Grillo non è medico. Ora basta pagliacciate

Certe pratiche alternative danno solo l'illusione di curarsi senza curarsi: non sono scienza, ma mode. E quelle sì che fanno un mucchio di soldi sulle nostre paure e sulla nostra ignoranza

Ognuno dice la sua, come se fosse la cosa più normale del mondo, come se fossimo al bar a parlare di calcio o con gli amici a dissertare di donne. Ma se possiamo dirci tutti commissari tecnici della nazionale più capaci del ct incaricato, se è facile millantare conquiste manco fossimo George Clooney senza che ciò provochi alcun danno, improvvisarsi medici può essere molto pericoloso. Vale per noi, ma anche per i politici e gli amministratori pubblici. Che ne so io di vaccini, ma anche che ne sa Beppe Grillo o chiunque altro non abbia titoli accademici adeguati?

Quando si parla di malattie e di cure c'è una via maestra e obbligata: affidarsi alla comunità scientifica. Che non sarà fatta di santi ma se all'unanimità (le voci discordi sono statisticamente irrilevanti) si è espressa a favore delle vaccinazioni di massa, un motivo ci sarà.

Mentre noi tutti discutiamo a vanvera della questione, ieri a Monza un bimbo di sei anni è morto di morbillo. Lui, già fragile, è stato probabilmente contagiato dal fratellino che i genitori non avevano vaccinato per scelta. Era tanto tempo che in Italia non si moriva di morbillo. Non così nel mondo, dove stime dell'Organizzazione mondiale della sanità - ogni giorno la malattia miete oltre quattrocento vittime. Eppure ci sono ancora persone che cadono nel trabocchetto delle «multinazionali cattive» che fanno soldi con vaccini per lo più dannosi. Nei giorni scorsi un medico autorevole, luminare nel suo campo, mi faceva riflettere sul fatto che le multinazionali del farmaco farebbero molti più utili con le medicine per curare le malattie che con l'unica in grado di prevenirle, ovvero il vaccino. E se ci pensate è vero: quante medicine sono servite per cercare di salvare il bimbo di Monza nei tre mesi di agonia? E quante per alleviare le sofferenze di milioni di persone non ancora raggiunte dalle «multinazionali cattive» del farmaco?

A me non importa quanto si arricchisce chi produce medicine, mi interessa quante vite i loro farmaci possono salvare. E mi fido - e mi affido -, della comunità scientifica, che la sa sicuramente più lunga degli improvvisati santoni e complottisti che appaiono su Google se ci inventiamo medici fai-da-te. Certe pratiche alternative danno solo l'illusione di curarsi senza curarsi: non sono scienza, ma mode. E quelle sì che fanno un mucchio di soldi sulle nostre paure e sulla nostra ignoranza.

Commenti

Mannik

Ven, 23/06/2017 - 14:47

Il primo editoriale da condividere senza se e senza ma.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 23/06/2017 - 14:54

Condivido al 100%.

Nazlymov

Ven, 23/06/2017 - 15:04

Caro Sallusti, tutto giustissimo. Mi spieghi però il motivo per cui da anni concede spazio a tale Gioia Locati.

Stregatta

Ven, 23/06/2017 - 15:33

Il povero bimbo morto di morbillo era in realtà affetto da Leucemia acuta, poteva morire anche per un semplice raffreddore. Prendere come verità rivelata tutto quello che la comunità scientifica all'unanimità dichiara è quantomeno velleitario, Galileo insegna. Mettere all'indice e costringere all'abiura medici che sostengono tesi diverse è da santa inquisizione, Galileo insegna. Shalom

Ritratto di orione1950

orione1950

Ven, 23/06/2017 - 15:49

Qualche giorno fa, ho letto un'intervista fatta a Piero Angela.Il conduttore riferiva che quando al comico, che non faceva ancora politica, gli propose di dibattere in una puntata di Quark le sue affermazioni scientifiche, usate per i suoi spettacoli, questi si rifiutó. Il rifiuto dimostra la levatura del comico e delle sue affermazioni! Riguardo all'articolo, sono d'accordo sulle vaccinazioni e che le case farmaceutiche guadagnerebbero di più senza. Peró,ed é il mio avviso, si sta facendo tanto baccano per il morbillo. Questa é una delle malattie esentematiche che non hanno mai dato problemi; ai miei tempi, si profittava di bambini infettati per infettarne altri. Credo che, in passato, la mortalità, causata del morbillo, sia sempre stata la stessa senza che si desse tanta importanza; purtroppo,oggi i media attraverso internet e televisione ne danno troppo risalto e la malattia sembra devastante.

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 23/06/2017 - 15:52

Sì, Direttore. L'errore, infatti, sta nella presunta libertà che abbiamo tutti di dire tutto su tutto. Non è così. Su taluni temi la parola spetta a chi è preposto a dirla e se anche noi ce ne facciamo un'idea, non per questo possiamo venderla come sacrosanta verità. Quest'idea che tutti possano fare e dire tutto e che non serva una preparazione specifica è classica della schiera della sinistra e dei suoi raccapriccianti personaggi, sempre poco inclini allo studio, all'applicazione, al sacrificio... E Grillo non fa eccezione, lui che è la costola sinistra della sinistra.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Ven, 23/06/2017 - 15:52

Se non sbaglio se una persona compie atti o elargisce pareri spettanti a chi esercita una professione ordinistica, compresa quella di giornalista, potrebbe venire incriminata per esercizio abusivo di quella professione. A chi spetta procedere? A più soggetti istrituzionale e giuridici, dalla Magistatura all'Ordine dei Medici, moralmente in particolare a quest'ultimo in considerazione anche del fatto che - mi sembra - abbia già radiato dell'ordine medici antivaccinisti.

kinoman

Ven, 23/06/2017 - 16:17

Direttore, mettere in cattiva luce un comico con questi argomenti non fa guadagnare consensi. Bisogna costruire, a criticare sono tutti capaci.

PEPPINO255

Ven, 23/06/2017 - 16:20

Il fatto "serio" è che degli accademici non ci fidiamo, come non ci fidiamo della Lorenzin, del Centro Sinistra, del Centro Destra, del Centro-centro, non ci fidiamo di quelli di cui TU, caro Sallusti, prendi le difese.... NESSUNO è contro i vaccini ma TUTTI siamo contro il CONTENUTO DELLE FIALE...!!! Penso di essermi espresso con chiarezza. Il procedimento della vaccinazione è OTTIMO... dipende solo da ciò che ti iniettano...!!! Quando le multinazionali del farmaco hanno in mano la ricerca, la farmaco sorveglianza, la produzione e quando nella farmaco sorveglianza i politici infilano qualche personaggio processato e prescritto per corruzione, trovami UNA sola persona disposta a FIDARSI...!!!

titina

Ven, 23/06/2017 - 16:27

Giustissimo.

INGVDI

Ven, 23/06/2017 - 16:32

Se gli elettori del M5S conoscessero bene il pensiero e l'obiettivo principe del movimento, inorridirebbero. I voti, a livello nazionale, scenderebbero sotto il 5%.

Efesto

Ven, 23/06/2017 - 16:36

Credo nessuno si renda conto di quanto possa essere nefasta e malvagia la "predicazione grillina". La presentazione di onestà e cambiamento che propongono è solo di facciata: nessun programma definito, nessuna strategia obiettiva. Solo saremo giusti ed attenti ai poveri ed agli emarginati. Tutti sono capaci di dire ciò. Guardate i loro amministratori, tutti telecomandati e comunque incapaci. E l'anima più nera si configura nella "casaleggio associati" che truffando sistematicamente le decisioni con la piattaforma "rousseau" raggira la gente.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 23/06/2017 - 16:50

@PEPPINO255, con questo genere di ragionamenti ultra-diffidenti, Lei non dovrebbe neanche andare a fare la spesa al supermercato, e nemmeno dal fruttivendolo, ma mangiare solo i prodotti del suo orticello, ammesso che ne abbia uno. E, naturalmente - ammesso che se lo possa permettere - non comprare neanche nulla in farmacia, dove le multinazionali del farmaco la fanno da padrone ... Insomma, per lei bisognerebbe tornare al medioevo, in epoca pre-industriale, quando non c'erano neanche gli odiati accademici ... Ma ci faccia il piacere!

pastello

Ven, 23/06/2017 - 17:40

Che strano, sallusti se la prende con Grillo che parla di vaccini senza la necessaria commpetenza scientifica. Neanche una parola sulla lorenzin, diploma liceale, che tutti i giorni impesta l'aria sullo stesso argomento. Ah, dimenticavo, la lorenzin è ministro della salute.

acam

Ven, 23/06/2017 - 17:47

PPM che cos'è? à una specie dell' 8 per mille ma ancora molto più fine, scientificamente definisce il numero di parti esistente in un milione di parti non necessariamente uguali. se un fatto succede alcune unità di volte per ogni milione di casi accaduti allora tale fatto è scientificamente irrilevante. se tra un milione di persone ci son alcune vipere e queste a loro volta mordono una persona e queste possono eventualmente morire se non si curano adeguatamente, queste morti sono per la scienza numericamente irrilevanti differente sarebbe le morti fossero alcune decine o centinaia per milione. i due o tre malcapitati su un milione non saranno contenti...

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 23/06/2017 - 22:03

Direttore, la stimo e la sostengo nella maggior parte degli ottimi articolo che scrive. Certo, Grillo non è un medico, ma la comunità scientifica è già spaccata sui vaccini. Nessuno asserisce che i vaccini facciano male di per sé e tutti sono concordi che rappresentano un traguardo importante per la medicina e la prevenzione di malattie infettive. Detto ciò, chi si lamenta, sottolinea la tossicità di certi metalli che sono veicolari alla somministrazione del vaccino stesso (leggasi mercurio) e che, recenti studi, hanno appurato essere collegati all'aumento dei casi di autismo soprattutto fra i soggetti maschi inferiori ai 36 mesi. Cordialità.

mich123

Ven, 23/06/2017 - 22:11

Il paese é pieno di superstiziosi e fattucchieri da medioevo. E anche di dietrologisti. Molti pensano che non serve andare a scuola, basta internet. E su internet apprendono che Elvis é ancora vivo...

Ritratto di gianpaolo.barsi

gianpaolo.barsi

Ven, 23/06/2017 - 23:24

Grillo non è medico, Sallusti non è medico, io non sono medico, la Lorenzin non è medico......allora stiamo zitti tutti e deleghiamo alla Comunità Scientifica (in persona di chi?) la facoltà di emettere decreti legge di urgenza, e mandiamo a casa il Parlamento, il Governo e la Presidenza della Repubblica. Ma i danni da vaccino ci sono, e sono addirittura previsti dalla legge. Anche lo Stato fa danni. Eccome.

stefano.colussi

Sab, 24/06/2017 - 00:02

non concordo & non condivido. Sono medico fai-da-te. Italia è molto malata. Ricetta: abolire subito alcool, fumo, donne & soprattutto Matteo Renzi & Deborach Serracchiani. Questa è Ricetta Perfetta !! colussi, cervignano del friuli, udine, italy

adgarliveri

Sab, 24/06/2017 - 06:41

Sicuramente ed unicamente impeccabile caro Sallustri... I comici devono fare i comici..i medici i medici...ed i giornalisti scrivere.... Mai sovvertire tali cose....mai !!! Sopratutto se si parla di salute

AndyFay

Sab, 24/06/2017 - 07:40

Non si può affrontare tale argomento con la superficialità di un articolo seppur di un illustre direttore. Facendosi forti che i vaccini hanno eliminato alcune malattie, le case farmaceutiche cercano sempre più di promuovere vaccini che non offrono coperture rilevanti o ancor peggio contenenti sostanza dannose (metalli pesanti). Il vero problema è che l'argomento viene affrontato con superficialità ed arroganza anche da un ministro della salute che ha la stessa preparazione scientifica di Grillo. L' ignorante Lorenzin però sa bene che tutti gli immigrati portano moltissime malattie infettive mai sconfitte in certi paesi e preferisce salvare la propria reputazione obbligando per legge la vaccinazione di massa per quante più malattie sia possibile, tanto le eventuali conseguenze se ci saranno si vedranno tra anni. L'atteggiamento responsabile di un ministro sarebbe quello di far esaminare i vaccini da una commissione che non sia composta da medici pagati dalle multinazionali del farmaco e da ignoranti arroganti come la Lorenzin e Grillo. In questo modo i cittadini e (forse) anche i politici potrebbero capire qualcosa.

PaK8.8

Sab, 24/06/2017 - 09:26

Bravo. Totalmente d'accordo. E adesso, per favore, cacciate Gioia Locati.

carlonasti

Sab, 24/06/2017 - 10:45

Egr. Dott. Sallusti, lei è cosi convinto che le sentenze dei magistrati siano sempre quelle giuste semplicemente perchè emesse appunto da magistrati oppure nutre dei dubbi? A giudicare dagli articoli che lei scrive ogni giorno si direbbe che lei dei magistrati non si fidi poi troppo visto che, sempre secondo lei, troppo spesso le loro sentenze sono "politicizzate". Eppure sono loro gli specialisti della legge, giusto? Allora è preferibile utilizzare il condizionale: Sarebbe corretto fidarsi dei medici, se avessimo la certezza che la loro parola non fosse condizionata da altri fattori esterni. Lei ne è così sicuro? Quindi se è vero che l'argomento non andrebbe affrontato dai ciarlatani e dagli ignoranti in materia (e quindi inclusa la ministra), sarebbe buona cosa che ne parlassero solo i medici ma, oltre ai favorevoli, anche i contrari. Peccato che questi ultimi vengano radiati dall'albo...

emigrante

Sab, 24/06/2017 - 11:13

Signor Orione 50, ed Altri. Da Medico, che cominciò a frequentare l'Africa nel 1990, per finire col viverci per oltre 17 anni, e che come Lei contrassi il Morbillo da bambino prima dell'età scolare, per procurato contagio, come era d'uso, fu un trauma vedere morire come mosche per le epidemie bambini e adulti. Stentavo a credere fosse la stessa malattia. Poi cominciarono, in Kenya ed in Ethiopia, le vaccinazioni a tappeto (negli Ospedali ed Health Centers; nei villaggi remoti con i fuoristrada e anche a cavallo), e i casi divennero sporadici, scomparvero. Ma vi assicuro di aver visto nella vaccinazione contro il morbillo risultati che hanno segnato radicalmente in modo positivo la vita di due vasti Stati. Se qualcuno mi credesse, e agisse di conseguenza, forse questo giustificherebbe la mia vita come e più delle migliaia di casi che ho operato. Grazie dell'attenzione.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 24/06/2017 - 11:33

--Italia Nostra-lei è un analfabeta funzionale come tutti gli antivax che affollano questo blog-la ipotesi di una relazione esistente tra i vaccini e l'autismo è stata ampiamente smontata con dati incontrovertibili-tutto è partito da un tentativo di truffa organizzato da un pool di agguerriti avvocati americani con la compiacenza di medici infedeli per ottenere risarcimenti milionari da danni presunti da vaccino-un'americanata insomma--quanto al mercurio poi--non si usa più nei vaccini da decenni--oggi si usano i sali di alluminio in alcune preparazioni vaccinali-la cui quantità comunque non costituisce alcun pericolo--se si pensa che una tazza di tè contiene più o meno il quantitativo di alluminio contenuto in un vaccino--cari destricoli--finchè vi occupate di piani kalergi e similari siete pittoreschi ma non fate danni-lasciate però perdere teorie fantasiose che possono mettere a rischio non solo la salute dei vostri figli-ma soprattutto la salute dei figli altrui -

giottin

Sab, 24/06/2017 - 12:07

E la lorenzin che ne sa? Non è mica medico.

soldellavvenire

Sab, 24/06/2017 - 12:41

mi tocca quotare sallusti... non sarò mica di destra a mia insaputa?

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 24/06/2017 - 13:06

@elkid; la fai sempre fuori dal vaso. Molti qui, destricoli, come tu li definisci, non sono pdioti come te e dicono che i vaccini servono; me compreso. Qualcuno ha espresso qualche dubbio ma sempre in accordo col giornalista. Poi, ognuno la pensa come vuole e prende le decisioni che vuole.

giottin

Sab, 24/06/2017 - 13:24

@soldellavvenire. Ma pensa te, io invece, questa è l'unica volta che non quoto Sallusti, sarò mica di sx a mia insaputa? Non credo proprio.

Valvo Vittorio

Sab, 24/06/2017 - 13:59

Diciamo che in medicina esiste il placebo: auto convinzione di un rimedio che non esiste materialmente, ma solo psicologico. La medicina non è una scienza esatta ma sperimentale, come tutte le scienze inventate dall'uomo! Il vaccino ha la funzione di inserire nel corpo umano dei virus allo stato non aggressivo e quindi facilmente neutralizzati dall'apparato difensivo. Le cose si complicano quando l'individuo nasce cagionevole e quindi il vaccino può essere nocivo. Pertanto non c'è nulla di miracoloso, ma solo il frutto di ricerche e sperimenti. L'atteggiamento di Grillo è in sintonia col personaggio grottesco.

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 24/06/2017 - 16:05

@Valvo; la medicina non è una scienza, è una pratica empirica basata su altre scienze come la fisica, la chimica, la biologia, l’ecologia ecc. E' per questo motivo che gli effetti dei trattamenti variano da soggetto a soggetto. Le scienze, invece, si basano su dei principi certi e dimostrabili sempre.

Ritratto di michageo

michageo

Sab, 24/06/2017 - 17:24

...nel frattempo è saltato fuori, cronache di stamattina, che il povero bambino, come riferito sempre stamane dal medico curante dell'Ospedale S.Gerardo di Monza, si era ammalato di morbillo già verso metà Marzo, molto prima dei suoi fratelli....Quindi la vergognosa croce mediatica gettata sugli sventurati genitori non ha ragione di essere. Caro Direttore io le chiedo, dopo i dovuti, ove necessari, accertamenti, di dare per correttezza, la doverosa smentita alla crociata degna delle peggiori tricoteuses mediatiche dei media di regime. Grazie

Ritratto di Italia Nostra

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Italia Nostra

Anonimo (non verificato)

ottoperotto

Dom, 25/06/2017 - 00:10

Ci spieghi però, signor Direttore, che ci fanno sul Suo giornale più e più articoli a firma "Gioia Locati" che sono un distillato di non scienza, complottismo ed ignoranza. Se proprio non vogliamo pensare alla malafede, per dirla tutta. Ci dica, prego. Se tanti sono stati portati a dubitare di fatti ampiamente dimostrati ed a mettere dunque in pericolo la salute propria e della società tutta, un po' di colpa l'avete anche Voi.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 25/06/2017 - 08:57

elkid - la figuraccia dell'analfabeta la fa lei, si informi meglio. CDC ha eseguito gli studi negli USA, l'ho già spiegato precedentemente, forse era assente quel giorno?