Uccisa a sprangate a Ginevra una studentessa italiana

L'aggressione dopo un tentativo di furto. Testimoni accusano un ventenne di origini africane

Aveva solo 29 anni la studentessa aggredita e uccisa a sprangate ieri sera mentre si trovava nel quartiere dell'ospedale universitario di Ginevra. Valentina Tarallo, ragazza di origini italiane, è stata assalita da un giovane probabilmente africano che ha cercato di portarle via la borsetta.

Il rapinatore, dicono alcuni testimoni, ha iniziato a colpire con violenza la 29enne quando lei ha cercato di opporre resistenza. Le stesse fonti parlano di un uomo sul metro e novanta e sui vent'anni, che l'ha ridotta in fin di vita a colpi di spranga.

"L'ho vista per terra, che perdeva molto sangue", ha detto a 20 Minutes, quotidiano svizzero, un giovane che abita nei paraggi del luogo dell'aggressione e che ha informato la polizia di quanto stava succedendo. Un inquilino dello stesso stabile ha raccontato di "urla agghiaccianti" e di "un rumore sordo di colpi".

La procura locale ha aperto un'inchiesta per omicidio. Fonti citate da Le Matin hanno invece confermato che la giovane era di origini italiane. Cauto il ministro degli Affari sociali del cantone, Mauro Poggia, che invita la stampa a non calcare la mano sulle origini dell'uomo: "Non vorrei si pensasse sia un migrante. Andiamoci piano".

"Valentina era una ragazza speciale - racconta di lei l'amica Cristiana -, sono cresciuta con lei e il solo pensiero di non poterla più rivedere mi fa venire i brividi. Lo scorso weekend era tornata a casa ma era ripartita subito per proseguire quel lavoro che l'aveva portata lontano ma che tanto le piaceva".

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 12/04/2016 - 16:26

Dispiace per la giovane che probabilmente aveva lasciato l'Italia proprio per sfuggire da quella gabbia di matti del malgoverno obamista.

ziobeppe1951

Mar, 12/04/2016 - 16:40

E chi sennò

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 12/04/2016 - 16:46

"Non vorrei si pensasse sia un migrante. Andiamoci piano". Eh, certo! Non siamo corrivi. Il politically correct, innanzitutto.

DIAPASON

Mar, 12/04/2016 - 17:17

Gli africani sono animali per definizione.

Ritratto di Antero

Antero

Mar, 12/04/2016 - 17:41

R.i.p.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 12/04/2016 - 17:46

Non ci posso credere che sia stato un africano...sono così gentili e buoni...

Happy1937

Mar, 12/04/2016 - 18:39

Siccome non era una disgraziatella che andava a mettere il naso negli affari degli altri il Governo italiano se ne fregherà altissimamente.

Giorgio5819

Mar, 12/04/2016 - 20:40

Lo schifo dell'invasione programmata continua.

Hammurabi

Mar, 12/04/2016 - 21:27

Complimenti a Mauro Poggia, ministro degli affari sociali di Ginevra! Politically correct! Anche in Svizzera c'è l'invasione di certa feccia. Inutile negare e dire che le cose vanno meglio rispetto ad anni fa perché è esattamente il contrario! Condoglianze alla famiglia.

Ritratto di blackeye

blackeye

Mar, 12/04/2016 - 22:20

Che vi piaccia o no, la borsetta era praticamente passata di mano e la povera ragazza, se fosse ancora in vita, sarebbe senz'altro stata accusata di tentato furto aggravato. Mica li abbiamo solo noi italiani i PM che fanno rispettare le leggi cribbio

MgK457

Mar, 12/04/2016 - 22:40

La prossima volta speriamo prenda a sprangate il papa nero.Questi migranti o pseudo tali ammazzano altro che aiutarli, MALEDETTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII.

Ilcamerata

Mar, 12/04/2016 - 22:43

Sono animali da rimandare a casa

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 13/04/2016 - 07:25

Notizia pressochè ignorata dai telegiornali nostrani. Eppure anche lei era una ricercatrice...

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 13/04/2016 - 08:53

....solo che in SVIZZERA quando lo cattureranno gli fanno la FESTA. Mica come in "italia".