L'oltraggio ai caduti delle foibe: falce e martello sul memoriale

Sul monumento di Marghera è stata disegnata un simbolo con falce e martello insieme ad alcune scritte

Il giorno del ricordo delle vittime delle foibe si avvicina e la storia si ripete. Non quella delle uccisioni sommarie, ma quella degli oltraggi ai monumenti che danno il giusto risalto ad una pagina buia del secolo scorso. Il monumento ai martiri delle foibe di Marghera è stato imbrattato: sono comparse scritte in vernice rossa e un simbolo con falce e martello.

Nemmeno l'orrore degli omicidi sommari ha fermato gli ideologici vandali. Il presidente della Municipalità di Marghera, Gianfranco Bettin, ha denunciato la viltà di tale atto: "Il solito gesto infame - ha detto - che rende più attuale il Giorno del Ricordo". "Come quasi ogni anno, come infami nel buio, anche quest'anno - sottolinea Bettin al Gazzettino -, un po' in anticipo sui tempi, gli imbrattatori della stele ai Martiri delle foibe, nella piazza omonima di Marghera, si sono fatti ripresentati la scorsa notte e hanno provveduto a insozzare il monumento in vista della Giornata del Ricordo della tragedia delle foibe e dell'esilio degli italiani dall'Istria e dalla Dalmazia". "Ovviamente, ripuliremo subito - ha promesso - E ovviamente, nessuno si farà intimidire o impressionare da questo gesto vigliacco; anzi, esso conferma l'attualità dell'iniziativa che ogni anno si ripete in tutta Italia e che nella nostra città ha, da sempre, un particolare significato".

"Gli imbrattatori non lo sanno - conclude - ma la loro sortita ormai stucchevole anche se non meno odiosa, è una specie di omaggio rituale che gli sconfitti con disonore, quali essi sono, rendono a chi, dalla Storia, ha infine avuto ragione".

Sulla vicenda è intervenuto anche l'assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini: “Ancora una volta - ha dichiarato Venturini - qualche vigliacco ha deciso di insultare la memoria, il dolore delle persone e la storia. La tragedia delle foibe e dell'esodo degli istriani, fiumani e dalmati, per troppo tempo colpevolmente dimenticata, è ormai una verità storica. Non saranno simboli del passato carichi di violenza, a cancellare il ricordo degli esuli e dei martiri dell'Istria e della Dalmazia. La storia va avanti e con essa il ricordo e il rispetto di chi ha patito sofferenza e morte”.

"La vernice si cancella, la storia no", ha concluso Venturini. Non c'è molto altro da aggiungere.

Commenti

cabass

Mar, 26/01/2016 - 17:51

Subumani rossi, prima o poi schiatterete anche voi, ma siete talmente insignificanti che nessuno perderà tempo a pisciarvi sulla tomba.

moshe

Mar, 26/01/2016 - 17:52

Il luridume della sinistra è inarrestabile, tutti degni del loro amato stalin! Naturalmente, quando ad essere insultati non sono loro, tutto passa in sordina.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Mar, 26/01/2016 - 18:01

BASTARDI! E non c'è altro da aggiungere.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 26/01/2016 - 18:02

La magistratura fa finta di indagare.......

Rossana Rossi

Mar, 26/01/2016 - 18:05

Ma cosa vi aspettate dai comunisti? Danno ampiamente dimostrazione delle nullità invereconde che sono........

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Mar, 26/01/2016 - 18:10

Penosi Deficienti, ops... è troppo lungo e va abbreviato: PD. Si sono dimenticati che i compagni Stalin e Mao ne hanno fatto fuori più di 200.000.000!!

vince50

Mar, 26/01/2016 - 18:12

Chi non rispetta non merita di essere rispettato,ma non credo lo facciano apposta è che non ci arrivano troppe canne e incapacità intellettiva.

venco

Mar, 26/01/2016 - 18:16

Sicuramente opera di titini iugoslavi.

Fossil

Mar, 26/01/2016 - 18:19

La madre dei xxxxxni è perennemente incinta. E sono pure ignoranti, non conoscono la storia e con la palla al piede dovremmo far loro ripulire tutte le latrine della città.

Gaeta Agostino

Mar, 26/01/2016 - 19:18

criminali comunisti erano e criminali comunisti sono rimasti.

roberto.morici

Mar, 26/01/2016 - 19:23

I fascisti rossi hanno eseguito la solita sortita dalle fogne.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mar, 26/01/2016 - 19:31

Nonostante possa apparire il contrario, la "terza narice" impedisce la corretta ossigenazione dell'organo fondamentale: il cervello. Questi minorati mentali vanno alle riunioni del partito, bevono tutte le palle che altri minorati mentali gli propinano, infine eseguono i loro atti vandalici. Tutto il processo sopra descritto viene svolto senza il minimo utilizzo del cervello. D'altronde la frase originale di Cartesio fu: "Penso, dunque NON sono komunista".

lamwolf

Mar, 26/01/2016 - 19:36

Chi è stato è un codardo e vigliacco. Solo un comunista poteva arrivare a tanto. Quindi sei un pezzo di merd@.

PDIsla§

Mar, 26/01/2016 - 19:58

E POI DICONO CHE IN ITALIA SONO DEMOCRATICI. Sotto la pelle hanno il CANCRO ROSSO. PS I PARTIGIANI COMUNISTI (ORMAI 95° sono morti e/o stanno crepando insieme ai LORO DISCENDENTI e CONSANGUNEI,VIGLIACCHI ERANO E SEMPRE SARANNO. TOGLIATTI "IL MIGLIORE" VI ASPETTA AD OSSE APERTE.

Dako

Mar, 26/01/2016 - 20:07

Vigliacchi erano,sono,saranno per sempre. Esempio della loro democrazia al vetriolo, disfatisti provocatori ignoranti bipidi criminali che non hanno neanche rispetto di chi è stato massacrato senza colpe. BASTARDI:

Aegnor

Mar, 26/01/2016 - 20:10

Adrem con l'aspetto semi umano,in una parola KKKOMUNISTI

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 26/01/2016 - 20:15

Il comunista un padrone che dice di essere uguale agli operai per convincerli a lavorare senza stipendio. I comunisti invece sono lo stereotipo dello sfruttato mentale...perché non lavora.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 26/01/2016 - 20:27

Quando i compagni italiani ( restringo ai solo Italiani perchè gli altri nel mondo l'hanno capito da tempo )capiranno che il comunismo è stata una ideologia addirittura peggiore del nazismo perchè ha fatto e sta facendolo tuttora in tutto il mondo ancora più danni?

ziobeppe1951

Mar, 26/01/2016 - 20:34

I ku klux klan della sinistra

emigratoinfelix

Mar, 26/01/2016 - 20:39

fino a quando vigliacchi codardi e criminali bastardi come costoro,pasciuti nelle file del pci e dellánpi esisteranno,la guerra civile in Italia non finira´MAI:e chissa´magari un giorno potrebbe anche toccare a loro lo stesso tragico destino delle povere Vittime delle foibe.

nunavut

Mar, 26/01/2016 - 20:51

Anche se avessi idee contrarie mai mi permetterei d'imbrattare un monumento che ricorda chi ha dato la vita per un suo ideale che sia più o meno giusto.La ragione non é mai tutta da una parte é sempre un pò da una parte e un pò dall'altra. Cmq.i partigiani (rossi)che ammazzarono i partigiani (bianchi) che avevano combattutto lo stesso nemico mi sconvolge.Non pensavano patria ma POTERE politico

semelor

Mar, 26/01/2016 - 20:58

Vergogna, ogni anno subiamo questi atti osceni, consiglio di controllare il centro sociale Rivolta di Marghera sostenuto da nullafacenti, non si capisce bene cosa facciano e passano da lì personaggi altisonanti come Casarini, Bettin, Cacciari e compagnia bella.

Ritratto di stufo

stufo

Mar, 26/01/2016 - 21:00

La giornata per commemorare i martiri delle foibe si celebra il 10 di febbraio. Hanno pure sbagliato data.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mar, 26/01/2016 - 21:02

I comunisti non sono persone ma animali. E poi si preoccupano di censurare i gadget di Mussolini. FIANO commenta le gesta dei tuoi sostenitori. Branco di maiali.

VittorioMar

Mar, 26/01/2016 - 21:37

...un atto di puro "CORAGGIO"...il morto non risponde..

gesan

Mar, 26/01/2016 - 22:09

Il comunismo non esiste più, ma i comunisti, purtroppo, ci sono ancora. E se potessero ripeterebbero l'orrore delle foibe, che è nella loro natura. Onore agli Italiani d'Istria e Dalmazia!

fert64

Mar, 26/01/2016 - 22:34

arrestiamo i partigiani e rimettiamogli quel bel cartello che diceva così: HO TRADITO L'ITALIA!

Ritratto di 100-%-ITALIANA

100-%-ITALIANA

Mar, 26/01/2016 - 23:27

Cari (si fa x dire) rossi ricordatevi quante morti d'innocenti pesano sulle coscienze sinistre......se ci sono

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 26/01/2016 - 23:49

Sempre i soliti. Campioni di democrazia. Beh, se hanno approvato i carri a rmati di Budapest, le stragi di Pol Pot, i tamarri cubani, il Cicciobello coreano, i gulag siberiani ecc. ecc. non c'é da meravigliarsi. Fanno solo tanta pena. Bisogna sopportare pazientemente i minorati psicofici. Non é colpa loro.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Mar, 26/01/2016 - 23:54

Magari si vantano di non essere squadracce fasciste, però fanno le stesse cose.

Pelican 49

Mar, 26/01/2016 - 23:54

Il solito sinistrume "democratico" che sfocia nel democratico PD ...Roba da cuocere a forno.

Pelican 49

Mar, 26/01/2016 - 23:57

Basterebbe piazzare una telecamera, .....e una volta presone uno, fargli pulire la vernice con la lingua ....e poi mandare il filmato si youtube, come monito per il sinistrume sparso per la penisola.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 27/01/2016 - 01:19

Gli schifosi fanatici comunisti che continuano a profanare la memoria degli assassinati atrocemente nelle foibe dovrebbero essere messi fuorilegge come è stato fatto in alcuni stati d'Europa. SOLO IN UNO STATO GOVERNATO DALL'IPOCRISIA COME IL NOSTRO POSSONO PROSPERARE SIMILI FARABUTTI. Dei vermi ripugnanti che vivono nel fetido liquame del pozzo nero. Protetti dai loro compari nascosti dietro l'ipocrita sigla del partito democratico.

joecivitanova

Mer, 27/01/2016 - 03:35

...oh oh..mi è 'semblato' di vedere una..falce e martello!! Chissà se qualche Zuccone alla centesima potenza, oltre ad avere problemi di udito, non ci vede neanche tanto bene...chissà!! G. P.S.: 'la vernice si cancella, la storia no'; il fatto è che, purtroppo, la stupidità è difficile da rimuovere, se non impossibile; inoltre anche la storia scritta (e ripetuta per decenni) sulle bugie, e questo vale anche per i vinti, ma in misura minore, perché a loro, da vinti, è stato poi permesso molto meno; forse perché chi perde con onore sa cosa è la dignità; chi vince con l'inganno, invece, dovrà sempre usare, in situazioni in cui vengono a mancare false storie ed argomentazioni ormai 'scadute', l'inganno, appunto, l'atto vandalico o la violenza per cercare di eliminare l'avversario.

Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Mer, 27/01/2016 - 09:26

Sono in attesa per vedere se mamma rai ci farà due palle così di lavaggio al cervello per il giorno di commemorazione delle Foibe, così come in questi giorni, lo ha fatto per la memoria dell'Olocausto. Ovviamente, le vittime vanno rispettate tutte alla stessa maniera: in primis, il nostro Dio d'Amore ha davanti a Sé le sofferenze di tutti i suoi figli. Vediamo un po' se certi uomini sapranno fare altrettanto.

marusso62

Gio, 25/02/2016 - 13:24

E ora di vestirsi di nero almeno rispettavano i morti e i caduti questi sono bestie senza anima senza cuore senza cervello andrebbero schiacciati come serpenti assonagli

marusso62

Gio, 25/02/2016 - 13:38

questi sono tgli amici di quel PO....PO DIO COMUNISTA DI nAPOLITANO CHISSA SE HA BATTUTO LE MANI COME PER I CARRARMATI A PRAGA BASTARDI