"I parcheggi blu sono una tassa ingiusta". E Il giudice le dà ragione

Il Comune non può fare multe in area a pagamento se non ci sono parcheggi liberi

"Il Comune che gestisce aree di sosta a pagamento deve riservarne altre a titolo gratuito". Avvalendosi dell’articolo 7 comma 8 del Codice della strada, il giudice di pace di Alessandria Cinzia Dettori ha accolto il ricorso Letizia Cuca che si è vista annullare due multe per divieto di sosta. Il caso, avvenuto ad Alessandria, potrebbe ora fare scuola in tutta Italia.

Come racconta la Stampa, Letizia Cuca ha contestato le due multe dopo averne ricevute una trentina perché aveva parcheggiato, senza pagare, davanti alle Poste di piazza Libertà, a pochi passi da dove lavora. Come hanno fatto notare i legali della donna, il Comune non può fare una multa se nell’area di parcheggio a pagamento non ce n'è anche una a parcheggio libero. A stabilirlo era stata una sentenza delle Sezioni unite della suprema corte di Cassazione. Nel centro di Alessandria, per esempio, i parcheggi delle piazze Libertà, Santa Maria di Castello, Gambarina, Gobetti, Carducci, Garibaldi, Matteotti, Turati sono tutti a pagamento. E per trovarne uno libero bisogno andare in periferia.

"La notifica delle contravvenzioni - viene evidenziato nel ricorso di Letizia Cuca - è giuridicamente inesistente, da considerarsi, quindi, come non avvenuta, perché effettuata da una società priva di recapiti alla quale il Comune ha affidato il servizio di consegna atti giudiziari". In sostanza un privato non previsto dalla legge. Come fa notare la Stampa, sulla busta della notifica appare un luogo di spedizione che non è Alessandria.

Commenti

glasnost

Mar, 22/09/2015 - 13:21

E a Bologna dove sono le aree libere? Sono tutte o strisce blu o riservate ai residenti.

Ernestinho

Mar, 22/09/2015 - 13:21

Anche nella mia città esistono parcheggi gratis in minima misura e lontani dal centro. Ed in città come Salerno e nella costiera amalfitana, i parcheggi a pagamento, per tutta la giornata, sono un vero salasso, un taccheggio che fa inorridire anche i taglieggiatori! Anche €. 5 all'ora!!!! Allora, meglio i parcheggiatori abusivi!

Renee59

Mar, 22/09/2015 - 13:22

Non basta il bollo auto, anche le strisce blu, per fare sempre soldi a danno dei cittadini, che guardacaso, non bastano mai.

Renee59

Mar, 22/09/2015 - 13:23

Infatti, a cosa servono le strisce blu? A regalare soldi ai Dirigenti della pubblica amministrazione.

Ernestinho

Mar, 22/09/2015 - 13:24

Non cìè che dire; l'automobilista, anche quello onesto,è un soggetto da spremere fino al midollo!

agosvac

Mar, 22/09/2015 - 13:33

In effetti ricordo benissimo che questa non è una cosa nuova: la si sapeva ormai da molto tempo, solo che pochi avevano i soldi per andare in giudizio. Spesso, se non sempre, le amministrazioni statali, regionali e comunali si fanno forti di questo problema: la mancanza dei soldi necessari per fare causa!!!! E' una vergogna, anche perché ogni caso è caso a sé: non è che se uno vince una causa tutti gli altri sarebbero esenti dal pagare, dovrebbero fare causa anche loro. Capita spesso che invece di spendere un sacco di soldi e di tempo per fare causa un privato cittadino decida di pagare ingiustamente!!!

Mechwarrior

Mar, 22/09/2015 - 13:36

per fortuna ci sono ancora giudici onesti in italia!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 22/09/2015 - 13:37

questa è una furbetta se ci fossero quelli liberi sarebbero occupati anche questi e lei sarebbe nella stessa situazione ed allora altri posti liberi fino a quando i parcheggi a pagamento diventerebbero vuoti se ragioniamo come lei. A pochi passi c'è un silos che si paga solo 40 euro mese e per chi lavora sarebbe un vantaggio in confronto su quelli strada che si paga 65 euro.

Zizzigo

Mar, 22/09/2015 - 14:00

Pisapia a Milano ha creato "la sosta perfetta". Tutte strisce blu, centro e periferie, niente aree libere, anzi, se ci sono (rarissime in strade a fondo cieco), c'è anche il cartello di sosta vietata, con rimozione forzata! Tiri in alto la monetina e decidi se parcheggiare, a tuo rischio.

Zizzigo

Mar, 22/09/2015 - 14:07

Leggere certi commenti è sempre istruttivo, così si spiega perché l'Italia funziona così bene! E se non comprendete i riferimenti... l'ho fatto apposta.

PEPPA44

Mar, 22/09/2015 - 14:10

E che dire di Sperlonga? Non esiste in tutto il territorio un solo posto con strisce bianche; tutte blu e a pagamento di bel 1,50 euro l'ora. Vi andavo spesso per passare una giornata al mare ma a queste condizioni vado altrove. Tutto ciò però non è legale.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Mar, 22/09/2015 - 14:26

La città komunista di PISA è, fino alla estrema periferia, un unico immenso parcheggio a pagamento, peraltro con tariffe delinquenziali.

epc

Mar, 22/09/2015 - 15:38

Il comune di Milano sta sistematicamente togliendo tutta una serie di parcheggi liberi e gratuiti (ad esempio in Corso Sempione) con scuse tipo fare aiuolette o cavolate del genere. Naturalmente i posti "blu" rimangono tutti....

tonipier

Mar, 22/09/2015 - 16:05

" APERTA TRUFFA,RAPINA, AI DANNI DEL CITTADINO" Siamo messi male su tutto.

Ernestinho

Mar, 22/09/2015 - 16:10

C'è sempre il bastian contrario, come "do-ut-des" che sa tutto. Allora, per il motivo che tutti i posti gratis diventerebbero occupati, li mettiamo tutti a pagamento? Bella trovata, vero? Basterebbe mettere invece un limite orario a quelli liberi, oppure, agli stessi, un pagamento più "umano"! Ma lo sa lei che io, abitando in una frazione, se volessi parcheggiare in città mi costerebbe €. 1 all'ora ed, in altri luoghi, anche €. 2 e, in posti turistici, anche €. 5? C'è qualcosa di diverso dal "taccheggio"?

Ernestinho

Mar, 22/09/2015 - 16:18

Il bello (!) è che questi parcheggi a pagamento forzoso ed esoso li mettono anche presso i cimiteri, gli ospedali, le case di cura ed altri luoghi dove certamente gli automobilisti non vanno a divertirsi. Anche se periferici! Tutto fa brodo .... e cassa!

Non so

Mar, 22/09/2015 - 16:31

Do UT DES, se fossi in te prima di scrivere in latino imparerei l'italiano, ... in secondo luogo, poi, se c'è una legge che stabilisce che per ogni posto a pagamento ci deve essere un tot di posti non a pagamento è inutile che stai a fare tanto il figo, ad Alessandria posti non a pagamento in tutto il centro non ce ne sono e tutti i lavoratori devono fare gli abbonamneti mensili per parcheggiare, e sai, magari spendere 60€ al mese con uno stipendio di 1.100/1.200€ non è che sia il massimo. Qui i furbetti, come in quasi tutti i comuni, sono gli amministratori che se ne infischiano del codice della strada!

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 22/09/2015 - 16:58

Io vado spesso in Svizzera... loro hanno il parcheggio collettivo che, purtroppo, gli italiani non sanno nemmeno cosa sia. E gli amministratori hanno tutto l'interesse affinchè non lo sappiano.

vinvince

Mar, 22/09/2015 - 18:15

.... perché le multe, secondo voi sono proporzionate al nostro tenore di vita ?

Ernestinho

Mar, 22/09/2015 - 18:21

Finisco per oggi. Sembra che l'attività principale dei Vigili Urbani sia quello di controllare gli eventuali "sgarri" nelle strisce blu trascurando le attività principali della sicurezza statale, vale a dire: i semafori, gli incolonnamenti, le curve ecc., dove se ne vedono di cotte e di crude!

vincenzo1956

Mar, 22/09/2015 - 19:05

@do ut des.La legge parla chiaro.Per ogni posto a pagamento deve esservi un posteggio non a pagamento NELLE IMMEDIATE VICINANZE.Il ragionamento che fai non capisco a cosa si voglia aggrappare.Le regole per valere devono essere bilaterali,non a uso e consumo di una sola parte

paolo1944

Mar, 22/09/2015 - 19:33

A Pisa si sono allargati fino all'Aurelia e ai monti pisani. Con la balla della "zona di traffico particolarmente difficile" sono andati in periferia, dove giacciono lande deserte di strisce blu, a Marina e Tirrenia, zona turistica, e dovunque sia possibile disegnare qualcosa di blu per terra. Uno schifo, ma i pisani se lo meritano, tanto voterebbero PCI_PDS_DS_PD anche se gli sequestrassero la casa (e ci manca poco).

Anonimo (non verificato)

cgf

Mer, 23/09/2015 - 00:13

certi parcheggi a Montecarlo la prima mezz'ora, in altri tutta la prima ora, è GRATIS!! Montecarlo Principato di Monaco dove lo spazio è poco e costa molto.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 23/09/2015 - 08:33

Questa è una truffa a tutti gli effetti contro il cittadino. Con quale titolo il comune 'affitta' aree che sono demanio pubblico? Pena una multa. Reato di pizzo ed estorsione, a mio avviso.

sakai389

Mer, 23/09/2015 - 08:44

Bellissima.... la prima cosa della mattina, da ridere. Mi dite voi, come faccio a dimostrare al vigile, che un'ora prima il parcheggio libero era tutto occupato ?

soldellavvenire

Mer, 23/09/2015 - 09:17

che parata di bananas! sebbene l'articolo spieghi chiaramente (strano per il giornale) che il motivo del l'annullamento di DUE delle TRENTA multe appioppate alla furbetta sia "mittente non chiaro", ecco levarsi i ragli d'ordinanza contro le strisce blu, che sono, è vero un contributo VOLONTARIO alle casse del comune, ma non per questo non aggirabile facendo uso, ad es. dei "mezzi pubblici" o nel caso della sanissima sig.ra Pigretti, del sanissimo cavallo di s.antonio

paolo1944

Mer, 23/09/2015 - 10:04

Caro soldel..... ( il solo sentirlo mi fa schifo, gli affamatori del mondo) il raglio d'ordinanza sinistrorso è il tuo, prono al potere. La legge prescrive che dove ci sono parcheggi a pagamento DEVONO esserci anche parcheggi liberi, magari anche a disco orario). I comuni se ne infischiano e applicano una tassa surrettizia che colpisce solo chi usa l'auto, spesso per lavoro. Se tu vuoi andare a piedi o in bici ( si vede che puoi) sono fattacci tuoi; non tutti devono seguire i tuoi gusti, spero. Cinese. E piantala con quel tono saputello di sinistra, ormai fa vomitare anche i tuoi compari.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 23/09/2015 - 15:51

@ soldellavvenire - non sono affatto un contributo volontario, sono un'imposizione che ha del pizzo e della truffa. Il terreno non è del comune è pubblico. Capisco i parcheggi a pagamento in un sito privato ma il demanio pubblico è già coperto dalla tassa di circolazione (per l'utilizzo delle strade) quindi non si capisce con quale diritto e principio il comune applichi un'ulteriore pizzo a chi sosta sul demanio pubblico. È diverso il discorso del disco orario, disegnato in modo da permettere un po' a tutti di parcheggiare e quindi quello ci può stare, ma non l'imposizione comunale sui veicoli che pagano già accise assurde via bollo e benzina.