Immigrati, migliaia a Kos Traghetti centri d'accoglienza

Continua l’arrivo di profughi in Grecia dalla vicina Turchia. Rifugiati ospitati da navi e traghetti

È iniziato nell’isola greca di Kos l’imbarco di centinaia di profughi siriani sulla nave inviata venerdì dal governo per fungere da alloggio e da centro di identificazione dei richiedenti asilo che a migliaia sono giunti in questi giorni dalla vicina Turchia. Le autorità hanno ritardato di un giorno le operazioni d’imbarco nel timore di disordini tra gli immigrati che si accalcavano sul molo. Nella notte i siriani, a gruppi di 20, hanno cominicato a salire a bordo della "Eleftherios Venizelos", un traghetto che può accogliere 2.500 persone. Non si segnalano disordini, dopo le risse scoppiate ieri tra afghani, pakistani e iraniani per la precedenza nella coda sul molto. Le autorità greche hanno deciso di dare priorità ai siriani perchè sono in fuga dalla guerra nel
loro Paese e quindi il loro diritto all’asilo è di immediata evidenza, senza la necessità di lunghi accertamenti.

Intanto resta alta la tensione sull’isola greca di Kos, dove migliaia di immigrati giunti dalle coste della vicina Turchia attendono di andarsene e di assicurarsi un posto sulla "Eleftherios Venizelos", inviata dal governo per fungere da alloggio provvisorio e da centro di selezione per identificare quanti hanno diritto all’asilo. Stamani una cinquantina di immigrati, pakistani, afghani e iraniani, si sono scontrati tra loro colpendosi con bastoni improvvisati dopo essersi lanciati a vicenda pietre sotto gli occhi della polizia, che non è intervenuta. A scatenare la rissa, litigi sulla priorità nel turno per salire a bordo della "Venizelos", benchè le speranze di riusciri siano poche.

Commenti
Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 16/08/2015 - 10:11

scassa domenica 16 agosto 2015 Considerando la fuga di massa da zone di guerra e zone a basso reddito,considerando che per il 99% sono solo uomini ,sorge spontanea la madre di tutte le domande : perché solo uomini ? Lasciano le famiglie in braccio alla fame,miseria,violenza e senza speranza e scappano come conigli ,ma il loro paese chi lo difende ,la possibile rinascita chi tenta almeno di attuarla tirandosi su le maniche e combattendo per ciò che è tuo ? Si vedono solo uomini giovani ,con telefonini ,disprezzo e arroganza ! Noi siamo emigrati in condizioni peggiori e anche maltrattati,e abbiamo collaborato alla grandezza degli Stati che ci hanno aiutato . Questa marmaglia vuole solo ,SPRONATI da certi consigliori ,aiutarli a destabilizzare il mondo ....domandatevi perché . scassa.

Ritratto di Loudness

Loudness

Dom, 16/08/2015 - 10:19

Vedrete come pagheremo cara questa grande truffa...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 16/08/2015 - 10:44

Ma il problema non era la Libia? #Scassa Gli immigrati italiani, qualora si fossero permessi di giungere all'estero non invitati e sprovvisti di documenti sarebbero stati scaraventati fuori alla velocità della luce. Altro che hotel a tre stelle e bonus vari...Ergo, sarà l'ora di finirla con la logora retorica del "Anche noi siamo stati migranti.".

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Dom, 16/08/2015 - 11:00

Genocidio in atto. Poveri noi e i nostri figli e nipoti e pure gli idioti accecati dalla propaganda cattocomunista.

Solist

Dom, 16/08/2015 - 11:11

Scassa hai inquadrato alla perfezione la situazione e non posso che essere d'accordo! da come si sta evolvendo questo tragico evento non ci si può aspettare nulla di buono! il loro è un piano ben studiato per poterci sopraffare e i nostri governanti li aiutano dando loro accoglienza a 4 stelle! un giorno se ne pentiranno amaramente

Ritratto di falso96

falso96

Dom, 16/08/2015 - 11:19

Ma portateli in italia .. nei pochi hotel ancora disponibili o nelle seconde case (mare/monti) degli italiani ... cosi curano il giardinetto e vi pagano il riscaldamento,affitto,pulizia scale e/o piscina ... ecc ecc tutto a nostro beneficio

quapropter

Dom, 16/08/2015 - 11:23

Scassa: questo nick che è una provocazione? Tiremm innanz! I clandestini che arrivano in Grecia dalla Turchia sono momentaneamente alloggiati in alcuni traghetti. Mi sembrano già pronti per mandarceli in Italia

papik40

Dom, 16/08/2015 - 11:27

Prima o poi l'Europa sara' costretta a non piu' accogliere questi disperati e sara' costretta a far girovagare un barcone da un porto all'altro introducendo il "reato di immigrazione clandestina" come avviene nel sud est asiatico ed in Australia! I richiedenti asilo devono essere accolti dopo che avranno ottenuto l'assenso tramite consolato all'estero! Questo e' quanto avverra' ma se l'europa non si sveglia ed in primis Italia e Grecia si trovera' in casa una miriade di disperati disposti a tutto che creeranno un disastro di convivenza civile!!! Politici incaaci e "buonisti" continuate con la politica dell'accoglienza e sarete ricordati come esempio di cecita' politica o imbecillita'!

Marcolux

Dom, 16/08/2015 - 11:36

Fermate questo esodo, o per i Paesi governati da imbecilli, come Italia e Grecia sarà la fine. Sono le culle della civiltà e rischiano di soccombere sotto l'ondata islamica di stampo medioevale. Milioni di incapaci e parassiti, che non porteranno nessun beneficio. Vengono solo perchè questi sono i Paesi dei balocchi, dove tutto è dovuto. solo diritti e nessun dovere. Parassiti a vita, alle spalle dei cxxxxxxi che lavorano

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 16/08/2015 - 11:37

Sarà un caso, ma i due paesi pecore nere d'Europa, quelli che devono fare i compiti a casa, vengono lasciati soli in questa faccenda dagli onesti, dai virtuosi, dai campioni del mondo della tolleranza. A questo punto voglio vedere quando sarà l'inizio della guerra civile, perché fidatevi, ci si arriverà.

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 16/08/2015 - 11:38

la grecia di sicuro è stata ricattata, no clandestini? no aiuti!

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 16/08/2015 - 11:42

scassa domenica 16 agosto 2015 Ok menphis 35 ,ma dove è nascosto Colui che potrebbe ricacciarli con la velocità della luce ? In giro c'è troppo lassismo e opportunismo legato al solo recinto del proprio giardino . È morto solo il coraggio o ,e soprattutto,la dignità che erroneamente viene chiamato orgoglio ,oppure siamo già dei vinti senza saperlo ???un saluto scassa.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Dom, 16/08/2015 - 12:01

@Scassa. Solo uomini? Ma da dove prende questa informazione Gliela manda direttamente Salvini?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 16/08/2015 - 14:20

#stenos Mi assale un dubbio. Sino all'altro giorno la Grecia era uno di quei paesi che respingevano a muso duro i migranti. Con le cannonate, se necessario. Ora sembra essere divenuto il clone dell'Italia. Merito, anche lì, del sinistro governo?

Cheyenne

Dom, 16/08/2015 - 16:06

No merito della troika. Ormai i paraculo della UE sanno che italia e grecia sono le due pattumiere d'europa (meno la grecia), sgovernate

Cheyenne

Dom, 16/08/2015 - 16:07

miriadi di nullafacenti e perderemo quel poco di welfare e di convivenza civile che ci rimane. Sarà una jungla

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 16/08/2015 - 16:31

Anche dai Greci abbiamo qualcosa da imparare. Li hanno caricati su un traghetto per poterli IDENTIFICARE (un traghetto si puo paragonare ad un'isola) la famosa isola che Salvini citava un paio di mesi fa e che tutti si precipitarono subito a dire che NON C'È. Cosi chi non avra diritto NON verra sbarcato in Grecia!!! CAPITOOO!!!! Manca solo la seconda parte ovvero il riaccompagnamento col traghetto medesimo dei non aventi diritto, nel nostro caso in Libia, facendo accordi col governo di Bengasi magari in cambio di aiuti ANCHE MILITARI (che gli servono per combattere l'ISIS)e scaricarli li da dove poi come ci sono arrivati ritorneranno nei loro paesi. Saludos dal Nicaragua FELIX

Blueray

Dom, 16/08/2015 - 16:57

Quando il contenuto (clandestini africani e non solo) di uno o più contenitori (continente africano e non solo) è superiore alla capacità del nuovo contenitore ove si tenta di effettuare il travaso (Italia o Grecia o Europa), l'operazione non riesce, ed avviene la tracimazione del nuovo contenitore. Per evitare il disastro è necessario e ineludibile arrestare l'operazione in corso prima che avvenga la catastrofe. Coloro che sperano di trovare contenitori (case, ville, hotels, transatlantici, botti di Diogene ecc) sono dei poveri illusi o in perfetta malafede.

Dordolio

Dom, 16/08/2015 - 19:14

Ciompi, io quelli che sono arrivati qui da noi li vedo. Gente fisicamente prestante, ben nutrita con smartphone in una mano e Marlboro nell'altra, e praticamente tutti sono maschi. Ai tempi di mia nonna (guerra) sarebbero partiti donne e bambini, forse nemmeno i vecchi (qualcuno ricorda il termine SFOLLATI...???). Credo che nessuno o quasi avrebbe avuto da ridire per un'accoglienza temporanea a soggetti bisognosi. Questa invece è gente che ha investito denaro e un rischio calcolato per avere come premio un mantenimento A VITA da parte nostra.

killkoms

Dom, 16/08/2015 - 20:32

@ciompi,li hai visti i servizi in tv?ce ne saranno anche dallie parti tue (se abiti in Italia visto che ormai li hanno portati dappertutto)?quelli che stanno dove vivo io sono tutti uomini,giovani e con gli immancabili telefonini!

killkoms

Dom, 16/08/2015 - 20:35

@memphis35,sì!anche se tsipras,come comunista è meno ixxxxxxxe dei comunisti nostrani,(i peggiori d'europa perché sono solo comunisti e"non"cittadini del loro paese)!

killkoms

Dom, 16/08/2015 - 20:37

altro capitolo,ma la turchia cosa fà,a parte farli passare?provateci voi(ma anche dei cittadini ellenici) ad andare in canotto da kos (ma anche dal kastellorizo) in turchia,e vedrete come vi spareranno addosso a vista!