Germania, arrestato profugo sospettato di stupro e omicidio

Un 17enne profugo afghano è stato arrestato nell’antica cittadina tedesca di Friburgo in Birsgovia con l’accusa di aver violentato ed ucciso una studentessa di soli 19 anni

Un 17enne profugo afghano è stato arrestato nell’antica cittadina tedesca di Friburgo in Birsgovia con l’accusa di aver violentato ed ucciso una studentessa di soli 19 anni. L’arresto è avvenuto dopo che tracce del Dna del sospetto sono state trovate sulla scena del crimine ed il giovane è stato immortalato dalle telecamere a circuito chiuso della zona. Il sospetto -elemento dallaforte valenza politica in Germania - è uno delle centinaia di migliaia di migrantii arrivati in Germania nel l’estate del 2015 nello tsunami di profughi accolto - all’epoca - a braccia aperte dal cancelliere Angela Merkel. Viveva in una casa famiglia.

La vittima era una studentessa di medicina il cui corpo senza vita è stato trovato sulle rive del fiume Dreisam che attraversa Friburgo. Il caso sta avendo un grande seguito in Germania ancora sotto shock per un caso simile e non risolto: il 10 novembre nella vicina foresta di Endingen venne ritrovato il corpo senza cita di una 27enne che stava facendo jogging. Anche lei prima di essere uccisa era stata stuprata. Le due storie, se sarà accertato un legame e provata la colpevolezza del giovane profugo afghano, potrebbero rappresentare un incubo per Merkel che ha recentemente annunciato che si ricandiderà il prossimo settembre per un quarto mandato da cancelliere. La sua politica delle "braccia parte" portò nel 2015, 890.000 richiedenti asilo, scesi quest’anno, dopo un giro di vite impostogli in primis dai cugini bavaresi della Csu, a 213.000 tra gennaio e settembre Lo scorso mese la polizia tedesca ha arrestato sette profughi afghani accusati di aver ripetutamente violentato un’adolescente iraniana in un campo profughi Durante le celebrazioni del Capodanno dello scorso anno centinaia di donne vennero molestate a Colonia ed in altre città tedesche e le vittime accusarono uomini con tratti nordafricani o arabi. Le polemiche furono fortissime anche per l’incapacità della polizia di garantire la sicurezza.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 05/12/2016 - 09:05

mi sa che questo presto si suiciderà in carcere.