Firenze, ecco i nomi dei carabinieri accusati di stupro

Spuntano i nomi dei due militari indagati: si tratta del 50enne appuntato scelto Marco Camuffo e del carabiniere scelto 33enne Pietro Costa

Si chiamano Marco Camuffo e Pietro Costa, scrive La Nazione, i due carabinieri indagati a Firenze per la presunta violenza sessuale ai danni di due studentesse americane che si sarebbe consumata nel capoluogo toscano all'alba di giovedì scorso.

Camuffo, l'appuntato scelto capopattuglia della gazzella su cui sono salite le due giovani studentesse statunitensi, ha cinquant'anni ed è originario di Prato. Sposato e poi separato, ha tre figli. Dopo anni di servizio alla stazione di Vaiano, centro di 10mila anime in provincia di Prato, l'appuntato scelto è stato trasferito al Nucleo Radiomobile di Firenze a luglio dopo un rapido passaggio al comando di Prato a marzo scorso.

Sull'auto di servizio insieme a lui c'era il 32enne carabiniere scelto Pietro Costa, originario di Palermo. Costa è attualmente attesto in Tribunale dal procuratore capo Creazzo, che ha spiegato di aspettare che il militare si presenti, altrimenti sarà convocato. Dopo alcuni giorni di incertezza, però, pare che anche lui abbia fatto sapere di voler rispondere alle domande degli inquirenti come ha già fatto il collega più anziano.

Camuffo ha già ammesso il rapporto sessuale ma ha parlato di un gesto consenziente mentre Costa non ha ancora rilasciato dichiarazione ed è pertanto atteso per comparire davanti ai magistrati fiorentini nelle prossime ore.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 12/09/2017 - 12:50

Questi scandali avvengono solo da quando c'è il PD al governo.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 12/09/2017 - 13:02

L'Italia è un luogo che mi fa schifo da un pezzo, ma con questa cosa sopra credo si sia raggiunto veramente il limite allo schifo. Quando dei clandestini extracomunitari invasori commettono reati, molto spesso si usano solo le iniziali del reo... invece nel caso dei due Carabinieri, compare ora nome e cognome associati a che cosa? Non allo stupro accertato, ma al PRESUNTO stupro. Intanti i nomi sono pubblici e se domani non venisse accertato lo stupro? Cavoli loro giusto? E tutti i garantisti di sinistra come mai in questo caso passano dall'altra parte e diventano giustizialisti? E i tre gradi di giudizio? E l'innocenza fino a prova contraria... ah per gli italiani non valgono, quelli sono riseravti ai Mohammed Stoka che quando commettono un reato li si chiama M.S 32 anni evitando anche di mettere la nazionalità.

Ritratto di paola2154

paola2154

Mar, 12/09/2017 - 13:05

Bah, ma pure questi, dico io, sono deficienti?

Guido_

Mar, 12/09/2017 - 13:07

E' una grande tragedia per l'Arma dei Carabinieri, soprattutto dopo gli arresti, sempre in Toscana, di un gruppo di carabinieri per violenza e molestie. Il procuratore capo Aldo Giubilaro dichiarò: "Sembrerebbe trattarsi, purtroppo, di una condotta diffusa, sia in caserma che fuori". Ora quelle parole pesano come un macigno e l'Arma dovrà dimostrare di allontanare per sempre tutte le persone indegne e a riprendere a svolgere il proprio servizio senza che altre ombre di questo tipo si possano abbattere sui servitori dello Stato.

MOSTARDELLIS

Mar, 12/09/2017 - 13:17

C'era proprio bisogno di fare i nomi?

flip

Mar, 12/09/2017 - 13:20

condannare le pollastre! i CC sono stati irretiti e circuiti!

Iacobellig

Mar, 12/09/2017 - 13:37

MALE A SCRIVERE I NOMI. DUBBIOSE LE DICHIARAZIONI DELLE AMERICANINE SPECIE IN ASSENZA DI STUPRO! INTANTO LE FEMMINISTE GONGOLANO.

mifra77

Mar, 12/09/2017 - 13:40

Hanno infangato una divisa che per un carabiniere, dovrebbe avere del sacro. Un carabiniere non può mostrare debolezze ed ancor meno deviazioni morali. Via dall'arma! ....e processati dal tribunale militare.

Angelo664

Mar, 12/09/2017 - 13:46

Non trovo giusto pubblicare i nomi. Sia che arrestino terroristi sia che commettano reati. Voglio vedere anche quello dei delinquenti arrestati allora. Però il fatto che debbano fare pulizia anche nell'arma non ci piove. Soprattutto si deve fare attenzione a chi si arruola, già dalla scuola reclute tra raccomandati ( quasi tutti del sud ) e non entra di tutto. Non so se vale ancora la regola di avere la fedina penale pulita fino al nonno per entrare ma spero di si. Stessa cosa per gli occhiali che non devi portare ed invece si vedono tanti che li portano. Poi un bell'esame approfondito psichico e di capacità intellettive, almeno dai sott'ufficiali in su. Siamo di fronte comunque a pochissimi casi se pensiamo a quanti sono i Carabinieri in Italia. Mi piacerebbe che anche internamente i colleghi potessero segnalare anonimamente comportamenti sospetti dei colleghi.

Ritratto di ANGELO LIBERO 70

ANGELO LIBERO 70

Mar, 12/09/2017 - 13:49

@Gianfranco Robe...cosa vorresti dire? Che altri governi li avrebbero coperti?

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 12/09/2017 - 14:08

ve lo dico io chi sono : due idioti che pensavano di essere detentori del potere , ora si sono accorti di essere due impiegatucci di bassa fascia ,però stanno in buona compagnia , per che lo sono tutti gli appartenenti alle forze dell' ordine . si indaghi a fondo su tutti i corpi di polizia italiani , ne combinano di tutti i colori.

vittoriovalli

Mar, 12/09/2017 - 14:10

Falso pentimento dell'appuntato, se davvero fosse stato dispiaciuto, sarebbe andato subito dal comandante a spiegare e scusarsi, prima che si parlasse di prove , era stato tutto premeditato e solo quando si è visto alle strette, ha deciso di presentarsi per cercare di salvare qualcosa, ma di certo, per sua stessa ammissione, uno stupro c'e' stato di sicuro, di una signora di due secoli di eta' , l'Arma di Carabinieri, senza nulla togliere alle ragazze, la violenza subita dalla benemertita, è di sicuro, la cosa peggiore, cose se avessero abusato di tutti i militari dell'arma.

venco

Mar, 12/09/2017 - 14:10

Sicuramente due raccomandati come tantissimi nell'amministrazione pubblica al servizio di loro stessi, e in questo caso al servizio dei propri vizi pure.

LOUITALY

Mar, 12/09/2017 - 14:22

il degrado e la puttefazione del paese dopo governi golpisti e non eletti ha raggiunto livelli insopportabili ed ha intaccato perfino l'arma dei carabinieri !!! rivoluzione

Mannik

Mar, 12/09/2017 - 14:30

Loudness, la nazionalità era stata indicata, ma se la maggior parte pensa che il Bangladesh sia in Africa è semplicemente inutile farlo...

Mannik

Mar, 12/09/2017 - 14:31

MOstardellus anche nel caso di Rimini i nomi sono stati fatto, o no?

giovaneitalia

Mar, 12/09/2017 - 14:31

Non voglio difendere i 2 CC, ma sembra che l´opinione pubblica, i media in particolare, si siano scagliati contro i 2 in modo esagerato. Credo che in Italia vale per tutti il diritto alla difesa e, se si dovrà affrontare, a un giusto processo. La gogna mediatica che i 2 CC stanno affrontando credo che sia peggio di una eventuale condanna. Ma poi mi chiedo: "ma voi tutti credete davvero alle fantasie che le 2 ragazze hanno raccontato?" Credete davvero alle 2 verginelle americane?

Mannik

Mar, 12/09/2017 - 14:32

Gianfranco Robe... allora ha dormito fino ad oggi.

Userlaser

Mar, 12/09/2017 - 14:34

Leggo "Carabiniere scelto". In galera ed espulso dall'Arma pure lo sceglitore.Anzi peggio, così i prossimi saranno scelti meglio.

angelo1951

Mar, 12/09/2017 - 14:47

Incappato nell'articolo di travaglio ne "il fatto quotidiano" cartaceo di oggi, non sono riuscito a reggere nel leggerlo fino in fondo. Il guru dell'informazione dei grillini vuol paragonare il bestiale stupro, con botte e ferite profonde al limite dell'omicidio, del nero e dei marocchini a Rimini con il "denunciato", prove sono solo le dichiarazioni delle ragazze, di Firenze. Arriva al punto, lodando il silenzio dei grillini che sono sempre garantisti specie per loro stessi, di affermare che la detenzione dei criminali assodati maghrebini e neri è illegale negandone la pericolosità sociale perchè, robe da consulto medico, tutti li conoscono per cui non delinqueranno più. Mentre, udite udite, i carabinieri a cui carico stanno solo le dichiarazioni delle "presunte" vittime prive di ogni segno di violeza fisica: sono a piede libero.

gianniud

Mar, 12/09/2017 - 14:57

Era una trappola, e ci sono cascati come dei polli. Hanno organizzato tutto nei minimi dettagli affinche calasse l'attenzione mediatica nei confronti dei migranti. Vorrei proprio sapere chi sono queste due studentesse e il loro passato.... Chiaramente gli errori dei due carabinieri sono mastodontici comunque.

Jon

Mar, 12/09/2017 - 15:22

..Ora si attendono i nomi delle Vittime..MA CHI SONO ???

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 12/09/2017 - 15:45

Niente sconti ai Carabinieri: pubblicati nomi e cognomi! A differenza della stragrande maggioranza di stupratori, ladri, assassini, delinquenti, per i quali in genere si pubblicano solo le iniziali. Signori Carabinieri, ne volete prendere atto e regolarvi di conseguenza?

elpaso21

Mar, 12/09/2017 - 15:54

Ma a cosa serve fare i nomi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 12/09/2017 - 16:15

Non urlate tanto. Se saranno dichiarati colpevoli, saranno giustamente puniti. A tutti quelli che inveiscono contro di loro, hanno già pensato a quali balle inventarsi nel caso non fossero dichiarati colpevoli? Fino a prova contraria, si suppone sempre l'innocenza delle persone, o vale solo per i sinistri e clandestini? Invece di chiaccherare a vuoto, attendete l'esito delle indagini, così sembrate comari che fanno il tifo dove comviene.

Ritratto di bassfox

bassfox

Mar, 12/09/2017 - 16:17

@Gianfranco Robe...: lei che si inventava la dinamica della richiesta d'aiuto delle ragazze? lei che non vede mai la realtà, ma se ne disegna una a sua immagine? per fortuna ci fa molto ridere, continui pure

Viper65

Mar, 12/09/2017 - 16:19

Quoto Loudness in tutto e per tutto. Anche se , per caso fosse tutto vero, sarebbe veramente un bel casino.

giudanchi

Mar, 12/09/2017 - 16:24

Io denuncerei anche quelli che hanno fatto i nomi, si tratta di un padre di famiglia, se ha sbagliato i figli non devono pagarne le conseguenze. E comunque mi rimangono molti dubbi su queste due studentesse....

giudanchi

Mar, 12/09/2017 - 16:29

Approfondirei anche la tipologia delle presunte vittime, continuo a non credere alla violenza. Credo al rapporto conscenziente dal momento che i carabinieri l'hanno confermato. " uomini che si troveranno disoccupati con famiglie alle spalle... per una scop...

giudanchi

Mar, 12/09/2017 - 16:30

Approfondirei anche la tipologia delle presunte vittime, continuo a non credere alla violenza. Credo al rapporto conscenziente dal momento che i carabinieri l'hanno confermato. " uomini che si troveranno disoccupati con famiglie alle spalle... per una scop...,ingenui, ma non delinquenti.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mar, 12/09/2017 - 16:32

Non si e' ancora presentato perche' sta seguendo un corso di italiano.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 12/09/2017 - 16:54

a proposito di carabinieri ,ma ci rendiamo conto in che paese viviamo ? il capitano dei carabinieri scafarto , indagato per il bubbone consip è stato promosso maggiore,che altro dobbiamo vedere prima di alzare le barricate ?

Libertà75

Mar, 12/09/2017 - 17:05

ci sono degli elementi ancora poco chiari, violentate contemporaneamente, entrambe non riescono ad urlare e nessuna delle 2 pone resistenza fisica... cmq attendiamo anche la versione del carabiniere più giovane per avere un quadro più chiaro

Ritratto di norman55

norman55

Mar, 12/09/2017 - 17:13

Aver pubblicato i nomi è una cosa che vi potevate risparmiare. In questo concordo con Loudness. In quanto all'accaduto e al perchè succedano queste cose nell'Arma...ebbè, signori miei..succedono perchè ormai non si possono fare più i controlli che si facevano prima. Quando un ragazzo presentava domanda per entrare nell'Arma si raccoglievano informazioni sulla famiglia di provenienza. Ma non su padre e madre solamente, la ricerca comprendeva tutta la parentela. Era il maresciallo del posto in cui risiedeva il giovane che si preoccupava di informare gli alti gradi e quello che firmava il maresciallo era cassazione. Oggi abbiamo rinunciato a tutto questo e i risultati si vedono. Tranne il figlio di Riina, qualunque rampollo di famiglia mafiosa può sperare di entrare nell'Arma. Casi isolati, per carità, ma, basta poco per rovinare una reputazione costruita su duecento anni di onore e senso del dovere.

liberoromano

Mar, 12/09/2017 - 17:36

Il bastardo di Rimini si chiama Butungu, i bastardi di Firenze Camuffo e Costa. Tutti e tre innocenti fino a condanna definitiva. La differenza è solo che Butungo non era in divisa.

Libertà75

Mar, 12/09/2017 - 17:54

@liberoromano, eccone un altro, non importa se le vittime di Butungu hanno rischiato la vita, mentre sulle altre si discute se fossero brille o ubriache al punto di non connettere. L'importante è fare paragoni a caso. Un po' come se uno dicesse "liberoromano ha un cervello, la gallina ha un cervello, ma solo uno dei 2 scrive su internet".

Cheyenne

Mar, 12/09/2017 - 18:17

Loudness mi hai letto nel pensiero

Ritratto di cape code

cape code

Mar, 12/09/2017 - 18:18

Liberoromano, beota sinistrato, no la differenza e' che la ragazza polacca non potra' piu' avere figli, violentata in tuttio modi da 4 e il suo amico e' stato pestato fino a farlo svenire. Ti e' chiaro zecca??

Rosarosaerosae

Mar, 12/09/2017 - 18:38

Supponendo che non ci fu violenza, si tratterebbe solo di sesso durante il servizio, cosa che purtroppo avviene in tutti i posti di lavoro. Senza ipocrisia riconosciamo che la carne é debole e che quando una donna bella solleva la minigonna e si mostra in perizoma di pizzo, e ti si struscia addosso, e ti dice "sco..mi" con sensualitá, il testosterone si innalza e inibisce temporaneamente la ragione

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mar, 12/09/2017 - 19:00

Non credo alle due americane. avete mai sentito la storiella: "Ciccio, toccami che mamma non vede - Mamma! Ciccio mi tocca "

delio100

Mar, 12/09/2017 - 19:16

Che dire? Certo se erano ragazze Italiane il discorso sarebbe chiuso, si sarebbe scritto che erano ubriache, che sono state accompagnate a casa con l'auto di servizio per evitargli maggiori guai, ecc, ecc, ma qui ci troviamo di fronte a due ragazze nate negli Stati Uniti, il giorno subito dopo ll fatto il Console USA, che di certo non è un Alfano qualunque,ha fatto sentire subito il suo peso,per cui anche se i due sono caduti in un tranello, il fatto non giustifica in nessun modo il loro comportamento, per cui a questo l'apertura delle porte del carcere diventa inevitabile

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 12/09/2017 - 19:19

@loudness: ma il Carabiniere più anziano ha ammesso il rapporto. Lui ha detto addirittura che era 'consenziente'? Cosa c'è da provare se lo stesso indagato ammette il 'crimine'?

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 12/09/2017 - 19:20

@Jaco´bellig: E le dichiarazioni del Catabiliere come sono? Lacunose?

Armandoestebanquito

Mar, 12/09/2017 - 19:26

Licenziati con disonore, gallera e castrazione chimica subito! Lo stato deve dare uno esempio di cosa vuoldire fare il militare al servizio della Nazione

Armandoestebanquito

Mar, 12/09/2017 - 19:34

@liberoromano "GIUSTISSIMO"

maxfan74

Mar, 12/09/2017 - 19:34

Peccato che il lavoro serio di molti colleghi venga rovinato in questo modo.

Libero 38

Mar, 12/09/2017 - 19:51

Dopo aver fatto fare la figura di.... all'arma dei caranieri e all'italia non dovrebbero essere solo radiati ma messi in galera per 10 anni.

liberoromano

Mar, 12/09/2017 - 20:14

Libertà75, che Dio abbia pietà di te e di chi ha generato.

il Drugo

Mar, 12/09/2017 - 20:23

Di solito salto l'articolo e vado direttamente ai commenti. Oltre a divertirmi ma danno la misura di molte cose, avanti così.......

moichiodi

Mar, 12/09/2017 - 21:46

@libertà75. Liberoromano ha espresso un concetto che Lei dimostra di non poter capire.

Libertà75

Mer, 13/09/2017 - 11:53

@moichiodi. liberoromano, armandoestebanquito. Io preferisco metterla sul piano argomentativo, quindi potete anche esporre esaustivamente la vostra idea. Vi ricordo che la galera è previsto per rischio di fuga, reiterazione o inquinamento prove. Nel caso di Rimini vi è stato un delitto efferato che genera la paura della reiterazione (cosa che non può essere per i carabinieri), sempre nel caso di Rimini, qualcuno di loro potrebbe avere costo zero a lasciare il Paese, cosa non immaginabile per i carabinieri. Ora aspetto le vostre argomentazioni, altrimenti vale il concetto da voi esposto di scarsità.

Curiosa1967

Sab, 23/09/2017 - 10:59

caro Loudness e cari collusi con questi personaggi, il nome dell'unico stupratore MAGGIORENNE di Rimini è stato fatto quasi subito. Il nome dei 2 carabinierei, certamente colpevoli di aver agito in modo illegale (anche senza stupro, in quanto il loro agire è stato molto grave in ogni caso), è uscito GIORNI dopo perché la gente, giustamente , si domandava come mai quello di Rimini sì e questi no. La colpa dei due è evidente, anche senza la violenza. Lo stupro, se verificsto, si AGGIUNGE. Devono essere BUTTATI FUORI SUBITO. E con loro anche chi collude.