La Figc celebra le mamme con la maglia col fascio littorio

Scoppia la polemica sui social network. La Figc usa un simbolo fascista, ma è la maglietta cucita dalla mamma di Silvio Piola, il più grande centravanti italiano

Tutta colpa di una maglia. Sui social network è scoppiata la polemica sulla Federazione italiana gioco calcio (Figc), che ieri ha realizzato una iniziativa dal titolo "Una maglia azzurra per raccontare la festa della mamma". Bella idea, se non fosse che a qualcuno non è andata giù la foto pubblicata sul sito e che pubblicizza il progetto.

I vertici del calcio italiano, o chi per loro, hanno infatti condiviso l'immagine di una vecchia maglia azzurra, cucita dalla madra di Silvio Piola in occasione della vittoria per 2 a 0 dell'Italia contro l'Austria il 24 marzo del 1935. Magliatta di un valore straordinario, se si considera che "Piola ha segnato entrambi i goal - come scritto dalla madre Emilia Cavanna- nella prima partita di Piola in Nazionale".

Bella, bellissima. Qualcuno però, invece di focalizzare l'attenzione sull'amore messo da una mamma nel realizzare quella maglia celebrativa, ha preferito montare una inutile protesta perché nello stemma compare un fascio littorio insieme al simbolo di casa Savoia. E cosa poteva farci mamma Cavanna se nel 1935 l'Italia era governata da Benito Mussolini? Niente, ovviamente. Utilizzava le magliette indossate da suo figlio.

Ci si sono messi un po' tutti a criticare la scelta della Figc. L'Osservatorio sulle nuove destre ha dichiarato: "È una scelta a dir poco infelice delle due l'una: o è un infortunio, ed è comunque grave. O è una scelta voluta, il che sarebbe ancora peggio". A nessuno è venuto in mente che la Federazione guardava alla scritta emozionante della mamma e non al fascio littorio?

Sui social infuria la polemica: "Il fascismo è reato. Ce ne fottiamo del perché l'hanno pubblicata", twitta MalVagia. "Il fascismo non è un ideale è un reato. Va punito", aggiunge Silvestro Melluso.

Commenti

Giorgio Rubiu

Lun, 15/05/2017 - 11:10

Il Fascio Littorio non era un simbolo fascista. Era un simbolo dell'Impero Romano riesumato da Mussolini (come il Saluto Romano, le Coorti, le Legioni. i Labari ed altre voci e simboli) per enfatizzare il "grandeur" di quello che, secondo lui, doveva essere l'Impero Romano Fascista.

justic2015

Lun, 15/05/2017 - 11:22

E sempre a rompere le palle questo melluso e malvagia dicono che il fascismo e reato e va condannato per loro , che schifezza di individui andrebbero condannati questi maledetti traditori altro che.

Zizzigo

Lun, 15/05/2017 - 11:27

In un paese di orbi, che guardano sempre il dito, invece della luna, ci si ostina a cancellare anche la storia indelebile.

nopolcorrect

Lun, 15/05/2017 - 11:50

Chiariamo le idee agli ignoranti e agli imbecilli della sinistra: il fascio non è un simbolo fascista, è un simbolo dell'antica Roma, ce ne sono due, per la precisione, nell'aula del Senato degli Stati Uniti, Paese che, i sinistri forse non lo sanno, combatté contro il Fascismo.

semelor

Lun, 15/05/2017 - 11:54

Perché, perché, il fascismo è stato parte per un ventennio della nostra storia. inutile damnatio memoriae, inorridire a qualsiasi accenno storico è codardia. Guarda un po' io temerei di più il comunismo viste le vittime,i danni e le miserie che continua a fare nel mondo.

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 15/05/2017 - 12:16

Malvagia e Melluso debbono avere il cervello sotto al culo, come tutti i loro dementi compagni. La storia non si cambia!!!

8

Lun, 15/05/2017 - 12:30

anziché focalizzare l'attenzione sul " ..à segnato.. "

cecco61

Lun, 15/05/2017 - 12:37

Chi urla allo scandalo dovrebbe farsi un giro in Spagna. La legion d'Onore ancora ha come simbolo il fascio littorio, usato molto dagli antichi romani ma che, secondo alcuni, è di origine etrusca. Purtroppo queste persone hanno fatto carriera e fortuna grazie all'antifascismo senza neppure sapere cosa fosse il fascismo. Sono solo dei poveri ignoranti molto simili ai talebani: distruggere quella maglietta, che rappresenta un cimelio storico, equivale alla distruzione dei templi di Palmira da parte dell'Isis.

Ritratto di Alleaf55

Alleaf55

Lun, 15/05/2017 - 12:42

Quando il saggio indica la scritta, lo scemo guarda il fascio. Diversamente intelligenti questi sinistri.

Aleramo

Lun, 15/05/2017 - 13:21

Il Fascismo non dovrebbe essere un reato, a meno che non lo fosse anche il Comunismo.

cgf

Lun, 15/05/2017 - 13:31

Quella era la maglia della nazionale il 24 marzo del 1935. Se dobbiamo riscrivere la storia... perché falce e martello sono ancora presenti? sono i simboli di morte e distruzione, soprattutto della mente umana.

maxmello

Lun, 15/05/2017 - 14:04

Solo conoscendo la storia possiamo scongiurare che gli anni di bui di una dittatura violenta, liberticida ed assassina ritornino, l'oblio è un errore. Ciò premesso, questo articolo e stato scritto in ossequio alla linea editoriale di questo giornale. Non per informare quindi, ma per alimentare l'odio tra gli Italiani.Questo articolo è pura capziosità. In rete si trovano ogni sorta di commenti su ogni sorta di argomento. C'è gente che passa le giornate alla ricerca di post sui quali riversare odio. Per chi non lo sa, sono definiti "haters".Non dobbiamo permettere che la storia diventi il mezzo per metterci gli uni contro gli altri come vorrebbero alcuni giornalisti per farci perdere di vista chi è il vero nemico. Riprendiamo a leggere un giornale per sapere cosa succede, non per sapere cosa dobbiamo pensare e chi dobbiamo odiare.

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Lun, 15/05/2017 - 14:46

Tutti questi idioti che si scandalizzano per il Fascio Littorio, sarebbero capaci di cancellare dalla storia il Ventennio. Allora cancellate le due vittorie ai Campionati del Mondo, cancellate le vittorie ai Giri di Italia, al Tour de France, cancellate i palazzi costruiti in pochi anni dal Regime (e che ancora stanno in piedi!!!), cancellate le istituzioni create in quel periodo, cancellate i tombini che vengono ancora utilizzati, perché, ORRORE, c'è ancora il simbolo del Fascio. Ma non fate ridere, state zitti e rispettate la STORIA.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Lun, 15/05/2017 - 15:18

spieghino prima cosa vuol dire fascismo, un reato non può esistere se non viene descritto ... se ne guardano bene, se ci provano scopriranno che anche i comunismi sono reati

Ritratto di ITALIASETTIMANALE

ITALIASETTIMANALE

Lun, 15/05/2017 - 15:28

ai deficenti malvagia e melluso uniamo il rubio che tutto sa e niente comprende la grandeur c'era e come visto i passi avanti fatti dall'industrializzazione alle leggi sui lavoratori a quelle sulle donne ecc ecc certo i tuoi renzusconi non sono in grado di fare qualcosa per il popolo e chiediti come mai dopo 80 anni c'è ancora chi inneggia a MUSSOLINI FORSE QUALCOSINA DI BUONO LO HA FATTO, prodi renzi berlusca d'alema ciampi letta monti per cosa verranno ricordati??????????

Ritratto di orione1950

orione1950

Lun, 15/05/2017 - 16:56

(2)MalVagia e Silvestro Melluso come definirebbero il comunismo che é ancora presente sulla terra e fa danni mentre il fascismo é scomparso?