Nel 2015 sbarcati in Europa oltre 350mila immigrati

Secondo i dati dell'Unhcr nel 2015 hanno attraversato il Mediterraneo oltre 366mila persone. Di queste la metà arriva dalla Siria

L'Unhcr, l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, ha diffuso i dati sulle persone che hanno attraversato il Meditarraneo nel 2015. Il dato, aggiornato al 7 agosto, parla di 366.402 persone che hanno affrontato un viaggio sui barconi. Di questi oltre 2800 sono morti nel tentativo di raggiungere le coste dell'Europa.

Sempre secondo l'Altro Commissariato la maggioranza degli immigrati sbarcati in Europa sono rifugiati in fuga da guerre e persecuzioni. La maggior parte di loro sono siriani, oltre il 50 per cento, seguiti dagli afghani, 15 per cento. La maggior parte di loro è sbarcata in Grecia e Italia. Nel corso dell'anno Atene ha accolto 244mila persone mentre l'Italia ne ha viste arrivare 119mila.

I racconti recenti della cronaca hanno mostrato che la via del mare non è la sola strada percorsa dai profughi. Nella sola giornata di giovedì 3 settembre, sempre secondo Unhcr, sono entrati in Macedonia, dalla Grecia, 5.600 persone, l'80 per cento siriani. Di questi solo 49 hanno presentato richiesta di asilo alle autorità macedoni, mentre gli altri hanno preferito proseguire lungo i Balcani, probabilmente diretti in Austria.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 08/09/2015 - 10:21

PIù CHE NELLA SOLA GERMANIA CHE NE HA OLTRE 400 MILA SOLAMENTE LEI.