Fa sesso con il cane: "Non avevo soldi per andare con le donne"

L'uomo è stato dichiarato incapace di intendere e di volere dal giudice di Palermo

Incapace di intendere e di volere. È questa la decisione del giudice di Palermo in merito all'uomo accusato di aver avuto rapporti sessuali con il proprio cane.

E questo nonostante la perizia del dott. Maurizio Marguglio avesse stabilito che l'uomo al momento dell'atto sessuale fosse del tutto lucido. Per il gup Lorenzo Matassa l'uomo che l'anno scorso ha fatto sesso con un cane nella sua villetta Palermo, scrive il Giornale di Sicilia, è un malato psicologico. Nonostante la perizia psichiatrica dicesse l'opposto.

Il palermitano era stato accusato di atti osceni in luogo pubblico. Lui ha ammesso di aver fatto sesso con il cane, confermando peraltro che non si trattava della prima volta."Provo un amore per i cani che va oltre le normali coccole", ha ammesso l'uomo. Che poi ha aggiunto: "Avrei preferito andare con le donne, ma la mia condizione di indigenza non me lo permetteva".

Dopo due udienze, il giudice ha però deciso che l'uomo fosse incapace di intendere e di volere. Ora lo aspettano due anni in una clinica specializzata.

Commenti

joecivitanova

Ven, 29/04/2016 - 01:10

Ma..scusate, il cane è stato controllato da un veterinario psicologo (oggi ci sono anche questi, si!!), per accertarsi se fosse o no consenziente!? Perché a quel punto (nel caso che al cane la 'cosa' non 'disturbasse') non vedo perché quel pover'uomo debba essere processato, c'era anche amore e non solo sesso per giunta..eh..!! G.