I poliziotti salvano un clochard dall'incendio

E' accaduto a Napoli, l'uomo aveva acceso un fuoco per riscaldarsi ma le fiamme lo hanno investito. Salvato dall'intervento degli agenti

Un clochard che rischiava la vita in un incendio è stato salvato dall'intervento di due poliziotti a Napoli. È successo nella serata di sabato quando gli agenti hanno soccorso un 77enne che rischiava di venire completamente avvolto dalle fiamme.

È stato grazie al coraggio degli uomini delle forze dell’ordine se non s’è registrata una nuova vittima della solitudine e della disperazione, dopo il drammatico episodio di Avellino in cui ha perduto la vita un 43enne. Il senzatetto aveva trovato rifugio nell’ex stazione della funivia di Posillipo e aveva acceso un fuoco per riscaldarsi durante la notte con del materiale che è riuscito a trovare in strada. Però, durante la notte, in quel rifugio di fortuna è divampato l’incendio. I suoi stessi vestiti hanno preso fuoco.

Per fortuna, proprio in quel momento, s’è trovata a passare di lì una volante della polizia per un normale pattugliamento del territorio. Gli agenti hanno individuato il rogo nell’ex stazione e, scesi dall’auto, sono intervenuti. Le fiamme avevano già attecchito sui poveri panni del clochard e il 77enne ha rischiato seriamente di morire. I poliziotti, però, hanno estratto dall’auto di servizio un piccolo estintore e, utilizzando anche qualche vestito che l’uomo aveva ammonticchiato nel suo rifugio, sono riusciti a salvargli la vita.

Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco e gli uomini del 118 che hanno trasferito all’ospedale Fatebenefratelli il 77enne. Ne avrà per una decina di giorni, i medici gli hanno riscontrato ustioni di primo e secondo grado sul corpo. Hanno dovuto far ricorso alle cure sanitarie anche i poliziotti intervenuti, rimasti intossicati dal fumo.