Come farsi annullare le multe utilizzando Google Maps

In Liguria un automobilista multato per eccesso di velocità in un "tratto urbano" si è fatto levare la sanzione

L'ultimo ritrovato per farsi annullare le multe? Google Maps.

Il tribunale di Savona ha annullato la multa di un'automobilista sorpreso a viaggiare a 70 km/h in un "tratto urbano" dove il limite era fissato ai cinquanta. Il motivo? Come documentato dalle immagini satellitari disponibili su Google Maps, l'infrazione era stata rilevata in un tratto di strada assolutamente privo di case e immerso anzi tra orti, campagna e un cimitero.

Così la sanzione di 150 euro e due punti sulla patente è stata annullata, sulla base della definizione che il codice della strada, all'art. 3, dà di "centro abitato": "l'insieme di edifici, delimitato lungo le vie da appositi segnali di inizio e fine". Ma non finisce qui: per "insieme di edifici" si intende "un raggruppamento continuo, ancorché intervallato da strade, piazze, giardini o simili, costituito da non meno di 25 fabbricati". La strada va quindi considerata extraurbana e il limite dei cinquanta non ha ragione di esistere.

La sentenza, però, potrebbe avere un effetto esplosivo su tutta la giurisprudenza in materia, consentendo a migliaia di automobilisti di contestare le multe raccolte laddove vige il limite dei cinquanta ma di centri abitati non c'è traccia.

Commenti

giovauriem

Mer, 13/05/2015 - 11:39

poi dicono che il cittadino truffa gli enti , a me sembra che il governo, le regione e i comuni truffano il cittadino .

Ritratto di joe pizza

joe pizza

Mer, 13/05/2015 - 11:44

L'autovelox doveva essere un deterrente contro la velocita`,ma purtroppo il suo scopo e`diventato solo quello di recaudare denaro e ,fino a quando chi amministra sara un burocrate (ovvero uno che non ha mai lavorato in vita sua )troveranno sempre un motivo per fregarci

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Mer, 13/05/2015 - 12:00

Sono purtroppo molti i comuni dal territorio molto esteso che prolungano il limite di 50 km/h sino ai loro confini, ancorché disabitati. Per fare cassa, ovviamente. Sekhmet.

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Mer, 13/05/2015 - 12:12

Ivan io normalmente uso Google Maps però tutte le multe che ho preso finora me le sono sempre pagate. Dov'e' la notizia ?

Rossana Rossi

Mer, 13/05/2015 - 12:16

Tanto i cittadini sono banane da pelare........

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 13/05/2015 - 12:17

l'autovelox è una stupenda invenzione macchiavellica. indovinate di chi? della sinistra! non a caso, i comuni che fanno cassa con gli autovelox sono quasi sempre di sinistra! fateci caso ... fateci caso... :-)

qwertyuiopè

Mer, 13/05/2015 - 12:27

Quindi il 90% dei limiti imposti sulle strade italiane sarebbero illegittimi! E che dire degli ingiustificati limiti di 60, 70, 80 km/h su trade extraurbane dove dovrebbe essere 90? o le strade extraurbane con decine di km con continuo divieto di sorpasso?

ammazzalupi

Mer, 13/05/2015 - 12:28

Se le MALEFATTE degli Enti Pubblici venissero fatte pagare ai suoi Amministratori... tutti questi furbi la smetterebbero di raggirare e rapinare i cittadini.

marco.olt

Mer, 13/05/2015 - 12:56

Basta con i divieti in posti assurdi. Ci sono migliaia di cartelli con divieti di 50 km/h su strade su cui potrebbe atterrare un turbojet. Lo Stato e gli Enti Locali (spesso) sono nemici dei cittadini.

cgf

Mer, 13/05/2015 - 13:25

poi l'U.T. del Comune dice che il limite è commisurato alle condizioni del tratto di strada interessato. art 141 c.3 c.11 velocità non commisurata alle situazioni ambientali 41 euro -5 punti. art 141 c.1 c.11 velocità pericolosa 41 euro. C'è da dire che anche procedere a velocità troppo bassa senza giustificato motivo può risultare pericoloso in quando si crea nervosismo e si induce i veicoli che seguono a compiere manovre pericolose quali il sorpasso Art 141 c.6 c.11 velocità eccessivamente ridotta 41 euro. Per la serie... meglio che vai a vivere nel deserto.

cgf

Mer, 13/05/2015 - 13:27

ci sono comuni che stanno estendendo SENZA CARTELLI CON LA SOLA ORDINANZA DEL SINDACO i limiti a 30 km/h in tutto il territorio comunale, per la serie.. tutti in seconda, consumi elevati per non parlare le maggior inquinamento e polveri prodotte.

morettino

Mer, 13/05/2015 - 14:40

Leggasi GESSATE!!! Vergogna!

marinaio

Mer, 13/05/2015 - 14:42

Vi comportate tutti com se l'autovelox fosse il vostro nemico n.1!! Vi è mai capitato di fare un sorpasso in autostrada a 100 km/h e vedere nello specchietto retrovisore un pazzo piombarti addosso che ti lampeggia perchè lui, a 200km/h, si sente il padrone e non puo' aspettare? A me spesso e ogni volta mi lamento della mancanza di autovelox e controlli. Di autovelox ce ne vorrebbe uno ogni Km. e se sgarri più di tre volte, multe moltiplicate per 10 e ritiro patente per 5 anni.

Ritratto di bergat

bergat

Mer, 13/05/2015 - 14:42

Ma vi sembra normale che eccedere con la velocità in una strada libera, che poteva tra l'altro essere costruita in modo da permettere una velocità ben più alta, debba esser punita più del furto d'auto, o di spaccio di droga? In che razza di stato viviamo. Poi vogliono anche il nostro avallo. Ora perchè non dovremmo abolire comuni,regioni, provincie e stato e crearne unopiù confacente alle nostre necessità? Ricordatevelo, se vi passa l'idea di andare a votare.

BlackMen

Mer, 13/05/2015 - 15:32

mortimermouse: orbene, il primo autovelox fu progettato dalla Telefunken e messo in uso sulle strade tedesche nel 1957. In Italia arrivò in dotazione della polizia stradale nel 1972 sotto il governo DC di Andreotti. Ora, seriamente, mi deve spiegare, cosa c'entra la sinistra con gli autovelox...anche se ammetto di temere una risposta ancora più assurda!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mer, 13/05/2015 - 15:38

Spesso, spessissimo, i segnali di limite di velocità sono soltanto pezzi di lamiera privi del minimo senso logico, se non quello di rubare soldi ai cittadini.

magnum357

Mer, 13/05/2015 - 16:39

Tra l'altro i pilomat arancioni non sono omologati !!!!!!!!!! Quindi multa annullabile su ricorso !!!

lamwolf

Mer, 13/05/2015 - 16:41

Di questi ce ne sono a iosa. La colpa è dei prefetti che danno il benestare a provincie e comuni in zone disabitate. E' tutto per fare cassa e per vessare sempre di più la gente.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 13/05/2015 - 17:01

BLACKMEN le sue sono soltanto povere seghe mentali :-) si rifaccia il cervello, visto che lo ha rovinato a furia di leggere i pornogiornali comunisti....

precisino54

Mer, 13/05/2015 - 17:04

X BlackMen – 15:32; non contesto la tua ricostruzione storica, di certo fu il mai troppo vituperato ministro Ferri (Enrico?) che impose i limiti e gli autovelox. Stranamente già allora i comandanti della Stradale asserivano che avevano un intento di morigerare la velocità e di maggior sicurezza: balla colossale! Tutti noi sappiamo che la gran parte sono nascosti; quelli mobili sulle auto spesso oscurati da furgoni o cartelli. In ogni caso spesso subito dopo un limite cervellotico.

precisino54

Mer, 13/05/2015 - 17:22

X qwertyuiopè – 12:27; premesso che stranamente il limite di 50 in città esisteva quando le auto erano dei trabiccoli senza freni; ridurlo oggi con la tecnologia ed i freni moderni è proprio la dimostrazione di una voglia di vessare il cittadino automobilista. Solo due esempi tra i tanti: circonvallazione di Catania a 30 dove spesso, vista la pendenza anche in bici si supera facilmente il limite; strada statale 114, Acireale-Catania a lungo a 50, ed in particolare in un tratto, oltre il chilometro e dalla sede stradale larghissima e rettilinea, a ridosso di Capo Mulini dove anche qui per la pendenza in bici ho spesso superato in passato i 60, oggi telecamere e tutor! Nessuna abitazione!

antes1

Mer, 13/05/2015 - 17:26

Ho la patente da 49 anni e in mezzo secolo mi sono beccato una sola multa, per divieto di sosta. Non perchè viaggio poco, anzi, ma perchè rispetto le regole. Ben vengano gli autovelox se consentono di affibbiare ai trasgressori le meritate sanzioni e rendere più sicuro il traffico. Capisco che per chi commenta qui parlare di rispetto della legge sia come parlare di acquasanta al diavolo, ma dovete farvene una ragione. Le società civili si basano sul rispetto delle leggi e la nostra, checché ne pensiate, è una società civile.

precisino54

Mer, 13/05/2015 - 17:35

X marinaio- 14:42; probabilmente il tuo nick ti fa pensare di essere solo al mondo e vivere sempre negli ampi spazi marini: mettersi in corsia di sorpasso a 100, ancorché certamente lecito, è pericoloso senza aver ben controllato cosa avviene dietro! Anche solo alla lecita velocità di 130 saresti un pericoloso impiccio. Se poi come spesso capita c'è qualcuno che va oltre, fidandosi del proprio mezzo, ciò non significa che questo debba rischiare perché c'è chi come te pensa di fare una gita sul lungo lago: in autostrada non si va per correre, ma di certo per andare spediti, ed i mezzi attuali permettono certamente quello che solo qualche decennio fa era impensabile. Prova ad usare correttamente lo specchietto retrovisore e non vedrai più chi ti lampeggia dietro!

Pitocco

Gio, 14/05/2015 - 00:12

Ottimo!!! Quei bastardi parassiti dei dipendenti comunali nonché dei vari assessori che hanno riempito le città e le loro periferie di gabelle per le auto a 30/50 km/ora su strade a due corsie di marcia senza incroci a raso andrebbero messi a lavorare con le catene ai piedi e ogni due ore frustati sulle natiche per aver offeso la buona fiducia del loro elettorato.

Pitocco

Gio, 14/05/2015 - 00:20

Il bello viene a Padova, in tangenziale sud in prossimità di una curva in contropendenza che il comune ha definito "estremamente pericolosa". Ha posto una telecamera con sensore a terra, ma il limite prima della telecamera è di 70 km/ora, dopo di che ci sono i sensori e subito dopo, a circa 50 metri, c'è il limite di 50 km/ora....li beccano tutti, ma se si prova a rallentare per portarsi sotto i 50 si rischia il tamponamento. Alla faccia della curva "estremamente pericolosa".

Pitocco

Gio, 14/05/2015 - 00:22

@Bergat...ma tu ancora credi che il voto sia così salvifico per il futuro dell'Italia?

Ritratto di Geppa

Geppa

Gio, 14/05/2015 - 01:35

sarà anche in campagna, ma se c'era il segnale con il limite quello è...

semperquel

Gio, 14/05/2015 - 10:50

il cittadino è solo una mucca da mungere , così i comuni hanno inventato questo strumento diabolico per derubare gli automobilisti già tosati da balzelli infiniti, il tutto per trovare i soldi per rom e clandestini con grassa soddisfazione di politicanti di sinistra che continuiamo a mantenere e ingrassare , loro e tutte le coop che rosse che infestano il paese..

BlackMen

Gio, 14/05/2015 - 11:49

mortimermouse: appunto...timori più che fondati

marinaio

Gio, 14/05/2015 - 12:08

precisino54: Leggo solo ora il tuo post. Quindi per te chi va a 130 è "un pericoloso impiccio"? E meno male che ti firmi "precisino". Ti do del tu perchè avrai non più di 20/22 anni e quindi, fresco di patente, sei ancora convinto che saper guidare vuol dire solo schiacciare l'accelleratore. Nei ha ancora di cammino da fare!!

precisino54

Gio, 14/05/2015 - 13:45

2° invio; X antes1 – 17:26; hai ragione in una società civile si rispettano le leggi e i limiti, ma se questi sono cervellotici ed hanno la sola funzione di introitare le multe, ecco che ad essere incivili non sono chi non rispetta ma chi di quei limiti ne fa un uso distorto. Ho 42 anni di patente ed ho preso solo una multa per limite di velocità su una scorrimento veloce con limite ridicolo; ho pecorso oltre 500 mila chilometri in auto e 200 mila in moto! Quelli in bici non li conto.

precisino54

Gio, 14/05/2015 - 14:21

X marinaio; rileggi attentamente quanto ho scritto in replica al tuo e pure quanto da me inviato in replica ad antes 1 che mi auguro finalmente pubblicato. Sei nuovo in questi lidi, diversamente sapresti che 54 è il mio l'anno di nascita, e raramente scrivo sxxxxxxxe. Ti ringrazio comunque per avermi immaginato ventenne, vorrei solo fosse vero. Comunque ti sottolineo quanto dicevo: mettersi in corsia di sorpasso a 100 è senza dubbio lecito, ma di estremo rischio se lo si fa senza aver ben guardato nel retrovisore, si rischia di essere di impiccio a chi lecitamente va a 130. Se soffri il lampeggio magari se di quelli sbadati che mette la freccia e sorpassa senza aver ben valutato cosa avviene dietro a me ben pochi mi lampeggiano, non sono mai stato di ostacolo. Comunque sono certo che non ti metti in terza corsia a 100 perché lì è vietato. Se c'è chi va oltre i limiti non devi essere tu a censurarlo o creargli intralcio gratuito ma la stradale a sanzionarlo. Cont.

precisino54

Gio, 14/05/2015 - 14:24

X marinaio; sappi che tra i più grossi rischi corsi in autostrada ricordo il caso di un autoarticolato che si mise in terza fila sulla Mi-To obbligandomi a un manovra d'emergenza andavo oltre il limite consentito anche se non di molto, per una emergenza sanitaria. A questo punto ecco un altro aspetto: non sempre chi va oltre non deve, forse è in emergenza, come lo ero io, e di certo nessuno può permettersi di far rischiare arbitrariamente il prossimo. In ogni caso la questione nasceva dai cervellotici limiti ed in particolare quelli stradali. Comunque sono stato multato solo per un eccesso di velocità come già dicevo ed un divieto di sosta in 42 anni di guida, ed un totale di oltre 700 mila km! Dici che sono un soggetto pericoloso al volante? Cordialmente p.

marinaio

Gio, 14/05/2015 - 15:22

Precisino54. Ti stai arrampicando sui vetri. Hai cercato di metterci una pezza ma il risultato è peggio di prima. Sappi che se c'è un limite di velocità, questo va rispettato. E se dopo, come dici tu, 42 anni di guida confermi ancora che andare a 130 sei un impiccio per gli altri, allora fai parte di quelli che non impareranno mai a guidare. Per loro, e per te, saper guidare è vantarsi di aver fatto Roma-Milano in 3 ore e mezzo. Caro precisino, saper guidare è mooooooolto, molto più complesso, ma se alla tua età non l'hai ancora capito vuol dire che hai fatto 500.000 km. inutili.

Ritratto di Nopci

Nopci

Gio, 14/05/2015 - 16:30

marino.birocco Mer, 13/05/2015 - 12:12 Ivan io normalmente uso Google Maps però tutte le multe che ho preso finora me le sono sempre pagate. Dov'e' la notizia ? CHE QUALCHE FESSO PAGA E IVAN HA DATO NUOVE PER ANNULLARLE. Geppa?STATUS QUO? No aggiornamento PC!

precisino54

Gio, 14/05/2015 - 17:17

X marinaio, insisti a non capire, ma forse non vuoi leggere bene: ti ripeto che l'impiccio è per chi va secondo codice a 130 e si trova davanti chi andando lecitamente solo a 100 si mette IMPROVVISAMENTE in corsia di sorpasso SENZA aver correttamente guardato nel retrovisore. La mia replica ad antes 1 l'avevo inviata ieri sera, e quindi prima di leggere il tuo delle 12,00. Se non fossi attento e rispettoso delle norme, ma pure sempre pronto a rimediare agli errori altrui, da tempo non sarei da queste parti. Per quanto poi riguarda i limiti di velocità da rispettare il problema è altro. Rispondendo a qwertyuiopè, dicevo che non sono rari i casi di limiti ridicoli fatti solo per far cassa; se hai voglia vai su google e percorri la strada che indicavo tra Acireale e Catania prima di Capo Mulini, e vedrai un limite di 50 in extraurbano, senza casa alcuna, con sede stradale larga, buona per quattro corsie, fondo perfetto, dove in bici sono spesso andato oltre i 60.

precisino54

Gio, 14/05/2015 - 17:35

X marinaio; giusto per capirci sugli assurdi limiti imposti dalle autorità locali: sino a un paio di anni fa sul tratto della tangenziale che portava all'aeroporto di Catania, essendo lo stesso di competenza territoriale della provincia, la relativa polizia provinciale aveva pensato di collocare un assurdo ed improvviso limite a 60, in contrasto con il 90 generalizzato, per accumulare multe. Lo scandalo fini a seguito di pesanti proteste, e ricorsi vari.

vincenzo1956

Gio, 14/05/2015 - 19:30

Caro marinaio.Premetto che ho sulle spalle quasi 2 milioni di km.E che sulle autostrade ne ho viste di tutti i colori.E' ovvio,banale ed evidente che se impegni un sorpasso a 100 km orari e sopraggiunge uno a 150 km orari ( consentito sulle autostrade a 3 corsie),velocita'che poi tra sfreddo del contakm arriva a 160 ,orbene quesl siglore ha ben diritto di lampeggiarti invitandoti a sorpassare sulla corsia centrale.A meno che non faccia parte di quelle categoria che con una 500 1956 pretende di dettare la velocita' di crociera sull'autosole.

Anonimo (non verificato)

precisino54

Ven, 15/05/2015 - 13:46

2° invio; X vincenzo1956 - 19:30; mi auguro ke "marinaio" capisca finalmente dalle tue parole il senso di quanto sto cercando di fargli capire. Abbiamo praticamente la stessa età e forse abbiamo imparato a tenere il volante in una stagione in cui si rispettavano maggiormente gli altri utenti della strada; oggi sembra merce rara. Non ho fatto il tuo chilometraggio, ma di certo nn sono in rodaggio, considera ke la gran parte l'ho fatto nei primi venti anni di guida, e poi anke l'andare in moto impone una maggior controllo di quanto avviene se nn si vuol rischiare inutilmente. Quelli ke come dici impongono la velocità agli altri sono i peggiori utenti, nn capiscono ke la velocità nn è qualcosa di assoluto ma dipende anke dal mezzo, dalla sua efficienza e dalla capacità di ki ci sta dentro, oltre alla sua lucidità. Ahimè questo è un concetto difficile da capire x tanti, ma se esaminiamo tanti incidenti è chiaro ke la velocità è solo una componente, e nn la maggiore.