I genitori di Luca Varani: "Perdonare gli assassini? No, vogliamo la pena di morte"

Il padre di Manuel Foffo vorrebbe incontrare i genitori di Luca Varani. Ma questi non vogliono: "E con quale coraggio si presenterà?"

"Il padre di Manuel Foffo ci vuole incontrare per chiedere perdono? E con quale coraggio si presenterà? Noi non vogliamo vedere nessuno". I genitori di Luca Varani, il 23enne ammazzato da Manuel Foffo e Marco Prato al termine di un festino a base di alcol, cocaina e sevizie, non perdoneranno mai gli assassini del figli. "Anzi - dicono ai microfoni della Stampa - noi chiediamo la pena di morte. E se proprio volete aiutarci voi giornalisti, fate una raccolta di firme per chiedere la pena di morte per quei due lucidi assassini".

I genitori ricordano Luca come "un ragazzo buono, gentile, che ora viene dipinto nel peggiore dei modi e che invece non ha mai fatto male a nessuno". Il cadavere del figlio è stato trovato nudo, in una pozza di sangue, nella camera da letto di Manuel Foffo. In quella stanza era in corso da giorni un festino. Alcol a fiumi e oltre 1.500 euro di cocaina. E, poi, sesso gay, marchette per poche centinaia di euro e una pillola dello stupro sciolta in un drink. "Se non proprio la pena di morte - dice una zia di Luca Varani - quanto meno ci vuole l’ergastolo per quello che hanno fatto a mio nipote. Ma l’ergastolo vero, quello per cui non si esce più dal carcere. Perché adesso quei due vogliono passare per pazzi o esauriti e così possono avere uno sconto di pena. E noi qui con il nostro dolore immenso. Dolore, dolore, e ancora dolore". Già domani dovrebbe aver luogo il funerale del ragazzo.

"Chi ci vede per strada ormai ci grida dietro: 'Assassini' - continua a ripetere Valter Foffo, il padre di Manuel - è una vergogna. Io ora, però, voglio solo incontrare la famiglia di quel ragazzo. Voglio chiedere scusa ai Varani per quello che è successo". Per sapere meglio cosa è successo in quella casa degli orrori i carabinieri del Reparto operativo di Roma, coordinate dal pm Francesco Scavo, hanno sequestrato il computer di Prato che potrebbe contenere, tra le altre cose, i video dei rapporti gay con Foffo. La ricostruzione dei fatti è, infatti, frammentaria. Foffo e Prato si addossano le colpe a vicenda. "L’inchiesta punta a definire con esattezza il ruolo della coppia diabolica - spiega Grazia Longo sulla Stampa - non solo per le fasi del brutale omicidio (trenta i colpi inferti alla vittima), ma anche per quelli successivi. I due assassini hanno provato a liberarsi del cadavere? Qualcuno li ha aiutati a ripulire la casa dell’orrore?".

Commenti

ORCHIDEABLU

Mer, 16/03/2016 - 09:43

ERGASTOLO FINO ALLA FINE.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mer, 16/03/2016 - 09:51

infatti. l'unica pena adeguata ad un delitto simile e' quella di morte. non e' possibile pensare anche lontanamente che gli assassini possano ravvedersi dopo un period passato in carcere e magari qualche mesetto con don ciotti.

onurb

Mer, 16/03/2016 - 10:36

Basta con la melassa e con il buonismo per partito preso. Questi sono assassini che uccidono per divertimento, per rendersi la vita più eccitante. Devono essere condannati a una pena severa, senza alcuno sconto che li porti fuori dal carcere dopo pochi anni. Il perdono glielo darà Dio, se lo avranno meritato. Il genitore a cui hai portato via un figlio non potrà mai perdonare.

stesicoro

Mer, 16/03/2016 - 10:37

Pena di morte? A dire il vero non mi sembrerebbe una pena esagerata.

cecco61

Mer, 16/03/2016 - 10:50

Strano paese il nostro. Ci si accanisce contro presunti colpevoli (Bossetti), si condannano in modo esemplare altri senza prove (Stasi o Parolisi), ma ci si ostina a cercare mille giustificazioni e attenuanti a due animali rei confessi. Si chiede pure ai parenti della vittima di perdonare i carnefici i quali, purtroppo, faranno anche poca galera.

ilbelga

Mer, 16/03/2016 - 11:19

meglio la pena capitale sono d'accordo perché con il patteggiamento prendono 30 anni, dopo 11 o 12 anni di carcere sono fuori. è giustizia questa?

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Mer, 16/03/2016 - 11:24

giusta richiesta la pena di morte per quei due delinquenti che hanno ammazzato un ragazzo che vedere l'effetto che fà. la famiglia del ragazzo fa bene a non prestarsi alle solite richieste dei buonisti per il perdono anzi debbono chiederla la pena di morte per far provare ai due assassini l'effetto che fà!

ispettore

Mer, 16/03/2016 - 11:33

L'ergastolo per quei due barbari assassini criminali è troppo poco! Foffo il padre del criminale stia zitto e si nasconda!

odifrep

Mer, 16/03/2016 - 12:04

Purtroppo, mi spiace per i Genitori di Luca che non potranno mai vedere esaudita la loro richiesta. Fin quando non subirà la stessa sorte (e lo dico con tutto lo sconforto possibile ed immaginabile nel Cuore) qualche figlio di Giudice. Solo allora, forse, in Italia, si potrà sperare nella certezza della pena.

Fjr

Mer, 16/03/2016 - 12:09

La pena di morte?Troppo semplice , quei due dovrebbero pagare il loro gesto solo con l'ergastolo, sentendosi dire ,dal giudice ,fine pena mai, purtroppo lo stesso ergastolo lo vivranno anche i genitori di Luca, perché se anche dovessero ottenere giustizia, anche per loro non ci sarà' fine alle pene di non avere più' un figlio, in questo come in altri casi ,tutti escono sconfitti, soprattutto chi la vera pena l'ha dovuta subire, per quanto riguarda i genitori di Foffo , pretendere il perdono è' inutile e pretenzioso, il perdono se mai lo avranno se lo dovranno guadagnare col tempo, troppo facile andare lì' e chiedere perdono dopo quanto accaduto

gian paolo cardelli

Mer, 16/03/2016 - 12:25

Pena di morte? potrebbe farli martiri verso altri criminali. Ergastolo? significherebbe mantenerli a vita a spese di Pantalone: doppio danno per qeust' ultimo. E se invece li obbligassimo, PER TUTTA LA VITA, a pulire le latrine di un ospizio senza permettere loro di avvicinarsi a chicchessia, o qualcosa del genere?

torquemada63

Mer, 16/03/2016 - 12:37

la pena di morte per questa feccia della società sarebbe un premio, vanno messi in galera senza possibilità di mettere mai più il naso fuori, e poi cipenserano i loro compagni di carcere a fargli patire quello che meritano, ma in questa società derelitta dal progressismo unico prenderanno poco e niente visto la magistratura supina alle lobby gay, basta leggere quello che diceva il lussuria qualche giorno fa.

un_infiltrato

Mer, 16/03/2016 - 12:58

E R G A S T O L O

Ritratto di mavi5247

mavi5247

Mer, 16/03/2016 - 13:44

pena di morte in alternativa carcere a vita in isolamento perenne!!!!!!!

Ritratto di _alb_

_alb_

Mer, 16/03/2016 - 13:50

Meglio la pena di morte. Perché mantenere 2 assassini a vita a 150€ / giorno?

lorenzovan

Mer, 16/03/2016 - 13:50

mi scusino i soliti buonisti che trovano scusanti nelle frustrazioni...nella droga..nell'alcol..non nego che tutti elementi possano influire pesantemente nel comportamento...ma...ma...se nel DNA di una persona non c'e' la violenza..la sopraffazione dell'altro...ilgodimento nell'infliggere dolore ad altri...non c'' droga o alcol o frustrazione che poossa portare un indviduo a commettere certi omicidi conditi di sadismo e torture

fisis

Mer, 16/03/2016 - 14:34

Finalmente ecco chi si dissocia dal finto e ipocrita buonismo

rosalba cioli

Mer, 16/03/2016 - 14:35

non sono per la pena di morte, ma un vero ergastolo fino alla fine dei loro giorni, si, forse non basterà per gli orrori compiuti ma visto che siamo esseri umani non dobbiamo pensare a togliere la vita ma a chiedere giustizia! e la giustizia in questo orribile caso è ergastolo vero però

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 16/03/2016 - 14:41

Perdono si', e' possibile, ma dopo che si sia scontata tutta la pena fino in fondo, e solo dopo che ci sia la presenza di un sincero segno di pentimento.Solo allora si puo' decidere di perdonare..se no e' troppo comodo!

Menono Incariola

Mer, 16/03/2016 - 14:47

Nessun miracolo resuscita Abele, per cui se nessuno tocca Caino, questi si sentira` nel diritto di continuare. La pena di morte, tanto osteggiata dai buonisti politicamente corretti e piagnoni, non fara` ravvedere i colpevoli e magari non contribuira` a ridurre i reati, ma almeno ridurra` il numero degli assassini vivi e con questo il bilancio del sistema carcerario, dando comunque piu` sicurezza al cittadino medio, che si sentira` tutelato nella sua giusta autodifesa. Una volta si diceva che bastava una sola mela marcia a far marcire tutto il cesto.

agosvac

Mer, 16/03/2016 - 14:51

La pena di morte per gli assassini! Siamo regrediti di un bel po'. Per quanto è dato sapere, sembra che questo ragazzo trucidato se la sia cercata. Ha accettato un compenso per una notte di bagordi, certo non poteva immaginarsi che sarebbe finita con la sua morte! Ma in quella casa c'è andato di sua volontà. Nessuno lo ha obbligato ad andarci. Purtroppo alcuni gay non si rendono conto dei rischi che possono correre: il più delle volte si tratta solo di un festino, altre volte si conclude con una tragedia. Gli assassini vanno puniti, ma reintrodurre la pena di morte per fare contenti i genitori, mi sembra un po' eccessivo. Forse, i genitori ci dovevano pensare un po' prima a salvaguardare la salute del loro figlio.

elgar

Mer, 16/03/2016 - 15:16

Farli lavorare. La pena di morte no perchè non si può. Non è prevista. Ma farli morire di fatica. Di giorno. Ci vorrebbe un'isola come era l'Asinara (ora è parco naturale) e farli zappare tutto il giorno dall'alba al tramonto compresi sabato e domenica. La notte invece una sveglia ogni tanto. Senza preavviso. E da mangiare pane ad acqua. Insomma quasi come nel film Papillon toccò subire a Steve Mc Queen. Il solo carcere così com'è oggi è troppo lusso.

linoalo1

Mer, 16/03/2016 - 17:15

La colpa di quanto fanno i Figli,è,quasi dempre dei Genitori!!I Genitori di oggi,non sanno educare i Propri Figli e non vogliono nemmeno che altri cerchino di educarli!!La Scuola,in qualche modo,cerca di educarli,ma ha contro proprio i Genitori Incapaci che,spesso,non esitano a denunciare od a picchiare gli Insegnanti Severi!!!

dinopan

Mer, 16/03/2016 - 17:20

ma smettetela con questa ipocrisia del perdono. la vittima è ancora calda ed i giornalisti fanno le solite domande idiote: se la sente di perdonare??? Più rispetto per chi subisce queste tragedie e meno domande idiote.

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 16/03/2016 - 17:21

FAVORE ALLA PENA DI MORTE, PERCHE' I DUE ASSASSINI L'HANNO APPLICATA A LUCA. PURTROPPO IN ITALIA CON LA CHIESA E' UNA COSA IMPOSSIBILE, MA PER CERTI REATI CI VORREBBE VERAMENTE.

ziobeppe1951

Mer, 16/03/2016 - 19:59

Sono d'accordo con tutti quelli che invocano la pena di morte, come negli States di Obanotto

EmanuelaLinda

Gio, 17/03/2016 - 13:26

pena di morte per loro e le loro famiglie che non possono non essersi accorte di avere dei figli tossici e assassini, non ci si improvvisa tossici e assassini, questi sono cresciuti così indisturbati. Basta spese per i processi, basta tormentoni in tv, ammazzateli che nessuno li vuole più vedere né sentire.