I 5 Paesi dove si vive bene con 350 euro

Sempre più persone scelgono di lasciare l'Italia per trasferirsi in Paesi in cui il costo della vita è più basso. Ma quali sono i posti giusti, quelli in cui si può vivere bene con pochi soldi? Opentravel ha provato a rispondere, selezionando cinque Paesi dove una disponibilità di denaro limitata non consente semplicemente di sopravvivere, ma garantisce un tenore di vita più che dignitoso

Sempre più persone scelgono di lasciare l'Italia per trasferirsi in Paesi in cui il costo della vita è più basso. Ma quali sono i posti giusti, quelli in cui si può vivere bene con pochi soldi? Opentravel ha provato a rispondere, selezionando cinque Paesi dove una disponibilità di denaro limitata non consente semplicemente di sopravvivere, ma garantisce un tenore di vita più che dignitoso. Anche se 350 euro mensili non sono sufficienti per un alloggio di lusso con vista mare, dalle parte di Chiang Mai, nel Nord della Thailandia, 21 euro al mese bastano per pagare l'affitto. La cifra sale man mano che ci si avvicina alla costa, attestandosi su un minimo di 60 euro.
Anche il prezzo del cibo è bassissimo: il pollo con riso o noodles venduto in strada costa meno di un euro, e anche avendo gusti più raffinati la spesa mensile per mangiare non supera i 150 euro, consentendo di tenersi in tasca anche un po' di soldi per fare shopping.
Una meta, come ricorda Lettera43.it, che sta diventando sempre più ambita è la Cambogia, dove con 350 euro al mese si può vivere nella Capitale Phnom Penh. Data la crescente popolarità del Paese, è difficile trovare casa per meno di 150 euro mensili, ma condividendo l'alloggio con altre persone si possono facilmente abbattere i costi. Mangiare, invece, costa più o meno come in Thailandia: per un pasto al ristorante si spende circa 1,50 euro.
Se poi non si vuole vivere in Cambogia, si può sempre puntare sui vicini Vietnam e Laos, dove il costo della vita è pressappoco lo stesso.
Con 350 euro mensili si può vivere tranquillamente anche nelle Filippine: non nella Capitale Manila, ma nella provincia di Cebu, una delle più sviluppate del Paese con campi da golf, spiagge e centri commerciali.
Qui un appartamento costa circa 100 euro al mese, e con altri 150 si possono coprire le spese per il cibo e concedersi anche qualcosa in più.
Le Filippine offrono poi un visto speciale per i pensionati, che può essere ottenuto dai 35 anni in su depositando 50 mila dollari in una banca filippina. Per gli over 50 sono invece sufficienti un deposito di 10 mila dollari e provare di avere una pensione di 800 dollari al mese per singoli o di 1000 dollari mensili per le coppie.

Anche in Costa Rica il costo della vita è uno dei più bassi al mondo. Se si condivide l'alloggio con qualche amico, a San José si può vivere tranquillamente con 425 euro al mese, e man mano che ci si allontana dalla Capitale i prezzi diminuiscono, infatti bastano meno di 200 euro mensili per affittare una casa medio-piccola a 75 chilometri da San José.
Al ristorante, poi, si può mangiare un buon pasto spendendo meno di 4 euro, e se si cucina in casa i costi vengono ulteriormente abbattuti.
In tema di cibo, ci si può fare un'idea dei prezzi bassissimi del Costa Rica se si considera che un casco di banane costa appena 30 centesimi. Stesso discorso per altri beni di consumo, come le sigarette, il cui prezzo è di circa 90 centesimi a pacchetto.
Il Belize è il posto ideale per chi sogna di vivere a due passi dal mar dei Caraibi spendendo poco. Il piccolo Paese centroamericano può vantare spiagge bellissime e un clima sub-tropicale.
La lingua ufficiale è l'inglese, e i prezzi sono molto simili a quelli del Costa Rica: per affittare una grande casa a Cayo, a circa un'ora di macchina da Belize City, sono infatti sufficienti 210 euro al mese.

Annunci

Commenti

WeyAhWichen

Gio, 21/01/2016 - 23:30

Per quanto riguarda Costa Rica, e' meglio che l' articolista si aggiorni perche' il costo della vita non e' per niente basso a meno che non si viva sul cocuzzolo di una montagna in eremitaggio e allevando capre.

Silvio B Parodi

Ven, 22/01/2016 - 02:21

io invece ho sclto la California, un affitto costa sui 2000 dollari e per mangiare ce ne vuole almeno 1000 (due )persone, poi c'e la luce il gas la benzina il telefono le assicurazioni sulla salute circa 500 dollari al mese, quindi italioti, non venite qui a portar zizzagna, io quando li incontro, me ne sto alla larga,pensando ai casini che fanno in italia, spece col voto alle sinistre sono polemici maleducati e rompiballe.

calbert65

Ven, 22/01/2016 - 04:45

Giornalismo spettacolarista senza nessun fondamento reale. Pagare un affitto a Chiang Mai con 21 Euro al mese pari oggi a 819 thai baht? AHAHAHAHAHAHAH. Oggi come oggi per il mangiare costa molto meno in Italia.. Due spaghetti la pomodoro non credo passino i 25centesimi. Ma ci si dimentica del resto.. mezzi di trasporto, divertimenti e soprattutto l'assistenza sanitaria. In tutti questi paesi senza assicurazione ti lasciano morire!!!!! E se sei over 50 l'assicurazione di anno in anno assume costi vertiginosi che si mangiano gran parte del ridicolo budget da 350 euro al mese. Forse con 1.000 si potrebbe sopravvivere come dei barboni...

Giustoprocesso79

Ven, 22/01/2016 - 06:54

In Cambogia, a Phnom Penh, un europeo con 350 euro al mese non ci vive. Io ci vivo da 3 anni, e ristoranti dove si cena con 1,50 euro non ci sono, a meno che non vi fate un piatto di noodles in posti per strada dove pero' non credo molti europei si fermerebbero a mangiare. Ci sono dei pensionati italiani che vivono qui con 500 dollari al mese, e magari si possono permettere qualche lusso in piu' che in Italia, ma poi se si ammalano non hanno assistenza sanitaria e non si possono permettere un'assicurazione decente. Insomma, per vivere in maniera decente qui, per un occidentale, ci vogliono almeno 800-1000 euro al mese.

bac42

Ven, 22/01/2016 - 09:04

Mario Valenza,invece di scrivere scemenze vada a documentarsi in loco,e poi vedrà se riesce a vivere in sud est asiatico con le cifre dichiarate nell'articolo.Nemmeno facendo il barbone,anche perchè i barboni stranieri in quei paesi non sono tollerati;di miseria ne hanno già abbastanza.

franco-a-trier-D

Ven, 22/01/2016 - 13:10

questo va bene per i giovani non per pensionati,in Bulgaria con 20 mila euro si compra un appartamento.

franco-a-trier-D

Ven, 22/01/2016 - 13:11

nel Burundi sareste dei pascià..

franco-a-trier-D

Dom, 03/04/2016 - 19:19

però bisogna essere giovani oltre i 60 anni sono rischi...poi il problema della lingua...mi trovo in difficoltà qui in Germania figuriamoci in mezzo ai musi gialli.