Come farsi annullare le multe utilizzando Google Maps

In Liguria un automobilista multato per eccesso di velocità in un "tratto urbano" si è fatto levare la sanzione

Come farsi annullare le multe utilizzando Google Maps

L'ultimo ritrovato per farsi annullare le multe? Google Maps.

Il tribunale di Savona ha annullato la multa di un'automobilista sorpreso a viaggiare a 70 km/h in un "tratto urbano" dove il limite era fissato ai cinquanta. Il motivo? Come documentato dalle immagini satellitari disponibili su Google Maps, l'infrazione era stata rilevata in un tratto di strada assolutamente privo di case e immerso anzi tra orti, campagna e un cimitero.

Così la sanzione di 150 euro e due punti sulla patente è stata annullata, sulla base della definizione che il codice della strada, all'art. 3, dà di "centro abitato": "l'insieme di edifici, delimitato lungo le vie da appositi segnali di inizio e fine". Ma non finisce qui: per "insieme di edifici" si intende "un raggruppamento continuo, ancorché intervallato da strade, piazze, giardini o simili, costituito da non meno di 25 fabbricati". La strada va quindi considerata extraurbana e il limite dei cinquanta non ha ragione di esistere.

La sentenza, però, potrebbe avere un effetto esplosivo su tutta la giurisprudenza in materia, consentendo a migliaia di automobilisti di contestare le multe raccolte laddove vige il limite dei cinquanta ma di centri abitati non c'è traccia.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti