Matera, il padre gli nega l'auto e lui la prende a martellate

In Basilicata, sfiorato il dramma. Il giovane arrestato dai carabinieri

È accaduto a Grassano, in provincia di Matera. Un litigio tra padre e figlio andato oltre ogni limite, evidenziando, ancora una volta, il problema dei rapporti all'interno dei nuclei famigliari.

Il padre ha negato al figlio 29enne la macchina e lui, di risposta, ha colpito l'auto con il martello cercando altresì di colpire l'uomo di 74 anni, con lo stesso oggetto e di farlo cadere dalle scale dell'abitazione.

Tentata estorsione, danneggiamento aggravato e porto abusivo di arma impropria sono le accuse mosse al giovane arrestato dai carabinieri.

Ma non è finita, dopo il litigio con il padre, i militari dell'Arma sono dovuti intervenire per una segnalazione di aggressione a due anziani da parte dello stesso ragazzo. Il giovane non è nuovo alle forze dell'ordine. Aveva già precedenti con la polizia. Subito dopo l'accaduto, quindi, per il 29enne di Grassano sono scattate le manette.

Una storia di lacerazione dei rapporti affettivi che fa molto riflettere, specie in questo periodo d'estate nel quale la solitudine, i richiami vacanzieri, la necessità di contemperare le esigenze famigliari, possono costituire una miscela a volte esplosiva e che genera violenza.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 11/08/2016 - 18:28

Usare il martello li dove non batte il sole e fa piu' male come arma di "rieducazione" di questi figli ribelli e privi di valori.