I berretti rossi incrociano le braccia: "Schiavi mai"

Stamattina un corteo diretto a Foggia è partito alle 8.30 da San Severo. Alle 18 è prevista un'altra marcia

I berretti rossi incrociano le braccia, per dire basta alle morti sul lavoro e alle condizioni di schiavitù, imposte dal caporalato.

La marcia è partita questa mattina alle 8.30, dall'ex ghetto di Rignano, nel Comune di San Severo ed è diretta a Foggia. Sono un centinaio i braccianti che partecipano alla manifestazione di protesta, indossando gli stessi cappellini rossi, che indossano ogni giorno per andare a raccogliere i pomodori nei campi soleggiati, "per la vergognosa paga di un euro al quintale". Il corteo è stato indetto a seguito degli incidenti del 4 agosto e del 7 agosto, che hanno causato la morte rispettivamente di 4 e 12 braccianti.

Alla marcia hanno aderito i principali sindacati e numerose associazioni, spiegando che "quanto accaduto è la conseguenza estrema e drammatica di una condizione che accomuna tutti i lavoratori in agricoltura della Capitanata. Per questo è il momento di dire basta a ogni forma di sfruttamento, di sottosalario. E' il momento di abbandonare la pratica del caporalato che oramai rende i lavoratori succubi di una normalità non più accettabile".

Un secondo corteo di protesta è in programma a Foggia per le 18 di questo pomeriggio: i berretti rossi partiranno dal piazzale della stazione, per dirigersi verso piazza Cesare Battisti, dove si svolgeranno gli interventi di chiusura della manifestazione. Tra i manifestanti anche il governatore della Puglia, Michele Emiliano, sottolineando che si tratta di una "battaglia di tutto il Paese, perché condizioni di sfruttamento si verificano in tutta Italia".

Commenti
Ritratto di RedNet

RedNet

Mer, 08/08/2018 - 12:40

Tornate in Africa ci sono I Cinesi che investono e vi trattano meglio.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 08/08/2018 - 12:42

Finchè non si fermerà quella invasione, sin dagli inizzi sarete carne da macello, perche gli SCIACALLI DEMOCRISTIANI, che operano sotto il falso buonismo, useranno qualcuno dei vostri connazionali per propaganda politica, mentre il resto, come ha sempre fatto, lo dara in pasto alle mafie e alle COOP ROSSE per essere sfruttati!!! """DEVONO PURE ARRICCHIRE QUESTI DELINQUENTI DEMOCRISTIANI"""!!!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 08/08/2018 - 12:43

la solita marcia dell'ipocrisia dei sindacati e dei comunisti.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 08/08/2018 - 12:43

state rovinando la economia italiana e di Berlusconi.

CidCampeador

Mer, 08/08/2018 - 12:45

l'erba voglio esiste solo nel giardino del re

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 08/08/2018 - 12:45

la solita ipocrisia dei sindacati e dei comunisti. Il caporalato esiste da una vita e i parassiti che oggi sfilano non hanno mai mosso un dito contro. Lo sfruttamento di questi poveri disgraziati è sempre stato a conoscenza delle autorità e dei sindacati.

venco

Mer, 08/08/2018 - 12:49

Giusto che protestino ma se non si puo dargli un lavoro regolare nel privato questi vanno rimpatriati.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mer, 08/08/2018 - 12:51

Corretto uso della lingua italiana, quello usato per i cartelli. Non riscontrabile nelle interviste a viva voce dove, invece, la nostra lingua è poco o quasi niente conosciuta. Ma la giusta affermazione di Non Essere Carne da Macello comprende anche le traversate in mano ai trafficanti di esseri umani ? O di invasione di un territorio altrui senza avere i relativi e corretti documenti ? Oppure quello di essersi fatti accogliere magari con la favola di essere perseguitati ? Volete trovare lavoro qui ? Rivolgetevi ai consolati italiani all'estero, ottenete un visto, ma se di lavoro solo dopo aver contattato un'impresa italiana ed ottenuto un accordo d'impiego. Almeno così io feci molti anni fa quando andai a lavorare in paesi stranieri !

i-taglianibravagente

Mer, 08/08/2018 - 12:59

Tranquilli "i principali sindacati e numerose associazioni" hanno bisogno che voi restiate cosi e cosi rimarrete....hanno bisogno di poveri. Se fossero in buona fede avrebbero gia' agito senza bisogno di qualche cadavere per scendere in piazza. Sono loro i vostri aguzzini.

rossini

Mer, 08/08/2018 - 13:04

Questi neri provengono tutti dalle ex colonie dell'Africa Francese: Costa d'Avorio, Senegal, Camerun, Guinea francese, Mali, Niger, Mauritania, Burkina Faso, Marocco, Algeria, Tunisia e Africa Equatoriale Francese. Questa gente dovrebbe essere ospitata dai Francesi che, fino a pochi anni fa, hanno malgovernato i loro Paesi depredandoli delle loro risorse. I Francesi hanno fatto il danno e loro se lo piangano. Noi Italiani che c'entriamo?

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 08/08/2018 - 13:05

"raccogliere i pomodori nei campi soleggiati, "per la vergognosa paga di un euro al quintale"." E' vero è vergognoso ma a doversi vergognare di più, a mio avviso, dovrebbero essere proprio i principali sindacati e le numerose associazioni. Lo Stato sul fronte dei controlli dovrebbe darsi una svegliata, i raccolti in agricoltura non avvengono a caso ma sono ben preordinati, dai pomodori agli ortaggi vari alla raccolta della frutta per finire con la vendemmia, basterebbe monitorare (controllare) le grandi aziende. Controlli fiscali a chi utilizza personale non in regola contrattualmente sarebbero auspicabili e le sanzioni dovrebbero riguardare sia le aziende che i lavoratori, naturalmente con le dovute proporzioni.

Divoll

Mer, 08/08/2018 - 13:19

Mamma mia, e quanti sono. Ma qualcuno si rende conto del pericolo che corrono gli italiani a fronte di una simile quantita' numerica di africani?

cabass

Mer, 08/08/2018 - 13:21

Almeno questi lavorano seriamente (e duramente!), per cui meritano rispetto. Non come i compaesani vitelloni che si fingono profughi...

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 08/08/2018 - 13:21

Mi tocca ripetere quanto scritto per un altro articolo. Nel 2017, in Italia sono morte sulle strade 3378 persone; dall'1 al 21 Gennaio 2018 ci sono stati 3710 incidenti, con 97 morti e 2467 feriti... eppure non ricordo, per un singolo incidente, di ossessivi telegiornali, interviste a raffica, manifestazioni, proteste, ministri che fanno dichiarazioni roboanti, internauti solidali-progressisti-democratici scatenati fino a consumare cellulari e tastiere, sindacalisti (?!?!) che si stracciano le vesti... Fermo restando che è sempre tragica la morte di chiunque, occorre rilevare e sottolineare alcuni dati di fatto. Nessuno ha obbligato questi immigrati a venire in italia (regolarizzati -forse..- a forza dai magnifici sinistri dei governi-non-votati-da-nessuno precedenti), nessuno li ha obbligati ad accettare le condizioni capestro dei caporali,... 1 di 3

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 08/08/2018 - 13:23

...nessuno ha loro proibito di tornare da dove sono venuti se non erano contenti. E' chi conduceva il furgone (intenzionalmente, consapevolmente, evidentemente sovraccarico e modificato allo scopo) ad aver invaso l'altra carreggiata... e se avesse fatto un frontale con un'utilitaria con a bordo coniugi e tre bambini? Anche in questo caso, l'indecenza del popolo sinistro, dei loro padroni e dei loro innumerevoli media non ha limite. Ormai in Italia (ma anche nel mondo) qualsiasi cosa succeda o si riesca a simulare possa essere successa, immancabilmente la colpa è di Salvini e/o di Putin... 2 di 3

ginobernard

Mer, 08/08/2018 - 13:23

in Italia il sommerso si dice valere il 20% del PIL ... credo che il nocciolo sia l'etica della giustizia. Finchè qualche controllore accetta di farsi corrompere non si va da nessuna parte. Se prendi un evasore, gli dai una pena severa e lo fai sapere in giro le tasse poi le pagano tutti. Caso mai negoziamo su quante ne devono pagare piuttosto. Oppure spostare parte di esse sui prodotti e non sui produttori. Insomma qualche cosa si può sempre fare. Un esempio lo scontrino di cassa. Dicono che costa ... ebbene gli fai scaricare i costi dall'imponibile. Ma continuerebbero a non essere d'accordo.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 08/08/2018 - 13:24

...Magari salterà fuori il democratico che giurerà di aver visto Salvini e Putin nascosti in una canadese a bordo strada, intenti a spargere olio o chiodi a tre punte sulla carreggiata poco prima dell'arrivo del furgone. Riguardo il "cancro" criminalità organizzata, è inutile girarci attorno... è una GUERRA e, dopo decenni di fallimenti, vanno dispiegate ingenti forze militari sul territorio (facendole rientrare dalle farlocche, costosissime e "ordinate dai soliti..." missioni esporta-democrazia all'estero) e legiferare opportunamente che per i reati di "mafia" diventa esecutivo il verdetto di 1o grado (appelli, ecc.. se li aspettano in galera) con decuplicazione delle pene e sequestro di ogni bene anche per il più piccolo dei reati riconducibili alla criminalità organizzata. Naturalmente con diritto di sparare a vista in flagranza di reato alla minima resistenza o tentativo di sottrarsi all'arresto. 3 di 3

FRATERRA

Mer, 08/08/2018 - 13:25

...berretti rossi, magliette rosse....chi si prenoterà per le mutande rosse.....i viados ?????......

ginobernard

Mer, 08/08/2018 - 13:26

"ma a doversi vergognare di più, a mio avviso, dovrebbero essere proprio i principali sindacati e le numerose associazioni" non sono i sindacati a dover far rispettare le leggi. Alcuni sindacalisti per denunciare questa piaga hanno pagato con la vita. Un po' di rispetto per questa gente. Il sistema giudiziario ha le sue responsabilità. Perché in questo caso non agiscono d'ufficio ? perché ?

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Mer, 08/08/2018 - 13:26

Sicuramente state male....allora tornatevene dai cessi di provenienza, E` portate in tribunale chi vi a promesso che in Italia trovevate ,Lavoro in fabrica/discoteca o come calciatori ; casa a` 2 piani;e` una bella donna....bionda.

istituto

Mer, 08/08/2018 - 13:29

Qualcuno gli ha dato lo status di rifugiato oppure permessi umanitari. E non hanno diritto di rimanere in quanto provenienti da paesi africani non in guerra. È la sinistra che vuole l'invasione e schiavi aggratis. E che poi volge la faccia dall' altra parte e da addosso a Salvini.

roberto67

Mer, 08/08/2018 - 13:34

Schiavi mai? Le varie organizzazioni di soccorso spendono un mare di soldi per venire a prendervi sotto costa proprio per permettere alle coop e alla mafia di usarvi come schiavi, e voi adesso vi ribellate? Voi "migranti" immigrati clandestini siete una miniera d'oro per chi vi sfrutta, alla luce del sole e con la complicità silente di un governo che per anni ha fatto finta di non vedere, censurando e negando anche l'evidenza. La sola vostra permanenza vale oltre 30€ al giorno per chi vi mantiene, potete essere usati per raccogliere frutta e verdura praticamente gratis, per spacciare e trasportare droga, per vendere sigarette e altro materiale di contrabbando, per la prostituzione inclusa quella minorile, per rubare macchine e merci dai camion: una vera pacchia per chi gestisce la vostra tratta. Quando la pacchia del traffico di schiavi finirà, restare qui in Italia per voi potrà essere ancora più difficile.

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 08/08/2018 - 13:41

Ma certo! Questi si sono affidati a organizzazioni criminali internazionali per partire dai loro posti d'origine, per attraversare confini illegalmente, per accalcarsi su natanti e affrontare traversate suicide (beh, con le ONG che vanno a prenderli a 300 mt dalla costa africana, proprio suicidio ormai non è più da anni), per entrare illegalmente in Italia senza documenti mentendo su origini-nome-età-ecc..., hanno abbandonato la loro terra (e i loro familiari) a dittatori, terroristi, sfruttatori, la maggior parte -se non trova di meglio- si dedica a attività illegali/criminali, gravano sul bilancio del NOSTRO stato per miliardi all'anno, ecc... ecc... ecc... e adesso fanno i martiri e si mettono a sbraitare in corteo. 1 di 2

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Mer, 08/08/2018 - 13:42

...E' vero che anche il corteo è organizzato dagli stessi che da anni ci hanno imposto questa invasione e che oltre a sfruttarli per il loro tornaconto li considerano per primi loro schiavi a fini di "portafoglio", politica, obbedienza agli ordini impartiti da lontano tesi alla cancellazione di ogni sovranità-identità-omogeneità culturale e sociale. Non mi interessa! Tornino tutti da dove sono venuti, presentino regolare richiesta presso le nostre rappresentanze diplomatiche, producano documenti e certificati originali.... nel caso qualcuno facesse richiesta ufficiale per inserirli nel NOSTRO mercato del lavoro, sono sicuro che godrebbero di tutti i diritti (e doveri) di ogni regolare lavoratore italiano e non cadrebbero preda della criminalità organizzata e delle varie vampiresche onlus, ong, ecc... 2 di 2

VittorioMar

Mer, 08/08/2018 - 13:43

...tutti in REGOLA con Permessi di SOGGIORNO ??...tutti che PAGANO TASSE E CONTRIBUTI ??...CHI TRASFERISCE I LORO GUADAGNI ALLE LORO FAMIGLIE ??...TUTTO REGOLARE ??...SIAMO SICURI ??

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 08/08/2018 - 13:43

mi domando come mai al posto degli africani.. a LAVORARE Nei campi non ci vanno gli pseudo-volontari" delle cooperative.- ormai è risaputo che oltre il falso buonismo ci sta l'interesse. ma sarebbe meglio cari ong. che vi presentiate voi al Lavoro, al posto dei migranti.. sarebbe il miglior modo per evitare che vengano sfruttati.

lorenzovan

Mer, 08/08/2018 - 13:43

che gente spregevole ha scritto i 22 commenti presenti...sarebbe da augurarvi il blocco delle pensioni ..il blocco dei conti bancari e espropri proletari delle vostrre proprieta' immobiliari...solo per levarvi dalla bocca i sorrisini sprezzanti di "benestanti " falliti...e farvi correre col mestolo dietro ai pentoloni dell'assistenza sociale

27Adriano

Mer, 08/08/2018 - 13:47

Scusate, con tutto il rispetto per le vittime, ma gli incidenti non sono avvenuti sul luogo di lavoro. E' l'ennesima manovra dei vigliacchi e kriminali sindacati per nascondere il loro menefreghismo? Prima dove erano? a spartire le mazzette e a fare i caporali??

Royfree

Mer, 08/08/2018 - 13:58

Paga adeguata, orari adeguati, tutele adeguate e questi poi sperano che gli le aziende agricole assumono loro? Illusi.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mer, 08/08/2018 - 13:58

Il caporalato è gestito dalla mala ed è un male per il paese. Questi poveracci, sfruttati allo stremo, hanno tutte le ragioni per protestare. Il rischio è che oggi una lecita marcia di protesta possa nel tempo tramutarsi in una nuova marcia su Roma ad opera di immigrati africani, mussulmani ecc. per la presa di potere atta a cancellare la millenaria storia italiana. In un filmato ho notato la presenza alla manifestazione del governatore Emiliano che ricopre la carica dal 2015. In questi tre anni cosa ha fatto lui contro il caporalato? Esigo una risposta....

patrizia52

Mer, 08/08/2018 - 14:03

per ROSSINI con Macron??? aspetta e spera!

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 08/08/2018 - 14:11

L'Africa è grande, sai lì quanti pomodori ci sono da raccogliere?

steluc

Mer, 08/08/2018 - 14:21

In Italia abbiamo 3 milioni di disoccupati ufficiali, altrettanto di inattivi, L le ore lavorate sono meno nel 2017 sul 2016, ognuno tragga le conclusioni. Questi schiavi, pure sacrificabili, marciano per ottenere diritti che neppure i nostri hanno, che a decine di migliaia fuggono. Le responsabilità? chiedere ai politici che han favorito l’invasione,e che hanno il coraggio di aprir bocca, e a quegli inquirenti che per pavidità,quieto vivere, o ideologia si voltano altrove.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 08/08/2018 - 14:41

Una bella marcia verso l'Africa a quando?

jaguar

Mer, 08/08/2018 - 14:52

Si sono svegliati solo ora? Se l'Italia non è di loro gradimento cosa ci fanno ancora qui?

Gaeta Agostino

Mer, 08/08/2018 - 15:08

Le solite sinistrate del cavolo. Muoiono persone e la colpa e degli italiani se sono neri. Volete risolvere il problema dei caporali ? semplice, quando si trovano irregolari nei campi sequestrate tutto il raccolto e irrorate i campi col napalm. Vedrete che in 1 settimana si risolve il problema dei caporali, delle baraccopoli e dei clandestini in un sol colpo.

investigator13

Mer, 08/08/2018 - 15:17

il principio deve essere che i raccolti sono risorse locali, quindi innanzi tutto a beneficiarne dovrebbero essere i locali disoccupati avere quindi una possibilità di lavoro, pagati regolarmente e dove non arriva il contadino piccolo datore di lavoro devono intervenire le Istituzioni; Stato o Comune di appartenenza per integrare il salario. D'altronde il caporalato in nero è figlio della globalizzazione che non permette ai ns.produttori di immettere sul mercato il proprio raccolto, se non in minima parte quindi colpa della politica. Il lavoro dovrebbe essere regolato nelle ore di sole non più di tre ore con piccole pause e dopo il tramonto più ore, sempre cadenzato; chi lavora sotto il sole il giorno dopo al tramonto e viceversa I contadini devono avere la possibilità di convertire i loro terreni in piccole fattorie attrezzate, Lo Stato non può essere assente.

Ritratto di Akula1955

Akula1955

Mer, 08/08/2018 - 15:21

Non vi va bene? non ve l'ha ordinato il dottore di venire qua, tornate al paesello che ci fate piacere.

Scirocco

Mer, 08/08/2018 - 15:40

Da quanto si evince dalle immagini in TV i braccianti , tutti rigorosamente IRREGOLARI , erano però iscritti ai sindacati. Ci sono le bandiere dei compagni e dei sindacati da tutte le parti. Quello che invece sarebbe interessante sapere è dove sono quelli dell'ISPETTORATO DEL LAVORO. L'Ispettorato del lavoro ha fatto visita al mio barbiere la scorsa settimana. Erano in TRE e dal mio barbiere lavorano padre e figlio, quest'ultimo in regola per mezza giornata perché al mattino fa un altro lavoro. Gli hanno fatto un terzo grado per essere certi che lavorasse solo mezza giornata che al confronto le SS erano delle mammolette. Perché questi Ispettori non vanno a fare visita nelle aziende agricole della Puglia, Calabria e Campania? Paura eh??

Sceitan

Mer, 08/08/2018 - 16:24

Egregio Scirocco, le spiego io perche' quello che Lei chiede non avverra' mai. Se le Forze dell'ordine e Ispettori vari dovessero fare il proprio dovere e svolgere severi controlli nelle regioni da Lei citate, dovrebbero sbattere in galera il proprio padre, gli zii, buona parte dei cugini. Senza tralasciare i cognati, il fidanzato della cugina col fratello e il padre ecc. ecc. Capito il perche'?

Scirocco

Mer, 08/08/2018 - 19:33

Sceitan La ringrazio infinitamente. Ora ho capito perché l'Ispettorato del lavoro ed anche la Guardia di Finanza non effettuano visite a domicilio in quelle zone.