Vatileaks, legami Chaouqui-Renzi: dalla Leopolda alla cena negata dal papa

La Chaouqui, arrestata e poi rilasciata dalle autorità vaticane nell'ambito di Vatileaks, cercò di portare i genitori di Renzi a pranzo con Bergoglio che non volle però incontrarli

Alcuni eventi legano Francesca Chaouqui, arrestata e poi rilasciata nell'ambito di Vatileaks, e Matteo Renzi. Legami che vanno dalla diretta conoscenza con i genitori del premier alla Leopolda, la kermesse che contraddistingue il renzismo. Lei, ora considerata il corvo che ha rubato e diffuso documenti riservati del papato (ma si tira indietro: "Mi hanno tirato dentro"), era ovviamente una persona influente. E contatti con la politica romana (o fiorentina) non sono strani.

Ma ci sono dei dettagli particolari nella relazione tra la Chaouqui e l'entourage del premier. Una volta, ad esempio, portò i genitori di Renzi a Santa Marta, la residenza diventata quartier generale del papa. Avendo ampio accesso alle sale vaticane in quanto membro della Cosea, la Chaouqui fece entrare i genitori del presidente del consiglio nei locali della mensa, al piano terra della residenza di Santa Marta. Il pontefice, però venne informato in tempo della "trappola" e fece finta di non star bene per evitare di incontrarli.

Ma non è tutto. Qualche mese fa, la Choauqui cercò anche din entrare nelle grazie di Luca Lotti (fallendo) e in quelle di Marco Carrai, amico intimo del premier. Nel secondo caso ci riuscì. Tanto che con il marito vennero invitati al matrimonio dell'imprenditore fiorentino. E infine, nell'ottobre del 2014 con un tweet annunciò la sua partecipazione alla Leopolda: "Io domani vado alla #Leopolda5 - si legge nel tweet - a cercare di costruire qualcosa, non al corteo ad urlare".

Un modo, forse, per trovare nuove influenze dopo che dal maggio del 2014 è stata privata di tutti gli incarichi in Vaticano. Lo scandalo dei corvi era già iniziato.

Commenti

Pattissimo

Mar, 03/11/2015 - 10:44

Non solo l'Italia ma anche il Vaticano è in mano alle mezze tacche!Così come Renzi e i suoi sodali, quando la politica era una cosa seria e forte, non avrebbero neanche osato immaginare di potere entrare nella stanza dei bottoni, così è per questa sciacquetta, catapultata inspiegabilmente ai piani alti dei palazzi apostolici.

Un idealista

Mar, 03/11/2015 - 10:45

Non dovrebbe la religione stare separata dalla politica? Tuttavia, Bergoglio insegnante, anche coloro che gli stanno accanto ci guazzano dentro.

Edmond Dantes

Mar, 03/11/2015 - 11:04

Una vera leccaRenzi questa intrufolina. E lui non si tira certo indietro, "magari -diceva tra se- papafrancesco potrebbe da' 'na mano a tappa' i buchi di babbo mio coi quattrini del vaticano, che poi io gli rendo il favore appena posso, magari finanziando il giubileo". A pensar male etc. etc....

paolonardi

Mar, 03/11/2015 - 11:15

@Pattissimo: perfettamente tagione cominciando dal parroco travestito da Papa. Questa vicinanza fra la bella Choauqui e il contadino di Rignano potrebbe spiegare la vertiginosa carriera di un signor Nessuno la cui sola capacita' e' quella di imbonire gli allocchi che, purtroppo, in Italia sono tanti, troppi.

Pelican 49

Mar, 03/11/2015 - 12:30

E ti pareva ....una calabro-marocchina dev'essere specializzata in beghe poli-familistiche!

steacanessa

Mar, 03/11/2015 - 12:38

La bella bimba è forse parente dell'omonimo islamico deputato pd?

tormalinaner

Mar, 03/11/2015 - 12:41

Si vedeva da tempo che la Chaouqui "amica!!!" di mons. Valleyo, non era certamente una con l'odore delle pecore addosso come voleva Papa Francesco. La Chaouqui con i genitori è sempre stata una intrallazzatrice che badava al proprio potere personale e il Papa ha fatto bene ad arrestarla.

aitanhouse

Mar, 03/11/2015 - 12:44

com'è difficile fare il papa! forse pensereste ai problemi della chiesa ed a tutto l'apparato ecclesiale? niente affatto, il vero problema sta nello scansare le trappole che politici, pseudopolitici e sindaci cercano di tendere.....

Ritratto di fortezza

fortezza

Mar, 03/11/2015 - 12:51

Caro Sig. Paolonardi, guardi che chi ha fatto e disfatto in vaticabo sono stati i papi che lei sembra molto apprezzare, cioè quelli eletti prima di papa Francesco. Loro si che sono stati zitti,per interesse o incapacità di agire, di fronte alle schifezze fatti dai prelati della curia. Si ricordi di papa Borgia con figli, amanti e assassinati, e dei cardinali eletti com 8 (otto) anni di età, rampolli delle famiglie importanti di Roma.

Anonimo (non verificato)

Iacobellig

Mar, 03/11/2015 - 13:34

SENZA VERGOGNA PADRE E MADRE DEL BUFFONE ISTITUZIONALE SI SONO PRESENTATI IN VATICANO!!!

Tuthankamon

Mar, 03/11/2015 - 13:55

E' diventata veramente un'abitudine questa di andare o portare qualcuno dove si trova il Papa. I compari e le comari di paese ... devono restare nel paese non andare fare i "dirigenti", complici le circostanze ... ma questi pensano davvero che il Papa sia un'appendice della "politichetta" all'italica maniera? Non hanno davvero capito niente!

Sacchi

Mar, 03/11/2015 - 15:14

Tanto rumore per nulla. Mi pare strano che una 33 enne abbia cosi tanto potere in quelle stanze....mi puzzza tantissimo di metodo boffo....

cabass

Mar, 03/11/2015 - 17:41

E' parente del marocchino che c'è sempre da Del Debbio?

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 03/11/2015 - 22:42

fortezza Mar, 03/11/2015 - 12:51.....E che cosa dire di quel tale che ha fatto passare la gente ignara nel mare, il mar Rosso? E don Abbondio? Vogliamo tralasciare la figura in chiaro-scuro di don Abbondio? Non accenno nemmeno a don Camillo, per non far arrabbiare ancora Peppone....E.A.

Ritratto di kanamara

kanamara

Gio, 05/11/2015 - 13:45

Che novità... finalmente, lo hanno capito anche in Vaticano. suggerisco di capire meglio quando ha dichiarato che è stato un Arbitro, penso che da lì si possaa capire meglio che tipo di Politica stia rappresentando Matteo-Renzi. Ripeto che Matteo-Renzi & co. NON RAPPRESENTANO IL MIO PENSIERO!

Ritratto di kanamara

kanamara

Gio, 05/11/2015 - 13:46

Io sto aspettando la fine di questo Governo... NON POSSONO CONTINUARE COSì.