Immigrati, lo sfogo di un poliziotto: "Salute e sicurezza? Niente filtri"

Dai rischi di contagio ai buchi nei controlli di sicurezza. Il poliziotto di frontiera Daniele Contucci racconta la sua esperienza coi migranti

Mentre l'Europa prova a studiare nuove norme per mettere un freno all'emrgenza immigrazione, i nostri poliziotti continuano ad essere in prima linea sul fronte degli sbarchi. Uomini che in silenzio con la divisa addosso fanno un lavoro fondamentale per la nostra sicurezza. Ma qualcuno dopo anni vissuti tra gli immigrati si sfoga e denuncia i rischi che si corrono quando si ha davnti tutti i giorni il volto della disperazione. Daniele Contucci è uno dei poliziotti che per diverso tempo ha lavorato sul fronte dell'immigrazione. In un'intervista ad Affaritaliani racconta la sua esperienza: "La mia storia comincia quando facevo parte dell'U.R.I., l'unità specializzata di rapido intervento sull'immigrazione, dipendente dalla Direzione centrale di polizia di frontiera che coordina tutti gli uffici immigrazione in Italia e la missione Mare Nostrum ora Triton. Si tratta di un'unità creata dal prefetto Ronconi quando il ministro dell'Interno era Roberto Maroni per velocizzare le pratiche degli uffici immigrazione, poco prima dell'emergenza legata alla primavera araba e gli sbarchi dal Nordafrica, anche se gli arrivi di allora sono niente rispetto a quelli che ci sono adesso".

E ancora: "Venivamo impiegati in tutte le località italiane per emergenza immigrazione. Il nostro intervento è stato fondamentale per velocizzare le pratiche dei permessi di soggiorno che avevano un arretrato incredibile. Eravamo in una ventina, spesso impiegati al centro di accoglienza del Cara di Mineo, uno dei centri richiedenti asilo più grandi d'Europa. Facevamo "interviste" che duravano circa 20 minuti durante le quali ricostruivamo tutta la storia del migrante: generalità, stati attraversati e tutto il resto. Di fianco a noi c'era un interprete e veniva compilato un modello chiamato C3, che veniva poi inserito nel database e inviato alla commissione territoriale locale che dopo una serie di accertamenti decideva se concedere o meno l'asilo politico".

Poi arriva la denuncia: "Ho partecipato con altro personale allo sbarco di Augusta dello scorso giugno. Siamo stati un giorno e mezzo a trattare circa 1200 migranti, dei quali 66 con la scabbia e diversi con tubercolosi conclamata. Siamo entrati in contatto per 36 ore con queste persone senza l'equipaggiamento necessario. Nonostante i protocolli scandissero chiaramente i presidi da adottare per tutelare e preservare gli operatori dal contagio di agenti patologici infettivi quali scabbia, tubercolosi e altro, venivamo mandati allo sbaraglio con dei semplici guanti in lattice e mascherine monouso. Non ho nemmeno potuto vedere mio figlio appena nato fino al compimento del suo secondo mese di vita per evitare ogni possibile contagio. Finito tale periodo ogni incubazione si sarebbe conclamata, per cui solo allora e dopo essermi sottoposto ad analisi private ho potuto riabbracciare mio figlio. Una cosa che mi ha davvero creato una grande rabbia". Dopo questa esperienza l'agente ha deciso di denunciare i fatti: "Il 2 luglio ho convinto i colleghi a fare richiesta al direttore centrale per un controllo sanitario. Due giorni dopo il capo della Polizia Pansa emette una circolare dove si dice di sottoporre i colleghi a contatto con i flussi migratori a un test tubercolare, ribadendo in realtà due circolari esistenti del 2002 e del 2009, applicate da alcune questure ma non dalla Direzione centrale della Polizia di frontiera. Il 25 luglio poi il caso è diventato mediatico grazie alla Lega Nord e all'onorevole Molteni che ha presentato un'interrogazione parlamentare, alla quale il ministro Alfano non ha ancora risposto. Nel frattempo noi siamo stati fermati e demansionati. E' un momento difficile, per fortuna c'è il sostegno che mi ha dato la Lega che ha fatto esplodere mediaticamente il caso. Anche su Facebook tante persone mi seguono e mi sostengono".


Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 10/05/2015 - 10:20

La "missione" sarà costata molto a questo poliziotto. Ma, d'altra parte, abbiamo avuto la nostra bella convenienza. Risorse umane altamente qualificate: il più fesso è laureato, tutti gli altri sono premi Nobel per la fisica, chimica e medicina. Basta guardarli...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 10/05/2015 - 11:01

GIÀ, LE FORZE DELL'ORDINE SONO ABITUATE A UBBIDIR TACENDO ... MENTRE IL CITTADINO ELETTORE CONTRIBUENTE PAGANDO.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 10/05/2015 - 11:07

DITELO AD ALFANUCCIO KE PENSA SOLO AD INCREMENTARE IL FLUSSO !!

FRANZJOSEFF

Dom, 10/05/2015 - 11:12

DANIELE CONTUCCI ORA CHE CI SONO LE ELEZIONI E SONO ANCHE IMPORTRANTI PERCHE' VOI POLIZIOTTI E ALTRI COMPONENTI DELLE FF.OO. NON CONVINCETE A NON VOTARE SINISTRA? QUEI PARTITI O ASSOCIAZIONI CD UMANITARIE CHE HANNO TROVATO L'AMERICA A BOICOTTARLI DAGLI ITALIANI? IL PROBLEMA DEI CLANDESTINI VERREBBE IMMEDIATAMENTE CANCELLATO

Tarantasio.1111

Dom, 10/05/2015 - 11:13

Visto che al parlamento fanno solo danno...mandiamo Renzi e Alfano a fare questo lavoro di smistamento e...alla sera, rientrino pure presso le loro famiglie, accanto ai propri figli e mogli, con il pensiero: magari sono contagiato.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 10/05/2015 - 11:17

Questo è il frutto di un paese che ha perso il controllo sull'emissione della moneta, sul proprio destino economico e soprattutto politico. Abbiamo 3 primi ministri non eletti e nessuno si scandalizza. Che volete iniziare a scandalizzarvi per gli immigrati ora? Cos'altro deve succedere in Italia affinché la gente scenda in piazza? Vi debbono togliere il calcio permanentemente - così non avrete più diversivi?

FRANZJOSEFF

Dom, 10/05/2015 - 11:23

LE FORZE DELL'ORDINE DEVONO COMBATTENDO UBBIDIR E TACENDO MORIR. MA GLI ELETTORI PERCHE' DEVONO SEMPRE VOTARE SINISTRA E PARTITI ANCHE CD CATTOLICI CHE STANNO DISTRUGGENDO LA SOCIETA' ITALIANA? PERCHE' SONO CxxxxxxI E TRADITORI

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 10/05/2015 - 11:40

Perché i poliziotti non fanno sciopero? Con le parole ormai non si risolve nulla.E' tempo di agire, non di lamentarsi.

lucas2

Dom, 10/05/2015 - 11:43

Poliziotto di frontiera??? Questa è una novità. Abbiamo una frontiera?

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 10/05/2015 - 11:58

e che cavolo vuole da noi!?!?!?!? gli italiani stanno subendo l'invasione di schifosi clandestini. si rivolga direttamente all'africano alf-ANO o alla sboldrina

cicero08

Dom, 10/05/2015 - 12:02

al di là di ogni strumentalizzazione ecco di sicuro un ottimo motivo per attaccare Alfano & c.

mutuo

Dom, 10/05/2015 - 12:22

L'emergenza immigrati non ha fine ed è sempre più difficile gestirla. A rischio siamo tutti, militari poliziotti volontari e popolazione civile. I profughi vengono sbarcati dalle navi ed immediatamente caricati sugli autobus e distribuiti su tutto il territorio nazionale, praticamente senza alcun accertamento sanitario. Dobbiamo ringraziare esclusivamente la buona sorte, se ancora non sono esplose malattie infettive. Ma possiamo essere certi che non sia già accaduto, non stia accadendo ora o nel prossimo futuro?

FRANZJOSEFF

Dom, 10/05/2015 - 12:25

LUCAS2 LA FRONTIERA E' FINITA NEL 1918. VIVA QUEL SANGUE VERSATO. ONORE A QUEL SANGUE E LACRIME. ORA C'E' SOLTANTO A ROMA MxxxA

terzino

Dom, 10/05/2015 - 12:30

Come al solito.... carne da macello.L'importante è che facciano affari le Coop e tutte le associazioni a delinquere loro sodali.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

Anonimo (non verificato)

mrwatson52

Dom, 10/05/2015 - 12:33

Come cittadino, pretenderei (assurdità) che tutti gli appartenenti alle forze dell'ordine come piloti, medici, e tante altre categorie che hanno contatto con il pubblico e con la vita delle persone, che non debba mai essere messa in dubbio la loro sanità fisica,mentale e psichica. Cioè controlli periodici indipendentemente dal servizio svolto e fissare dei parametri di idoneità. Insomma anche test antidroga, alcolismo, o altri disturbi latenti. Indennità di trasferimenti, missioni, ed altri benefit sarebbe altro discorso da affrontare in separata sede.

mrwatson52

Dom, 10/05/2015 - 12:40

Da cittadino pretendo che appartenenti alle forze dell'ordine,medici, piloti, e altre categorie che hanno in mano la vita delle persone siano sane. E per sane intendo non solo fisicamente. Perciò la cosa più normale e banale sarebbe controlli a tappeto periodici ogni 3-4 mesi per verificare anche l'eventualità di una alterazione psichica. Insomma controlli di routine sanitari e soprattutto test antidroga, sull'alcolismo o altre gravi patologie latenti.

Anonimo (non verificato)

NON RASSEGNATO

Dom, 10/05/2015 - 13:17

Mi spiace per lei, ma ha solo doveri. I cari ospiti, al contrario, hanno solo diritti, compreso, pare, quello di impestarci. Ringraziamo il governo

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 10/05/2015 - 13:40

@cicero08 - Per non essere oggetto della sua ironia bisogna quindi occultare i rischi e i pericoli che l'invasione comporta. Ma non si preoccupi, credo che alfano il traditore avrà sempre la di lei solidarietà e condivisione nella sua azione distruttiva dell'Italia e degli italiani.

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 10/05/2015 - 13:59

E' ovvio.....nei loro paesi non esistono vaccinazioni per cui cosa pensate che che non possono essere malati!

primair

Dom, 10/05/2015 - 14:35

che schifo!! cosa deve subire un uomo delle forze dell'ordine sono anche sottopagati senza auto e benzina! siamo al massimo del degrado !! ma che futuro volete dare a questi migranti ?? se gli italiani si suicidano e vivono per strada !! siamo diventati un paese da terzo mondo!! dobbiamo uscire dall EU!!

Raoul Pontalti

Dom, 10/05/2015 - 20:07

Ignorante e scansafatiche questo pelandrone in divisa che preferirebbe restare a giocare al solitario con il PC in ufficio piuttosto che fare il lavoro per cui viene pagato con il denaro del contribuente. Paura di scabbia e TBC? ma non ci vai mica a letto con l'extracomunitario né te lo devi strusciare e neppure strofinare addosso un suo indumento, quindi i guanti di lattice sono più che sufficienti, così come la mascherina (meglio farla indossare all'interrogato che così evita di sparare a distanza le goccioline di Fluegge) Di quale quarantena parli poi per poter riabbracciare il figlio non si sa, se relativa alla TBC è una bufala: se dopo il periodo finestra si risulta positivi ciò non significa malattia ma solo avvenuta infezione e soprattutto con o senza malattia non si verifica comunque il contagio che necessita di caverne polmonari aperte. Con questi pelandroni ogni scusa è buona per marcare visita e noi paghiamo loro lo stipendio...

killkoms

Dom, 10/05/2015 - 22:41

@rapulpontalti,pensa che"pahiamo" anche 35 € a testa (e al giorno( per ogni villeggiante africano non invitato!

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 11/05/2015 - 12:04

Euterpe - I poliziotti non possono scioperare (anche se de facto hanno legato loro le mani e quindi e fanno spesso solo 'presenza' purtroppo).

risorgimento2015

Lun, 11/05/2015 - 17:56

Altro che la scabbia o ebola in AFRICA ancora gira la PESTE NERA e si trasmette anche via aria.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 11/05/2015 - 21:31

@Italia Nostra- Lo so che non possono scioperare, ma scioperare in barba al regolamento sarebbe un atto di ribellione, se solo fossero uniti.