Uno stupro senza colpevoli: "Troppo giovani per il processo"

Accusati dello stupro di una 13enne a Torino riescono a cavarsela senza processo grazie alla giovane età: per la legge italiana non sono imputabili

Hanno violentato una 13enne, ma grazie alla giovane età non subiranno alcun processo. Per la legge italiana 5 degli 8 accusati dello stupro consumato 3 anni fa per mesi su una ragazzina nel quartiere Fachera di Torino non sono imputabili. Se la sono cavata grazie alla data di nascita: all'epoca degli abusi non avevano ancora compiuto 14 anni.

Il giudice del tribunale dei minori ha dovuto accogliere la richiesta di archiviazione presentata dal pm, costretto ad applicare la legge. Così la vittima degli abusi andati avanti per 4 lunghi mesi in una sorta di baracca garage del quartiere alla periferia nord di Torino, non otterrà mai giustizia. Anche gli altri 3 imputati - che al momento del reato avevano più di 14 anni ma meno di 16 - se la caveranno probabilmente con la messa alla prova.

La terribile storia di abusi era venuta alla luce perché alcune foto dei rapporti erano state inviate alle madre della ragazzina. A quel punto la vittima aveva raccontato tutto ai carabinieri: "Mi filmavano e ricattavano: se parli sei finita, mettiamo i video su internet".

Commenti
Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 20/10/2017 - 13:49

Archiviare il procedimento e "archiviare" anche questi delinquenti no?

Stregatta

Ven, 20/10/2017 - 16:00

Oggi a 13 anni ne sai più di sesso di una quarantenne. Se ti sei fatta "violentare" per mesi, vuol dire che ci stavi, e volentieri. Poi s'è stufata, loro no, e per farli smettere ha tirato in ballo la storia dello stupro. Ma ci facciano il piacere!

Divoll

Ven, 20/10/2017 - 16:12

Andrebbero riprocessati appena fanno 18 anni e messi in galera.

Ritratto di Evam

Evam

Ven, 20/10/2017 - 16:24

Troppo piccoli di statura ma solo di quella a quanto pare.

vince50

Ven, 20/10/2017 - 16:35

Non vorrei andare controcorrente,però non ci può far violentare per mesi e mesi e non dire nulla dai su.......

killerqueen

Ven, 20/10/2017 - 16:39

Stregatta hai sbagliato articolo....... Quella che hai descritto tu era Asia Argento, questa e' solo una bambina di 13 anni che non sa nulla di come potersi difendere.....

ggt

Ven, 20/10/2017 - 17:36

Un reato così grave non può restare impunito. Se non sono imputabili perché troppo giovani, devono esserlo i loro genitori, che avrebbero dovuto meglio educare e vigilare sul comportamento dei loro figli.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 20/10/2017 - 17:48

E continueranno a stuprare.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Ven, 20/10/2017 - 18:02

Ma se sono capaci di stuprare,non sono capaci di sostenere un processo???

Ettore41

Ven, 20/10/2017 - 18:03

@DIVOLI. No carissimo, va cambiata la legge. Qui in UK in casi del genere vengono trattati come adulti. Processati da un Tribunale per adulti e mandati in galera con i massimo della pena che avrebbe beccato in adulto. Siamo in queste condizioni a causa di una sinistra buonista e garantista e non riusciame neanche a mettere in galera 2 mocciosi di immigrati che da settimane terrorizzano in treno.

Ritratto di pasquineddu

pasquineddu

Ven, 20/10/2017 - 18:14

strano che i genitori della ragxxxa non intentino una causa civile contro i genitori dei bimbi irrequieti. Makkekkasso di giudice hanno trovato 'sti stronzetti?? Cmq, mettetela come vi pare, non c'è alternativa - dobbiamo ripristinare il compianto delitto d'onore, almeno, se non delitto, ma una vendetta d'onore dovrebbe essere consentita! Una luparata alle parti intime o appendergli le sue palle allo scopatore come orecchini, va fatto!! La legge lo vieta? loggiudice non vuole? ekkisenefotte, la mia 'religione' è molto diversa dalla vostra , toccatemi la ... 'famigghia' e la mia reazione è scontata, sono cxxxi loro!!

nunavut

Ven, 20/10/2017 - 18:22

@ ggt esatto quello che lei ha scritto,i genitori sono responsabili delle azioni compiute dai figli minorenni e perseguibili a risarcire i danni acusati,altro che tirare sempre in ballo l'eta (Mi scuso ho appena messo un nuovo clavier e non riesco a mettere l'accento sulla lettera A)

lonesomewolf

Ven, 20/10/2017 - 19:07

x killerqueen e divoll - SONO PIENAMENTE D'ACCORDO CON VOI DUE. IN CERTI CASI LA LEGGE VA CAMBIATA, DOVREBBERO ESSERE PROCESSATI AL COMPIMENTO DEI 18 ANNI. QUANTO A UNA TREDICENNE CHE, COME HA DETTO KILLERQUEEN, NON E' UN'ATTRICE ADULTA E PROVATA,NON CREDO CHE ABBIA POTUTO AVERE LA FORZA E LA CAPACITA' DI VENIRNE FUORI SUBITO. PER CERTE PERSONE, TANTO AGGRESSIVE SU CASI COME QUESTO E PER GIUNTA CON RAGAZZINE TROPPO GIOVANI O BAMBINE,SECONDO ME DOVREBBERO PROVARE IN CONCRETO CHE SIGNIFICHI UNA VIOLENZA SULLE LORO BAMBINE CON TUTTI GLI STRASCICHI PSICHICI, PROCESSUALI E FISICI CHE NE DERIVANO. SMETTEREBBERO DI FARE LE SAPUTELLE.

diegriva

Ven, 20/10/2017 - 21:38

Ovviamente si da per scontato che si tratti di uno stupro...evidentemente si da per scontato che un ragazzino di 13 anni sia sempre un potenziale stupratore mentre una ragazzina di 13 di anni sia sempre una sicura vittima...già perché è noto che i maschi di 13 anni sono in preda alle più violente pulsioni sessuali mentre le bambine di 13 anni giocano ancora con le bambole...lo dice la scienza, lo dice la medicina...se lo fanno è perché sono ricattate, Altrimenti giocherebbero con le bambole.