Firenze, bomba contro l'agente: anarchici condannati

Una bomba ha colpito un artificiere a Firenze la notte di Capodanno del 2017. Tre anarchici condannati insieme ad altri 25

Sono stati condannati tutti e 28 gli anarchici imputati nel processo di Firenze per diversi episodi di violenza di circa due anni fa. Tra i fatti contestati, il più grave è quello che riguarda il tentato omicidio dell'artificiere della polizia, Mario vece che è rimasto gravemente ferito proprio dall'esplosione di un ordigno posizionato la notte di Capodanno del 2017 vicino alla libreria il Bargello. I giudici hanno emesso una sentenza di condanna per circa 90 anni di carcere. Unidici anarchici coinvolti nella stessa inchiesta sono stati prosciolti nell'udienza preliminare. Subito dopo la lettura della sentenza, le forze dell'ordine sono intervenute per allontanarli.

Per il ferimento del poliziotto sono stati condannati tre anarchici con pene che arrivano anche a 9 anni e 10 mesi. I giudici hanno contestato il reato di tentato omicidio e di lesioni personali gravissime. Nel dettaglio i giuidici hanno condannato a 9 anni e 6 mesi Pierloreto Fallanca, a 9 anni e 10 mesi e 15 giorni Giovanni Ghezzi e a 9 anni a Salvatore Vespertino. Assolto per non aver commesso il reato di lesioni personali gravissime Nicola Almerigogna, per il quale il pm aveva chiesto 10 anni. Per l'artificiere della polizia di Stato, Mario vece che ha riportato gravissime lesioni permanenti nell'attentato del capodanno 2017, è stato riconosciuto un risarcimento di circa 70mila euro a titolo di provvisionale. Successivamente, in sede civile, verrà quantificato il risarcimento complessivo. Per Vece, il suo avvocato aveva chiesto due milioni di euro da devolvere per metà a un fondo. Immancabili i cori degli anarchici presenti in Aula che hanno contestato in modo violento la lettura della sentenza. L'Aula del tribunale è stata sgomberata grazie all'intervento delle forze dell'ordine. Infine va sottolineato che l'incendio che oggi ha interrotto la circolazione dei treni ha destato sospetti sul mondo degli anarchici. Salvini ha affermato: "Non so se siano stati questi cosiddetti anarchici. Ma questa non è una lotta contro il sistema ma contro il lavoro altrui. È una possibilità che quanto accaduto a Firenze sia collegato alla sentenza che a ore dovrebbe arrivare al Palagiustizia". Una sorta di segnale ai giudici prima della lettura della sentenza. Sentenza che però è stata scandita da una valanga di condanne. Il presunto piano anarchico è dunque fallito...

Commenti

Teobaldo

Lun, 22/07/2019 - 20:18

..peccato perché gli anarchici storici erano tutt'altra cosa....mica come questi cialtroni qui..

fisis

Lun, 22/07/2019 - 20:46

Bene e bravi a questi giudici che difendono la legalità.

killkoms

Lun, 22/07/2019 - 22:22

meno male!