I consulenti della difesa: "Ecco perché questo non è dna di Bossetti"

È del 99,99999987% il rapporto di paternità naturale tra Giuseppe Guerinoni, l’autista di Gorno morto nel 1999, e Ignoto 1, l’uomo che ha lasciato le sue tracce genetiche sul corpo di Yara Gambirasio e che è stato identificato in Massimo Bossetti

È del 99,99999987% il rapporto di paternità naturale tra Giuseppe Guerinoni, l’autista di Gorno morto nel 1999, e Ignoto 1, l’uomo che ha lasciato le sue tracce genetiche sul corpo di Yara Gambirasio e che è stato identificato in Massimo Bossetti. Lo ha detto stamattina nel corso dell’udienza del processo a Bossetti, Andrea Piccinini, responsabile del Laboratorio di Genetica forense dell’Università degli Studi di Milano. È stato lui ad eseguire gli esami sulla base di campioni prelevati da frammenti, tessuti, unghie e un pezzo di osso femorale della salma di Guerinoni, riesumata due anni fa. Tra il Dna dell’autista e quello di Ignoto 1 e c’è stata una corrispondenza di 28 marcatori su 28 in ogni ripetizione del test.

Uno dei difensori di Massimo Bossetti, Paolo Camporini, ha lamentato "troppi errori" nella consulenza del medico Andrea Piccinini, che ha stabilito che il padre di Ignoto 1 era l’autista di autobus Giuseppe Gerinoni. In particolare, il difensore ha stigmatizzato la mancata corrispondenza tra i numeri contenuti nelle tabelle redatte dallo specialista e quelli relativi agli elettroferogrammi, ovvero il grafico che rappresenta le tracce del Dna. Errori materiali che, secondo Piccinini, non finiscono con inficiare il risultato ovvero la paternità di Guerinoni di Ignoto 1.

Commenti
Ritratto di stock47

stock47

Mer, 18/11/2015 - 12:49

In zone dove non esistono molte variazioni demografiche, come per l'appunto Brembate, i DNA si somigliano molto, tanto da indurre in erroe anche i genetisti più esperti. Il Guerinone, inoltre, era un donnaiolo in gioventù e chissà quante donne sposate ha messo incinte di cui i mariti ignornao tuttora la cosa. Bossetti non è sicuramente il solo figlio illegittimo esistente di Guerinone, ecco perchè era importante il DNA Mitocondriale che NON CORRISPONDE. Guerinone può essere il padre ma la madre di ignoto 1 può essere benissimo altra persona che NON la madre di Bossetti. Il ragionamento Padre e Madre funziona solo se si parla di due precisi individui ma non funziona più se uno dei due ha avuto rapporti con altri partner e quindi altri figli. Dire che il Guerinoni è il padre di Bossetti NON BASTA, occorre spaere chi sia la madre di ignoto 1 (possibile figlio di Guerinoni

giottin

Mer, 18/11/2015 - 13:06

Ben detto caro stock 47 e come ho sempre affermato, Bossetti è innocente!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 18/11/2015 - 13:21

La pregiudiziale condanna di Bossetti, sentenziata alla tv dall'Alfano: "Abbiamo individuato l'assassino di Yara Gambirasio", è certamente una concussione. Difatti per farsi bello alla tele, l'impertinente altolocato, ha messo nei guai un onesto padre di famiglia, fino a prova contraria. Ma il peggio è che col suo peso politico ha piegato la PM signorina Ruggeri ad accuse false o inconsistenti.

cicero08

Mer, 18/11/2015 - 13:34

ma il perché dove lo spiegate????

Tarantasio.1111

Mer, 18/11/2015 - 13:36

L'avvocato...con più stronz... dice più la famiglia del Bossetti PAGA,,, questo dovrebbero capire e accettare la realtà.

Libertà75

Mer, 18/11/2015 - 13:41

E se scoprissimo che in realtà il DNA è del Pontalti?

elalca

Mer, 18/11/2015 - 14:05

Libertà75: quello è facilissimo da rintracciare, puzza........

Mizar00

Mer, 18/11/2015 - 14:12

Leggetevi i report di Telese dal processo, sono molto molto interessanti..

tuttoilmondo

Mer, 18/11/2015 - 14:19

Ognuno deve fare il proprio lavoro. Il dna ha parlato: Bossetti è l'assassino di Yara. Il dna di due fratellastri non coincide. Se l'analista avesse fatto casini il vero padre di Bossetti non si sarebbe trovato. Perciò l'analista ha lavorato bene. Bossetti è l'assassino.

maricap

Mer, 18/11/2015 - 14:27

@Stock 84 Dai, mi hai convinto, confesso di essere stato io ad ammazzare yara. Ecco così magari quel sant'uomo di Bossetti, alias Guerinoni, come del torrente l'onda, trova nel lago infin la pace.

stefanoanc64

Mer, 18/11/2015 - 14:37

@Libertå75. Mi hai tolto le parole, in effetti pensavo la stessa cosa. Chissà quante volte il Guerinoni nella sua lunga carriera di autista ha fatto "su e giù e giù e su", "fuori-dentro e dentro-fuori" viaggiando in autobus per le valli trentine. Dovrebbe aver fecondato un discreto numero di valligiane. La piemme ha preso il DNA del Pontalti?

gigi0000

Mer, 18/11/2015 - 15:12

Il DNA nucleare (quello paterno, che si deteriora in fretta) è stato trovato come nuovo, malgrado i 3 mesi dal delitto e, quindi, dal supposto contatto cogli indumenti di Yara e dalla permanenza alle intemperie, mentre quello mitocondriale (quello di parte materna) molto resistente nel tempo, non si è trovato. Io propendo per la contaminazione, volontaria o meno, durante le analisi, che hanno dimostrato ampliamente d'esser state condotte quasi da dilettanti allo sbaraglio. Convengo dunque sull'abominio dell'attribuzione certa al Bossetti del DNA trovato o messo apposta sugli abiti di Yara.

tuttoilmondo

Mer, 18/11/2015 - 15:23

Anch'io penso che possa essere stato Pontalti. Il profilo coincide.

tuttoilmondo

Mer, 18/11/2015 - 15:37

Se i nonni erano uguali ai figli e nipoti potevamo vincere la guerra? Ma chi cavolo sapeva che Bossetti era figlio dell'autista?! Contaminato volontariamente con il dna di Bossetti?! Perché proprio di Bossetti?! Lo hanno scelto a caso?! Oppure gli slip si sono contaminati per caso? E proprio con il dna di bossetti. Che guarda caso è il figlio illegittimo dell'autista defunto. Ergastolo. Mai prova fu più schiacciante.

Libertà75

Mer, 18/11/2015 - 15:43

@tuttoilmondo, guardi che il dna nucleare sia di bossetti, passi. Ma che questo dica che è lui l'assassino no, ci vuole ancora un movente, quello attuale è stato negato da tutti i componenti della famiglia, mentre pare che per gli inquirenti sia tutto chiarissimo. Del sangue dell'insegnante ritrovato sulle maniche della ragazza invece pare sia giustificato (indovini lei cosa usa per difendersi se aggredito). Visto l'incongruenza di tutti gli elementi, torniamo ad avvalorare l'ipotesi del Pontalti come unico colpevole.

Raoul Pontalti

Mer, 18/11/2015 - 15:58

Bubbole della difesa....Ci può stare benissimo l'errore di attribuzione della paternità previsto statisticamente e quindi potrebbe benissimo NON essere l'autista di Gorno il padre del muratore (mentre rimane fermo che colui che ha dato il cognome al muratore non è anch'egli il padre biologico), ma ciò non avrebbe alcuna rilevanza: il riconoscimento del padre biologico è stato soltanto una tappa del procedimento adottato per scovare Ignoto1 fondato sulla ricerca del DNA parentale, mentre il riconoscimento effettivo del muratore è avvenuto sulla base del confronto diretto del suo DNA con quello di Ignoto1 e qui la statistica non dà scampo.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 18/11/2015 - 16:24

Siamo al 18 Nov. il 13 novembre il giudice che aveva già rinviato di una settimana per dare modo agli analisti del RIS di portare la documentazione di questo famoso DNA ha dovuto prendere atto che non l'hanno portato e allora gli ha fatto un altro grazioso favore, ha rinviato di altre DUE SETTIMANE il portare le TRE FAMOSE ANALISI CHIESTE DALLA CASSAZIONE, in mancanza delle aprti che potessero controllare (caso Meredith), altrimenti il PROCESSO VIENE ANNULLATO E BOSSETTI ASSOLTO. Pensa tu quanto era abbondante questo DNA che dicono di avere trovato e secondo loro la gente e l'accusato dovrebbero credere vero il tutto solo sulla loro parola! Facendo 13 più 14 diciamo che per il 27 Novemnre, se non portano un accidente, questa farsa avrà termine.

Raoul Pontalti

Mer, 18/11/2015 - 16:28

gigi0000 ossia quattro zeri in genetica, biologia, biochimica ed embriologia. Il DNA nucleare NON è "paterno", ma deriva dal padre e dalla madre in parti uguali, anche se ciascuna quota non corrisponde più esattamente al patrimonio genetico dei genitori (a causa del cd crossing-over che avviene in sede di meiosi), anche se ovviamente il cromosoma sessuale Y che caratterizza nei mammiferi il soggetto maschile (e che specificatamente è stato studiato nel caso di Ignoto1) è di provenienza esclusivamente paterna. Sulla contaminazione: occorrono perché essa avvenga un contaminatore, un contaminante e un contaminato. Contaminatori sono per eccellenza i RIS, ma come avrebbero contaminato i reperti e le provette? E soprattutto dove si sarebbero procurati, pur accidentalmente, il contaminante, ovverosia il DNA del biondino?

Massimiliano015

Mer, 18/11/2015 - 16:44

Ma insomma, con sta storia del dna, e seguendo sto principio, se io ammazzo qualcuno per strada, non mi vede nessuno, e poi getto sul cadavere qualche pezzett odi un fazzoletto di carta soffiato di naso, e raccolto nella spazzatura alla stazione centrale, messo in un sacchetto di plastica con i guanti e portato via!!|!:.....Comunque, andranno a cercare quel disgraziato che si è soffiato il naso, ed io la farò franca !?!... E' questo il principio applicato al caso Bossetti!!?

Dordolio

Mer, 18/11/2015 - 16:52

Certo che per insistere su Bossetti con tutte le novità emerse recentemente ce ne vuole di coraggio. Con una giustizia meno coinvolta e più responsabile si sarebbe dovuto far tabula rasa di ogni indagine "lunare" e scendere su considerazioni più classiche (il sangue dell'insegnante su una manica è di una enormità senza pari ad esempio, unito alla chiara evasività di tutte le compagne di Yara...). Ma ormai sono lanciati e non possono tornare indietro. Il ridicolo li travolgerebbe. Come del resto ha già travolto certi "scienziati" che si sono occupati del caso (la storia delle microsfere è ad esempio grottesca...).

tuttoilmondo

Mer, 18/11/2015 - 16:55

Libertà75 Mer, 18/11/2015 - 15:43: ma come? "passi" e vabbe'! passi - io ammazzo qualcuno, non dico perché... passi - stock47 Mer, 18/11/2015 - 16:24: se sotto giuramento i tecnici che hanno controllato e "scoperto" la vera paternità di Bossetti affermano che tutti gli esami si sono svolti nel migliore dei modi, questo è prova inconfutabile - anche un testimone ha visto e non vede più quello che ha visto; e allora non vale niente la sua testimonianza? Il garantismo è una cosa, l'assurda difesa un'altra.

Mizar00

Mer, 18/11/2015 - 17:05

LEGGETE cosa sta succedendo al processo, prima di parlare.. le figure di m che sta facendo l'accusa.. Divertitevi.

Libertà75

Mer, 18/11/2015 - 17:13

@stock47, in questo caso devo fare come il pontalti e chiamarla "bananas", anche se ammetto che il suo livello di discernimento non è inferiore all'esimio P. Tuttavia, lei si lascia andare in brevi finali targandoli 27 novembre, invece la devo deludere. Non è importante se si trovano altri raw-file (che per spiegare bene, sono file grezzi ossia non reinterpretati, come una fotografia malesposta o malbilanciata), sicuramente PM e Magistrato troveranno il modo di proseguire il dibattimento tenendo in conto un DNA potenzialmente insufficiente. Così potranno condannare costui perché forse il DNA è giusto, forse aveva una relazione con yara (smentita dalla famiglia) e forse (nessuna foto lo dimostra) aveva fatto salire la ragazza sul suo furgoncino e forse (in base a cosa dicono le cellule telefoniche) ha fatto la medesima strada dell'assassino.

Dordolio

Mer, 18/11/2015 - 17:49

No tuttolimondo, le cose non stanno così. Intanto si sta parlando di risultati SCIENTIFICI, non dell'attendibilità di un testimone. E le analisi - irripetibili e ne è impossibile una controprova o controanalisi - dovrebbero solo per questo essere dichiarate nulle. E non è un semplice problema procedurale, ma di sostanza. Tolta questa presunta "prova regina" non rimane assolutamente nulla, se non la confezione di una serie di eventi organizzati ad arte per incastrare il Bossetti. Come le celle telefoniche: lui era lì di sicuro...era passato a prendere una rivista in un'edicola e poi era tornato a casa...

Dordolio

Mer, 18/11/2015 - 17:53

Pontalti è competente....ci racconti allora come vede lui la macchia di sangue sicuramente di una insegnante di Yara, reperita sulla manica della vittima. Ed il commento SINISTRO che ne hanno fatto i lodatissimi RIS in udienza. E le care compagne di scuola che non ricordano NULLA di quello che sarà certamente l'evento più eclatante della loro vita? Via, non si può prendere in giro tanta gente e per così tanto tempo.... In altri climi tutti questi personaggi sarebbero torchiati di brutto e al fresco e Bossetti fuori e con (almeno) le scuse...

Raoul Pontalti

Mer, 18/11/2015 - 17:55

Massimiliano015 non dire eresie....proprio nella vicenda processuale in questione abbiamo il caso di persona che ha lasciato accidentalmente il proprio DNA su Yara e in gran copia ma, dopo opportune indagini, è stata esclusa. Di più: oltre a Ignoto2 (l'insegnante che come detto è stata esclusa dal novero dei colpevoli) si sono rinvenuti altri DNA umani: Ignoto3 e Ignoto4, anch'essi esclusi poiché si trattava di inquirenti. A incastrare il reo qui è la tipologia di DNA, il sito preciso di rinvenimento di esso DNA (sugli slips e non sulla manica del giubbotto) e la mancanza di alibi del titolare di quel DNA.

tuttoilmondo

Mer, 18/11/2015 - 18:01

I fischi son fischi, i fiaschi son fiaschi, le mutande sono mutande e le maniche sono maniche. Chi non si è mai allenato in una palestra (vabbe'... io... pugilato... il sangue è come l'aria) ma anche altre discipline hanno i loro piccoli traumi e il sangue è di casa. Invece il dna di un uomo che non ha rapporti (padre, fratello, fidanzato, etc. un ignoto, dunque) con una ragazzina sulle mutandine di lei... ma che siete de coccio?????

Libertà75

Mer, 18/11/2015 - 18:11

@tutto, le faccio un esempio che potrà capire. Un mio collega, estremamente maleducato, soffre di epistassi e sovente lascia il suo sangue in tutto il lavandino. Ponga per esempio che lei faccia uso del medesimo bagno e si sporchi la maglia con il sangue del maleducato. Per caso poi viene derubato e picchiato, prendono la sua maglia per analizzare i vari DNA e scoprono quello del mio collega. Ora io sarei felice che al mondo ci fosse un maleducato di meno, ma non per questo auspico che ognuno di essi finisca 20 anni in galera. Comprende? Il DNA nella fattispecie non basta, non è come trovare sperma, comprende ne si? Serve un movente! Secondo l'accusa vi era una relazione tra i 2 (sostenuta da un testimone), secondo la famiglia ciò è impossibile! Guardi, io non so se sia colpevole o meno, ma questo è il primo processo in cui vedo i genitori della vittima non andare in TV a gridare al mostro. Vuoi vedere che non ne sono sicuri neanche loro che questa sia la strada giusta?

Libertà75

Mer, 18/11/2015 - 18:14

@tuttoilmondo, guardi che se a lei basta il sangue come prova per stabilire un assassino, allora anche l'insegnante di Yara lo è, poiché è stato trovato il suo DNA sulle maniche della giacca della ragazza. Inoltre, il fatto che fosse stata abbandonata ancora in vita spiega un modus operandi prettamente femminile o debole, non di certo di un uomo avezzo ad usare malta e cazzuola.

tuttoilmondo

Mer, 18/11/2015 - 18:28

Dordolio Mer, 18/11/2015 - 17:49: le analisi si possono sbagliare. Ma quelle che hanno portato a scovare il figlio illegittimo di un autista di bus non possono essere sbagliate. Delle due l'una: o Bossetti non è il figlio di Guerinoni oppure le analisi sono state fatte benissimo. Allora si confronti il dna di guerinoni con il dna di bossetti. Poi arrampicata sugli specchi.

tuttoilmondo

Mer, 18/11/2015 - 19:00

Beh! un passo avanti lo abbiamo fatto. Il dna sullo slip di Yara è di Bossetti. Siamo tutti d'accordo. E non ritorniamoci. Altrimenti facciamo un passo avanti e uno indietro. Allora qual'è il prossimo passo? Si deve chiarire come mai il dna di Bossetti sia finito sulle mutandine di una povera ragazzina uccisa. Il lavandino e la manica sporchi di sangue sono una cosa lo slip... che dimostra un attacco sessuale... sono altri cavoli.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Mer, 18/11/2015 - 21:58

Tuttoilmondo, scenda dal piedistallo. Da come si esprime presumo che si sia diplomato all' IGM (Istituto Giovani Marmotte). L'importante é che non abbia mai avuto opportunità di entrare in magistratura, altrimenti saremmo tutti in galera!

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 18/11/2015 - 22:36

Libertà75, non è possibile quello che lei dice perchè le regole sono le regole e tali regole le ha prescritte la Cassazione dopo il caso Meredith su tutti i casi di ANALISI SIMILARI. Ci vogliono almeno TRE ANALISI PER CONFERMARE un DNA carente e in mancanza dei periti delle parti. Ammesso che il processo per assurdo vada avanti, la Cassazione li stangherà, annullandolo perchè LE REGOLE SONO REGOLE e la fantasia davanti ad esse si deve fermare. I RIS all'epoca fecero solo UN ANALISI completa (era divisa in tre parti), cosa che gli ha fatto distruggere il reperto e sui waw date dati alla difesa NON CI SONO ALTRE ANALISI. Di conseguenza si stanno rigirando in un vicolo cieco che li porterà inevitabilemnte a alzare bandiera bianca, lo vogliano o meno, perchè sarà il giudice a fischiare la fine del processo.

tuttoilmondo

Mer, 18/11/2015 - 23:57

CaptainHaddock Mer, 18/11/2015 - 21:58: non le piace come mi esprimo o quello che esprimo? Mica si capisce. Ah! Le giovani marmotte qui, quo, qua. Lei invece chi è? Paperino? Dica almeno perché non è d'accordo sui miei ragionamenti. E', o non è, Bossetti, il figlio illegittimo di Guarinoni? E se lo è, come lo hanno scoperto? Con la sfera di cristallo o con il dna? Domanda difficile? Allora facciamone una di riserva: com'è finita la traccia biologica che ha permesso di scoprire il padre biologico di Bossetti nelle mutandine della povera ragazzina? Ancora troppo difficile? Di nuovo una domanda di riserva: quanto fa due più due? Come dice? Quattro? Perfetto. Bossetti è colpevole. Ha visto? Ci arriva anche lei.

Libertà75

Gio, 19/11/2015 - 11:39

@tuttoilmondo, e se il mio collega maleducato invece di lasciar sporco il lavandino lasciasse sporco il pavimento e sempre lei per fretta si abbassasse i pantaloni per effettuare i suoi bisogni, indovini dove finirebbe la macchia di sangue? Proprio sul retro dei pantaloni. La traccia (ove è stata rinvenuta) non esplica nessun atto sessuale. Diverso sarebbe se ci avessero detto che era sperma. Per il fatto che il DNA sia di Bossetti io mi affido ai genetisti, cosa che io non sono.

Libertà75

Gio, 19/11/2015 - 11:48

@stock47, mi scusi, ma credo che da noi solo la Cassazione a Sezioni Unite crei un precedente. Non ho presente se la sentenza che cita lei sia a Sezioni Unite o Semplice. Tuttavia, anche fosse a sezioni unite e quindi essendo un precedente, nel nostro diritto si può istruire un processo fino a 3° grado ed eventualmente se la Cassazione SS ritiene di dissentire da un principio stabilito a SU, la rimanda a quest'ultima per l'ultimo atto. Sicuramente sarebbe una spesa inutile perché tra costi del processo e rimborsi all'imputato si spenderebbe oltre 1 milione di euro.