Germania, scontro tra treni in Baviera

L'incidente è avvenuto in Baviera: almeno 150 le persone coinvolte. La polizia conferma: "Otto morti, oltre cinquanta i feriti gravi"

Sale a dieci il numero dei morti dell'incidente ferroviario, avvenuto in Alta Baviera stamani, stando all'ultimo bilancio fornito dalla polizia regionale. Tra le vittime ci sono i due macchinisti, mentre una persona risulta ancora dispersa. Circa 150 le persone coinvolte. Di queste 40 sono ferite gravemente e 15 sarebbero in condizioni critiche. La compagnia ferroviaria regionale Meridian ha spiegato che l’incidente è avvenuto in un tratto con un solo binario, per cause non ancora chiare.

"Potrebbero esserci altri morti tra i rottami dei due treni", ha affermato il ministro dell’Interno del Land, Joachim Herrmann, "Sono sconvolto, è un incidente terribile, uno dei più gravi disastri ferroviari accaduti in Germania".

L'incidente è avvenuto all'altezza di Bad Aibling, sulla linea tra Rosenheim e Holzkirchen, una cinquantina chilometri a sud-est di Monaco tra due treni della Meridian. Inizialmente si pensava che alcuni vagoni di uno dei due treni fossero finiti fuori dai binari, ma sembra che ci sia stato invece uno scontro frontale tra i due convogli. Alcuni vagoni di uno dei due treni sono finiti fuori dai binari e, secondo alcuni media locali, sono finiti in un depuratore. L'incidente ha avuto conseguenze anche su alcune auto che si sono rovesciate e la situazione è ancora molto confusa.

La Farnesina è già in contatto con il Consolato generale a Monaco di Baviera per verificare la presenza di connazionali a bordo dei due treni regionali.

Mappa

Annunci
Commenti

cicero08

Mar, 09/02/2016 - 09:59

rima di voler dominare l'Europa farebbero bene a concentrarsi sulle loro numerose criticità...

antipifferaio

Mar, 09/02/2016 - 10:30

Mi dispiace per le vittime ma da quando la merkel è al potere la precisione e l'efficenza teutonica è andata sempre più a strafott**si!!! E' il segno dei tempi (sinistri) e del multiculturalismo... a cui ormai i germanici ormai si sono arresi. Di questo passo tra una decina d'anni le ferrovie e le strade europee saranno come quelle libiche......

Raoul Pontalti

Mar, 09/02/2016 - 11:01

Non ci sono più le Deutsche Reichsbahn e Deutsche Bundesbahn di una volta: la nuova Deutsche Bahn colleziona incidenti ai livelli africani e mediorientali...

macchiapam

Mar, 09/02/2016 - 11:09

"Tra treni"? E' quello che si definisce "cacofonia".

27Adriano

Mar, 09/02/2016 - 11:31

Mi spiace profondamente per le vittime.

Ritratto di Quasar

Quasar

Mar, 09/02/2016 - 11:35

Succede anche in grrande Germania bruxelliana , non solo in piccola Italia de-industrializzata...

seccatissimo

Mar, 09/02/2016 - 12:34

Ho osservato che i nostri commentatori quando si tratta di commentare disgrazie o incidenti avvenuti in Germania dimostrano di essere personaggi piccoli piccoli ma deficienti molto grandi! Chi sa perché ?

Egli

Mar, 09/02/2016 - 14:07

Immancabili gli italioti ridacchianti.

Pippo3

Mar, 09/02/2016 - 15:30

dopo il gravissimo incidente dell'alta velocità di qualche anno fa provocato dalla "geniale" idea tutta teutonica della "ruota silenziosa" ruota che si sfilava e faceva deragliare i treni adesso siamo allo scontro frontale tra due treni su binario unico. Dove è finita la proverbiale precisione tedesca?

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 09/02/2016 - 16:42

(2)@macchiapam. hai ragione, ma non sai quante volte ho fatto notare questo "errore" (una volta era un errore, ora tutto è concesso, è estrosità linguistica, licenza poetica). Leggere “Scontro tra treni” è un pugno nello stomaco. Sono anni che lo faccio notare; niente da fare, non gli entra in testa che esiste anche il "Fra" al posto del Tra. Eppure è una delle regolette che si imparavano alle scuole medie. Pazienza, sono gli effetti postumi della nuova didattica sessantottina, del sei politico, delle interrogazioni e tesine collettive. Il degrado linguistico è solo un sintomo del generale degrado sociale, culturale e morale. Un sintomo così piccolo che bisogna essere osservatori molto attenti per notarlo. Il guaio è che questi errori li faccia chi dovrebbe essere esempio di correttezza linguistica, come chi scrive sui giornali e deve superare un esame per diventare giornalista.

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 09/02/2016 - 17:38

x Giano: Se è per questo, ci sono ancora "giornalisti" che confondono la battigia con il bagnasciuga!

VittorioMar

Mar, 09/02/2016 - 18:27

..quando accadono disastri con vittime è colpa della negligenza degli uomini.....scarsa manutenzione e risparmi economici su materiali e personale ...il profitto prima di tutto poi la vita...

badboy

Mar, 09/02/2016 - 19:13

vergognatevi, cxxxxxi razzisti, nazionalisti totalmente dementi. Non avete neanche pietà di fronte ad un tragico incidente nel quale sono morti almeno 10 persone. E questa vuole essere la cultura sulla quale volete costruire un'Europa diversa, con le vostre idee, con le vostre convinzioni ? Vergognatevi cxxxxxi, dimostrate che non siete altro che la fece dell'umanitá.

franco-a-trier-D

Mar, 09/02/2016 - 20:26

lettori imbeci.lli perchè queste disgrazie non succedono forse in Italia?

franco-a-trier-D

Mar, 09/02/2016 - 20:28

antipifferaio quando deragliò il treno a Piacenza con a bordo Cossiga cosa era la inefficienza di Berlusconi? Ma il cervello per cosa lo usi per dire kazzate o per ragionare.

franco-a-trier-D

Mar, 09/02/2016 - 20:29

antipifferaio quando deragliò il treno a Piacenza con a bordo Cossiga cosa era la inefficienza di Berlusconi? Ma il cervello per cosa lo usi per dire kazzate o per ragionare...

Trifus

Mar, 09/02/2016 - 23:26

Mi dispiace per le vittime e i loro familiari. E chiedo scusa per quelli che hanno fatto qualche commento sarcastico, che sono sicuro rileggendosi si sono già pentiti.

Trifus

Mer, 10/02/2016 - 08:16

Chiedo scusa rileggendo mi sono accorto che nessuno ha fatto commenti sarcastici.

franco-a-trier-D

Mer, 10/02/2016 - 10:58

Pontalti hai mai preso un treno in Germania se si dovresti sapere che la partenza e l'arrivo specialmente alla partenza parte spaccando il secondo non minuto dico secondo.