"Governo in guerra ​solo per servilismo"

Il fondatore di Emergency sulla strage di Kunduz: "Un governo dotato di qualità etiche e rispettoso del Diritto Internazionale Umanitario avrebbe già chiesto l’apertura di una indagine"

Gino Strada contro il governo. In un lungo post su Facebook, il fondatore di Emergency accusa l'Italia di partecipare al conflitto afghano solamente per "servilismo politico" e che, proprio per questo, ha taciuto sulla strage dell'ospedale di Kunduz: "Quattordici anni fa, il 7 ottobre iniziarono i bombardamenti americani sull’Afghanistan, preludio alla occupazione militare di quel Paese che ogni anno ha causato migliaia di vittime. Da 14 anni l’Italia è in guerra in Afghanistan solo per servilismo politico. E per servilismo politico i governi europei non hanno preso posizione sul bombardamento statunitense dell’ ospedale di Kunduz. I politici italiani in assoluto silenzio. Un governo dotato di qualità etiche e rispettoso del Diritto Internazionale Umanitario avrebbe già chiesto l’apertura di una indagine da parte della apposita Commissione prevista dalle Convenzioni di Ginevra. Mi associo nel chiedere che il Governo italiano lo faccia.".

Commenti
Ritratto di mvasconi

mvasconi

Gio, 08/10/2015 - 13:06

Avvisate il soldato Gino che al govern(icchi)o non c'è piú Berlusconi... bensí il suo sodale REnzi. Del resto è noto che le guerre le scatenano (quasi) sempre gli idolo sinistri...

Massimo25

Gio, 08/10/2015 - 13:08

Sig.Strada lei crede che che il governo Italiano o l'accozzaglia di paesi a Bruxelles abbiamo la volontà di farlo??purtroppo io non credo più nei falsi proclami,nelle false notizie,nel marciume morale in cui ci fanno vivere.Noi siamo occupati da 70 anni e siamo servi USA senza se e senza ma...siamo vigliacchi senza coraggio e della peggiore specie!!!pronto a chinare il capo con i padroni e chiacchierare al bar di cxxxxxe..questa è l'Italia e mi vergogno di questo molto.!!!

abocca55

Gio, 08/10/2015 - 13:10

Questo non ha capito un fico. Se il Governo non obbedisse il Paese sarebbe messo in ginocchio in pochissimo tempo. Hanno messo in ginocchio Brasile, Russia e Cina, ed anche la Germania. Non abbiamo scelta. Tutto accade perché non esiste uno stato europeo, con un unico presidente della Repubblica o dello stato, ed un solo governo. Per ora siamo polvere di stelle, e lo saremo chissà fino a quando, o meglio fino a quando i politici ciechi riavranno la vista.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 08/10/2015 - 13:16

Ma chi è questo per parlare di politica??????Un cantante???

agosvac

Gio, 08/10/2015 - 13:19

Ho detto prima "civiltà precedente", infatti l'Afghanistan non è sempre stato un paese islamico, molti secoli fa era un paese indù. Sarebbe bene ricordare quella distruzione delle millenarie statue buddiste perpetrata dai talebani. Gli islamici hanno invaso l'antico Afghanistan sostituendosi ai precedenti occupanti e distruggendo la precedente civiltà, non sono santi sono solo invasori, come gran parte degli islamici in tutto il mondo sono stati. Purtroppo Strada è troppo ignorante per avere anche le minime cognizioni storiche!!!

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 08/10/2015 - 13:19

Non comprendo come questo emerito signor nessuno possa avere il diritto di esprimere pubblicamente su giornali e tv le sue idee. Perchè Gino strada sì e il Sig. Luigi, il mio fruttivendolo di fiducia, invece no?

scarface

Gio, 08/10/2015 - 13:28

Ricordati, Gino, senza i militari da te tanto odiati, che rischiano la vita anche per proteggere i siti Emergency, i tuoi ospedali in zone a rischio ed il loro contenuto resisterebbero solo alcune ore. Ipocrita.

Ritratto di bracco

bracco

Gio, 08/10/2015 - 13:39

Ma di che kxxxo questo si lamenta. Ha il migliore governo a cui possa aspirare, Boldrini, Renzi, Grasso.....poveretto sta diventando vecchio e gli cala la memoria.

alberto_his

Gio, 08/10/2015 - 13:45

@Pajasu75: in verità ha postato un commento su FB così può fare anche il tuo fruttivendolo. @abocca55: è poi quanto dice Gino, con il quale di trovo ancora una volta in pieno accordo.

Fjr

Gio, 08/10/2015 - 13:46

Siamo in mano a un governo di cialtroni, a una chiesa in totale disfacimento morale, mi domando, ma come facciamo ad essere ancora vivi dopo tutto sto' casino?

epc

Gio, 08/10/2015 - 13:48

Una volta tanto hai ragione, Gino: solo per servilismo..... Ti dimentichi di dire, pero', che ad essere servili sono i tuoi sodali della sinistra, pagliaccio!

elalca

Gio, 08/10/2015 - 13:49

questo individuo ha sempre fatto discorsi lunghi e inconsistenti come peti...........

Ritratto di ..italiaCinqueStelle...

..italiaCinqueS...

Gio, 08/10/2015 - 13:51

GRANDE Gino Strada, sono dei SERVI

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Gio, 08/10/2015 - 14:04

Altro paladino di sinistra che spara c....te, ma questo dove vive sulla luna? Lo propongo fin da ora a fare il sindaco di Roma, al peggio non c'è mai fine

Ritratto di gianky53

gianky53

Gio, 08/10/2015 - 14:28

Che brutta faccia ha quest'uomo, non deve godere di una buona salute.

roseg

Gio, 08/10/2015 - 14:53

SILENZIO E ASCOLTARE gino strada DOCET.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 08/10/2015 - 15:00

Mi tocca dare ragione a Strada. Quello che dice è vero.

HappyFuture

Gio, 08/10/2015 - 15:37

Mi chiedo: ma ora Gino Strada si accorge? Oppure ora Gino Strada scopre l'acqua calda? Il governo non è asservito, è letteralmente "genuflesso" alla comunità internazionale. E non tanto agli USA, ma alla Germania e alla Francia. Obama ha chiesto scusa ed ha ammesso l'errore, anche se rimane il dubbio che nell'Ospedale di Medici Senza Frontiere vi fossero degenti terroristi. Ma il buon samaritano (come dovrebbero essere tutti i medici) non ha chiesto al ferito per terra se fosse una brava persona, prima di portargli aiuto.... Ma che ci vogliamo aspettare da Matteo Padoan che stanno togliendo ogni welfare agli italiani?

angelovf

Gio, 08/10/2015 - 15:39

Fatti la barba e non rompere.... Sei l'artefice del aumento del luridume italiano, molti di voi non sanno niente di sinistra, però se magna.

Giorgio5819

Gio, 08/10/2015 - 18:29

Le solite flatulenze di un emerito pirla.