Foto arcobaleno su Fb? Prete: "Al battesimo non potete più fare i padrini"

Un parrocco pugliese guida la crociata contro la moda di "colorare" le immagini profilo di Facebook a sostegno di nozze ed adozioni Lgbt

Foto tratta da Wikipedia

Quasi tutti i lettori iscritti su Facebook avranno notato la nuova moda di "colorare" la propria foto profilo con i colori della bandiera arcobaleno, simbolo dell'orgoglio Lgbt.

La tendenza è stata notata anche dal vice parrocco di Spongano nel Leccese, che sul proprio profilo Facebook ha lanciato un vero e proprio anatema contro i fedeli che volessero "colorare" la propria immagine personale.

"I parrocchiani che coloreranno le foto arcobaleno a sostegno delle organizzazioni Lbgt non sapendo nemmeno cosa sono e quali sono le teorie gendere non avranno da me il certificato per fare i padrini o le madrine, né incarichi come educatore o catechista. Perché in contrasto con il Santo Vangelo".

Una presa di posizione molto netta, quella del trentatreenne Don Emiliano De Mitri, da tempo schierato apertamente contro la teoria del gender e i suoi sostenitori. Eppure la sua opposizione frontale alla nuova moda lanciata da Marc Zuckerberg a sostegno dei diritti di gay e lesbiche ha provocato un putiferio: nel giro di poche ore, il suo profilo è stato cancellato.

Commenti
Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 28/06/2015 - 20:12

I PRETI ONESTI E SERI ESISTONO ANCORA NONOSTANTE IL PAPA BENEDICA I FROCI E I DIVORZIATI.

Tobi

Dom, 28/06/2015 - 20:14

il parroco è coerente e facebook uniformato al pensiero unico lo ha censurato. E' ora che la gente si svegli e si renda conto di cosa sia questa aberrante ideologia del gender già entrata nelle nostre scuole ed asili nido ad insaputa della maggior parte dei genitori. L'ideologia del gender consiste nell'inculacre a tutti, e a cominciare dai bambini, la demenziale nozione che non si nasce nè maschi e nè femmina ma che invece si decide di essere maschi o femmina a seconda di come ad una persona gli gira in quel momento. Immaginate un povero bambino piccolo bombardato con questa demenziali dottrina gender. Genitori vegliate su quello che sta succedendo nelle scuole ed asili dei vostri figli. Già sono nate molte associazioni di genitori che si oppongono all'aberrante ideologia del gender. Uniamoci e fermiamo tutti insieme questa dittatura del gender.

Tobi

Dom, 28/06/2015 - 20:15

la mia solidarietà al sacerdote.

Ritratto di gian td5

gian td5

Dom, 28/06/2015 - 20:59

Se lo viene a sapere il biancovestito sudamericano che vive a Roma temo che il coraggioso viceparroco passerà de guai, coraggio, Don Emiliano, no pasaran!

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Dom, 28/06/2015 - 21:04

Grazie Don Camillo per esistere ancora!

Ritratto di Danno

Anonimo (non verificato)

giuliana

Dom, 28/06/2015 - 21:13

Allora abbiamo ancora qualche speranza....mettiamo il MEGAFONO a questo sacerdote

Ritratto di Danno

Anonimo (non verificato)

goorka

Dom, 28/06/2015 - 21:24

Bravo: le Scritture e 2000 anni di Magistero lo insegnano! Christus vincit.

antorno

Dom, 28/06/2015 - 21:50

Bravo Don Emiliano,sono con te !

Ritratto di DVX70

DVX70

Dom, 28/06/2015 - 22:01

Sono ateo, ma questa volta tifo vivamente affinché le porte degli inferi non prevalgano.... Coraggio Don Emiliano !!!

Tobi

Dom, 28/06/2015 - 22:03

signor Maurizio lanzi e gian td5, siete sicuri di quello che scrivete? Il Papa è ovviamente contrario a nozze gay, all'ideologia del gender, ma questo non significa non accogliere gli omosessuali in quanto esseri umani. Il Papa segue esattamente quello che è il catechismo della Chiesa cattolica, non ha cambiato una virgola in ciò. Il problema sono invece quelli che vogliono propagandare gender e nozze gay in contrasto alla famiglia naturale. Sono le ideologie sbagliate e le lobby il problema non singole persone che si trovano a dover vivere con certe tendenze. Quelle vanno aiutate ed accolte. Non so se mi sono spiegato.

istituto

Dom, 28/06/2015 - 22:46

Si i Don Camillo esistono ancora. Ve ne segnalo uno straordinario. Don Leonardo Maria Pompei della Parrocchia San Michele Arcangelo Borgo San Michele (LT). Sul sito internet della Parrocchia www PArrocchia San Michele eu (che vi consiglio di visitare)sono postate in file audio tutte le sue catechesi (centinaia e centinaia) che sono veramente straordinarie e secondo il Vangelo e non secondo il mondo. Le potete trovare anche su youtube e gloria tv. Io trovo che sia un Santo , un Santo curato d'Ars e non un Don Abbondio.

giovanni PERINCIOLO

Dom, 28/06/2015 - 23:36

Giusto! Essere padrino di un bambino é cosa seria. Tra l'altro poi va notato che la maggioranza degli italiani non é contraria alle "unioni gay". Pane al pane e vino al vino, che si "uniscano" non turba nessuno, sono affari loro. Facciano un contrato davanti al notaio, si riconosca loro la possibilità di reversione della pensione e quant'altro. continua...

giovanni PERINCIOLO

Dom, 28/06/2015 - 23:36

....segue. Quello che non vuole la stragrande maggioranza degli italiani é il "matrimonio", vale a dire cio' che all'estero é diventato o sta diventando il grimaldello e preludio per avere "diritto" subito dopo ai figli vuoi con uteri in affitto vuoi con adozioni ecc. I gay dovrebbero accettare una volta per tutte il fatto incontrovertibile che anche i bambini hanno DIRITTI e il primo diritto é quello di avere un padre e una madre e non già due papà o due mamme. Ma a quanto pare per i gay i diritti dei bambini non esistono e se esistono possono tranquillamente essere ignorati per soddisfare le loro paturnie. Quindi si alle unioni, no al matrimonio e sopratutto NO alla possibilità di avere figli e cio' é solo "diritto naturale"!!!

Luigi Farinelli

Lun, 29/06/2015 - 00:57

Quel parroco è uno dei pochi pochi che si sta comportando con coerenza, anche all'interno della Chiesa: vedi il boicottaggio della CEI al Family Day di Roma e il clamoroso schiaffo ricevuto (e meritato) dal successo enorme dellamanifestazione, appena citato sull' "Avvenire" del giorno dopo. La bandiera arcobaleno era già presente nella simbologia delle logge massoniche del '700com e indica la pace come sforzo umano e non come dono di Dio; inoltre come vessillo teosofico e dell'occultismo nell' '800 e simbolo dell'Era dell'Acquario: pacifista, multietnica, multiculturale, multisessuale, sincretista e politicamente corretta. Come scritto da Francesco Pio Meola ("L'altro volto della Storia: l'attacco della massoneria alla civiltà cristiana"): "La moderna secolarizzazione ha colpito duramente la Chiesa. Una crisi preparata da tempo dalle logge massoniche". -segue-

Luigi Farinelli

Lun, 29/06/2015 - 01:17

2 -seguito- Cito sempre Francesco Pio Meola: "L''attacco della massoneria alla civiltà cristiana"- nota di Giorgio Vitali: "Documenti riservati dell'Alta massoneria risalenti all'inizio '900 dichiaravano che occorreva distruggere la Chiesa cattolica dal di dentro, puntando sulla corruzione morale dei sacerdoti e dei credenti, al fine di screditarla". Il piano fu studiato dal massone spretato Paul Rocca e comparve sul periodico francese "Vers Demain". Prevede la revisione dei dogmi in funzione del "progresso universale" (illuminato da Lucifero-Satana- considerato il vero "amico" dell'uomo in contrapposizione al Dio biblico). Quindi la bandiera arcobaleno è un simbolo massonico e Don Emiliano ha fatto bene ad assumere quella posizione. Certi vescovi dovrebbero imparare da lui e non boicottare il Family Day, uno schiaffo al Grande oriente d'Italia.

Luigi Farinelli

Lun, 29/06/2015 - 01:30

Tobi: sottoscrivo quanto ha affermato. Probabilmente sa che si stanno diffondendo le scuole parentali, gestite completamente da quei genitori che hanno aperto gli occhi su ciò che la scuola di Stato sta cercando di inculcare nel cervello dei nostri figli e nipoti: un indottrinameno laicista e contro-natura, basato su ideologie anti-umane che non hanno il minimo fondamento scientifico e che stavano per essere fatte passare senza alcun dibattito, come sempre (mai sentito parlare di gender in TV, nonostante che sia cosa nota da decenni). Il Family Day è riuscito a stopparle (come l'analogo in Francia di qualche mese fa). La stessa Costituzione afferma che sono i genitori ad avere il diritto di educare i figli e non la scuola di Stato, soprattutto se questa è avvertita come scuola di regime e di indottrinamento di massa.

Jimisong007

Lun, 29/06/2015 - 01:38

A prescindere dal significato fanno veramente c@gare

Italianoinpanama

Lun, 29/06/2015 - 02:32

profilo facebook cancellato? questa e la liberta di pensiero!!! povera itaglietta

Singolarita

Lun, 29/06/2015 - 07:52

La Bibbia se ci si vuol credere è UNA. Ed è giusto portare fino in fondo i propri valori e il proprio credo. Ammiro questo prete, che si batte per ciò in cui crede e risponde con la sua fede alla violenza dell'abominio gay. Il problema sarà quando verrà a saperlo "cicco il rosso" al vaticano. La cosa non gli piacerà, visto che vuol distruggere la chiesa cattolica.

pilandi

Lun, 29/06/2015 - 08:13

bon eviteranno i battesimi, il parroco non avrà i soldi delle offerte ed i bambini non avranno l'imposizione di una religione che non hanno scelto. tutto apposto, meglio così

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 29/06/2015 - 08:17

Tutti abbiamo diritto di vivere, ANCHE GLI SCORBI DELLA NATURA. Quando gli sgorbi della natura, prenderanno il sopravvento, sarà la fine della razza umana.

buri

Lun, 29/06/2015 - 10:40

giusto! bravo il prete. i padrini secondo la cjoese sono lì owe accweraesi xgw i bambini ricevino un eduxazuine cristiana, sicuramente bon "gender"

Tuthankamon

Lun, 29/06/2015 - 13:50

Il parroco ha ragione. Al di la' del folklore, troppi nella Chiesa usano questa bandiera senza conoscerne i veri significati!!

Gabriele81

Lun, 29/06/2015 - 16:44

spero con tutto me stesso che i commentanti di questo articolo possano avere un figlio gender.

alicemarkhg

Ven, 03/07/2015 - 15:16

grazie Gabriele 81, leggendo i commenti temevo non fosse rimasto nessuno dotato di buon senso...mi sembra impossibile che al giorno d'oggi qualcuno possa ancora scrivere delle cose simili...fanno cagare, sgorbi della natura ecc.. ma siamo tornati alla caccia alle streghe per caso? sono atea e non mi voglio addentrare in discorsi religiosi che non condivido... ma c'è una cosa che tutti condividiamo in quanto italiani...la nostra costituzione... coniglio vivamente a tutti quelli che hanno scritto certe "stupidaggini" (vorrei tanto usare un altro termine) di soffermarsi un attimo sull'articolo 3..e se ne sono capaci di rifletterci! non è di matrimonio religioso che si parla ma di matrimonio e basta...che non è un contratto ma un diritto! e non vedo in quale modo un matrimonio omosessuale possa ledere la nostra società...

alicemarkhg

Ven, 03/07/2015 - 15:18

grazie Gabriele 81...l'unico ad aver scritto qualcosa di sensato!

Ritratto di anti_italiani

anti_italiani

Gio, 09/07/2015 - 00:24

@alicemarketing non hai dei piatti da lavare a casa?