I risultati choc dell'autopsia: "Pamela Mastropietro senza il 20% di pelle"

Si rafforza la pista dell'omicidio sul caso di Pamela Mastropietro. I dettagli dell'autopsia lasciano ipotizzare che sia anche stata strangolata

Le indagini sull'omicidio di Pamela Mastropietro proseguono. Gli inquirenti investigano un altro nigeriano che stava fuggendo in Svizzera con Awelima, uno dei presunti complici di Innocent Oseghale. Dopo gli esiti dell'autopsia si smorza la tesi dell'overdose come causa della morte.

I dettagli choc

L'esame autoptico - il secondo, effettuato da dottor Cingolani su nomina della procura - ha nuove e scioccanti dettagli. Ma in primis pare rafforzare la tesi dell'omicidio. Come spiega il gip, i risultati "inducono a ritenere superate le iniziali incertezze sulle cause della morte (omicidio o overdose), facendo propendere recisamente per l' ipotesi omicidiaria". La ragazza è stata trovata con la lingua "pinzata tra i denti", elemento che sosterrebbe "una sofferta asfissia per soffocamento". Elemento che unito al fatto che non sono stati rinvenuti i tessuti del collo - ipoteticamente rimossi per nascondere i segni di strangolamento - spalanche le porte all'accusa di omicidio. Nel decesso però avrebbe avuto un ruolo determinate le coltellate inferte "quando la giovane era ancora a cuore battente".

Nell'ordinanza riporta da Il Tempo si legge: "È emersa la presenza su un' ampia parte di cute di superficiali ferite da taglio parallele, ferite - si legge nell' ordinanza - che il dottor Tombolini (primo medico legale, ndr) ha ritenuto inferte in vita, quasi a voler infliggere sofferenze alla vittima, mentre il dottor Cingolani (il secondo nominata dalla Procura, ndr) ha ritenuto effettuate post mortem verosimilmente in relazione alle pratiche si sezionamento del cadavere". Non solo: Il fatto che "siano stati asportati 'ampi tratti di cute in zona vaginale e anali' che rafforzerebbe l' ipotesi suggestiva circa la volontà di celare un pregresso atto sessuale, cui si riconduce anche il rinvenimento di tracce di saliva su un capezzolo".

Un altro africano

Secondo quanto costruito dagli inquirenti Awelima, catturato e detenuto con Desmond Lucky, aveva organizzato la sua fuga dall' Hotel Recina di Montecassiano, struttura che ospta migranti per la onlus Acsim. Come riporta Il Tempo, nell'ordinanza di convalida del fermo si legge: "Così manifestando la propria volontà di abbandonare definitivamente il luogo dove viveva da oltre un anno". Insieme alla moglie si reca a Milano pronto a prendere un treno per la Svizzera. E con loro anche un altro africano: Djera. Awelima però viene arrestato al Burger King della stazione Centrale del capoluogo lombardo, prima di incontrare il conoscente a cui aveva riferito: "Per il prezzo (del biglietto, ndr) e tutto non preoccupatevi, ci penso io. Non so da quale binario parta il treno domattina. Quindi ti aspetto per comprare il biglietto". Djera chiede in che città andranno: "Chiasso".

Commenti
Ritratto di blackwater

blackwater

Gio, 22/02/2018 - 12:33

come mai non si è saputo più nulla dei feriti del Traini (tranne uno compagno di stanza di uno degli indagati); si cerca di nascondere qualcosa all'opinione pubblica fino a dopo le elezioni magari ? perchè - è solo una ipotesi - se alcuni dei feriti fossero già dei pregiudicati il pensiero ed il voto dell'uomo della strada rispetto alla intera vicenda di Macerata potrebbe virare e non poco. Mah, silenzio assoluto.

Libertà75

Gio, 22/02/2018 - 13:44

ma come? c'era gente che si era spesa venendo a dire che era una bufala la mancanza di parti del corpo esterne? Invece, si appalesa quello che già dissi in passato, tutto spinge verso l'idea di un tentato stupro, a cui è seguito il festival dell'orrore. Ovviamente, trattasi di femminicidio interrazziale, ma per i diversamente "non razzisti" questo non si può dire.

marcovenezia

Gio, 22/02/2018 - 14:18

Se ora che sono relativamente pochi fanno tanto male cosa faranno quando saranno molti di più?

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 22/02/2018 - 14:50

La galera è davvero troppo poco. La vita di quella gente è davvero sprecata, asportiamone gli organi buoni per donarlo a gente normale...pezzo a pezzo mica tutti insieme.

Ritratto di thunder

thunder

Gio, 22/02/2018 - 16:40

Quello che non comprendo, sono gli imbecilli compresi certi politici si fa per dire,che spingono per questa invasione, di questi delinquenti parassiti,questo e'l'approccio al paese che li ospita?se alle prossime votazioni sopravvive l'idea di sinistrume,questo paese e'morto!

veromario

Gio, 22/02/2018 - 16:59

da quando è successo il fatto cambiate versione ogni giorno.va bene che il lavoro va fatto durare,ma secondo me state esagerando.

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Gio, 22/02/2018 - 18:08

Questa vicenda,sta aprendo scenari sconvolgenti sull'impatto che i cosidetti migranti stanno avendo sulla nostra societa' e quindi sorge un dubbio ancora piu' inquietante:quante persone scomparse ogni anno in Italia,in verita' sono state fatte a pezzi,bruciate,sciolte nell'acido,proprio da questi "migranti"?

Triatec

Gio, 22/02/2018 - 18:09

veromario @ Chi si fa durare il lavoro? I giornalisti o gli investigatori che ancora non ci hanno fatto sapere chi, perchè, come, quando....

Vostradamus

Gio, 22/02/2018 - 18:24

Censura a 360 gradi, e tutto ciò che si vede

OttavioM.

Gio, 22/02/2018 - 18:44

Povera bambina. E pensare che subito delle anime belle sono corse in tv a dire che poteva essere morta di overdose.

paco51

Gio, 22/02/2018 - 18:45

Traini ha sbagliato..........

Oraculus

Gio, 22/02/2018 - 19:19

Sconcertanti dettagli sull'orrore con la quale Pamela ha dovuto confrontarsi...tutti gli implicati meritano quindi un ergastolo senza riduzione di pena...ed ognuno in un carcere diverso...alla merce' della giustizia carceraria...peccato che in Italia non vi sia un carcere con una piscina con squali e coccodrilli...ecco dove li metterei...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 22/02/2018 - 19:20

Pazienza ancora un pò, poi potranno dire tutta la verità. Mi sa che qualcuno deve nascondersi poi. DI certo è che gli hanno fatto fare una fine orrenda, la stessa che meriterebbero questi "eroi".

Vostradamus

Gio, 22/02/2018 - 19:46

Lingua pinzata tra i denti. Ecco perché non si sentivano le urla di dolore.

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 22/02/2018 - 19:57

balckwater babbeo comunistardo con 200 nicks- perche' non e' possibile che giorno dopo giorno appaia un babbeo che chieda di Traini eperche' non se ne parli ancora-, ma che cacchio vuoi sapere di Traini ribabbeo??? E' in galera e sappiamo vita morte e miracoli, nonche' il movente. Di che cacchio avete paura che il giornale possa far cambiare idea agli italiani e dirigere il voto mostrando il vostro tentativo di meticciamento programmato con delinquenti africani?? Gli italiani non sono idioti come voi, hanno gia' capito che siete da non votare a prescindere.

uberalles

Gio, 22/02/2018 - 20:15

un altro ancora? Era un'abitazione o un CARA?

giancristi

Gio, 22/02/2018 - 22:03

Si spera che i fautori della invasione, a cominciare dalla Boldrini e Delrio, siano trombati alle elezioni. Più si leggono dettagli sulla fine dalla povera Pamela, più ci si convince che è stata barbaramente uccisa dopo essere stata violentata. Più si prova per questi nigeriani.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 22/02/2018 - 22:11

Non parlatene più. Quando tutto sarà definito, allora non nascondete nulla, diteci la verità. Sapere il forse, adesso, non serve a nulla. poi escono le baggianate alla veromario.

g.l

Gio, 22/02/2018 - 23:19

Siete degli sciacalli.Non pensate ai poveri genitori che ogni giorno devono subire violenza nel sentire queste cose,sensibilità zero

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 22/02/2018 - 23:57

@veromario - ti dà fastidio che se ne parli? Meglio cercare da antifascista un capro espiatorio per deviare le discussioni, e le indagini? Sarai mario, ma di vero hai poco. Anche tu il classico komunsita che deve difendere i delinquenti clandestini?

VittorioMar

Ven, 23/02/2018 - 08:17

.ANDREBBERO GIUDICATI E CONDANNATI SECONDO LE LORO LEGGI TRIBALI !!