Forlì, appello choc su Facebook: "Cercasi morbillo per mia figlia"

Dopo le polemiche scatenate dal post, la donna fa un passo indietro e precisa: "Era solo una provazione. Le mie figlie sono vaccinate"

"AAA cercasi morbillo". Inizia così lo scioccante appello apparso sui social network e firmato da una mamma. La donna però si difende: "Era solo una provocazione".

Non bastavano le infinite discussioni sulle vaccinazioni, sui loro benefici e gli effetti collaterali. E non è bastata neanche una legge per mettere fine alle polemiche. Ora online c'è chi cerca anche quelli che un tempo venivano chiamati "untori". Il Resto del Carlino riporta la notizia di una mamma di Forlì-Cesena che ha scritto un messaggio su Facebook a dir poco inquietante. La donna cerca infatti qualcuno che contagi la figlia con il morbillo. L'autrice del post si chiama Debora Guidi che, dopo aver precisato che non si tratta di una bufala, spiega la motivazione della sua richiesta: "È l'unica malattia esantematica per cui non si è autoimmunizzata mia figlia. Cerco un contagiato per tentare di contrarre il virus". Come se non bastasse, promette anche una ricompensa: "Frutta e verdura di stagione o altri beni materiali da concordare".

Il messaggio ha immediatamente scatenato le polemiche, tanto che presto è stato cancellato. La mamma si è però difesa facendo un passo indietro: "Si trattava una palese provocazione proprio per denunciare questo clima da linciaggio che si è andato a creare". Guidi specifica poi che le sue tre figlie sono vaccinate.

Commenti

petra

Mer, 02/08/2017 - 16:20

Da piccola tra noi scolari ci si contagiava di morbillo e varicella in automatico, senza che le nostre mamme fossero preoccupate, anzi, pensavano che andava bene, così poi eravamo immunizzati. L'ho avuto anch'io il morbillo, sono guarita e nessuno ne aveva paura. Meno male che non sono piccola adesso.... sarei spaventatissima.

accanove

Mer, 02/08/2017 - 16:59

pure io mi son fatto tutte le normali malattie con la masisma tranquillità e son ancora qui, magari rinco ma ci sono. Arrivava l'onda della varicella e la scuola si svuotava, poi il morbillo, la varicella e la scuola era deserta, e avanti così. Oggi fanno tragedie per ogni cosa, si vuole impedire all'organismo di difendersi da solo e così vi è la proliferazione di allergie e patologie . Ho visto gente "cappottare" da militare sotto la trivalente.

libertyfighter2

Mer, 02/08/2017 - 17:40

Procedura normalissima che quando ero piccolo io facevano TUTTI. Morbilli, Varicelle, Orecchioni e Rosolie... Si cercava un bambino che l'avesse e ti portavano a giocare con lui. Non capisco proprio lo "sdegno" e lo "choc". Ma in che mondo vivete?

cecco61

Mer, 02/08/2017 - 20:51

Ben vengano i vaccini ma, come coloro che mi hanno preceduto, un tempo erano malattie che facevano tutti, senza troppi problemi. I vaccini erano per vaiolo, TBC, polio e altre poche gravemente invalidanti. Da adulto, avendo scoperto in ritardo che il bimbo di un amico aveva la parotite (orecchioni), mi sono fatto fare un'iniezione di immunoglobine e la cosa è finita lì.

Ritratto di venividi

venividi

Mer, 02/08/2017 - 21:00

Smettiamola di fare i superuomini del filone "io ho fatto tranquillamente tutte le malattie da piccolo e non è successo niente". Non è vero, non è sempre così. Io non sono stata contaggiata quando tutti, dico tutti i bambini del mio palazzo hanno avuto la rosolia contemporaneamente. Neppure mio marito. Fu contaggiato da adulto mentre era di servizio e io incinta di un mese. Indovinate un po' le conseguenze ?

Nick2

Mer, 02/08/2017 - 21:28

Leggo i commenti e rimango basito! Anch'io ho fatto il morbillo e sono guarito, ma negli anni 50 i bambini morti per morbillo erano dai 200 ai 300, negli anni 60 erano un centinaio, negli anni 70 una cinquantina. Oggi zero o al massimo uno. L'oscurantismo dei neofascisti mi mette timore. Siamo avviati verso un nuovo Medio Evo...

Dordolio

Gio, 03/08/2017 - 07:31

Nick2 non capisci una mazza, e si sa. A partire dalla caratterizzazione politica di certe opinioni. L'ambiente in cui opero professionalmente è TUTTO di sinistra. Ed interamente schierato no vax. Il morbillo come mortalità oggi ha cifre ridicole. E sarebbe interessante paragonarle a quelle delle reazioni avverse al vaccino, ad esempio. Ci sono malattie pericolosissime per le quali la vaccinazione va presa in serissima considerazione (se fatta bene). Ma la pressione del BigPharma è tale che puntano a vaccinarti anche contro il gomito del tennista e il ginocchio della lavandaia...