Ancora freddo e neve in Italia, il gelo fa 8 morti in due giorni

Sette morti per il gelo nel Centro Sud, sei clochard e una donna SPECIALE METEO

L'ondata di gelo e neve che da ieri sta invadendo il Centro Sud dell'Italia ha provocato un totale di 8 morti, sei clochard, un uomo della Brianza e una donna.

Un uomo senzatetto è stato trovato in un giardino tra il Lungarno Santa Rosa e le mura di San Frediano, una parte del centro storico di Firenze non lontano dalla sede dell’Asl. L'allarme è scattato dopo essere stato visto da alcuni passanti ed è stato riconosciuto da un altro clochard: si tratta di un uomo di 48 anni di origini polacche.

Alcuni conoscenti hanno raccontato che era un uomo schivo che "non voleva essere aiutato anche se aveva gravi problemi di salute e negli ultimi giorni si era aggravato". La morte è avvenuta con molta probabilità durante la notte tra venerdì e sabato quando la temperatura è scesa sotto lo zero. Il cadavere sarà sottoposto ad autopsia mentre sono evidenti sul corpo dell’uomo i segni di assideramento.

Un pensionato di 81 anni, Nando Molteni, è stato trovato morto di freddo a ridosso del fiume Bevera a Briosco, non lontano da casa sua a Capriano vicino Monza. L'uomo era malato di Alzheimer e si era allontanato nel tardo pomeriggio di ieri con indosso un maglione e delle ciabatte. Ha probabilmente perso l'orientamento ed è morto per ipotermia.

Scoperto da poco il cadavere di un altro uomo polacco di 66 anni a Milano all'interno di un palazzo abbandonato in via Antegnati, nella zona sud di Milano. Altri quattro clochard sono morti nella giornata di ieri: Angelo Lanzaro, un senzatetto di 44 anni di Avellino, un cittadino rumeno di 46 anni a Messina di fronte l'imbarcadero e un altro uomo a Latina. Un uomo indiano di 58 anni è morto ad Aversa (Caserta). Una donna di Altamura è morta a causa di ua caduta provocata dal ghiaccio.

Intanto non accenna a placarsi il gelo e nella giornata di oggi sono attese altre nevicate e un ulteriore abbassamento delle temperture. Ancora sotto la neve Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia mentre al Nord è il gelo a fare da padrone: nella notte -11 gradi a Bolzano, -8 a Verona e -7 a Torino e Venezia.

Chiusa oggi la linea ferroviaria che collega Campobasso a Isernia mentre in Sicilia la viabilità è in alcune part interrotta. Rinviata per la neve anche la partita di Serie A Pescara-Fiorentina. Le amministrazioni comunali di diversi comuni lucani hanno dsposto la chiusura delle scuole per la giornata di lunedì. Sono stati liberati inoltre liberati i 25 turisti bloccati dentro un autobus per più di 20 ore tra Matera e Laterza (Taranto).

Commenti

cgf

Sab, 07/01/2017 - 13:48

tanti 'africani' si faranno un'idea che qui non è sempre caldo caldo

Ernestinho

Sab, 07/01/2017 - 15:40

Questo tipo di morte assurda è una colpa per tutta l'umanità. Non è giusto!

baio57

Sab, 07/01/2017 - 16:17

Tutta colpa dell'effetto serra .