Fedele paga una messa per "fermare l'invasione islamica"

L'iniziativa di un anonimo parrocchiano in provincia di Treviso. L'offerta lasciata in voto alla Madonna del Rosario festeggiata nella ricorrenza della battaglia di Lepanto

Ci sono diversi modi per fermare "l'invasione". C'è chi si impegana in politica, chi prevede di usare l'esercito e ci sono molti politici che promettono di regolare le migrazioni per evitare che l'Europa diventi musulmana. Lui, invece, un anonimo parrocchiano di Codognè, a Treviso, ha deciso che il modo migliore fosse rivolgersi alla Madonna.

Così è andato in chiesa e ha consegnato una busta con una offerta per far celebrare una Messa "in onore della Madonna del Rosario perché fermi l'invasione musulmana in Italia e in Europa". La notizia, riportata dal Gazzettino, è stata trovata nel libretto di avvisi e informazioni, nell'angolo delle Messe per domenica prossima.

Chi ha voluto pregare per fermare l'invasione ha anche deciso di rimanere anonimo. Impossibile rintracciare il mittente della busta con le offerte.

E c'è un motivo per cui ha scelto proprio la Madonna del Rosario o della Vittoria: è festeggiata nella ricorrenza dellla vittoria della battaglia di Lepanto. Quando nel 1571 miracolosamnente le navi cristiane della Lega cattolica sconfissero la flotta turca .

Commenti

acam

Mar, 06/10/2015 - 18:43

anche questo è un metodo ma esiste quello di aiutati che dio ti aiuta

venco

Mar, 06/10/2015 - 18:48

Ha avuto una buona idea.

Ritratto di marapontello

marapontello

Mar, 06/10/2015 - 19:23

Embè?!?!? Satana per colpa della massoneria si è infiltrato in politica. Digiuno penitenza e preghiera del Rosario, possono mitigare evenienti flagelli e fermare le guerre. Parola della Madonna di Medjugorje. Solo che sono troppo in pochi a farlo.

vince50

Mar, 06/10/2015 - 19:49

Ci vorrebbe ben altro per fermare l'invasione Islamica,però siccome ormai impraticabile rassegniamoci ormai è fatta.

leserin

Mar, 06/10/2015 - 19:58

Bravo! Una volta tanto un prete coraggioso e consapevole dei rischi che corriamo.

gigetto50

Mar, 06/10/2015 - 20:12

...intanto bisognerebbe spiegare al poveretto pirla che non si sa esattamente dove finiscono questi oboli.... Poi che non serve ad un bel niente la Messa per fermare questa invasione....anzi..serve qualcos'altro...

maurizio@rbbox.de

Mar, 06/10/2015 - 21:00

Bravo. Lo farò anch'io.

goorka

Mar, 06/10/2015 - 22:47

Optime!

Raoul Pontalti

Mer, 07/10/2015 - 02:53

Un anacronismo infelice quello di rappresentare un macellaio adoratore di Bafometto (ossia un cavaliere templare) quale simbolo della lotta secolare contro gli ottomani, posto che templari e ottomani non si scontrarono mai, e in particolare della battaglia di Lepanto. La battaglia di Lepanto fu una mirabile vittoria tattica nell'ambito di uno sfacelo strategico (la guerra di Cipro persa malamente nonostante il sacrificio della guarnigione di Famagosta e il martirio di Marcantonio Bragadin). Venezia la volevano perdente tutti, in primis i suoi alleati che lasciarono cadere Cipro e si mossero solo (Lepanto) per evitare che gli ottomani stravincessero compromettendo gli interessi di Spagna, SRI e papato. Altro che riscossa cristiana contro l'islam: battaglia di contenimento e null'altro e la stessa Venezia si accorse che poteva fidarsi più del Turco che dei propri alleati.