Immigrato prende a sprangate il Crocifisso in piazza

Pomeriggio di terrore in provincia di Caserta: indiano armato distrugge l'icona sacra e poi mette a soqquadro il bar, arrestato SOSTIENI IL REPORTAGE SUI CRISTIANI SOTTO TIRO

Indiano impazzisce e prende a sprangate il Crocifisso in strada. Poi mette a soqquadro il bar in cui si era rifugiato, aggredendo i vigili urbani che erano arrivati nel locale pubblico per ricondurlo alla ragione.

È stata un pomeriggio di follia quella di ieri nella piazza di Carinaro, piccolo borgo dell’agro aversano in provincia di Caserta. Un uomo, immigrato di cittadinanza indiana, ha brandito una spranga e s’è scagliato con violenza contro il Crocifisso istallato in strada. L’ha colpito con sdegno irrazionale, più e più volte, inveendo e gridando frasi senza senso. Poi s’è rifugiato nel deposito di un bar, dove ha continuato la sua opera di distruzione, prendendosela con le scorte di liquori e bevande custodite nel piccolo locale.

Sul posto sono immediatamente arrivati i carabinieri. Prima di loro, erano intervenuti i vigili urbani che poco e nulla erano riusciti a fare contro la furia immotivata dell’immigrato. I militari hanno arrestato l’uomo e messo in condizioni di non nuocere, l’immigrato è stato trasferito al pronto soccorso del vicino ospedale di Aversa. Nella furia dell’assalto, infatti, era arrivato a procurarsi da solo numerose ferite.

Non è il primo episodio di intolleranza religiosa nell’area nord della Campania e in provincia di Caserta in particolare. A luglio scorso era stata letteralmente decapitata una statua ritraente papa Giovanni Paolo II a Villa Literno. Qualche anno fa, invece, venne deturpata, con scritte blasfeme e disegni ingiuriosi una statua di Padre Pio a Mondragone. Un episodio che scosse la cittadinanza e i tanti devoti del Frate di Pietrelcina, una cui statua – a Napoli – venne pure decapitata a gennaio di quest’anno.

Oggi i cristiani sono sotto tiro anche a casa nostra. Per questo vogliamo continuare a raccontare la tragedia di chi è vittima di violenza solo per la sua fede. Per farlo abbiamo bisogno di te
SOSTIENI IL REPORTAGE QUI www.gliocchidellaguerra.it

Commenti
Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mer, 12/10/2016 - 11:18

L'indiano non è impazzito, ha semplicemente perso i freni inibitori e ha compiuto un atto per lui assolutamente naturale e consone alla sua "cultura".Il qui pro quo è considerare le loro "usanze" come pietra di paragone.

maurizio50

Mer, 12/10/2016 - 11:48

Fino a quando dovremo continuare a sopportare i comportamenti bestiali dei cialtroni qui arrivati con la qualifica" profughi",che sono in realtà strabalordi desiderosi di farsi mantenere a vita dagli Italiani, ma di cui non intendono rispettare nè leggi, nè cultura, nè tradizioni???Aspettiamo la risposta dai vari Soloni che predicano la cosiddetta accoglienza, che in realtà significa prostrazione e assoggettamento a comportamenti incivili, messi in atto dai trogloditi che qui arrivano!!!!!

marcogd

Mer, 12/10/2016 - 11:54

L'Italia di Domani avanza!

macommmestiamo

Mer, 12/10/2016 - 12:27

niente da fare... questi sono pazzi nel dna.. soluzione unica e immediata fora di ball

Ritratto di MisterDD

MisterDD

Mer, 12/10/2016 - 12:29

maurizio50, profughi dall India? non sapevo che in india ci fossero guerre!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mer, 12/10/2016 - 13:04

Volevo spendere qualche parola sul termine "arrestato", che tante volte si legge su queste pagine relativamente alle preziose risorse che arricchiscono di cultura il nostro paese. "Arrestato" non significa nulla di quello che pensate. Significa invece "fatto salire in macchina, condotto in questura, o in caserma, per sottrarlo alle possibili reazioni dei "rassisti" italiani, e qui, dopo una telefonata al mediatore culturale o all'assistente sociale, immediatamente rilasciato". Ecco il corretto significato di "arrestato" quando si riferisce ad una preziosa risorsa in caso di reati come questi.

routier

Mer, 12/10/2016 - 13:07

Provate a chiedere alla scalmanato cosa succederebbe ad un italiano che in India prendesse a bastonate una vacca che gironzola per le strade di una città. Le scuse da parte dell'ambasciata indiana al nostro ministro di competenza, non sarebbero fuori luogo, ma per averla i nostri diplomatici dovrebbero avere gli zebedei.......!

Luigi Farinelli

Mer, 12/10/2016 - 13:21

Tra un po', Soros ci manderà le Femen dentro le chiese a bestemmiare, mimare atti erotici e insultare i fedeli IN NOME DELLA LIBERTA' E CONTRO L'OPPRESSIONE OMOFOBICA (è già accaduto più volte in Russia). Del resto, il libro paga di Soros annota pure di peggio, il chè è tutto dire! E pure allora ci sarà chi difenderà "le paladine della libertà" perché "non si può limitare la libertà delle persone a fare tutto ciò che dà loro soddisfazione e benessere", in pieno stile neo-malthusiano! Con l'approvazione dei "progressisti" e, naturalmente, delle "Pari Opportunità".

lavieenrose

Mer, 12/10/2016 - 13:33

Signore perdona loro perchè non sanno quelle che fanno.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mer, 12/10/2016 - 13:38

Consapevole che non tutti gli accoglienti senza se e senza ma sono tali a fin di bene ma per tornaconto, non mi stancherò di ricordare ai ben intenzionati che «il bene fatto male è peggiore del male fatto a regola d’arte». A fin di bene o per profitto, stiamo imbarcando di tutto: autentici richiedenti asilo, finti rifugiati, delinquenti incalliti informati del fatto che il Italia magistrati dediti al tanto peggio tanto meglio con loro saranno più che benevoli, minori che in massima parte finiscono nelle mani della delinquenza organizzata nostrana ecc. Così il bene fatto male è complice del male. Danneggia gli Italiani è danneggia gli immigrati; quelli meno protetti e ben intenzionati. Da entrambe le parti c’è chi non regge alla tensione ed esplode. Se l’Italia fosse, come si dice, la culla del diritto, sarebbe già in atto un’azione collettiva contro i responsabili di questa sciagurata gestione dell’immigrazione.

maurizio50

Mer, 12/10/2016 - 13:50

Egregio MisterDD,legga bene quanto da me scritto:il mio post aveva ad argomento il comportamento di tutti i cosiddetti "profughi" e che tali non sono.Cosa faccia poi l'indiano autore della bravata non è dato sapere e neppure ci riguarda: sarebbe cosa utile, comunque, che venisse rispedito di corsa in patria ad adorare le mucche sacre!!!!!!!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 12/10/2016 - 15:12

É; ADESSO NOI ASPETTIAMO I COMMENTI DELLA PROFESORESSA "CONVIENE" CHE CI RACCONTERA CHE NOI DOBBIAMO AVERE COMPRENSIONE PER UN "POVERO PROFUGO" SCAPPATO DAL MONSONE INDIANO; É CHE NOI DOBBIAMO ADATTARCI AD ESSERE SERVI DI QUESTA GENTE É CHE LORO SONO I NOSTRI PADRONI; SOLO CHE IO NON SONO PROTESO AD ESSERE SCHIAVO DI GENTE RETROGRADA É RIMASTA INDIETRO DI 1400 ANNI!É CHI MI DÁ UNO SCHIAFFO NE RICEVE DA ME 4!.

Tarantasio

Mer, 12/10/2016 - 16:13

OCCORRE SPECIFICARE CHE SI TRATTA DI UN INDIANO MUSSULMANO. GRAZIE

eglanthyne

Mer, 12/10/2016 - 16:22

Bravo Pasquale Esposito, cordialità Eglanthyne

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 12/10/2016 - 16:24

Pure l'Impero Romano finì con la distruzione delle sue vestigia ... corsi e ricorsi dell'avventura umana su questo granello che vagabonda nell'immensità dell'Universo.

Lennu

Mer, 12/10/2016 - 16:26

Papa Francesco, anche in questo tizio qui dobbiamo vedere Gesù? Praticamente Gesù che si prende a sprangate da solo...

myollnir

Mer, 12/10/2016 - 16:48

In India quasi un terzo sono musulmani. Ecco, capisco il crocefisso, ma gli indù non hanno nulla contro gli alcoolici. Non è che l'indiano in questione fa parte di quel terzo?

Ritratto di NEVERLAND

NEVERLAND

Mer, 12/10/2016 - 17:55

GLI INDIANI A CASA LORO STANNO 'BONI'. SE FIATANO, NON CI PENSANO DUE VOLTE A FARLI RICONGIUNGERE CON IL LORO DIO. SOLO DA NOI TUTTO E'CONCESSO A TUTTI. - (etaducsum) I buonisti, non comprenderanno mai il suo messaggio, sono accecati dalla 'bontà astratta'. Vota NO al referendum

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 12/10/2016 - 18:01

In India non c'è Guerra. Questo indiano è un delinquente. Non si merita la cittadinanza italiana. Si merita dieci anni di carcere. Si merita anche cento frustrate sul dorso pr fargli capire che in Italia non ci sono solo cristisni che si vogliono far sottomettere e cristiani che porgono l'altra guancia....ci sono anche cristiani che ti possono darti anche dei ceffoni solenni!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 12/10/2016 - 18:12

-----per quanto mi riguarda sto indiano poteva avere pure il visto turistico----non c'entra nulla con le risorse e boldrinate varie--ma ormai i destricoli conoscono solo ste due parole --ed al posto di commentare un articolo---ti sputano il solito mantra---povere testine

moshe

Mer, 12/10/2016 - 18:13

Nel mentre, il governo del ciarlatano sta pensando di dare residenza e cittadinanza a tutta la fogna che si è riversata in Italia. Meditate PiDioti, meditate !!!

Renee59

Mer, 12/10/2016 - 18:17

I fratelli di Francesco.

maricap

Mer, 12/10/2016 - 18:18

Cristiani coglio ni, quando mai capirete che gli state sul azz? Frateli e sorele Ahahahah L'uomo di bianco vestito, nonostante tutto, seguita con le sue formule pseudo magiche.

bruco52

Mer, 12/10/2016 - 19:58

L'indiano non era impazzito, ma persegue il disegno, inculcatogli dai suoi correligionari, dell'odio verso i cristiani e i loro simboli sacri... i sinistrati gongolano quando apprendono queste notizie, perché possono manifestare la loro anti-religiosità, e deridono gli altri che credono, che difendono le loro origini cristiane e la loro fede...per i sinistrati "la religione è l'oppio dei popoli", la oltraggiano, si professano atei, e negano l'esistenza di Dio, salvo poi chiederne il perdono un istante prima di morire "perché non si sa mai..."

pippofrancoarex...

Mer, 12/10/2016 - 21:05

Anche a questo BASTONATE E PASSI LUNGHI E BEN DISTESI e se non ti va bene torna a casa tua.Fan.....o

ziobeppe1951

Mer, 12/10/2016 - 21:33

elkid...18.12...hai ragione è solo un inf.eriore

forbot

Mer, 12/10/2016 - 21:46

Ma possibile che non c'era nessuno capace di prendere qualsiasi altra cosa e usarla a mò di spranga per difendere quel povero Cristo rompendogliela in testa? Avreste visto come sarebbe subito rinsavito! La polizia, che non può farlo, avrebbe ringraziato.- Italiani sveglia, perdinci !

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Mer, 12/10/2016 - 22:03

elkid 18:12 - Tu invece non ti ripeti mai vero? Certo che hai una bella faccia tosta.

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Mer, 12/10/2016 - 22:04

bruco52 19:58 - Ottimo commento.

Tuthankamon

Mer, 12/10/2016 - 22:34

Non ne avevamo a sufficienza degli spostati. Li importiamo anche!

Ritratto di elkid

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 13/10/2016 - 00:28

@Elkid - il motivo per cui tu difenda sempre i clandestini e offenda sempre gli italiani devo ancora capirlo. Dai sempre ragione ai clandestini, soprattutto se commettono reati. O sei contro la legge o sei un clandestino. Altre soluzioni non ce ne sono. Quale sei delle due? Comunque scegli sempre reato è. Quindi non fare nessuna morale agli altri, non scagliare la pietra se sei tu il primo a peccare.

massimopa61

Gio, 13/10/2016 - 01:11

Se a questo simpatico pidocchio indiano le forze dell'ordine potessero riservare un trattamento analogo a quello che lo stesso ha riservato al crocifisso, secondo me non lo farebbe più e, molto probabilmente, tornerebbe nel suo rognoso paese tra pezzenti e morti di fame. Sosteneva un grande economista del novecento che non esistono problemi irrisolvibili ma problemi che non si vogliono risolvere, ed io sono pienamente d'accordo.

edo1969

Gio, 13/10/2016 - 07:11

abbiamo riempito l'Italia di malati mentali, ora godiamoceli

Ritratto di fornacchia

fornacchia

Gio, 13/10/2016 - 08:40

Stanno purificando un territorio che considerano già loro.