Giuliano Giuliani: "Certi carabinieri travolgono le regole democratiche"

Le accuse del padre di Carlo Giuliani, ucciso a Genova 16 anni fa: "Alcuni reparti impiegati nell'ordine pubblico spesso travolgono la democrazia"

Sono passati sedici anni e un giorno da quel maledetto 20 luglio 2001, quando Carlo Giuliani morì in piazza Alimonda a Genova, colpito da un proiettile esploso dal carabiniere ausiliario Mario Placanica.

E in quella stessa piazza è stato organizzato ieri un presidio di commemorazione, con la presenza anche di Giuliano ed Heidi Giuliani, i genitori di Carlo. Intervistato fra gli altri dal Fatto Quotidiano, il padre di Giuliani ha commentato la recente intervista del capo della polizia Franco Gabrielli, che in un'intervista a Repubblica parlò di una "catastrofe" a proposito della gestione dell'ordine pubblico in quel G8 macchiato di sangue.

"Ho apprezzato le parole di Gabrielli – ha detto il padre di Carlo a margine della cerimonia – ho apprezzato quando ha detto che Gianni De Gennaro avrebbe dovuto dimettersi. Il problema è che queste dimissioni non sono mai arrivate: sono arrivate invece promozioni successive e De Gennaro è diventato presidente della più grande azienda pubblica del Paese che è Finmeccanica e questa è una cosa assolutamente incomprensibile"

Poi le parole, molto dure, sull'Arma dei carabinieri: "Spero in un miglioramento del modo in cui la polizia svolge il proprio ruolo. Ma aggiungo sempre che questo non basta, perché c'è un'arma dei carabinieri che spesso travolge le regole della democrazia. Non parlo in generale dell'Arma, parlo di reparti spesso impiegati proprio in azioni di ordine pubblico e che non fanno il loro dovere e non fanno il dovere di una forza che invece deve rispettare la Costituzione. Mi auguro che quello sia l'inizio di una fase nuova".

"Rimane un problema grave - ha inoltre dichiarato alle agenzie di stampa - quando a commettere abusi o addirittura uccisioni sono reparti dei carabinieri e in questo Paese non succede nulla. Non c'è la possibilità di aprire processi nei confronti degli appartenenti all'Arma dei carabinieri: questo - aggiunge Giuliani - è un problema che intacca la democrazia di questo Paese."

Va ricordato che Mario Placanica, con altri, venne indagato per i fatti di piazza Alimonda ma nel 2003 il procedimento nei suoi confronti venne archiviato perché si tenne che il carabiniere avesse "agito in presenza di causa di giustificazione che esclude la punibilità del fatto".

Al consigliere comunale del Pd di Ancona che oggi ha affermato che "Placanica avrebbe dovuto prendere meglio la mira", Giuliani preferisce non opporre alcun commento, mentre sua moglie Heidi invita l'esponente dem a "vergognarsi".

Commenti

Gilberto

Ven, 21/07/2017 - 15:43

Ma questa gente ha ancora il coraggio di parlare.

momomomo

Ven, 21/07/2017 - 15:51

..."... Certi carabinieri travolgono le regole democratiche ..."... E' vero, ma non sapevo che il giovane Giuliano appartenesse all'Arma: travolgere la democrazia a colpi di estintore è proprio da carabinieri...

momomomo

Ven, 21/07/2017 - 15:51

..."... Certi carabinieri travolgono le regole democratiche ..."... E' vero, ma non sapevo che il giovane Giuliano appartenesse all'Arma: travolgere la democrazia a colpi di estintore è roba proprio da carabinieri...

Ernestinho

Ven, 21/07/2017 - 15:53

Infatti suo figlio stava compiendo un atto "democratico" quando, imbacuccato, stava lanciando l'estintore contro il poliziotto non certo per accarezzarlo!

Ritratto di DuduNakamura

DuduNakamura

Ven, 21/07/2017 - 15:54

Il signor Giuliani prima di nominare i Carabinieri si sciacquasse la bocca. Suo figlio è stato ucciso perchè con un estintore cercava di massacrare un Carabiniere. E' sempre una tragedia la morte di un giovane, ma andarsela a cercare... Anzichè intitolargli una sala di Montecitorio (abominio degli abomini) gli avrei intitolato una porcilaia!!!

ELZEVIRO47

Ven, 21/07/2017 - 15:56

I lupi vestiti da agnello.

Ritratto di emiliano65

emiliano65

Ven, 21/07/2017 - 16:13

Lasciando stare il discorso se Placanica abbia esploso il colpo accidentalmente o meno, quello che viene scientemente fatto passare in secondo piano è che Giuliani fu colpito mentre era intento a lanciare un estintore all'interno della camionetta dei CC.. Giuliani non stava manifestando pacificamente, bensì stava deliberatamente usando violenza contro un rappresentante delle istituzioni. Ma tant'è, in questo paese si riesce a far passare il carnefice per vittima. In qualsiasi altro paese, Placanica avrebbe fatto semplicemente il suo dovere. In Italia sarebbe stato considerato normale se nel caso di specie a morire fosse stato Placanica e non Giuliani. Lo Stato non tutela chi indossa una divisa e per questo non consiglierei mai a mio figlio di entrare nelle forze dell'ordine, ma pittosto di imparare un mestiere. Sig. Giuliani padre, con tutto il rispetto credo che lei non abbia ben chiaro il significato della parola democrazia.

accanove

Ven, 21/07/2017 - 16:23

con tutto il rispetto per il dolore di un padre mi chiedo se le sue parole sarebbero le stesse se a seguito di quell'episodio suo figlio fosse vivo e ad essere ucciso fosse stato il carabiniere Placanica ..con l'estintore.

Ritratto di cormoranofly

cormoranofly

Ven, 21/07/2017 - 16:34

NASCONDITI!

killkoms

Ven, 21/07/2017 - 16:42

troppa importanza!l'eroe di genova non era un disperato senza prospettive!era benestante e poteva studiare invece di fare quello che ha fatto!

giovanni235

Ven, 21/07/2017 - 16:43

Tutto il mio rammarico al padre di Giuliani per aver perso un figlio in circostanze così tragiche,ma deve ammettere in cuor suo di aver cresciuto un delinquente e non avergli mai insegnato cosa sia la non violenza e il rispetto per le istituzioni.

LEONE412003

Ven, 21/07/2017 - 16:46

ha ragione!! il cattivissimo Placanica avrebbe dovuto prendere in testa l'estintore tanto generosamente portogli dal bravo figliolo. La faccia tosta di questo altrettanto "genitore" è grandiosa!!

oracolodidelfo

Ven, 21/07/2017 - 16:47

Ma a Mario Placanica non ci pensa mai nessuno? Signora Heidi, non proseguo oltre...........suo figlio era tutt'altro che stupido, scriveva poesie in latino ed italiano medioevale. Poteva seguire e portare avanti i suoi ideali senza brandire un estintore.....una vita sprecata. Peccato.

oracolodidelfo

Ven, 21/07/2017 - 16:50

Giuliano Giuliani, chi travolge la democrazia non sono i carabinieri. Cosa ne dice dello stato della democrazia in Italia dal 2011 ad oggi? Chi ha travolto la democrazia?

senzasperanza

Ven, 21/07/2017 - 17:11

stravolge le regole della democrazia....forse per giuliana padre il carabiniere doveva mettere la testa fuori dal finestrino.. e' incredibile ,assurdo. intestarli una sala a palazzo madama poi..

paologtrf1

Ven, 21/07/2017 - 17:24

Sig. Giuliani, le chiedo di non tediarci continuamente con la tragica fine che fece suo figlio, se Carlo avesse manifestato civilmente probabilmente le cose sarebbero andate diversamente, suo figlio ci sarebbe ancora, manifestare è giusto, ma con maniere e modi pacifici senza usare la violenza che ha portato ad una morte inutile e alla perdita di un figlio.

PatriaNuova

Ven, 21/07/2017 - 17:25

La cialtronaggine comunista non ha limiti.......

cicerino

Ven, 21/07/2017 - 17:40

Le accuse del Sig. Giuliani elargite con maniche larghe contro “certi carabinieri che travolgono le regole democratiche“ sono da girare al mittente. Chiedo al signor Giuliani: quali sono le regole democratiche che questo figlio ha appreso dal proprio padre?

nonna.mi

Ven, 21/07/2017 - 18:12

Il signor Giuliani non si è mai chiesto se suo figlio era democratico e responsabile del suo agire delittuoso nei confronti di un Carabiniere? Chi parla di eroismo di suo figlio, non ne conosce il Vero Significato...Myriam

steffff

Ven, 21/07/2017 - 18:15

Certi teppisti e i loro atti andrebbero stigmatizzati, non esaltati. ALtrimenti si' che si stravolgono le regole del vivere democratico

filder

Ven, 21/07/2017 - 18:18

In questo caso la mira da prendere sarebbe stata di più di uno.

paco51

Ven, 21/07/2017 - 19:02

posso dirlo? a me della democrazia non interessa, non è il mio modello!

jaguar

Ven, 21/07/2017 - 19:04

Quindi è orgoglioso di quel che ha fatto il figlio?

de barba rossano

Ven, 21/07/2017 - 20:26

genitori falliti intrisi di ideologia.

Ritratto di pulicit

pulicit

Ven, 21/07/2017 - 21:14

Toglietegli la bottiglia.Regards

killkoms

Ven, 21/07/2017 - 21:51

perché non racconta di quante volte il figliol prodigo li ha mandati dal dottore?

Iacobellig

Ven, 21/07/2017 - 23:02

...TUO FIGLIO INVECE NO! LUI INVECE ERA DEMOCRATICO! STAI ZITTO CHE È MEGLIO!

Luciano2071

Ven, 21/07/2017 - 23:15

Il risultato dell'aver cresciuto un delinquente

carlottacharlie

Ven, 21/07/2017 - 23:25

Non si accorge di aver cresciuto un delinquente? Il colpevole e' lei.

uberalles

Ven, 21/07/2017 - 23:30

La signora Heidi, se non sbaglio, dopo la scomparsa del figlio vive di politica; sempre se non sbaglio, il figlio defunto era fuori casa da mesi, neanche sapeva dove si trovasse o di cosa vivesse, un fulgido esempio da imitare...Ora fa comodo piangerlo e farsi mantenere dagli Italiani.

maximilian66

Ven, 21/07/2017 - 23:34

invece di giudicare gli altri, giudichi il suo lavoro di genitore ....

Triatec

Ven, 21/07/2017 - 23:40

Quello che, purtroppo, è successo a suo figlio non è da addebitare a Placanica o all'arma dei carabinieri, ma a lei sig. Giuliani. Se avesse insegnato, fin da piccolo, a suo figlio a rispettare le regole democratiche, le forze dell'ordine e a manifestare le proprie idee in maniera civile, senza maneggiare estintori, le cose sarebbero andate diversamente. Chi è causa del mal suo pianga se stesso, senza addossare la responsabilità ad altri.

Celcap

Ven, 21/07/2017 - 23:48

Mai nella vita mi é capitato di augurare e di giustificare la morte di qualcuno e capisco anche un genitore che vuole trovare giustificazioni per suo figlio che lui considera martire mentre quello che é successo, tra il figlio ed il Carabiniere, probabilmente, era o lui o io. Il Carabiniere faceva il suo lavoro mentre l'altro fancazzista senza regole faceva altro. Sentendo, comunque, il genitore, non riusciamo a comprendere i suoi sfoghi essendo sicuri che sarebbe bene riflettesse sul perché é successo quel che é successo; le colpe partono dall'educazione che si dà ai propri figli e se uno vuole lanciare un estintore addosso ad un altra persona sapendo che gli creerá grande dolore e forse anche peggio di educazione ne ha ricevuta veramente poca. Certe volte, se si é coinvolti in certe situazioni (tipo questa) sarebbe meglio stare zitti senza continuare a manifestare posizioni che non fanno altro che chiarire alla gente del perché il giovane era in piazza.

Kupo

Sab, 22/07/2017 - 00:28

Ma certo il bravo ragazzo era uscito con l'estintore per porgerlo al Carabiniere in caso di necessità, il cappuccio poi è perchè i doni si fanno nel totale anonimato!!

brunog

Sab, 22/07/2017 - 02:35

Ma non si vergogna di avere messo al mondo un deliquente e ha anche il coraggio di farlo passare come vittima.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Sab, 22/07/2017 - 03:13

Perche` invece i black block e i vari centri sociali sono luminosi esempi da seguire, no? Aspettate un altro po' e vedrete degli scontri VERI fra fancazzisti politicamente corretti (neanche tanto poi, visto che di solito sono loro che spakkano tutto) al soldo di Soros e la gente che ne ha LE SCATOLE PIENE.

st.it

Sab, 22/07/2017 - 07:10

sarei a rimarcare che il giovane carabiniere era obbligato a stare dove era , mentre il giovane giuliani stava condividendo con altri buontemponi , la distruzione di genova , prima di parlare di democrazia avesse a informarsi cosa ciò significhi , e avesse anche la compiacenza di pagare per i danni causati dalle bonarie esternazioni democratiche del figlio.

bosco43

Sab, 22/07/2017 - 07:21

ma va là!!!sia serio almeno adesso!

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 22/07/2017 - 07:33

(2)"che non fanno il loro dovere e non fanno il dovere di una forza che invece deve rispettare la Costituzione" Tuo figlio cosa faceva? si atteneva alla costituzione o lottava contro? Dovrebbero mettervi in prigione per concorso agli atti delinquenziali di vostro figlio. VERGOGNA!!!

gpl_srl@yahoo.it

Sab, 22/07/2017 - 07:53

Il signor Giugliani dovrebbe avere l' accortezza di stare zitto! la democrazia in italia non è minacciata dalle forze dell' ordine ma da quegli incoscienti che minacciano la liberta altrui con insesnate manifestazioni che offedono il buon senso e la libertà degli altri: questo signore accusa altri della mancvata educazione data a suo figlio e di fatto crede di responsabilizzare altri degli sbagli del figlio e dunque anche suoi personali: abbia la compiacenza di tacere!

CarloLinneo

Sab, 22/07/2017 - 07:55

Forse si riferiva a quel carabiniere, che sotto copertura di .... passamontagna, assaltava con estintore una camionetta della polizia.

Blueray

Sab, 22/07/2017 - 07:56

Invece scagliare estintori in testa a un carabiniere è atto democratico vero?

Maurizio Bassanini

Sab, 22/07/2017 - 08:28

Che pena. Con la storia del figlio lanciatore di estintori, i genitori hanno fatt carriera in politica grazie al pd. Pagliacci

Professore61

Sab, 22/07/2017 - 08:39

i fatti sono scritti nei processi. Mi sconcerta la stampa che diffonde queste dichiarazioni che distorcono la realtà'. Se garantire l ordine pubblico è travolgere le regole della democrazia direi che non ci siamo assolutamente. Io farei causa d'ufficio al sig. Giuliani per diffamazione. Che poi un personaggio pubblico con un atteggiamento fermo non debba creare inutili e sterili polemiche su fatti incresciosi è solo una questione di etica personale che pagherà nell opinione pubblica alla sua ricandidatura elettorale. Tutto il resto e' schifosa politica del fango opportunista.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Sab, 22/07/2017 - 08:47

Lei è un signore ha allevato un gran bel figlio.....ci vuole un bel coraggio a presentarsi in pubblico.Certo che .......si stava forse allenando per la nuova disciplina sportiva del lancio degli estintori?????

Ritratto di Kjitt

Kjitt

Sab, 22/07/2017 - 08:53

le parole del Sig. Giuliani sono incommentabili. dette dal dolore della perdita. quali sarebbero le regole democratiche stravolte ? difendersi ?

TheSchef

Sab, 22/07/2017 - 08:54

Certi padri, anche se sofferenti, invece dovrebbero stare zitti.

oracolodidelfo

Sab, 22/07/2017 - 08:59

killkoms cure mediche per il ragazzo o per i parenti?

ammazzalupi

Sab, 22/07/2017 - 09:00

Ma non ti vergogni ad aver allevato un figlio senza regole e senza rispetto per gli altri? Non ti vergogni a pronunciare la parola DEMOCRAZIA quando hai allevato un figlio democratico a colpi di estintore? VERGOGNATI, insulso!

robeqz

Sab, 22/07/2017 - 09:01

Le solite minchiate. Questo dimostra che ha ben ha detto il consigliere Pd

robeqz

Sab, 22/07/2017 - 09:03

Questi possono offendere e dire tutto di tutto con la solita violenza e supponenza! Bravissimo il consigliere Pd, che non deve ritrattare o peggio scusarsi.

ilbelga

Sab, 22/07/2017 - 09:18

Signor Giuliani la prego, abbia almeno la decenza di stare zitto, in un altro paese veramente democratico lei si vergognerebbe di aver tirato su un figlio così. Altro che busto in ricordo....la mia solidarietà va tutta al carabiniere anche se devo dire: rispetto per i morti sempre.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Sab, 22/07/2017 - 13:05

Mi spiace rispondere a un padre che ha perso un figlio in maniera tragica. Ma visto che lui stesso non ha il buon senso di tacere: a travolgere la democrazia sono quelli che come suo figlio mettono a ferro e fuoco le città, solo perché chi va a votare elegge gente che a loro non piace. Anche gli estintori e chi li usa possono travolgere la democrazia. Ma lei di che si lamenta? Le gesta di suo figlio le hanno dato una notorietà che non avrebbe ami avuto con i suoi soli mezzi.

drrenatomorales

Sab, 22/07/2017 - 23:04

Caro Giuliani quanto tuo figlio attacca con un estintore un poliziotto chiamato al suo dovere non si può più parlare di democrazia ma di tentato omicidio di un pubblico ufficiale, aggressione criminale, violenza pubblica, atti vandalici in luogo pubblico, e anche terrorismo. La democrazia non può essere estesa a genitori come lei che educano e crescono figli che credono di sentirsi autorizzati a comportarsi come bestie e non come uomini. Suo figlio e' morto perché ha creato lui stesso le condizioni della propria morte. Mi creda all'Italia tutta e vera non mancherà suo figlio