Genova, pedina e rapina la vittima con un coltello, fermato gambiano

Il responsabile, un senzatetto proveniente dal Gambia, ha seguito la vittima che rientrava verso casa e l’ha aggredita alle spalle, minacciandola con un coltello

Gli agenti della questura di Genova sono riusciti a bloccarlo mentre cercava di far perdere le proprie tracce dopo la rapina appena commessa.

Per questo motivo si trova ora rinchiuso dietro le sbarre del carcere cittadino di Marassi un 19enne gambiano senza fissa dimora. Dopo aver a lungo pedinato la sua vittima nel tentativo di trovare il momento migliore per colpire, lo straniero è entrato in azione quando oramai erano scoccate le 2 del mattino.

Mentre faceva ritorno verso la propria abitazione, in pieno centro storico, la vittima è stata aggredita alle spalle dall’africano, che lo ha afferrato per il cappuccio e sbattuto con violenza contro il muro. Immediatamente lo straniero ha estratto un coltello che nascondeva in tasca e lo ha puntato alla gola dell’uomo, intimandogli di consegnare il denaro che aveva con sé. Una volta presi i 20 euro, l’extracomunitario ha nuovamente minacciato di morte la vittima, prima di allontanarsi da vico Duca.

Immediata la richiesta d’aiuto inoltrata dall’italiano alle forze dell’ordine. Grazie al suo prezioso contributo, i poliziotti sono riusciti a ripercorrere la via di fuga presa dal malvivente e ad individuarlo. Il gambiano è pertanto finito in manette con l’accusa di tentata rapina e si trova ora in attesa del giudizio direttissimo.

Commenti

buri

Lun, 04/03/2019 - 17:42

che bella risorsa... vorrei sapere cosa pensano la Signora Boldrini, la CEI ed il Vaticano di un individuo del genere, per me è semplice, prima un soggiorno in galera in isolamento e poi un calcio nel sedere e via a casa sua con divieto di tornare in Italia

cgf

Lun, 04/03/2019 - 18:31

domani libero, ha rapinato perché in stato di bisogno.

kennedy99

Mar, 05/03/2019 - 06:53

ALLORA DOMANI MATTINA SUBITO FUORI. POI SUBITO UN BEL PERMESSO UMANITARIO. E SUBITO UN ALLOGGIO ESSENDO SENZA FISSA DIMORA. VERO SIGNORA BOLDRINI VERO SIGNOR FIANO. MA RICORDA CHE GLI ITALIANI SONO STANCHI MA MOLTO STANCHI.