In Germania vogliono depenalizzare l'incesto

Il Consiglio etico federale, al termine di una sofferta votazione, ha chiesto al Bundestag di depenalizzare il reato di incesto. Il Paese si spacca tra favorevoli e contrari

La scorsa settimana la Germania si è trovata spaccata in due per una richiesta particolare dell'Ethikrat, il Consiglio etico federale, un'istituzione governativa con poteri di consulenza, ma non decisionali. Dopo una voto sofferto con 14 favorevoli e nove contrari l'organo ha chiesto che venissero fatte delle modifiche all'articolo 173 del codice penale tedesco che regola il reato di incesto.

L'incesto va depenalizzato secondo l'Ethikrat perché "se c'è libero consenso e amore, il rapporto non può essere vietato e punito penalmente. E per quanto riguarda i rischi che l'eventuale prole nasca o cresca colpita da gravi malattie o ad altissimo rischio genetico di difetti e malformazioni, il tema può essere affrontato in colloqui chiari in consultori con le coppie incestuose, non da poliziotti che bussano all'alba".

In Germania il reato viene punito con tre anni di carcere, ma mediamente in un anno non vengono esaminati più di una dozzina di casi. Uno in particolare ha occupato le cronache dei giornali tedeschi negli ultimi mesi, spingendo a un dibattito molto acceso. Quello di Patrick e Susan, due ragazzi tolti alla famiglia e affidati a due orfanotrofi diversi. Non sapendo uno dell'esistenza dell'altro si sono conosciuti e hanno iniziato una relazione. Alla nascita del primo figlio un'infermiera, insospettita dalla coppia, ha chiamato la polizia. Dopo gli accertamenti è emersa la loro parentela.

Ora Patrick si trova in prigione e Susan ha perso l'affidamento dei quattro figli, tre dei quali nati con gravi problemi fisici e mentali. Secondo le ricerche, i nati da rapporti incestuosi, a causa dei geni in comune, rischiano tre volte più degli altri di nascere con malattie e malformazioni. Lo strascico legale tra la coppia di fratelli e lo Stato tedesco è arrivato fino alla Corte europea dei diritti dell’uomo, che diede ragione allo stato tedesco sostenendo che la pena per l’incesto non viola la Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali.

La richiesta dell'organo tedesco vuole avvicinare la Germania a Paesi come Francia, Belgio e Lussemburgo, dove i rapporti sessuali tra parenti stretti maggiorenni e consenzienti non sono punibili. Anche nei Paesi Bassi, in Spagna e in Argentina l’incesto tra adulti è lecito così come non è esplicitamente vietato dalle leggi del Portogallo. In Italia invece l'articolo 564 del codice penale prevede fino a cinque anni di reclusione per chiunque commetta il reato di incesto.

Commenti
Ritratto di RobyPer

RobyPer

Lun, 29/09/2014 - 13:36

Non ho capito bene, Susan e Patrick manco sapevano di essere fratelli e comunque uno è in galera e l'altra ha perso l'affidamento? Ma sti crucchi sono più scemi di noi italiani?

Ritratto di scandalo

scandalo

Lun, 29/09/2014 - 13:38

dai figli di mengele non ci si può aspettare altro !! popolo di pervertiti !!

Ritratto di cable

cable

Lun, 29/09/2014 - 14:03

A quando il permesso di accoppiarsi coi cavalli? Visto che esistono anche queste esigenze, perché far soffrire gli/le interessati/e?

vince50

Lun, 29/09/2014 - 14:06

Solo e soltanto della menti malate,dei barbari,possono arrivare a tanto.Se è da condannare chi mette in atto l'incesto(e lo è a pieno titolo),chi legalmente lo giustifica,andrebbe impiccato.E non ci sono giustificazioni di sorta,sarebbe come dire lo fanno gli altri,posso farlo anch'io senza rimorsi coscienza.ABOMINEVOLE DISGUSTOSO E ORRENDO.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 29/09/2014 - 14:27

Piano , anche se questo e un piano strategico della sinistra tedesca , che come tutti i comunisti di questo mondo giocano a fare i puritani quando si tratta di altri´, non riusciranno a mandare avanti questo tassello che si accomuna al gender , al frociume, alla pedofilia, al clonaggio di decelebrati .

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 29/09/2014 - 14:35

Bel progresso,che "conquista sociale"!!Anche alla Germania,un pò di EURABIA,sotto questo aspetto,non farebbe male!

Ritratto di Markos

Markos

Lun, 29/09/2014 - 14:45

Manca solo la legalizzazione degli amanti del sesso con i cadaveri...

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Lun, 29/09/2014 - 15:07

I maiali tedeschi di queste porcate se ne intendono molto bene , non e' un segreto che si fottono tra parenti da secoli.

Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Lun, 29/09/2014 - 15:09

scandalo.. mi hai tolto le parole di bocca

Ritratto di BrightMan

BrightMan

Lun, 29/09/2014 - 15:21

Se non si conoscevano, non è incesto giuridicamente, lo è solo biologicamente (con tutti i grossi rischi genetici connessi). In Italia comunque è punito se dà pubblico scandalo.

sergio_mig

Lun, 29/09/2014 - 15:33

Perversione inaudita, si vergognino questo maiali!!!!'

Massimo Bocci

Lun, 29/09/2014 - 15:42

I Nazi!!! Hanno sempre puntato allo stato ETICO????...........CRIMINALE!!! Quello che stanno attuando in Europa con l'Euro (con: miseria,fame e asservimento,ecc.) e quello dei GOLPE!!! Greco,Italiano, e Nazi Ucraino, cioè sono rimasti ai principi,sacri del PAN GERMANESIMO, Eliminano, schiavizzato, deportano da sempre POPOLI DA SCHIAVIZZARE, nella ILLEGALITÀ' e NELL'IUMANITÀ, i loro principi DOGMATICI SACRI!, (ieri) nel terzo, e (oggi), nel IV Reich-Euro,di mele di lamierino...zincato!!!, perché l'oro amano l'ordine.........MORTUARIO!!! Specialmente di tutti quei popoli che si sottraggono alla loro TIRANNIA, che sono molto più facile da ELIMINARE che EDUCARE, cos'ì l'incesto FAMIGLIARE CRUCCO!!!,si fa finta che non sia mai avvenuto (il fatto non Nazi!!,sussiste!!) dato che compiuto e attuato in una comunità (DI CANI Ariani!!!) SUPERIORE??? DEL CAZZO....HEIL HITRER!!!!

Pat2008

Lun, 29/09/2014 - 16:57

Ah, quindi se un papà affettuoso ha rapporti con la figlia 14enne consenziente - e magari la stuprava da quando ne aveva sei - va tutto bene? E a quei due poveretti disgraziatissimi che non sapevano di essere fratelli perché separati da piccoli li hanno messi in galera e gli hanno tolto i figli? Però, che senso della giustizia!

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 29/09/2014 - 17:15

Quando si leggono i commenti di un krukko, o krukkizzato, sulla Crande Cermanien a volte viene voglia di ridere, altre di vomitare. Chissà quali altre amenità tirerà fuori ora su questo argomento che sembra molto simile ai progetti, sempre esistiti, di creare una razza di superuomini cermnanici. Prendi una bionda farauelein ed un junge con occhi celesti e li accoppi. Poi, se viene fuori uno storpio che importa, gli si inietta una bella dose di aria pura intravena e, hopla, il problema gibt es nicht mehr ! Memeno europa, cermania delenda est !

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 30/09/2014 - 02:22

Indubbiamente la Germania sta esagerando nel voler legalizzare l'incesto. Di là degli aspetti etici vi sono problematiche genetiche che riguardano sia gli individui interessati sia l'intera collettività. Tuttavia Edipo é una figura dell'antica Grecia, così come nella psicanalisi di Freud l'argomento è ampiamente trattato, perché riguarda tutti gli esseri umani, indistintamente. Gli istinti più primitivi fanno parte della natura umana e, anche se sono legati da regole etiche e condanne morali, spesso si manifestano in maniera più o meno forte o deviata nei singoli individui. Il problema dell'incesto, è legato profondamente alla genetica, all'etica morale di una collettività e alla riproduzione di un popolo. E' evidente che, per i tedeschi e da un punto di vista razionale, tutte e tre le problematiche dei tempi passati non sono più un ostacolo. Il problema genetico può essere superato dal non fare figli, quello etico e di condanna morale ormai non conta quasi niente in una società con molteplici morali, cioè dalla mancanza di un unica morale. In quanto alla riproduzione della collettività ciò ha perso di significato, perché le varie collettività ormai hanno perso la loro specifica identità nazionale e culturale. A tutto questo ci ha portato il multiculturalismo e l'invasione e perdita identitaria delle varie nazioni europee, ciò che non era possibile prima è diventato possibile adesso, con il cambiare della situazione. La cosa la si può condannare dal punto di vista morale ma è quasi divenuto impossibile condannarla dal punto di vista razionale perché non ci sono più i presupposti. Personalmente non approvo l'incesto tuttavia trovo difficile, oggi giorno, condannarlo completamente perché, come collettività e nazione, ne abbiamo perso il diritto, anche se molti non se ne sono resi ancora conto, d'altronde basta guardare all'imperversare degli omosessuali, ormai divenuti una folla tale da divenire una forza politica da forzare matrimoni innaturali o adozioni di bambini, per non parlare della mancanza di una moralità collettiva comune, ormai andata a ramengo.

buri

Mar, 30/09/2014 - 10:39

atiano toccando il fondo dopo gli omosessuali arriva la libertà dell'incesto, il ptossimo passo sarà il turno della pedofilia e così avremo raggiunto Sodoma e Gomora