"Il film non ti piace? Ti risarciamo". La proposta di un cinema francese

Mezz'ora di tempo per capire se la pellicola vale la pena (o lasciare la sala). Un colpo di marketing che potrebbe funzionare

Ti siedi in sala e ti rendi conto che il film che sei andato a vedere non è esattamente quello che ti saresti aspettato. Capita. Ma ormai il biglietto è stato pagato e non resta che sorbirsi un'oretta e mezzo di pellicola mediocre, sperando che magari che prima della fine la storia diventi un po' più interessante.

Per venire incontro agli spettatori, una catena di cinema francesi ha pensato a un'offerta "soddisfatti o rimborsati" da applicare alle proprie sale cinematografiche, che purtroppo sono però soltanto dodici in tutto il Paese. La C2L ha lanciato una carta che permetterà a chi è al cinema di scegliere se vedere o meno il film entro mezz'ora.

Trenta minuti di tempo per decidere se la pellicola è di proprio gradimento. E se non lo è uscire, sicuri che il cinema ci restituirà quanto abbiamo speso. L'idea tutto sommato è buona. Non fosse per un particolare: la mezzora comprende anche trailer e pubblicità. E dunque di tempo per decidere se rimanere o no in sala non ne rimane poi molto.