A Gabicce Mare iscritti all'anagrafe i gemelli di una coppa gay

Dopo Torino, un altro caso. Per il sindaco "azione di civiltà in attesa di una legge"

Sono figli di una coppia gay i due gemelli registrati dall'anagrafe del comune marchigiano di Gabicce Mare, che ha seguito quanto fatto a Torino dal sindaco Chiara Appendino, andando contro quanto prevederebbe la legge, in quella che ha descritto come "un'azione di civiltà in attesa che arrivi una legge".

I due bambini, un maschio e una femmina, sono stati iscritti nei registri comunali come figli di due uomini, un 57enne e un 34enne entrambi di nazionalità italiana. Una decisione che - dice il primo cittadino - è stata presa per sopperire al vuoto normativo italiano. I gemelli hanno nazionalità americana per diritto di nascita.

"Non si tratta solo del riconoscimento di diritti civili - ha detto il sindaco - ma di un'azione di civiltà. Si parla della vita di due bambini e di una nuova famiglia che si è formata. La nostra epoca ci vede impegnati in battaglie per il riconoscimento dei diritti, quindi non possiamo esitare di fronte ad una svolta epocale come il riconoscimento legittimo di figli nati da famiglie omogenitoriali".

Commenti

Divoll

Sab, 28/04/2018 - 00:03

Secondo questa bella gente, infrangere e forzare le leggi dello stato (al quale hanno giurato) sarebbe civilta'? Per non parlare dell'affidare dei poveri bambini a gay e lesbiche. La nuova barbarie.

Totonno58

Sab, 28/04/2018 - 00:58

Mi prendo tutta la libertà di dire che non me ne frega niente...si sta facendo una battaglia ideologica su un pezzo di carta, come ai tempi di Alfano che si faceva venire le turbe quando qualcuno trascriveva su un registro che una coppia gay si era sposata all'estero...basta,due p...e così!!!

Lele53

Sab, 28/04/2018 - 01:22

Quali sarebbero i diritti di due persone omosessuali che la natura, non l'uomo, ha negato il diritto alla procreazione? E il diritto negato a due bambini di avere un padre e una madre? Anche il mercimonio costituitosi all'estero (perchè in Italia è ancora reato) è un diritto? E infine è un diritto anche che sindaci compiacenti stabiliscano loro che la legge si può infrangere a piacimento o addirittura inventarsela?

portuense

Sab, 28/04/2018 - 07:11

ma che razza di futuro abbiamo, e pensare che molta gente è morta per dare un futuro alle nuove generazioni........oggi al supermarket si compra di tutto anche bambini

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 28/04/2018 - 09:14

Queste forzature mi paiono ragionevolmente fuori luogo.

valerie1972

Sab, 28/04/2018 - 09:14

E' arrivata l'ora x; dopo aver ricevuto istruzioni complete in altre sedi i massoni pd-m5s si chiamano a vicenda all'appello e danno la spallata necessaria per passare allo step successivo del nuovo ordine mondiale della mafia arcobaleno/femminista 2.0. Dato che, a differenza del cartellone con l'embrione, qua si viola per davvero una legge dello Stato, è ovvio che nessuno si sogna di fiatare.

Ritratto di mario_caio

mario_caio

Sab, 28/04/2018 - 09:22

Un azione d'IMBECILLITA' direi, altro che cività. Basta che un cxxxxxo abbia un idea, che subito qualcuno si senta in dovere d'imitarlo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 28/04/2018 - 10:09

anche questa deriva fa parte dello stesso progetto distruttore. Tutto si tiene. Dalla promozione della droga alla distruzione della famiglia. Dalla promozione dell'"uomo" liquido senza radici e identità al genocidio immigratorio.

flip

Sab, 28/04/2018 - 10:52

quanto piace il termine "azione di civiltè" per gli imbecilli ameba. allora il sindaco/a sono incivili dato da sono nati (molto forse) in modo naturale.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Sab, 28/04/2018 - 11:13

E di mamma che ce n'è una sola, però di babbi possono essercene anche due come ben sanno sulla riviera adriatica. Invece all'asessuato "ometto" di Torino (Appendino) bisognerà spiegare la differenza tra dame e cavalieri.

billyserrano

Sab, 28/04/2018 - 11:27

Ma questa signora che "fa il sindaco", ha spiegato chi dei due uomini ha partorito i due bimbi? O ne hanno partorito uno per ciascuno? oppure nessuno dei due, e allora sono due bimbi adottati, e se è così hanno seguito la procedura che prevede la legge, oppure il sindaco ha deciso personalmente cosa era giusto fare?

Ernestinho

Sab, 28/04/2018 - 11:42

"Azione di civiltà"!! Allora preferisco essere incivile! Che SCHIFO!

Ernestinho

Sab, 28/04/2018 - 11:43

Ed un individuo del genere si permette di rappresentare anche una città. Che SCHIFO!

Demy

Sab, 28/04/2018 - 11:46

La distruzione della Famiglia continua. A quando l'abolizione della festa della Mamma e del Papà?

soldellavvenire

Sab, 28/04/2018 - 12:43

e presto una legge che proibisca le unioni eterosessuali ma solo quelle che producono bananas

Ritratto di ateius

ateius

Sab, 28/04/2018 - 12:54

gli psicologi tacciono..? gli psicoanalisti pure. ma la crescita priva di una figura Realmente FEMMINILE per un maschietto può avere conseguenze enormi.. inconsciamente potrà far riferimento alla "donna" presente nelle sue reminiscenze antropologiche.. e trasferirla poi alla sua "nuova madre" in quel processo naturale di attaccamento-identificazione e contrapposizione al padre così importante per il suo sviluppo futuro.- la crescita potrebbe così avvenire in modo naturale.. ma la letteratura in questi casi è rara. chissà perché.

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 28/04/2018 - 13:03

Ma la legge per questi sinistri non esiste? Nessun giudice dice nulla? Lo Stato cosa dice?

Ritratto di cipriana

cipriana

Sab, 28/04/2018 - 13:42

Poveri basbini! Nati dall’ utero di una donna che ha incassato soldi per farli nascere ma a cui non frega nulla di loro, ovvero figli di una incubatrice e di una S..A! Senza scomodare Dio, per chi non crede neppure che esista, è del tutto chiaro da sempre che, per nascere, un figlio abbisogna di un utero femminile e di un seme maschile, umani o animali che si sia, però nel regno animale questo non avviene a meno che non ci sia un umano che voglia fare esperimenti ma non certo per volere dei diretti interessati. Ergo alla fine questi due esserini non avranno mai una madre conosciuta ma bensì due cosiddetti padri uno dei quali ha prestato il suo seme e l’altro che forse ha contribuito a procurarlo in qualche modo, se un giorno dovessero stancarsi di stare insieme che faranno? Magari tireranno a sorte quale dei due portarsi appresso ma di cui, comunque, uno non avrà mai nessuna parentela biologica con il cosiddetto padre. Se questa si chiama civiltà ………… !!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 28/04/2018 - 16:02

ormai siamo al rovesciamento totale della realtà e dei valori. Ciò che è sempre stato incivile diventa "civiltà". La buona notizia è che gli edifici fatti al contrario crollano.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 28/04/2018 - 16:03

Bambini privati del diritto fondamentale ad avere un padre e una madre. Una autentica VIOLENZA sui più deboli. VILE E SPIETATA.

flip

Sab, 28/04/2018 - 18:14

per poter stbilire che questaè "azione di civiltà" il sindaco quanti padri ha avuto? così come la "sindaca" di Torino? sempre più schifo e degrado mentale .

soldellavvenire

Sab, 28/04/2018 - 20:08

cipriana, non tema che il ruolo principale della femmina umana, malgrado il consumismo e l’emancipazione rimane quello di procreare, almeno fino a quando non vi sarete liberate anche di questo contrattempo che vi fa rischiare il posto di lavoro; quanto ai prodotti della gravidanza, è ovvio che biologicamente derivano da spermatozoo ed ovulo, ma il sesso non lo decidono né i genitori né i loro compagni, ma se credi, dio stesso, e se non credi, la natura stessa tutto il resto, è noia