Gruppo Fininvest: torna l'utile e cala il debito

Miglior efficienza, costi sotto controllo e severa selezione degli assets: così il Gruppo Fininvest è potuto crescere nel 2014

Mentre il contesto marcoeconomico mondiale pare vivere una situazione di crisi, il Gruppo Fininvest ottiene risultati più che soddisfacenti. È questo il quadro che è emerso durante l'Assemblea degli azionisti, presieduta da Marina Berlusconi, che si è tenuta oggi.

Il Gruppo Fininvest è riuscito a raggiungere una maggiore efficienza, a tenere sotto controllo i costi e, infine, ad attuare una severa selezione degli assets. In questo modo è stato possibile attuare un miglioramento dei margini e della struttura finanziaria e patrimoniale.

Così il risultato operativo del 2014 è arrivato a 243 milioni di euro, quello netto è tornato in utile per circa 10 milioni, mentre l'ottimo andamento della generazione di cassa ha evidenziato un avanzo finanziario di quasi 480 milioni di euro.

Queste risorse sono state utilizzate in un'ottica di sviluppo con l'avvio o la realizzazione di alcune importanti operazioni strategiche.

Per quanto riguarda il risultato netto civilistico della Capogruppo Fininvest S.p.a. per l'esercizio del 2014, invece, è stato evidenziato un utile di 52,1 milioni di euro, contro la perdita di 382,8 milioni del 2013, dovuta anche agli oneri rilevati in seguito alla sentenza definitiva per il "Lodo Mondadori".

Commenti
Ritratto di tomari

tomari

Ven, 26/06/2015 - 18:22

Come mai la Fininvest, senza aiuti dallo stato, fa utili, e la RAI è perennemente in deficit; nonostante la tassa di possesso dei dispositivi (passo al burocratese) atti a ricevere i segnali via etere. Me lo può spiegare la PRESIDENTA della RAI?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 26/06/2015 - 18:29

al contrario dei metodi di renzi, monti, letta, napolitano, de benedetti: tutti falliti.... :-)