I 5 Stelle scesi sulla terra

Non è detto che la partita del governo finisca al novantesimo. Quello visto fino ad ora permette di tirare un bilancio

Il primo tempo della partita post elettorale finisce in parità. C'è stata molta tattica e pochi guizzi, nessuno ha voluto rischiare di pregiudicare il risultato. Ora l'intervallo pasquale, poi il secondo tempo con l'inizio delle consultazioni al Quirinale. Ma non è detto che la partita finisca al novantesimo e già in molti prevedono la necessità dei supplementari e dei calci di rigore per decidere chi, e con chi, andrà a Palazzo Chigi. Quello visto fino ad ora permette comunque di tirare un primo bilancio.

Primo. I Cinquestelle hanno preso atto che in democrazia si comanda, a differenza di quanto sostenuto in campagna elettorale, con il 51 per cento. E avendo preso solo il 32, se vogliono andare al governo devono allearsi con uno o più dei tanti nemici storici. Più precisamente ne ha preso atto il gruppo dirigente, non la base elettorale che ancora dice di essere indignata alla sola idea di doversi accasare con qualche puzzone, cioè chiunque non sia dei loro (fatto questo non irrilevante per il futuro consenso del giovane Di Maio).

Secondo. I Cinquestelle hanno capito che se vogliono governare, smentendo se stessi, dovranno dividere programmi e poltrone con gli alleati, perché nessuno è fesso al punto da dare i propri voti a Grillo senza nulla in cambio (loro fino a ieri chiamavano questa ovvia e legittima prassi «inciucio», «spartizione», «cancro della democrazia», oggi parlano più propriamente di «trattativa»).

Terzo. I Cinquestelle stanno intuendo un'altra banale verità, cioè che non possono decidere la formazione della squadra avversaria. Nel senso che se giocheranno la partita di governo con il centrodestra, dovranno farlo anche insieme al detestato Silvio Berlusconi, e con l'odiato duo Renzi-Boschi se la sorte li farà avvicinare al Pd (entrambe le cose non sono accettabili dalla loro base).

Quarto. La vivacità esibita in queste settimane da Di Maio e Salvini fa dubitare che una persona terza rispetto a loro e dotata di un minimo di buonsenso e dignità accetti di fare il premier di un governo Cinquestelle-Lega. Il suo ruolo sarebbe infatti solo quello di segretario-portaborse dei due esuberanti leader, senza nessuna autonomia e prestigio sia nazionale che internazionale.

Quinto. Silvio Berlusconi ha chiara una cosa. Forza Italia deve rimanere in campo ad ogni patto, perché fino a che si gioca tutto può accadere. Se sdegnati si abbandona, è finita. E questo sarà un problema non da poco sia per Salvini che per tutti.

Sesto. Detto tutto questo, il sesto punto è tutto da scrivere. E neppure Mattarella, per quel poco che so, saprebbe suggerirci oggi l'attacco del pezzo.

Commenti

Popi46

Dom, 01/04/2018 - 06:01

5 argomentazioni concrete senza fronzoli. Ne aggiungerei una sesta e una domanda: l’atteggiamenoto dell’UE nei confronti della politica estera grillina; non dico i grillini come popolo, ma Casaleggio ha capito che l’autarchia se la possono permettere gli USA e non l’Italia?

sparviero51

Dom, 01/04/2018 - 08:02

MODERNI MASANIELLI !!!

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Dom, 01/04/2018 - 08:17

E' già da un pezzo che il grillame è sceso sulla Terra. Solo crede che sia piatta.

rrobytopyy

Dom, 01/04/2018 - 08:30

molto più logico che sia accettata dalla base l' alleanza con il Pd che con Salvini/Silvio/Meloni

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 01/04/2018 - 08:39

Per il quarto punto, ci potrebbero essere diversi nomi, Minniti, Maroni, Tajani, per i 5 Stelle non conosco chi gli è gradito e quindi non faccio nomi. Enrico Letta sarebbe invece perfetto per un accordo M5s - PD senza Renzi tra gli Zebedei, ma servirebbero anche diversi altri voti, Leu ? Un pezzo di Forza Italia ? Già in passato Forza Italia con Alfano e soci ha mostrato di non essere certo granitico come partito.

INGVDI

Dom, 01/04/2018 - 08:39

Secondo Sallusti gli stellati scesi sulla terra sono pienamente legittimati a dar vita all'inciucione Lega-M5s con iniezioni di FI. Auguri! Solo di Buona Pasqua.

Ritratto di combirio

combirio

Dom, 01/04/2018 - 09:05

1° Il Mago Otelma è sempre disponibile. 2° Prima di cominciare bisognerebbe dare due calci sulle gengive a chi a scritto e chi ha approvato questa legge elettorale giusto per iniziare. 3° Cerchiamo risparmiare tempo e denaro, parlarne a Gentiloni per modificare al più presto questa legge elettorale pessima fatta per distruggere l’ Italia. 4° Fare promesse applicabili se la Matematica lo permette. 5° I Politici rimborseranno con sanzioni se si saranno macchiati di circonvenzione di votanti. 6° Andare al voto fra un mese al massimo e chi prende un voto in più abbia i numeri per governare. Auguri.

gigi0000

Dom, 01/04/2018 - 09:25

Ubi maior minor cessat. Ho chiaro chi siano i minor(es), ma non ho ancora capito a chi spetti il titolo di maior: se a Mattarella o se invece alla politica stessa, nel suo ruolo di mediazione e di compromesso permanente. I proclami dei fanciulli sono destinati ad essere profondamente ridimensionati ed i loro dogmi: "Mai con ..." ad essere vacue promesse: in un modo o nell'altro diverranno tutti inciuciosi e, almeno un poco, buffoni e cacciaballe.

Rottweiler

Dom, 01/04/2018 - 10:18

(#) Vedrete come il duo ReGiorgio-Fantasmattarella imporranno il pd e il ministro dell'economia ( trombati dagli elettori ) ad un qualsiasi possibile detentore di mandato.

adal46

Dom, 01/04/2018 - 10:37

Perfetto: sarebbe una situazione ideale per ricostruire un contesto politico mediato fra le forze emergenti, a contrasto del perverso settennato passato; ma siamo italiani, TUTTI, e le beghe di palazzo usciranno molto presto anche e appunto per la inutile protervia idiota delle basi partitiche ignoranti e becere.

franfran

Dom, 01/04/2018 - 23:57

Salvini, non fare il governo con questa gente: ti rovineranno! Sono mentalita' troppo distanti. Sono la faccia nascosta del PD.

Klotz1960

Lun, 02/04/2018 - 00:07

Si va a votare. I grillini sono troppo ignoranti impreparati e immaturi.

un_infiltrato

Lun, 02/04/2018 - 00:14

In tutti i casi, comunque, non sarà premier Luigi Di Maio. Non ne è all'altezza. Lo sa anche lui.

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 02/04/2018 - 00:25

Settimo: Direttore Sallusti, tutto cio` che ha scritto dei 5Stelle vale pari pari per il CDX, che come loro crede di aver vinto. Perche' finalmente non scrive che se qualcuno avesse VINTO, non saremmo qui a parlarne?

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 02/04/2018 - 01:32

rrobytopyy - 08:30 La logicità cozza con i programmi (del tutto diversi) e con il fatto che M5s ha preso a pesci in faccia il Pd per 5 anni. Fate pace con la logica, soprattutto con il fatto che per governare con il Pd dovrete avere TUTTO il Pd dalla vostra parte, cosa al momento impossibile visto che Renzi "governa" metà partito.

Atrio

Lun, 02/04/2018 - 04:57

I Cinquestelle, caro Sallusti, han fatto in pochi mesi un'inversione di rotta a 120° e si sono trasformati da partito antagonista in una nuova Democrazia cristiana di sapore macronista (al punto da autorizzare il sospetto che siano eterodiretti). Non hanno "capito" le cose, come dice Lei; han cambiato pelle, sono diventati cosa profondamente diversi da quel che erano prima. L'adozione di tutte le procedure un tempo demonizzate ne è la conseguenza, e il fatto che non abbiano subito scissioni o minacce di scissione dimostra la natura deideologizzata e mediatizzata del gregge elettorale odierno.

mcm3

Lun, 02/04/2018 - 06:48

Punto sette, preso atto che in democrazia si governa con il 51%, M5s e Lega fanno il governo e mandano tutti a casa, Punto oto, l'era degli inciuci e' finita

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 02/04/2018 - 06:50

ARANCIATE - CHINOTTO - BRUSTOLINI - CAFE' BORGHETTI - PANINI - LECCA-LECCA ( Questi di antica tradizione italiana ) - questo é il programma di governo di di maio. Auguri Italia

fisis

Lun, 02/04/2018 - 07:48

La cosa più logica sarebbe di fare una modifica semplice semplice alla legge elettorale (premio di maggioranza) e andare subito (es. a giugno) a rivotare: sarebbe quasi come aver fatto un ballottaggio con questa indecente legge elettorale.

Duka

Lun, 02/04/2018 - 08:04

Metà Italia truffata via "reddito di cittadinanza" da questa banda di squinternati fannulloni di mestiere.

flip

Lun, 02/04/2018 - 08:09

6°- il casalegghio vuole mandare i suoi al governo e dirigere l' orchestra e sarebbe peggio di renzi. Berlusconi. torniamo al voto o compiamo un atto di forza!

titina

Lun, 02/04/2018 - 08:40

7. visto che nessuno ha i voti per governare da solo, qualsiasi accordo inevitabile fra due partiti si chiama accordo e non inciucio. Pertanto gli insultatori usino onestamente lo stesso vocabolario sia se ci sono di mezzo i 5 stelle siano che non ci sono

Gianlo

Lun, 02/04/2018 - 10:09

Meglio andare al voto tra 4-6 mesi, in tal modo il M5S prenderà il 51% e tutte le storie saranno finite. Un governo con la maggioranza assoluta, finalmente una miriade di problemi italiani potranno essere risolti.

flip

Lun, 02/04/2018 - 12:41

titina. grazie! mancava la tua osservazione, ma i 5 stalle te li raccomando vivamente. altro che renzi.............

flip

Lun, 02/04/2018 - 12:43

gianlo. "£una miriade di problemi potranno essere risolti " o nuovamente creati............

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 02/04/2018 - 13:38

mcm3 - 06:48 La Lega da sola con M5s? Saranno pure fessi i leghisti ma non fino a questo punto, suvvia.