"Fini riciclatore seriale"

Accusa choc del gip: lui e la compagna al centro di reati gravi e ripetuti

Gianfranco Fini non solo non è stato «coglione» (sono sue parole) perché non ha visto le ruberie e le truffe di suo cognato e dei suoi parenti. Forse, almeno stando alle carte della procura di Roma, è stato «coglione» a tutto tondo. Nel senso che, secondo i magistrati, l'ex presidente della Camera era non solo a conoscenza di quanto combinavano i suoi parenti stretti, ma era addirittura complice della banda dei Tulliani, il cognato Giancarlo, latitante a Dubai (ieri è stato spiccato per lui un ordine di arresto), e la compagna Elisabetta, indagata per truffa e riciclaggio. Le accuse nei confronti di Fini sono gravi e circostanziate e vanno ben oltre lo scandalo della casa di Montecarlo svelato da il Giornale che diede avvio all'inchiesta.

Le malefatte contestate iniziano al tempo in cui Fini era il potente presidente della Camera e un riconosciuto leader politico. La domanda è: quando, nel 2010, diede vita alla scissione del Pdl e tentò, sotto la regia di Napolitano, la spallata al governo Berlusconi, Gianfranco Fini era un uomo libero o qualcuno, magari a conoscenza di fatti penalmente rilevanti commessi dalla sua famiglia con il suo aiuto, lo stava ricattando? È possibile che a Fini qualcuno abbia offerto un salvacondotto personale in cambio di una virata politica che apparve scellerata, immotivata e storicamente suicida?

Dico questo perché, alla luce delle carte che oggi leggiamo, viene spontaneo chiedersi come abbiano fatto i magistrati che nel 2010 indagarono sul caso Montecarlo, sull'onda dell'indignazione dell'opinione pubblica, a chiudere (frettolosamente) l'inchiesta con una richiesta di archiviazione. I casi sono due: o quelle indagini furono fatte da pm più che sprovveduti («coglioni», direbbe Fini) o era scritto da qualche parte che Gianfranco Fini e i Tulliani dovevano uscire indenni per motivi indicibili. E allora si capisce l'arroganza e il senso di impunità con cui il presidente della Camera si mosse in quei giorni. Appariva sicuro di essere intoccabile. E non escludo che si senta ancora oggi intoccabile. Perché se dovesse parlare lui, non dei Tulliani, non del riciclaggio, ma di quel complotto che lo scelse come l'utile «coglione», avremmo davvero di che divertirci. Almeno noi, altri no.

Commenti
Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Mar, 21/03/2017 - 15:53

In tempi non lontani lo dissi. Nel centrodestra ci sono FRAGILITA'di natura giudiziaria. Il sospetto è forte e fortemente indiziato. Ci sono fascicoli che accelerano o ritardano per condizionare l'attività e/o la partecipazione politica di grossi calibri del centrodestra. Uno per tutti il potente centrista, parente acquisito di un potente costruttore che "ONDEGGIO' stranamente a danno del centrodestra e a favore della sinistra, con strano autolesionismo. Io ne ho individuati diversi utilizzando l'analisi logica dei fatti e dei comportamenti.

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Mar, 21/03/2017 - 16:01

Certi fatti eclatanti di natura politica, economica, carrieristica, giudiziaria, sottoposti da anni ad analisi logica danno chiaro il risultato che non trattasi di fatti personalistici o a ristretto circolo partecipativo ma bensì di un largo sistema organizzato e funzionale ad acquisire enormi poteri di interazione a livello mondiale. La si potrebbe definire una nuova massoneria spiccatamente ad orientamento economico e tale da far apparire risibili le note massonerie di storica memoria.

MarcoE

Mar, 21/03/2017 - 16:06

Fini, cioè un totale inetto privo di cultura politica con un seguito (oramai perduto) di 4 ignoranti fascistelli ... Ma di che parliamo!

timba

Mar, 21/03/2017 - 16:17

Mi ricordo benissimo l'inchiesta del Giornale all'epoca. Ed mi ricordo altrettanto bene come, invece di prendere la balla al balzo per demolirlo (come avevano fatto sino a quel momento con qualsiasi personaggio del cdx), i giornali sinistrati sminuirono l'accaduto, lo evitarono. Per assurdo si leggeva della "macchina del fango" e quant'altro. Ma come? Avevano l'assist ultimo per demolire definitivamente l'immagine del cdx e se la fecero sfuggire? Loro che versarono milioni di litri di inchiostro per dirci con che mano palpava il Cav? Ebbene sì. La risposta è proprio nel dubbio di Sallusti. Alla fine nei guai ci finì il Giornale e per il traditore, nonostante le prove più che lampanti, si archiviò tutto in fretta e furia e, tra l'altro, non ci fu alcuna fuga di notizie. Si seppe tutto a procedimento archiviato. Venduti Ipocriti. Tutti i giudici a spazzare le strade!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 21/03/2017 - 16:25

Dei delfini Fini è il più spregiudicato. Prima millantava di essere quello di Berlus, poi ha fatto il salto della quaglia e millantava di essere il delfino di Re Giorgio Napolitano. In realtà è un balordo d'alto bordo che campa di espedienti.

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Mar, 21/03/2017 - 16:35

Però mi sentirei di annotare che questa fiammata giudiziaria, malgrado un ben noto potente personaggio abbia affermato con tono perentorio di "lasciare stare il si fatto personaggio in causa", ha delle ombreggiature che richiederebbero di essere chiarite prima che si chiariscano di proprio. Tutto lascia pensare che presto potrebbe esserci una fiammata di risonanti affermazioni lanciate alla ribalta con strano tempismo dal "si fatto personaggio in causa". Attendete e vedrete presto strani sviluppi. Un particolare personaggio di certa importanza è stato troppo stranamente assente fino ad ora.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 21/03/2017 - 17:14

@MarcoE; tuffati nel wc e non dimenticare di chiedere a qualcuno di tirare lo sciacquone.

Il giusto

Mar, 21/03/2017 - 17:28

Se,e ripeto se,risulterà colpevole a maggior ragione il buon sallusti lo dovrebbe difendere.Dovrebbe usare i soliti sistemi che usa per difendere qualsiasi altro politico di dx condannato. Magistratura comunista,ad orologeria,golpe etc etc...

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 21/03/2017 - 17:33

con questa magistratura, caro direttore non punterei neanche un centesimo..

VittorioMar

Mar, 21/03/2017 - 17:36

...e voleva prendere il posto di qualcuno...UN ALTRO "DELFINO" SPIAGGIATO E MORTO POLITICAMENTE!!

MarcoE

Mar, 21/03/2017 - 18:02

orione1950 probabilmente fa parte dei 4 fascistelli di cui dicevo ...

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 21/03/2017 - 19:10

Reati GRAVI e RIPETUTI!! La Giustizia fa il suo corso, purtroppo molto lentamente.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 21/03/2017 - 19:16

Fini inguaiato in questa storia di riciclaggio, Gasparri beccato ad usare i fondi del partito per farsi una polizza vita privata,LaRussa beccato con parcelle da 450mila euri pagate dai Ligresti quando era ministro, Alemanno beccato in mafia capitale,Storace beccato a pagare dossier falsi sugli avversari.Ce ne fosse uno del vecchio gruppo dirigente dell'msi poi an che una volta arrivato al potere non si sia corrotto,chi più chi meno.Triste fine per una destra che non è mai diventata liberale ma solo poltronara e corrotta.

edo1969

Mar, 21/03/2017 - 20:11

Sallusti, sempre in bilico tra falso garantismo e manifesta ipocrisia

Dordolio

Mar, 21/03/2017 - 20:17

Buono il suggerimento di Sallusti. Sai che spettacolo se il Fini - nel miglior clima del "muoia Sansone ecc..." provasse a sgravarsi la coscienza rendendo pubbliche le innominabili tresche di cui qui si parla? Sarebbe un gran bel numero. Dubito che abbia però il coraggio di esporsi con un gesto così clamoroso. E dopo non si salverebbe nemmeno nascondendosi in un lontano villaggio eschimese. Dove tra l'altro dubito che l'astuta compagna lo seguirebbe.

simone64

Mar, 21/03/2017 - 21:43

Ha sbagliato,questo è certo. Ha tradito, questo è quasi vero. Però adesso mi sembrano eccessive le critiche ad un politico che tanto nel passato ha dato e fatto per il suo partito e che ha contribuito innegabilmente alla sua grandezza

wotan58

Mar, 21/03/2017 - 22:13

Italia come la Francia. Se non sei omologo con la sinistra italiana, la più sozza ed immonda sinistra nei paesi europei, sei automaticamente indagato dai magistrati amici della sinistra. Che politicamente sognano l'abbraccio tra il pd ed i "moderati". Comunisti fino al midollo

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 21/03/2017 - 22:17

MarcoE Mar, 21/03/2017 - 16:06....Capita sin troppo spesso di leggere interventi "illuminati" come il suo....Mi permetto una domanda: lei è un'altro di quelli nati "imparati" che ammorbano, non richiesti, questo blog?E.A.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 21/03/2017 - 22:28

Direttore, non erano pm sprovveduti. Erano invece pm coalizzati a salvare il delfino di quello lá che stava al colle. Poche storie: se Fini é un ''uomo con le @@'' ma dubito sia cosí, dovrebbe uscire alla luce del sole e dire come sono andate veramente le cose. Tanto oramai , come una strassa vecia lo han buttato nelle scovasse, non ha nulla da perdere. Dia un guizzo di vigore masculino e arli.

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Mar, 21/03/2017 - 22:34

Era intoccabile in quanto pedina del 1° golpe Napolitano.

Triatec

Mar, 21/03/2017 - 22:40

Usato da Napolitano per far cadere il governo Berlusconi fu, per un lungo periodo, l'uomo più applaudito, elogiato e amato dalla sinistra. Pover'uomo!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 21/03/2017 - 22:41

E no caro Edo1969, Salusti di ragione ne ha da vendere. Quando questo quotidiano scriveva sulla casa di Montecarlo tutti gli appecoronati, te compreso, parlavano della macchina di fango riversata sul Fini, unico baluardo onesto contro le trame del male assoluto Berlusconi. Non girare la frittata a tuo uso e consumo. Diciamo che i pm all'epoca fecero una grande operazione di ingegneria giuridica declassando una truffa aggravata (con l'obbligatoritá della legge penale) a mero fatto di natura civilistica. Ora il Fini non ha piú alcun valore, é un don nessuno, pertanto lo mollano al suo destino. E ti pare poco. L'ipocrita sei te che hai gli occhi coperti da fette di mortadella.

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Mar, 21/03/2017 - 22:43

Secondo il mio modesto parere Fini riuscirà a cavarsela e a risollevarsi.

Gius1

Mar, 21/03/2017 - 22:43

Che fai mi cacci ?.....

MLADIC

Mar, 21/03/2017 - 23:12

MarcoE sarà un comunistello con la tessera del PD in tasca e dovrebbe sapere che il traditore ha fatto comunella proprio con quella brava e santa donna del suo stesso credo politico. Meglio fascistello che compagno minus

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 22/03/2017 - 03:36

@ simone64 - Rispondo a Lei ma implicitamente rispondo anche ad uno stupidello imbevuto di retorica rossa che se non gli dicono cosa blaterare rimarrebbe muto a vita. Fini portò A.N. al traguardo del 15% di voti, segno inequivocabile di quante persone credettero veramente essere giunto il momento della serietà, della legalità, della democrazia, avulse dalla retorica rossa che vede la paglia nell'occhio altrui ecc. Per questo la sua ignominia é ancora più grande perché si é rivelato più falso, più ladro, più prepotente di quelli che rappresentano l'antitesi dell'idea di destra. Non si meravigli se tanti di noi, turlupinati alla grande, nutrono un sentimento di disprezzo ed ovvio rancore verso uno sfascista.

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 22/03/2017 - 03:52

simone64 21:34 – Complimenti. Lei ha capito proprio tutto, alias una beata fava (quasi più di "riflessiva).

Ritratto di marcel lò

marcel lò

Mer, 22/03/2017 - 08:34

Un personaggio del genere sicuramente decadde anche come Presidente della camera da letto...spero soltanto che trovando l'intruso non abbia detto "che fai, mi cacci ?".

Sonostanco

Mer, 22/03/2017 - 08:50

Concordo con il Direttore. Ricordo però che già anni fa non so per quale motivo, (basta rileggere articoli di allora) si parlava di coinvolgimenti vari relativi alle slot. Comunque, Fini sicuramente intelligente con operazione Alleanza Nazionale, Fini sicuramente incompetente e superficiale con la rottura con Forza Italia. Aggiungo una considerazione banale. Dato che parliamo se non sbaglio di evasione di 80/90 mld di euro ( in totale non solo della sua inchiesta) se parla lui forse riusciamo a fare la quinta repubblica, saltando direttamente la terza e la quarta

Ritratto di onollov35

onollov35

Mer, 22/03/2017 - 09:57

Presidente Berlusconi, anche se sei un galantuomo,dovresti ridere ed essere contento che il personaggio Fini si trova in questa situazione.L'Onorevole comunista Napolitano, è ormai isolato.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 22/03/2017 - 10:49

@ Dordolio - di Craxi ce n'è stato uno solo. Il fin(i)to destrorso, er caghetta lo chiamavano suoi collleghi più navigati, non avrà mai il coraggio morale di mettere in piazza le trame degli aspiranti zar e loro guardie rosse.

Ritratto di raffaelelupo

raffaelelupo

Mer, 22/03/2017 - 11:06

Ehi, ricordate Trifuoggi? ex capo della Procura della Repubblica a Pescara che complottava a microfoni aperti con Fini per far cadere Berlusconi? Ebbene anche lui, il Trifuoggi ora vicesindaco de L'Aquila per meriti complottardi (altrimenti perché?), è inquisito dalla Procura de L'Aquila insieme al figlio per fatti attinenti al fallimento della Cassa di risparmio di Chieti della quale il figlio era alto dirigente Un altro: vi dice nulla Maria Elena Etruria?)

timba

Mer, 22/03/2017 - 12:07

Agrippina. Hai ragione sul fatto che non se ne salva uno. Da estrema dx a estrema sx. Come si dice, il più pulito ha la rogna. Ma, ripeto, per tutti. Vedi Renzi ed i suoi amici con l'affare Consip, vedi padre di Renzi, vedi tutta la famiglia Boschi sistemata, vedi tutti gli amici di Renzi nel posto di comando. C'è modo e modo di corrompere, compreso il famoso Do ut Des... Ed in quanto a poltronari, per esempio, sempre Maria Elenuccia, per dirne una, aveva promesso di uscire dalla politica.. si è visto. Sui corrotti attualmente sx batte dx di gran lunga ad inquisiti. La dx non sarà mai diventata liberale. E' invece sicuro che la sx è sempre rimasta la stessa corrotta ed accaparratrice di potere sin dall'epoca dei finanziamenti in nero di Mosca.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 22/03/2017 - 13:20

----quale sarebbe il presunto reato di fini?---quello di aver riciclato qualche spicciolo del manager nonchè re delle slot--tale corallo in odor di mafia?--e tutto ciò per arrotondarsi la magra pensione da politico?----a me sembra che fini ormai privo di entrature sia il capro espiatorio perfetto --il pezzo di carne lanciato dai politici ai giudici mastini -giusto per tacitare la voglia di sangue dell'opinione pubblica---e per nascondere alla medesima opinione pubblica meno attenta il fatto che questo corallo re dei giochi d'azzardo abbia in realtà in pugno l'intero arco parlamentare---finanziando campagne elettorali a gogò e facendosi condonare la cifra monstre di quasi 100 miliardi di euro---4 finanziarie per intenderci---e voi state a puntare i riflettori su fini?--swag armi di distrazione di massa---

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 22/03/2017 - 16:12

Fini, presunzione di innocenza a parte, penalmente sembra in una botte di ferro. 1. Potrebbe essere addirittura innocente anche se poco probabile. 2. Potrebbe essergli stata garantita l'impunità vita natural durante. 3. Se andasse a processo sarebbe in casa della magistratura italiana che con la verità dei fatti se la dice poco. 4. Potrebbe essere lui stesso a dare le carte in un' epocale e auspicabile resa dei conti tra magistrati e politici. Tuttavia se al suo posto ci fosse stato sapete chi "l'integerrimo" Napolitano come si sarebbe comportato?