Francia, donne velate cacciate dal ristorante: "I musulmani sono terroristi"

Il proprietario di un ristorante di un piccolo sobborgo di Parigi ha allontanato due donne musulmane con velo dal suo locale e subito è scattata la protesta

"I terroristi sono musulmani e tutti i musulmani sono terroristi…Gente come voi non la voglio qui": così si è rivolto il proprietario di un ristorante di Bobigny (Parigi) a due donne velate che erano entrate nel suo locale.

Il fatto è accaduto nel ristorante "Le Cenacle" davanti agli occhi di tantissimi clienti. Il proprietario del locale, non appena ha visto entrare le due donne musulmane, si è avvicinato a loro e, in malo modo, le ha invitate a lasciare il ristorante. Le due donne non si sono lasciate intimorire e subito hanno esclamato: "Non vogliamo essere servite da persone razziste".

Immediata, la replica del titolare: "I razzisti non uccidono la gente". Una delle due donne musulmane non ha accettato la controbattuta del ristoratore e gli ha chiesto se avessero ucciso qualcuno. Poco dopo, la situazione è degenerata e il proprietario de "Le Cenacle", spazientito dall'atteggiamento delle due velate, ha spiegato come la sua visione del mondo musulmano si sia modificata a seguito degli ultimi fatti che hanno sconvolto la Francia e tutti gli altri Paesi.

"Madame - dice il ristoratore - tutti i terroristi sono musulmani e i musulmani sono terroristi. Questa frase dice tutto. Analizzatela e il gioco è fatto. Sono in un paese laico e ho il diritto di avere una mia opinione". Dopo questo discorso, l'uomo ha chiesto per l'ennesima volta alle musulmane di lasciare il locale e passato qualche minuto le donne si sono allontanate chiamando la polizia.

Come riporta Adnkronos, dopo questo episodio, il Collettivo contro l'islamofobia in Francia ha lanciato un appello sui social network per "rovinare la reputazione di questo ristorante su tutti gli spazi online dove appare il suo nome". Alcuni clienti del ristorante hanno girato e condiviso sul web un breve filmato che mostra una parte della discussione tra le donne e il proprietario del locale. Subito il video ha fatto il giro della rete, tra polemiche e approvazioni dei cittadini.

Commenti
Ritratto di Falco1952

Falco1952

Lun, 29/08/2016 - 21:02

Il proprietario ha il diritto di dire la sua opinione e di far entrare chi vuole nel suo locale,come infatti hanno il diritto i mussulmani a non farti entrare nelle loro moschee con le scarpe e a vietarti di fare le chiese,infatti IO NON CI VADO A CASA LORO,VORREI TANTO FACESSERO LO STESSO, 1-10-100-1000 di questi commercianti,perderà qualche cliente ma ne acquisirà molti altri.

Giorgio5819

Lun, 29/08/2016 - 21:06

Non fa una grinza, personaggi mascherati non devono circolare tra le persone normali.

Ritratto di WiseIntelligent

WiseIntelligent

Lun, 29/08/2016 - 21:16

"I razzisti non uccidono la gente" Bugiardo ignorante e miserabile.

leserin

Lun, 29/08/2016 - 21:26

Se avevano il velo integrale, tipi niqab, ha perfettamente ragione il ristoratore. Se invece il volto, sia pure col velo, era scoperto e riconoscibile, il ristoratore ha torto marcio.

joecivitanova

Lun, 29/08/2016 - 21:51

..se dovesse esistere la cosiddetta 'islamofobia' (che non esiste), dovrebbe esistere anche la cosiddetta 'cristianofobia', che sarebbe (è) mille volte più atroce della prima; perché gli 'webeti' non si sono scagliati mai, sino ad ora, contro di questa..!?..uffa..!! g.

Ritratto di llull

llull

Lun, 29/08/2016 - 22:46

Qualcuno con le palle che se ne frega dell'atteggiamento politicamente corretto e socialmente deleterio

FletcherLynd

Lun, 29/08/2016 - 23:21

"I razzisti non uccidono la gente"... Una perla di saggezza che qualifica il personaggio. Con un soggetto del genere il primato della civiltà occidentale è in cassaforte.

fabiod

Lun, 29/08/2016 - 23:32

benissimo!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 30/08/2016 - 00:28

Ma vent'anni fa tutta questa gente vagabonda dove stava?

gbuzziferraris

Mar, 30/08/2016 - 01:48

Vorrei chiedere alla Sig.raAnnaRossi che ha scritto questo articolo,se potesse farmi avere il nome e l'indirizzo di questo ristorante.Non voglio che pubblichi il nome sulGiornale per non creare potenziali problemi al proprietario,ma provero'a mettermi in contatto con lei per avere questi dati.Il proprietario dovrebbe dire che forse non tutti i mussulmani sono terroristi,ma e'invece un dato certo che tutti i terroristi sono mussulmani.

blackindustry

Mar, 30/08/2016 - 02:01

Adesso i comunisti francesi boicotteranno il ristorante e contemporaneamente coloro che la pensano come il padrone del ristorante ci andranno di piu'.

Ritratto di ElioDeBon

ElioDeBon

Mar, 30/08/2016 - 05:53

Il ristoratore ha fatto benissimo; spero sia di esempio per molti altri. Le cammelliere travisate hanno una arroganza spaventosa e pericolosa. Rimandiamoli tutti da dove sono venuti; al più presto

Popi46

Mar, 30/08/2016 - 06:00

Ha fatto benissimo,questi devono capire che la nostra civiltà' e' diversa dal loro modo di vedere e noi rivendichiamo il diritto alle nostre scelte esattamente come pretende di fare il politico indiano circa l'invito alle turiste occidentali di non indossare la gonna (e dice la GONNA mica il tanga!) citato in un altro articolo de il Giornale di oggi. Altrimenti liberissimi di tornare da dove sono venuti(MAGARI!!) Popi46

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 30/08/2016 - 07:30

Strano! Due musulmane vanno a pranzo in un ristorante non HALLAL!!! Non c'è più religione.......

amicomuffo

Mar, 30/08/2016 - 07:46

come dice quel vecchio adagio:"chi è causa del suo mal, pianga se stesso!"

steacanessa

Mar, 30/08/2016 - 07:58

Schiave dei loro uomini fanno le prepotenti con noi! Bravo ristoratore, non si può girare mascherati.

Giuseppe Borroni

Mar, 30/08/2016 - 08:35

ben fatto sotto quelle tonache ci puo' essere di tutto...non solo strumenti per il terrore...e quando e il guaio e' successo e' ormai troppo tardi...che si vestano senza nascondere niente e non ci sara' diffidenza....non siamo al loro paese

gneo58

Mar, 30/08/2016 - 08:45

ma poi quando mangiano cosa fanno ? mettono il velo sul piatto come quando a casa si fanno i fumenti per il raffreddore con l'asciugamano in testa sopra la catinella di acqua calda ?

routier

Mar, 30/08/2016 - 08:56

In Italia qualsiasi tipo di mascheramento che, in pubblico, impedisce il riconoscimento della persona, è vietato per legge. (Art.5 Legge 22 Maggio 1975 N° 152) Esistono tuttavia, varie "interpretazioni" che, more solito, piegano il dettato di legge a seconda delle proprie convenienze politiche. ITALIA: ex Patria del Diritto. Semplicemente penoso !

elalca

Mar, 30/08/2016 - 08:57

ha fatto benissimo

ElioViviani

Mar, 30/08/2016 - 10:08

Ha fatto benissimo il ristoratore, basta col dettare leggi e regole in casa nostra, bisogna adeguarsi agli usi e costumi di chi ci ospita, questo potrebbe essere un passo verso l'integrazione, sono gli stranieri che si devono adeguare non il paese ospitante!

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 30/08/2016 - 11:09

Aumenterà la sua clientela.

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Mar, 30/08/2016 - 12:03

Parto x Parigi ho prenotato al Ristorante "Le Cenacle". darò un extra mancia x questo Ristoratore con le palle...

PerQuelCheServe

Mar, 30/08/2016 - 12:13

@WiseIntelligent - Lei ha ragione, la frase "i razzisti non uccidono la gente" è un falso storico anche attuale. Infatti anche i terroristi islamici sono razzisti. Forse il ristoratore voleva parlare di sé e dire "sono diventato diffidente a causa dei terroristi islamici ma io non ucciderei mai nessuno" ed ha fatto un riassunto alla bene e meglio. Comunque la frase RESTA falsa. Per quanto possa dare fastidio il concetto, la gente non si fida dei musulmani e ne ha ben donde, non solo per quello che hanno fatto da noi, ma per quello che fanno CONTINUAMENTE a casa loro e ai musulmani di diversa corrente (ricordo il recente attentato a Kabul contro una minoranza sempre musulmana ma ritenuta infedele dai tagliagole).

PerQuelCheServe

Mar, 30/08/2016 - 12:25

Se un ubriaco molesto cerca di entrare in un locale, il proprietario lo ferma perché la sua presenza sarebbe una possibile minaccia per la sicurezza delle persone presenti all'interno del locale. Allo stesso modo, se due persone dall'aria sospetta (e le persone mascherate - anche a Carnevale - un po' sospette lo sono sempre) cercano di entrare in un locale, il proprietario può e deve intervenire per tutelare i suoi clienti. Le parole grosse sono la conseguenza dell'aver permesso agli islamici europei di trattare le loro donne come schiave anche a CASA NOSTRA.

Opaline67

Mar, 30/08/2016 - 12:49

PER FORZA HA DOVUTO CHIEDERE SCUSA, PER NON VEDERSI BRUCIATO IL LOCALE O COSTRETTO A FARLO DA CHI LO AVRA’ MINACCIATO DI REVOCARGLI LA LICENZA PER AVER “MINACCIATO” LA preziosissima COESIONE COMUNITARIA. DA DECADI SIAMO INTIMIDITI E MINACCIATI DI VIOLENZA DALL'ISLAM e dai velenosi esponenti dell’aberrante cultura di NEGAZIONE DELLA VERITA’ i quali, come in un perfetto incubo orwelliano in cui si faccia della divulgazione della verità il peggior reato immaginabile, quando non sono impegnati a negare la verità e/o ad imporre agli altri, di negarla a loro volta, sono impegnati nello sforzo ancora più agghiacciante di far apparire oppressi coloro che in realtà sono gli oppressori. Arriveranno perfino a negare l’identità delle persone, a cambiarci generalità come nella serie "Bourne" e a sottoporci a lavaggio del cervello forzato.

PerQuelCheServe

Mar, 30/08/2016 - 13:51

@WiseIntelligent - Mi perdoni, mi è rimasto un pezzo nella tastiera. Dicevo che molte persone non si fidano dei musulmani, e devo dire che concettualmente è un atteggiamento che non mi piace, ma ammetterà che è un atteggiamento provocato dagli eventi. E dal momento che alle nostre latitudini girare incappucciati è VIETATO, non si capisce perché queste persone non possano a) adeguarsi alle nostre leggi, b) migrare verso lidi più conformi alla loro intolleranza (es. Arabia Saudita) se preferiscono non rispettare le leggi altrui. Solo chi è affetto da schizofrenia pesante può urlare la mattina "l'utero è mio" e il pomeriggio "velate quella donna".

chebarba

Mar, 30/08/2016 - 16:38

visto che noi si ha paura di andare al ristorante a casa nostra e che se andiamo all'estero dobbiamo velarci o addirittura evitare le gonne per non essere stuprate..

chebarba

Mar, 30/08/2016 - 17:10

UNA PROVOCAZIONE, DUE DONNE SOLE AL RISTORANTE????????