegno. L'allarme arriva dai patronati che segnalano una serie di errori soprattutto sulle pensioni più basse, ovvero tutte quelle che non superano i 1200 euro. Inoltre ci sarebbero diversi assegni familiari che non vengono accreditati e quattordicesime "tagliate". E in questa analisi dei patronati mancano all'appello circa 30 euro mensili sull'assegno pensionistico. E così in tutta Italia cominciano i ricorsi. Ad Empoli, come racconta ilTirreno, il patronato ha seguito i ricorsi di ben 120 pensionati riuscendo a recuperare nell'ultimo anno 70mila euro che l'Inps non aveva versato. E come ricordano i sindacati e i patronati gli importi sono assolutamente recuperabili compilando il modulo Obis M. Si tratta di fatto di una sorta di scheda personale del pensionato in cui viene riportato l'importo dell'assegno con tutte le trattenute. Si può scaricare dal sito dell'Inps usando il codice fiscale e il Pin personale. A questo punto bisogna cliccare su "servizi online" e poi su "servizi per il cittadino".

Poi bisogna aprire la sezione "fascicolo previdenziale del cittadino" e spostarsi su modelli e scaricare il "certificato di pensione Obis M". "I patronati offrono un servizio gratuito sia agli iscritti allo Spi Cgil che ai non iscritti - spiega Sandro Renzoni, coordinatore di Inca Cgil Toscana al Tirreno - Questo riguarda la stampa del documento, il cosiddetto Obis M, che l’Inps non manda più. Se vengono ravvisate delle incongruenze, attiviamo il sindacato che approfondisce la situazione di ogni singolo pensionato e attiva la richiesta di rimborso dell’eventuale credito maturato". Fate molta attenzione anche ai tempi di prescrizione: "Nella nostra prima consulenza - spiega Sandro Renzoni, coordinatore di Inca Cgil Toscana - specifichiamo a chi si rivolge al sindacato che i tempi per ottenere un rimborso riguardano i crediti maturati entro i cinque anni precedenti alla richiesta. Se, ad esempio, sono in pensione dal 2011 e scopro di non aver riscosso alcuni assegni familiari, l’ultima possibilità di ottenere un rimborso la si ha fino ai 5 anni successivi. Poi scatta la prescrizione e si possono ottenere correttivi solo dagli anni successivi al 2016”.

Commenti

unosolo

Ven, 03/02/2017 - 10:38

come mai devo fare ricorso su un errore della INPS ? in un Paese Civile è la INPS a correre ai ripari adeguando le pensioni tutte non solo di chi fa ricorso , mi spiego , una volta appurato l'errore deve essere la INPS a correre al riparo non il pensionato che a volte neanche è in grado di recarsi nei patronati , se la INPS avesse errato per eccesso sicuramente avrebbe preso i soldi subito anche senza avvisare il pensionato , i sindacati o patronati devono chiedere alla INPS il rispetto verso tutti i pensionati . non basta un governo ladro ora anche altri entrano a rubare sempre sui deboli , ladri ,

flip

Ven, 03/02/2017 - 11:33

dalle pensioni si deve eliminare anche la trattenuta per i sindacati che non fanno niente per noi,ed una non meglio specificata trattenuta "EX OMNI" o girarla ai patronati.

Ritratto di nando49

nando49

Ven, 03/02/2017 - 11:53

E si ! Si sbaglia sempre a sfavore dei pensionati. Si continua a fare cassa sulle loro spalle. L'Inps : hanno creato un pentolone dove vi hanno buttato tutti gli enti previdenziali in perdita per poi fare annunci sulla difficoltà di pagare le pensioni. Invece i "vitalizi" dei politici non hanno di questi problemi...anzi!

Blueray

Ven, 03/02/2017 - 11:59

E' la nuova tecnica Inps della serie "se la va la va"

agosvac

Ven, 03/02/2017 - 13:48

Quello che non sono mai riuscito a capire è perché l'inps fa regolarmente o piuttosto irregolarmente un conguaglio trattenendo sulla pensione , per quanto mi riguarda, 80 euro a gennaio ed 80 euro a Febbraio. A cosa si riferisce questo conguaglio visto che è l'inps che toglie mensilmente l'irpef dalle pensioni??? Ho contattato l'inps e non ho MAI ricevuto una risposta!!! Ormai ci ho rinunziato: una ruberia di Stato non può essere contestata, questa è la triste realtà.

Epietro

Ven, 03/02/2017 - 19:28

Chi predispone i programmi informatici per l'INPS???

sergio_mig

Sab, 04/02/2017 - 02:47

Ma che errori, quegli "errori" sono truffe a favore di qualcuno, se non lo scopri il gioco è fatto. È come nelle banche quando ti fregano un cent o 5 cent siucc nessuno se ne accorge e a fine anno sono milioni che si fregano.

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 04/02/2017 - 09:16

E' ora di fare una "Verifica approfondita" su tutta le gestione INPS e andrebbero riviste anche le norme che impongono ai pensionati di fare domanda per ottenere gli adeguamenti. Siamo all'assurdo delle pratiche burocratiche.

flip

Sab, 04/02/2017 - 10:00

purtroppo l' Inps è il salvadanaio di tutti i governi. I soldi se li depositi in banca te li rubano, altra truffa sono le assicurazioni. (auto,casa,infortuni,ecc.) paghi per ANNI e basta. e non ti rimborsano niente alla fine del contratto. Sui mutui, leasing e/o finanziamenti vari ti strozzano i troppi interessi (dimostrabile) e via discorrendo.

frapito

Sab, 04/02/2017 - 15:18

Perchè i "politicamente corretti", fra le tantissime frasi "corrette" in modo più o meno discutible, non hanno mai pensato di correggere la "pensione di vecchiaia" con "pensione di anzianità" o similari? I "politicamente corretti" non pensano che questa frase possa offendere la sensibilità delle persone anziane o a loro interessa solo la sensibilità di "altri tipi" di persone?

Ritratto di michageo

michageo

Lun, 06/02/2017 - 13:30

...è dal 2012 che sono in pensione, e non ho ancora quella definitiva, tra rimborsi ed "indebiti" sono alla pensione "4.01 beta" che stanno ricalcolando.......